Easyjet? No grazie! Cliccate e saprete perché

  Easyjet? No thanks! Click here to discover why

  Prius: ammiratela ma non compratela. Cliccate qui per scoprirne il motivo



BG CS DA DE EL EN ES ET FI FR HU IT LT LV MT NL PL PT RO SK SL SV BG CS DA DE EL EN ES ET FI FR HU IT LT LV MT NL PL PT RO SK SL SV


Indirizzo della Banca centrale europea

  

Guideline of the European Central Bank

  

del 20 settembre 2011

  

of 20 September 2011

  

sugli strumenti e sulle procedure di politica monetaria dell'Eurosistema

  

on monetary policy instruments and procedures of the Eurosystem

  

(rifusione)

  

(recast)

  

(BCE/2011/14)

  

(ECB/2011/14)

  

(2011/817/UE)

  

(2011/817/EU)

  

IL CONSIGLIO DIRETTIVO DELLA BANCA CENTRALE EUROPEA,

  

THE GOVERNING COUNCIL OF THE EUROPEAN CENTRAL BANK,

  

visto il trattato sul funzionamento dell’Unione europea e in particolare il primo trattino dell’articolo 127, paragrafo 2,

  

Having regard to the Treaty on the Functioning of the European Union, and in particular the first indent of Article 127(2) thereof,

  

visto lo statuto del Sistema europeo di banche centrali e della Banca centrale europea, in particolare il primo trattino dell’articolo 3.1, l’articolo 12.1, l’articolo 14.3, l’articolo 18.2 e l’articolo 20, primo paragrafo,

  

Having regard to the Statute of the European System of Central Banks and of the European Central Bank, and in particular the first indent of Article 3.1, and Articles 12.1, 14.3 and 18.2, and the first paragraph of Article 20 thereof,

  

considerando quanto segue:

  

Whereas:

  

(1) L’indirizzo BCE/2000/7 del 31 agosto 2000 sugli strumenti e sulle procedure di politica monetaria dell'Eurosistema [1] è stato modificato in modo sostanziale e a più riprese [2]. Esso deve ora essere nuovamente modificato ed è quindi opportuno provvedere, per ragioni di chiarezza, alla sua rifusione.

  

(1) Guideline ECB/2000/7 of 31 August 2000 on monetary policy instruments and procedures of the Eurosystem [1] has been substantially amended several times [2]. Since further amendments are to be made, it should be recast in the interests of clarity.

  

(2) Il conseguimento di una politica monetaria unica rende necessaria la definizione degli strumenti e delle procedure che devono essere utilizzati dall’Eurosistema nell’attuazione di tale politica secondo modalità uniformi in tutti gli Stati membri la cui moneta è l’euro.

  

(2) Achieving a single monetary policy entails defining the instruments and procedures to be used by the Eurosystem in order to implement such a policy in a uniform manner throughout the Member States whose currency is the euro.

  

(3) L’obbligo di verifica si riferisce a quelle disposizioni che comportano una modifica di tipo sostanziale rispetto all’Indirizzo BCE/2000/7,

  

(3) The verification obligation should only apply to those provisions that represent a substantive change compared to Guideline ECB/2000/7,

  

HA ADOTTATO IL PRESENTE INDIRIZZO:

  

HAS ADOPTED THIS GUIDELINE:

  

Articolo 1

  

Article 1

  

Principi, strumenti, procedure e criteri per l’attuazione della politica monetaria unica dell’Eurosistema

  

Principles, instruments, procedures and criteria for the implementation of the single monetary policy of the Eurosystem

  

La politica monetaria unica è attuata in conformità dei principi, degli strumenti, delle procedure e dei criteri specificati negli allegati I e II del presente indirizzo. Le banche centrali nazionali (BCN) adottano tutte le misure appropriate al fine di eseguire le operazioni di politica monetaria in conformità dei principi, degli strumenti, delle procedure e dei criteri specificati negli allegati I e II del presente indirizzo.

  

The single monetary policy shall be implemented in accordance with the principles, instruments, procedures and criteria specified in Annexes I and II to this Guideline. The national central banks (NCBs) shall take all the appropriate measures to carry out the monetary policy operations in accordance with the principles, instruments, procedures and criteria specified in Annexes I and II to this Guideline.

  

Articolo 2

  

Article 2

  

Verifica

  

Verification

  

Le BCN trasmettono alla Banca centrale europea (BCE), entro e non oltre l’ 11 ottobre 2011, informazioni dettagliate riguardo ai testi e alle modalità con le quali intendono ottemperare alle disposizioni di cui al presente indirizzo che comportano modifiche di tipo sostanziale rispetto all’Indirizzo BCE/2000/7.

  

The NCBs shall forward to the European Central Bank (ECB) by 11 October 2011, at the latest, details of the texts and means by which they intend to comply with those of the provisions of this Guideline that represent substantive changes compared to Guideline ECB/2000/7.

  

Articolo 3

  

Article 3

  

Abrogazione

  

Repeal

  

1. L’Indirizzo BCE/2000/7 è abrogato a decorrere dal 1o gennaio 2012.

  

1. Guideline ECB/2000/7 is repealed from 1 January 2012.

  

2. I riferimenti all’indirizzo abrogato sono da interpretarsi come riferimenti al presente indirizzo.

  

2. References to the repealed Guideline shall be construed as references to this Guideline.

  

Articolo 4

  

Article 4

  

Disposizioni finali

  

Final provisions

  

1. Il presente indirizzo entra in vigore due giorni dopo la sua adozione.

  

1. This Guideline shall enter into force 2 days after its adoption.

  

2. Il presente indirizzo si applica a partire dal 1o dicembre 2012.

  

2. This Guideline shall apply from 1 January 2012.

  

Articolo 5

  

Article 5

  

Destinatari

  

Addressees

  

Tutte le banche centrali dell’Eurosistema sono destinatarie del presente indirizzo.

  

This Guideline is addressed to all Eurosystem central banks.

  

  

  

Fatto a Francoforte sul Meno, il 20 settembre 2011

  

Done at Frankfurt am Main, 20 September 2011.

  

Per il Consiglio direttivo della BCE

  

For the Governing Council of the ECB

  

Il presidente della BCE

  

The President of the ECB

  

Jean-Claude Trichet

  

Jean-Claude Trichet

  

[1] GU L 310 dell'11.12.2000, pag. 1.

  

[1] OJ L 310, 11.12.2000, p. 1.

  

[2] Cfr. l’allegato III.

  

[2] See Annex III.

  

--------------------------------------------------

  

--------------------------------------------------

  

ALLEGATO I

  

ANNEX I

  

ATTUAZIONE DELLA POLITICA MONETARIA NELL’AREA DELL’EURO

  

THE IMPLEMENTATION OF MONETARY POLICY IN THE EURO AREA

  

Caratteristiche generali degli strumenti e delle procedure di politica monetaria dell’Eurosistema

  

General documentation on Eurosystem monetary policy instruments and procedures

  

INDICE

  

CONTENTS

  

INTRODUZIONE

  

INTRODUCTION

  

CAPITOLO 1 — SINTESI DELL'ASSETTO OPERATIVO DELLA POLITICA MONETARIA

  

CHAPTER 1 — OVERVIEW OF THE MONETARY POLICY FRAMEWORK

  

1.1. Il Sistema europeo di banche centrali

  

1.1. The European System of Central Banks

  

1.2. Obiettivi dell’Eurosistema

  

1.2. Objectives of the Eurosystem

  

1.3. Strumenti di politica monetaria dell’Eurosistema

  

1.3. Eurosystem monetary policy instruments

  

1.3.1. Operazioni di mercato aperto

  

1.3.1. Open market operations

  

1.3.2. Operazioni attivabili su iniziativa delle controparti

  

1.3.2. Standing facilities

  

1.3.3. Riserva obbligatoria

  

1.3.3. Minimum reserves

  

1.4. Controparti

  

1.4. Counterparties

  

1.5. Attività sottostanti

  

1.5. Underlying assets

  

1.6. Modifiche all’assetto della politica monetaria

  

1.6. Modifications to the monetary policy framework

  

CAPITOLO 2 — CONTROPARTI AMMESSE

  

CHAPTER 2 — ELIGIBLE COUNTERPARTIES

  

2.1. Criteri generali di idoneità

  

2.1. General eligibility criteria

  

2.2. Selezione delle controparti per le aste veloci e le operazioni bilaterali

  

2.2. Selection of counterparties for quick tenders and bilateral operations

  

2.3. Sanzioni in caso di inosservanza degli obblighi di controparte

  

2.3. Sanctions in the event of non-compliance with counterparty obligations

  

2.4. Sospensione, limitazione o esclusione per motivi prudenziali o in casi di inadempienza

  

2.4. Possible measures on the grounds of prudence or following an event of default

  

2.4.1. Misure basate su motivi prudenziali

  

2.4.1 Measures on the grounds of prudence

  

2.4.2. Misure conseguenti ad un caso di inadempienza

  

2.4.2. Measures following the event of default

  

2.4.3. Applicazione proporzionata e non discriminatoria delle misure discrezionali

  

2.4.3. Proportionate and non-discriminatory application of discretionary measures

  

CAPITOLO 3 — OPERAZIONI DI MERCATO APERTO

  

CHAPTER 3 — OPEN MARKET OPERATIONS

  

3.1. Operazioni temporanee

  

3.1. Reverse transactions

  

3.1.1. Considerazioni di carattere generale

  

3.1.1. General considerations

  

3.1.2. Operazioni di rifinanziamento principali

  

3.1.2. Main refinancing operations

  

3.1.3. Operazioni di rifinanziamento a più lungo termine

  

3.1.3. Longer-term refinancing operations

  

3.1.4. Operazioni temporanee di regolazione puntuale

  

3.1.4. Fine-tuning reverse operations

  

3.1.5. Operazioni temporanee di tipo strutturale

  

3.1.5. Structural reverse operations

  

3.2. Operazioni definitive

  

3.2. Outright transactions

  

3.2.1. Tipologia dello strumento

  

3.2.1. Type of instrument

  

3.2.2. Natura giuridica

  

3.2.2. Legal nature

  

3.2.3. Determinazione dei prezzi

  

3.2.3. Price terms

  

3.2.4. Altre caratteristiche operative

  

3.2.4. Other operational features

  

3.3. Emissione di certificati di debito della BCE

  

3.3. Issuance of ECB debt certificates

  

3.3.1. Tipologia dello strumento

  

3.3.1. Type of instrument

  

3.3.2. Natura giuridica

  

3.3.2. Legal nature

  

3.3.3. Determinazione degli interessi

  

3.3.3. Interest terms

  

3.3.4. Altre caratteristiche operative

  

3.3.4. Other operational features

  

3.4. Operazioni di swap in valuta

  

3.4. Foreign exchange swaps

  

3.4.1. Tipologia dello strumento

  

3.4.1. Type of instrument

  

3.4.2. Natura giuridica

  

3.4.2. Legal nature

  

3.4.3. Valuta e tasso di cambio

  

3.4.3. Currency and exchange rate terms

  

3.4.4. Altre caratteristiche operative

  

3.4.4. Other operational features

  

3.5. Raccolta di depositi a tempo determinato

  

3.5. Collection of fixed-term deposits

  

3.5.1. Tipologia dello strumento

  

3.5.1. Type of instrument

  

3.5.2. Natura giuridica

  

3.5.2. Legal nature

  

3.5.3. Determinazione degli interessi

  

3.5.3. Interest terms

  

3.5.4. Altre caratteristiche operative

  

3.5.4. Other operational features

  

CAPITOLO 4 — OPERAZIONI ATTIVABILI SU INIZIATIVA DELLE CONTROPARTI

  

CHAPTER 4 — STANDING FACILITIES

  

4.1. Operazioni di rifinanziamento marginale

  

4.1. The marginal lending facility

  

4.1.1. Tipologia dello strumento

  

4.1.1. Type of instrument

  

4.1.2. Natura giuridica

  

4.1.2. Legal nature

  

4.1.3. Criteri di accesso

  

4.1.3. Access conditions

  

4.1.4. Durata e tasso d’interesse

  

4.1.4. Maturity and interest terms

  

4.1.5. Sospensione dell’accesso al rifinanziamento marginale

  

4.1.5. Suspension of the facility

  

4.2. Operazioni di deposito presso la banca centrale

  

4.2. The deposit facility

  

4.2.1. Tipologia dello strumento

  

4.2.1. Type of instrument

  

4.2.2. Natura giuridica

  

4.2.2. Legal nature

  

4.2.3. Criteri di accesso

  

4.2.3. Access conditions

  

4.2.4. Durata e tasso di interesse

  

4.2.4. Maturity and interest terms

  

4.2.5. Sospensione dell’accesso ai depositi presso la banca centrale

  

4.2.5. Suspension of the facility

  

CAPITOLO 5 — PROCEDURE

  

CHAPTER 5 — PROCEDURES

  

5.1. Procedure d’asta

  

5.1. Tender procedures

  

5.1.1. Considerazioni di carattere generale

  

5.1.1. General considerations

  

5.1.2. Calendario delle operazioni d’asta

  

5.1.2. Tender operations calendar

  

5.1.3. Annuncio delle operazioni d’asta

  

5.1.3. Announcement of tender operations

  

5.1.4. Preparazione e presentazione delle offerte da parte delle controparti

  

5.1.4. Preparation and submission of bids by counterparties

  

5.1.5. Procedure di aggiudicazione d’asta

  

5.1.5. Tender allotment procedures

  

5.1.6. Annuncio dei risultati d’asta

  

5.1.6. Announcement of tender results

  

5.2. Procedure per le operazioni bilaterali

  

5.2. Procedures for bilateral operations

  

5.2.1. Considerazioni di carattere generale

  

5.2.1. General considerations

  

5.2.2. Contatto diretto con le controparti

  

5.2.2. Direct contact with counterparties

  

5.2.3. Operazioni effettuate nelle borse valori e tramite operatori di mercato

  

5.2.3. Operations executed through stock exchanges and market agents

  

5.2.4. Annuncio di operazioni bilaterali

  

5.2.4. Announcement of bilateral operations

  

5.2.5. Giornate operative

  

5.2.5. Operating days

  

5.3. Procedure di regolamento

  

5.3. Settlement procedures

  

5.3.1. Considerazioni di carattere generale

  

5.3.1. General considerations

  

5.3.2. Regolamento delle operazioni di mercato aperto

  

5.3.2. Settlement of open market operations

  

5.3.3. Procedure di fine giornata

  

5.3.3. End-of-day procedures

  

CAPITOLO 6 — ATTIVITÀ IDONEE

  

CHAPTER 6 — ELIGIBLE ASSETS

  

6.1. Considerazioni di carattere generale

  

6.1. General considerations

  

6.2. Specifiche di idoneità delle attività sottostanti

  

6.2. Eligibility specifications for underlying assets

  

6.2.1. Criteri di idoneità delle attività negoziabili

  

6.2.1. Eligibility criteria for marketable assets

  

6.2.2. Criteri di idoneità per le attività non negoziabili

  

6.2.2. Eligibility criteria for non-marketable assets

  

6.2.3. Requisiti aggiuntivi per l’utilizzo delle attività idonee

  

6.2.3. Additional requirements for the use of eligible assets

  

6.3. Quadro di riferimento dell’Eurosistema per la valutazione della qualità creditizia (ECAF)

  

6.3. Eurosystem credit assessment framework

  

6.3.1. Elementi e ambito di applicazione

  

6.3.1. Scope and elements

  

6.3.2. Definizione degli elevati standard di credito per le attività negoziabili

  

6.3.2. Establishment of high credit standards for marketable assets

  

6.3.3. Definizione di elevati standard di credito per le attività non negoziabili

  

6.3.3. Establishment of high credit standards for non-marketable assets

  

6.3.4. Criteri di accettazione dei sistemi di valutazione della qualità creditizia

  

6.3.4. Acceptance criteria for credit assessment systems

  

6.3.5. Verifica dei risultati dei sistemi di valutazione della qualità creditizia

  

6.3.5. Performance monitoring of credit assessment systems

  

6.4. Misure per il controllo dei rischi

  

6.4. Risk control measures

  

6.4.1. Principi generali

  

6.4.1. General principles

  

6.4.2. Misure per il controllo dei rischi delle attività negoziabili

  

6.4.2. Risk control measures for marketable assets

  

6.4.3. Misure per il controllo dei rischi delle attività non negoziabili

  

6.4.3. Risk control measures for non-marketable assets

  

6.5. Principi di valutazione delle attività sottostanti

  

6.5. Valuation principles for underlying assets

  

6.5.1. Attività negoziabili

  

6.5.1. Marketable assets

  

6.5.2. Attività non negoziabili

  

6.5.2. Non-marketable assets

  

6.6. Utilizzo di attività idonee tra paesi dell’UE

  

6.6. Cross-border use of eligible assets

  

6.6.1. Modello di banche centrali corrispondenti

  

6.6.1. Correspondent central banking model

  

6.6.2. Collegamenti tra sistemi di regolamento dei titoli

  

6.6.2. Links between securities settlement systems

  

6.7. Accettazione di garanzie non denominate in euro in date circostanze

  

6.7. Acceptance of non-euro-denominated collateral in contingencies

  

CAPITOLO 7 — RISERVA OBBLIGATORIA

  

CHAPTER 7 — MINIMUM RESERVES

  

7.1. Considerazioni di carattere generale

  

7.1. General considerations

  

7.2. Istituzioni soggette a riserva obbligatoria

  

7.2. Institutions subject to minimum reserve requirements

  

7.3. Determinazione dell’obbligo di riserva

  

7.3. Determination of minimum reserves

  

7.3.1. Aggregato soggetto a riserva e aliquote di riserva

  

7.3.1. Reserve base and reserve ratios

  

7.3.2. Calcolo della riserva dovuta

  

7.3.2. Calculation of reserve requirements

  

7.4. Mantenimento delle riserve

  

7.4. Maintenance of reserve holdings

  

7.4.1. Periodo di mantenimento

  

7.4.1. Maintenance period

  

7.4.2. Detenzione delle riserve

  

7.4.2. Reserve holdings

  

7.4.3. Remunerazione delle riserve

  

7.4.3 Remuneration of reserve holdings

  

7.5. Segnalazione, notifica e verifica dell’aggregato soggetto a riserva

  

7.5. Reporting, acknowledgement and verification of the reserve base

  

7.6. Inosservanza degli obblighi di riserva

  

7.6. Non-compliance with minimum reserve obligations

  

APPENDICE 1 — Esempi di operazioni e procedure di politica monetaria

  

APPENDIX 1 — Examples of Monetary Policy Operations and Procedures

  

APPENDICE 2 — Glossario

  

APPENDIX 2 — Glossary

  

APPENDICE 3 — Selezione delle controparti per le operazioni in cambi e di swap in valuta per fini di politica monetaria

  

APPENDIX 3 — Selection of counterparties for foreign exchange intervention operations and foreign exchange swaps for monetary policy purposes

  

APPENDICE 4 — Sistema di segnalazione delle statistiche monetarie e bancarie della banca centrale europea

  

APPENDIX 4 — The reporting framework for the money and banking statistics of the European Central Bank

  

APPENDICE 5 — I siti Internet dell’Eurosistema

  

APPENDIX 5 — The Eurosystem Websites

  

APPENDICE 6 — Procedure e sanzioni applicabili in caso di inosservanza degli obblighi delle controparti

  

APPENDIX 6 — Procedures and sanctions to be applied in the event of non-compliance with counterparty obligations

  

APPENDICE 7 — Costituzione di valide tutele per i crediti

  

APPENDIX 7 — Creation of a valid security over credit claims

  

Siglario

  

Abbreviations

  

BCE Banca centrale europea

  

CCBM correspondent central banking model

  

BCN banca centrale nazionale

  

CET Central European Time

  

CCBM modello di banche centrali corrispondenti (correspondent central banking model)

  

CIs credit institutions

  

CE Comunità europea

  

CRD Capital Requirements Directive

  

CEE Comunità economica europea

  

CSD central securities depository

  

DGMR strumento di debito garantito da mutui residenziali

  

EC European Community

  

ECAF quadro di riferimento dell’Eurosistema per la valutazione della qualità creditizia (Eurosystem credit assessment framework)

  

ECAF Eurosystem credit assessment framework

  

ECAI istituzione esterna specializzata nella valutazione del merito di credito (external credit assessment institution)

  

ECAI external credit assessment institution

  

ESP ente del settore pubblico

  

ECB European Central Bank

  

ICAS sistema di valutazione interno (in-house credit assessment system)

  

EEA European Economic Area

  

IFM istituzioni finanziarie monetarie

  

EEC European Economic Community

  

IRB sistema basato sui rating interni (internal ratings-based system)

  

ESA 95 European System of Accounts 1995

  

ISIN numero internazionale di identificazione dei titoli (International Securities Identification Number)

  

ESCB European System of Central Banks

  

OICVM organismo di investimento collettivo in valori mobiliari

  

EU European Union

  

PD probabilità di inadempienza (probability of default)

  

ICAS in-house credit assessment system

  

RdM resto del mondo

  

ICSD international central securities depository

  

RT strumento di rating (rating tool)

  

IDC intraday credit

  

RTGS regolamento lordo in tempo reale (real-time gross settlement)

  

IRB internal ratings-based system

  

SDA sistema di deposito accentrato

  

ISIN International Securities Identification Number

  

SDAI sistema di deposito accentrato internazionale

  

MFI monetary financial institution

  

SEBC Sistema europeo di banche centrali

  

MMF money market fund

  

SEC 95 Sistema europeo dei conti 1995

  

NCB national central bank

  

SEE Spazio economico europeo

  

PD probability of default

  

SSS sistema di regolamento dei titoli (securities settlement system)

  

PSE public sector entity

  

TARGET il sistema trans-europeo automatico di trasferimento espresso con regolamento lordo in tempo reale, come definito nell’indirizzo BCE/2005/16

  

RMBD retail mortgage-backed debt instrument

  

TARGET2 il sistema trans-europeo automatico di trasferimento espresso con regolamento lordo in tempo reale, come definito nell’indirizzo BCE/2007/2

  

RoW rest of the world

  

UE Unione europea

  

RT rating tool

  

Introduzione

  

RTGS real-time gross settlement

  

Questo documento presenta l’assetto operativo scelto dall’Eurosistema per la politica monetaria unica dell’area dell’euro. Il documento, che forma parte integrante del quadro normativo dell’Eurosistema per gli strumenti e le procedure di politica monetaria, intende illustrare le "caratteristiche generali" degli strumenti e delle procedure di politica monetaria dell’Eurosistema e, in particolare, fornire alle controparti le informazioni necessarie per la conduzione della politica monetaria dell’Eurosistema.

  

SSS securities settlement system

  

Questo documento non conferisce, di per sé, diritti alle controparti né impone obblighi. Le caratteristiche giuridiche del rapporto tra l’Eurosistema e le sue controparti sono specificate in appositi accordi contrattuali o disposizioni regolamentari.

  

TARGET the Trans-European Automated Real-time Gross settlement Express Transfer system, as defined in Guideline ECB/2005/16

  

Questo documento si divide in sette capitoli. Il capitolo 1 offre una sintesi dell’assetto operativo della politica monetaria dell’Eurosistema. Nel capitolo 2 vengono fissati i criteri di ammissibilità per le controparti che parteciperanno alle operazioni di politica monetaria dell’Eurosistema. Il capitolo 3 descrive le operazioni di mercato aperto, mentre il capitolo 4 illustra le operazioni attivabili su iniziativa delle controparti che verranno rese disponibili. Il capitolo 5 chiarisce le procedure seguite nell’attuazione degli interventi di politica monetaria. Nel capitolo 6 vengono definiti i criteri di idoneità delle attività sottostanti le operazioni di politica monetaria. Il capitolo 7 illustra il regime di riserva obbligatoria dell’Eurosistema.

  

TARGET2 the Trans-European Automated Real-time Gross settlement Express Transfer system, as defined in Guideline ECB/2007/2

  

Gli allegati contengono esempi di operazioni di politica monetaria, un glossario, i criteri per la selezione delle controparti negli interventi sui mercati dei cambi dell’Eurosistema e una presentazione dello schema di rilevazione per le statistiche monetarie e bancarie della Banca centrale europea, la lista dei siti Internet dell’Eurosistema, una descrizione delle procedure e delle sanzioni da applicare nei casi di inadempienza degli obblighi delle controparti, nonché gli ulteriori requisiti legali per la costituzione di valide tutele per i crediti quando questi ultimi sono utilizzati come garanzie nelle operazioni con l’Eurosistema.

  

UCITS undertaking for collective investment in transferable securities

  

CAPITOLO 1

  

Introduction

  

SINTESI DELL’ASSETTO OPERATIVO DELLA POLITICA MONETARIA

  

This document presents the operational framework chosen by the Eurosystem for the single monetary policy in the euro area. The document, which forms part of the Eurosystem’s legal framework for monetary policy instruments and procedures, is intended to serve as the "General Documentation" on the monetary policy instruments and procedures of the Eurosystem, and is aimed, in particular, at providing counterparties with the information they need in relation to the Eurosystem’s monetary policy framework.

  

1.1. Il sistema europeo di banche centrali

  

The General Documentation in itself neither confers rights nor imposes obligations on counterparties. The legal relationship between the Eurosystem and its counterparties is established in appropriate contractual or regulatory arrangements.

  

Il Sistema europeo di banche centrali (SEBC) è composto dalla Banca centrale europea (BCE) e dalle banche centrali degli Stati membri dell’UE [1]. Le attività del SEBC sono svolte ai sensi del trattato sul funzionamento dell’Unione europea (di seguito il "trattato") e dello statuto del Sistema europeo di banche centrali e della Banca centrale europea (di seguito lo "statuto del SEBC"). Il SEBC è governato dagli organi decisionali della BCE. A tale riguardo, il consiglio direttivo della BCE è responsabile della formulazione della politica monetaria, mentre al Comitato esecutivo è demandata l’attuazione della politica monetaria secondo le decisioni e gli indirizzi stabiliti dal consiglio direttivo. Nella misura ritenuta possibile e appropriata e al fine di assicurare efficienza operativa, la BCE fa ricorso alle BCN [2] per svolgere le operazioni che rientrano tra i compiti dell'Eurosistema. Le BCN, se necessario per l’attuazione della politica monetaria, possono condividere singole informazioni tra i membri dell'Eurosistema, come ad esempio dati operativi connessi alle controparti che partecipano alle operazioni dell’Eurosistema [3]. Le operazioni di politica monetaria dell’Eurosistema sono attuate in base a termini e condizioni uniformi in tutti gli Stati membri [4].

  

This document is divided into seven chapters. Chapter 1 gives an overview of the operational framework for the monetary policy of the Eurosystem. In Chapter 2, eligibility criteria for counterparties taking part in Eurosystem monetary policy operations are specified. Chapter 3 describes open market operations, while Chapter 4 presents the standing facilities available to counterparties. Chapter 5 specifies procedures applied in the execution of monetary policy operations. In Chapter 6, the eligibility criteria for underlying assets in monetary policy operations are defined. Chapter 7 presents the Eurosystem’s minimum reserve system.

  

1.2. Obiettivi dell’eurosistema

  

The appendices contain examples of monetary policy operations, a glossary, criteria for the selection of counterparties for Eurosystem foreign exchange intervention operations, a presentation of the reporting framework for the money and banking statistics of the European Central Bank, a list of the Eurosystem websites, a description of the procedures and sanctions to be applied in the event of non-compliance with counterparty obligations and additional legal requirements for the creation of valid security over credit claims when these are used as collateral with the Eurosystem.

  

L’obiettivo primario dell’Eurosistema è il mantenimento della stabilità dei prezzi, così come sancito nell’articolo 127, paragrafo 1, del trattato. Fatto salvo l’obiettivo primario della stabilità dei prezzi, l’Eurosistema deve sostenere le politiche economiche generali dell'Unione. Nel perseguimento dei propri obiettivi l’Eurosistema deve agire in conformità del principio di un’economia di mercato aperta e in libera concorrenza, favorendo un’efficiente allocazione delle risorse.

  

CHAPTER 1

  

1.3. Strumenti di politica monetaria dell’eurosistema

  

OVERVIEW OF THE MONETARY POLICY FRAMEWORK

  

Per il raggiungimento dei propri obiettivi, l’Eurosistema ha a disposizione un insieme di strumenti di politica monetaria; conduce operazioni di mercato aperto, offre operazioni attivabili su iniziativa delle controparti e impone agli enti creditizi di detenere riserve obbligatorie su conti presso l’Eurosistema.

  

1.1. The European System of Central Banks

  

1.3.1. Operazioni di mercato aperto

  

The European System of Central Banks (ESCB) consists of the European Central Bank (ECB) and the central banks of the EU Member States [1]. The activities of the ESCB are carried out in accordance with the Treaty on the Functioning of the European Union and the Statute of the European System of Central Banks and of the European Central Bank (hereinafter the "Statute of the ESCB"). The ESCB is governed by the decision-making bodies of the ECB. In this respect, the Governing Council of the ECB is responsible for the formulation of monetary policy, while the Executive Board is empowered to implement monetary policy according to the decisions made and guidelines laid down by the Governing Council. To the extent deemed possible and appropriate and with a view to ensuring operational efficiency, the ECB has recourse to the NCBs [2] for carrying out the operations which form part of the tasks of the Eurosystem. The NCBs may, if necessary for the implementation of monetary policy, share amongst the Eurosystem members individual information, such as operational data, related to counterparties participating in Eurosystem operations [3]. The Eurosystem’s monetary policy operations are executed under uniform terms and conditions in all Member States [4].

  

Le operazioni di mercato aperto svolgono un ruolo importante nella politica monetaria dell’Eurosistema al fine di controllare i tassi di interesse, determinare le condizioni di liquidità sul mercato e segnalare l’orientamento della politica monetaria. L’Eurosistema dispone di cinque tipologie di strumenti per la conduzione delle operazioni di mercato aperto. Lo strumento più importante è rappresentato dalle operazioni temporanee (da attuarsi sulla base di contratti di vendita/acquisto a pronti con patto di riacquisto/vendita a termine o di prestiti garantiti). L’Eurosistema può anche far ricorso alle operazioni definitive, all’emissione di certificati di debito della BCE, agli swap in valuta e alla raccolta di depositi a tempo determinato. Le operazioni di mercato aperto sono svolte su iniziativa della BCE, che stabilisce le modalità e le condizioni per la loro effettuazione. Esse possono essere effettuate sulla base di aste standard, aste veloci o procedure bilaterali [5]. Con riferimento alle finalità, alla regolarità e alle procedure adottate, le operazioni di mercato aperto dell’Eurosistema si possono suddividere nelle seguenti quattro categorie (cfr. anche la tavola 1):

  

1.2. Objectives of the Eurosystem

  

a) le operazioni di rifinanziamento principali sono operazioni temporanee di finanziamento con frequenza settimanale e scadenza di norma a una settimana. Queste operazioni sono effettuate dalle BCN mediante aste standard. Le operazioni di rifinanziamento principali hanno un ruolo centrale nel conseguimento degli obiettivi che l’Eurosistema intende raggiungere attraverso le operazioni di mercato aperto;

  

The primary objective of the Eurosystem is to maintain price stability, as defined in Article 127(1) of the Treaty. Without prejudice to the primary objective of price stability, the Eurosystem has to support the general economic policies in the Union. In pursuing its objectives, the Eurosystem has to act in accordance with the principle of an open market economy with free competition, favouring an efficient allocation of resources.

  

b) le operazioni di rifinanziamento a più lungo termine sono operazioni temporanee di finanziamento con frequenza mensile e scadenza di norma a tre mesi. Queste operazioni mirano a fornire alle controparti ulteriori finanziamenti a più lungo termine e sono effettuate dalle BCN mediante aste standard. Di norma, l’Eurosistema non utilizza questa tipologia di operazioni per inviare segnali al mercato e, di conseguenza, agisce normalmente in modo da non influenzare il tasso di interesse;

  

1.3. Eurosystem monetary policy instruments

  

c) le operazioni di regolazione puntuale non sono effettuate con una frequenza prestabilita e mirano a regolare la liquidità del mercato e a controllare l’evoluzione dei tassi di interesse, principalmente per ridurre gli effetti sui tassi di interesse causati da fluttuazioni impreviste della liquidità nel mercato. Le operazioni di fine tuning possono essere eseguite nell’ultimo giorno del periodo di mantenimento delle riserve per far fronte allo squilibrio di liquidità, che può essersi accumulato a seguito dell’aggiudicazione derivante dall’ultima operazione di rifinanziamento principale. Le operazioni di fine tuning sono prevalentemente eseguite come operazioni temporanee, ma possono anche assumere la forma o di operazioni di swap in valuta o di raccolta di depositi a tempo determinato. Gli strumenti e le procedure utilizzati nell’effettuare operazioni di fine tuning sono adeguati alla tipologia delle transazioni e agli obiettivi specifici da conseguire con tali operazioni. Le operazioni di fine tuning vengono di norma effettuate dalle BCN mediante aste veloci o procedure bilaterali. Il consiglio direttivo della BCE può decidere che, in circostanze eccezionali, le operazioni bilaterali di fine tuning siano effettuate direttamente dalla BCE;

  

In order to achieve its objectives, the Eurosystem has at its disposal a set of monetary policy instruments; the Eurosystem conducts open market operations, offers standing facilities and requires credit institutions to hold minimum reserves on accounts with the Eurosystem.

  

d) inoltre, l’Eurosistema può effettuare operazioni di tipo strutturale mediante l’emissione di certificati di debito della BCE, le operazioni temporanee e le operazioni definitive. Tali operazioni sono effettuate ogni volta che la BCE intende modificare la posizione strutturale dell’Eurosistema nei confronti del settore finanziario (su base regolare o non regolare). Le operazioni di tipo strutturale sotto forma di operazioni temporanee e di emissione di certificati di debito sono effettuate dalle BCN attraverso aste standard. Le operazioni di tipo strutturale sotto forma di operazioni di tipo definitivo sono normalmente effettuate dalle BCN attraverso procedure bilaterali. Il consiglio direttivo della BCE può decidere che, in circostanze eccezionali, le operazioni di tipo strutturale siano effettuate direttamente dalla BCE.

  

1.3.1. Open market operations

  

1.3.2. Operazioni attivabili su iniziativa delle controparti

  

Open market operations play an important role in the monetary policy of the Eurosystem for the purposes of steering interest rates, managing the liquidity situation in the market and signalling the stance of monetary policy. Five types of instruments are available to the Eurosystem for the conduct of open market operations. The most important instrument is the reverse transaction (applicable on the basis of repurchase agreements or collateralised loans). The Eurosystem may also use outright transactions, the issuance of ECB debt certificates, foreign exchange swaps and the collection of fixed-term deposits. Open market operations are initiated by the ECB, which also decides on the instrument to be used and on the terms and conditions for its execution. They can be executed on the basis of standard tenders, quick tenders or bilateral procedures [5]. With regard to their aims, regularity and procedures, the Eurosystem’s open market operations can be divided into the following four categories (see also Table 1):

  

Le operazioni attivabili su iniziativa delle controparti sono finalizzate a immettere o assorbire liquidità overnight, a segnalare l’orientamento generale della politica monetaria e a fornire un limite alle fluttuazioni dei tassi di interesse del mercato overnight. Le controparti possono accedere di loro iniziativa a due tipologie di operazioni attivabili, a condizione che adempiano a determinati requisiti operativi di accesso (cfr. anche la tavola 1):

  

(a) The main refinancing operations are regular liquidity-providing reverse transactions with a weekly frequency and a maturity of normally 1 week. These operations are executed by the NCBs on the basis of standard tenders. The main refinancing operations play a pivotal role in pursuing the objectives of the Eurosystem’s open market operations.

  

a) le controparti possono utilizzare le operazioni di rifinanziamento marginale per ottenere liquidità overnight dalle BCN, a fronte di attività stanziabili a garanzia. In condizioni normali, per queste operazioni non sono previsti limiti quantitativi né altre restrizioni di accesso, a eccezione della necessità di presentare attività a garanzia in misura sufficiente. Il tasso di interesse sulle operazioni di rifinanziamento marginale costituisce in genere un limite massimo per il tasso di interesse del mercato overnight;

  

(b) The longer-term refinancing operations are liquidity-providing reverse transactions with a monthly frequency and a maturity of normally 3 months. These operations are aimed at providing counterparties with additional longer-term refinancing and are executed by the NCBs on the basis of standard tenders. In these operations, the Eurosystem does not, as a rule, intend to send signals to the market and therefore normally acts as a rate taker.

  

b) le controparti possono utilizzare le operazioni di deposito presso la banca centrale per costituire depositi overnight presso le BCN. In condizioni normali, non sono previsti limiti quantitativi né altre restrizioni di accesso. Il tasso di interesse sui depositi presso la banca centrale costituisce in genere un limite minimo per il tasso di interesse del mercato overnight.

  

(c) Fine-tuning operations are executed on an ad-hoc basis with the aim of managing the liquidity situation in the market and steering interest rates, in particular in order to smooth the effects on interest rates caused by unexpected liquidity fluctuations in the market. Fine-tuning operations may be conducted on the last day of a reserve maintenance period to counter liquidity imbalances which may have accumulated since the allotment of the last main refinancing operation. Fine-tuning operations are primarily executed as reverse transactions, but may also take the form of either foreign exchange swaps or the collection of fixed-term deposits. The instruments and procedures applied in the conduct of fine-tuning operations are adapted to the types of transactions and the specific objectives pursued in the operations. Fine-tuning operations are normally executed by the NCBs through quick tenders or bilateral procedures. The Governing Council of the ECB can decide that, under exceptional circumstances, fine-tuning bilateral operations may be executed by the ECB itself.

  

Le operazioni attivabili su iniziativa delle controparti sono gestite dalle BCN a livello decentrato.

  

(d) In addition, the Eurosystem may carry out structural operations through the issuance of ECB debt certificates, reverse transactions and outright transactions. These operations are executed whenever the ECB wishes to adjust the structural position of the Eurosystem vis-à-vis the financial sector (on a regular or non-regular basis). Structural operations in the form of reverse transactions and the issuance of debt instruments are carried out by the NCBs through standard tenders. Structural operations in the form of outright transactions are normally executed by the NCBs through bilateral procedures. The Governing Council of the ECB can decide that, under exceptional circumstances, structural operations may be executed by the ECB itself.

  

1.3.3. Riserva obbligatoria

  

1.3.2. Standing facilities

  

Il regime di riserva obbligatoria dell’Eurosistema si applica agli enti creditizi dell’area dell’euro e mira principalmente a stabilizzare i tassi di interesse del mercato monetario e a creare (o ampliare) un fabbisogno strutturale di liquidità. La riserva dovuta da ciascun ente è determinata in relazione a poste del suo bilancio. Al fine di favorire la stabilizzazione dei tassi di interesse, il regime di riserva obbligatoria dell’Eurosistema consente agli enti di utilizzare un meccanismo di mobilizzazione della riserva. L’osservanza degli obblighi di riserva è verificato sulla base delle riserve medie giornaliere detenute da un ente nel periodo di mantenimento. L’ammontare delle riserve obbligatorie detenute dagli enti è remunerato in base al tasso delle operazioni di rifinanziamento principali dell’Eurosistema.

  

Standing facilities are aimed at providing and absorbing overnight liquidity, signal the general stance of monetary policy and bound overnight market interest rates. Two standing facilities are available to eligible counterparties on their own initiative, subject to their fulfilment of certain operational access conditions (see also Table 1):

  

Tavola 1

  

(a) Counterparties can use the marginal lending facility to obtain overnight liquidity from the NCBs against eligible assets. Under normal circumstances, there are no credit limits or other restrictions on counterparties’ access to the facility apart from the requirement to present sufficient underlying assets. The interest rate on the marginal lending facility normally provides a ceiling for the overnight market interest rate.

  

Operazioni di politica monetaria dell’Eurosistema

  

(b) Counterparties can use the deposit facility to make overnight deposits with the NCBs. Under normal circumstances, there are no deposit limits or other restrictions on counterparties’ access to the facility. The interest rate on the deposit facility normally provides a floor for the overnight market interest rate.

  

Operazioni di politica monetaria | Tipologie di transazioni | Scadenza | Frequenza | Procedura |

  

The standing facilities are administered in a decentralised manner by the NCBs.

  

Immissione di liquidità | Assorbimento di liquidità |

  

1.3.3. Minimum reserves

  

Operazioni di mercato aperto

  

The Eurosystem’s minimum reserve system applies to credit institutions in the euro area and primarily pursues the aims of stabilising money market interest rates and creating (or enlarging) a structural liquidity shortage. The reserve requirement of each institution is determined in relation to elements of its balance sheet. In order to pursue the aim of stabilising interest rates, the Eurosystem’s minimum reserve system enables institutions to make use of averaging provisions. Compliance with the reserve requirement is determined on the basis of the institutions’ average daily reserve holdings over the maintenance period. Institutions’ holdings of required reserves are remunerated at the rate of the Eurosystem’s main refinancing operations.

  

Operazioni di rifinanziamento principale | Operazioni temporanee | — | Una settimana | Settimanale | Aste standard |

  

Table 1

  

Operazioni di rifinanziamento | Operazioni temporanee | — | Tre mesi | Mensile | Aste standard |

  

Eurosystem monetary policy operations

  

Operazioni di fine tuning | Operazioni temporanee Operazioni di swap in valuta | Operazioni temporanee Raccolta di depositi a tempo determinato Operazioni di swap in valuta | Non standardizzata | Non regolare | Aste veloci Procedure bilaterali |

  

Monetary policy operations | Types of transactions | Maturity | Frequency | Procedure |

  

Operazioni di tipo strutturale | Operazioni temporanee | Emissione di certificati di debito della BCE | Standardizzata/non standardizzata | Regolare e non regolare | Aste standard |

  

Provision of liquidity | Absorption of liquidity |

  

Acquisti definitivi | Vendite definitive | — | Non regolare | Procedure bilaterali |

  

Open market operations

  

Operazioni attivabili su iniziativa delle controparti

  

Main refinancing operations | Reverse transactions | — | 1 week | Weekly | Standard tenders |

  

Operazioni di rifinanziamento marginale | Operazioni temporanee | — | Overnight | Accesso a discrezione delle controparti |

  

Longer-term refinancing operations | Reverse transactions | — | 3 months | Monthly | Standard tenders |

  

Operazioni di deposito presso la banca centrale | — | Depositi | Overnight | Accesso a discrezione delle controparti |

  

Fine-tuning operations | Reverse transactions Foreign exchange swaps | Reverse transactions Collection of fixed-term deposits Foreign exchange swaps | Non-standardised | Non-regular | Quick tenders Bilateral procedures |

  

1.4. Controparti

  

Structural operations | Reverse transactions | Issuance of ECB debt certificates | Standardised/non-standardised | Regular and non-regular | Standard tenders |

  

L’assetto della politica monetaria dell’Eurosistema mira, tra l'altro, a garantire la partecipazione di un ampio numero di controparti. Le istituzioni sottoposte agli obblighi di riserva ai sensi dell’articolo 19.1 dello statuto del SEBC possono accedere alle operazioni su iniziativa delle controparti e prendere parte alle operazioni di mercato aperto basate su aste standard cosi come alle operazioni definitive. L’Eurosistema può selezionare un numero limitato di controparti che partecipino alle operazioni di fine tuning. Per le operazioni di swap in valuta condotte a fini di politica monetaria, vengono considerati i soggetti attivi sui mercati valutari. L’insieme delle controparti per queste operazioni è limitato a quelle istituzioni stabilite nell’area dell’euro ammesse a partecipare agli interventi dell’Eurosistema sul mercato dei cambi.

  

Outright purchases | Outright sales | — | Non-regular | Bilateral procedures |

  

Le controparti si ritengono a conoscenza degli obblighi loro imposti dalla normativa in materia di contrasto al riciclaggio di denaro e al finanziamento del terrorismo, e osservano gli stessi.

  

Standing facilities

  

1.5. Attività sottostanti

  

Marginal lending facility | Reverse transactions | — | Overnight | Access at the discretion of counterparties |

  

Ai sensi dell’articolo 18.1 dello statuto del SEBC, tutte le operazioni di credito dell’Eurosistema (cioè le operazioni di politica monetaria finalizzate a immettere liquidità e il credito infragiornaliero) devono essere effettuate a fronte di adeguate garanzie. L’Eurosistema accetta un’ampia gamma di attività in contropartita delle proprie operazioni. Esso ha elaborato un quadro unico per le attività idonee applicabile a tutte le sue operazioni di finanziamento (denominato anche "lista unica"). Dal 1o gennaio 2007, questo quadro unico ha sostituito il sistema a due livelli (two tier system) che era stato in vigore dall’avvio della terza fase dell’Unione economica e monetaria. Il quadro unico comprende attività negoziabili e non negoziabili che soddisfano criteri di idoneità, specificati dall’Eurosistema, uniformi per tutta l’area dell’euro. Per quel che concerne la qualità delle attività e la loro idoneità per le diverse tipologie di operazioni di politica monetaria dell’Eurosistema, non viene effettuata alcuna distinzione tra attività negoziabili e non negoziabili, salvo che queste ultime non sono utilizzate nelle operazioni definitive (outright transactions). Tutte le attività idonee possono essere impiegate su base transfrontaliera tramite il modello di banche centrali corrispondenti (correspondent central banking model, CCBM) e, nel caso delle attività negoziabili, tramite i collegamenti riconosciuti tra i sistemi di regolamento dei titoli (securities settlement systems, SSSs) dell’Unione.

  

Deposit facility | — | Deposits | Overnight | Access at the discretion of counterparties |

  

1.6. Modifiche all’assetto della politica monetaria

  

1.4. Counterparties

  

Il consiglio direttivo della BCE può, in ogni momento, modificare gli strumenti, le condizioni, i criteri e le procedure per l’attuazione delle operazioni di politica monetaria dell’Eurosistema.

  

The Eurosystem’s monetary policy framework is formulated with a view to ensuring the participation of a broad range of counterparties. Institutions subject to minimum reserve requirements according to Article 19.1 of the Statute of the ESCB may access the standing facilities and participate in open market operations based on standard tenders as well as outright transactions. The Eurosystem may select a limited number of counterparties to participate in fine-tuning operations. For foreign exchange swaps conducted for monetary policy purposes, active players in the foreign exchange market are used. The set of counterparties for these operations is limited to those institutions selected for Eurosystem foreign exchange intervention operations which are established in the euro area.

  

CAPITOLO 2

  

Counterparties shall be deemed to be aware of, and shall comply with, all obligations imposed on them by anti-money laundering and counter-terrorist financing legislation.

  

CONTROPARTI AMMESSE

  

1.5. Underlying assets

  

2.1. Criteri generali di idoneità

  

Pursuant to Article 18.1 of the Statute of the ESCB, all Eurosystem credit operations (i.e. liquidity-providing monetary policy operations and intraday credit) have to be based on adequate collateral. The Eurosystem accepts a wide range of assets to underlie its operations. The Eurosystem has developed a single framework for eligible collateral common to all Eurosystem credit operations (also referred to as the "Single List"). On 1 January 2007, this single framework replaced the two-tier system that had been in place since the start of stage three of economic and monetary union. The single framework covers marketable and non-marketable assets that fulfil uniform euro area-wide eligibility criteria specified by the Eurosystem. No distinction is made between marketable and non-marketable assets with regard to the quality of the assets and their eligibility for the various types of Eurosystem monetary policy operations, except that non-marketable assets are not used by the Eurosystem for outright transactions. All eligible assets may be used on a cross-border basis by means of the correspondent central banking model (CCBM) and, in the case of marketable assets, through eligible links between Union securities settlement systems (SSSs).

  

Le controparti nelle operazioni di politica monetaria dell’Eurosistema debbono soddisfare alcuni criteri di idoneità [6]. Tali criteri sono fissati allo scopo di consentire l’accesso di un elevato numero di enti alle operazioni di politica monetaria dell’Eurosistema, garantire un trattamento uniforme degli enti nell’intera area dell’euro e assicurare che le controparti rispettino determinati requisiti operativi e prudenziali:

  

1.6. Modifications to the monetary policy framework

  

a) sono controparti ammesse solo gli enti assoggettati al regime di riserva obbligatoria dell’Eurosistema ai sensi dell’articolo 19.1 dello statuto del SEBC. Gli enti che risultano esenti dagli obblighi di riserva, secondo quanto previsto dal regime di riserva obbligatoria dell’Eurosistema (cfr. sezione 7.2), non sono controparti autorizzate dell’Eurosistema nelle operazioni attivabili su iniziativa delle controparti e nelle operazioni di mercato aperto;

  

The Governing Council of the ECB may, at any time, change the instruments, conditions, criteria and procedures for the execution of Eurosystem monetary policy operations.

  

b) le controparti devono essere finanziariamente solide. Esse dovranno essere assoggettate, da parte delle autorità nazionali, ad almeno una delle forme di controllo previste nell’ambito della normativa di vigilanza armonizzata Unione/SEE [7]. In considerazione della loro specifica funzione istituzionale ai sensi del diritto dell’Unione, gli enti finanziariamente solidi di cui all’articolo 123, paragrafo 2 del trattato, che siano soggetti a vigilanza in forme comparabili alla vigilanza esercitata dalle autorità nazionali competenti, possono essere accettati come controparti. Gli enti finanziariamente solidi soggetti a vigilanza non armonizzata da parte delle autorità nazionali competenti in forme comparabili alla vigilanza armonizzata nell’ambito dell’Unione/SEE, potranno anche essere accettati come controparti, ad esempio le filiali stabilite nell’area dell’euro di enti che hanno sede legale al di fuori del SEE;

  

CHAPTER 2

  

c) le controparti devono soddisfare tutti i criteri operativi indicati negli accordi contrattuali o nelle disposizioni regolamentari rilevanti stabiliti dalle rispettive BCN (o dalla BCE), così da assicurare l’efficiente conduzione delle operazioni di politica monetaria dell’Eurosistema.

  

ELIGIBLE COUNTERPARTIES

  

Questi criteri generali di idoneità sono uniformi in tutta l’area dell’euro. Gli enti che soddisfano tali criteri possono:

  

2.1. General eligibility criteria

  

a) accedere alle operazioni attivabili su iniziativa delle controparti dell’Eurosistema;

  

Counterparties for Eurosystem monetary policy operations must fulfil certain eligibility criteria [6]. These criteria are defined with a view to giving a broad range of institutions access to Eurosystem monetary policy operations, enhancing equal treatment of institutions across the euro area and ensuring that counterparties fulfil certain operational and prudential requirements:

  

b) partecipare alle operazioni di mercato aperto dell’Eurosistema basate su aste standard.

  

(a) Only institutions subject to the Eurosystem’s minimum reserve system according to Article 19.1 of the Statute of the ESCB are eligible to be counterparties. Institutions which are exempt from their obligations under the Eurosystem’s minimum reserve system (see Section 7.2) are not eligible to be counterparties to Eurosystem standing facilities and open market operations.

  

Gli enti possono accedere alle operazioni dell’Eurosistema attivabili su iniziativa delle controparti e a quelle di mercato aperto basate su aste standard solo tramite la BCN dello Stato membro presso il quale hanno sede legale. Se un ente ha sedi operative (amministrazione centrale e filiali) in più di uno Stato membro, ciascuna rappresentanza può accedere a tali operazioni per il tramite della BCN dello Stato membro in cui è situata, fermo restando che le offerte d’asta di ciascun ente possono essere presentate da una sola rappresentanza (sia questa l’amministrazione centrale o una filiale incaricata) in ciascuno Stato membro.

  

(b) Counterparties must be financially sound. They should be subject to at least one form of harmonised Union/EEA supervision by national authorities [7]. In view of their specific institutional nature under Union law, financially sound institutions within the meaning of Article 123(2) of the Treaty that are subject to supervision of a standard comparable to supervision by competent national authorities can be accepted as counterparties. Financially sound institutions that are subject to non-harmonised supervision by competent national authorities of a standard comparable to harmonised Union/EEA supervision can also be accepted as counterparties, e.g. branches established in the euro area of institutions incorporated outside the EEA.

  

2.2. Selezione delle controparti per le aste veloci e le operazioni bilaterali

  

(c) Counterparties must fulfil any operational criteria specified in the relevant contractual or regulatory arrangements applied by the respective NCB (or the ECB), so as to ensure the efficient conduct of Eurosystem monetary policy operations.

  

Per le operazioni definitive, non sono stabilite a priori restrizioni alla gamma delle controparti ammesse.

  

These general eligibility criteria are uniform throughout the euro area. Institutions fulfilling the general eligibility criteria may:

  

Per le operazioni di swap in valuta effettuate a fini di politica monetaria, le controparti devono essere in grado di svolgere in modo efficiente operazioni in valuta di importo elevato in qualsiasi condizione di mercato. Le controparti nelle operazioni di swap in valuta sono quelle situate nell’area dell’euro ammesse a partecipare alle operazioni di politica del cambio dell'Eurosistema. I criteri e le procedure utilizzati per la selezione delle controparti per le operazioni in valuta sono illustrati nell’appendice 3.

  

(a) access the Eurosystem’s standing facilities; and

  

Per altre operazioni effettuate mediante aste veloci e procedure bilaterali (operazioni temporanee di fine tuning e raccolta di depositi a tempo determinato), ciascuna BCN seleziona un insieme di controparti fra gli enti operanti nel proprio Stato membro che soddisfino i criteri generali di idoneità previsti per le controparti. A tale riguardo, il principale criterio di selezione è rappresentato dall’attività svolta sul mercato monetario. Altri criteri che possono essere presi in considerazione riguardano, per esempio, l’efficienza della sala operativa e il potenziale di partecipazione alle aste.

  

(b) participate in Eurosystem open market operations that are based on standard tenders.

  

Nelle aste veloci e nelle operazioni bilaterali, le BCN trattano con le controparti che sono incluse tra quelle autorizzate a partecipare alle operazioni di fine tuning. Le aste veloci e le operazioni bilaterali possono essere eseguite anche con un insieme più ampio di controparti.

  

An institution may access the Eurosystem’s standing facilities and open market operations based on standard tenders only through the NCB of the Member State in which it is incorporated. If an institution has establishments (its head office or branches) in more than one Member State, each establishment has access to these operations through the NCB of the Member State in which it is established, notwithstanding the fact that the bids of an institution may only be submitted by one establishment (either the head office or a designated branch) in each Member State.

  

Il consiglio direttivo della BCE può decidere che, in circostanze eccezionali, le operazioni bilaterali di fine tuning siano condotte dalla stessa BCE. Qualora la BCE dovesse condurre operazioni bilaterali, in tali occasioni la selezione delle controparti verrebbe effettuata dalla BCE secondo un sistema di rotazione fra quelle controparti nell’area dell’euro idonee a condurre aste veloci e operazioni bilaterali, in modo da garantire un accesso paritario.

  

2.2. Selection of counterparties for quick tenders and bilateral operations

  

2.3. Sanzioni in caso di inosservanza degli obblighi di controparte

  

For outright transactions, no restrictions are placed a priori on the range of counterparties.

  

La BCE impone sanzioni, conformemente al regolamento (CE) n. 2532/98 del Consiglio, del 23 novembre 1998, sul potere della Banca centrale europea di irrogare sanzioni [8], al regolamento (CE) n. 2157/1999 della Banca centrale europea, del 23 settembre 1999, sul potere della Banca centrale europea di irrogare sanzioni (BCE/1999/4) [9], al regolamento (CE) n. 2531/98 del Consiglio, del 23 novembre 1998, sull’applicazione dell’obbligo di riserve minime da parte della Banca centrale europea [10] e al regolamento (CE) n. 1745/2003 della Banca centrale europea, del 12 settembre 2003, sull’applicazione di riserve obbligatorie minime (BCE/2003/9) [11], agli enti che non osservano gli obblighi derivanti dai regolamenti e dalle decisioni della BCE sull’applicazione delle riserve minime. Le relative sanzioni e le norme procedurali per la loro applicazione sono specificate nei menzionati regolamenti. Inoltre, in caso di gravi violazioni degli obblighi di riserva minima, l’Eurosistema può sospendere le controparti dalla partecipazione alle operazioni di mercato aperto.

  

For foreign exchange swaps executed for monetary policy purposes, counterparties must be able to conduct large-volume foreign exchange operations efficiently under all market conditions. The range of counterparties to foreign exchange swaps corresponds to the counterparties established in the euro area which are selected for Eurosystem foreign exchange intervention operations. The criteria and procedures applied for the selection of counterparties to foreign exchange intervention operations are presented in Appendix 3.

  

Conformemente alle disposizioni contrattuali o regolamentari applicate dalla rispettiva BCN (o dalla BCE), l’Eurosistema può decidere di imporre sanzioni pecuniarie alle controparti, o di sospendere le stesse dalla partecipazione alle operazioni di mercato aperto, qualora esse non osservino i propri obblighi conformemente alle disposizioni contrattuali o regolamentari applicate dalle BCN (o dalla BCE) come stabilito di seguito.

  

For other operations based on quick tenders and bilateral procedures (fine-tuning reverse transactions and the collection of fixed-term deposits), each NCB selects a set of counterparties from among the institutions established in its Member State which fulfil the general counterparty eligibility criteria. In this respect, activity in the money market is the prime selection criterion. Other criteria which might be taken into account are, for example, the efficiency of the trading desk and the bidding potential.

  

Quanto sopra si riferisce a casi di violazione: a) delle norme relative alle aste, se una controparte non riesce a trasferire un ammontare sufficiente di attività sottostanti o contante [12] per regolare (il giorno del regolamento), o per garantire, mediante i corrispondenti margini di garanzia sino alla scadenza dell’operazione, il contante che le è stato assegnato in un’operazione di finanziamento, o se non riesce a trasferire un ammontare sufficiente di contante per regolare l’ammontare assegnato in un’operazione di assorbimento di liquidità; e b) di norme relative a transazioni bilaterali, se una controparte non riesce a trasferire un ammontare sufficiente di attività sottostanti idonee, o se non riesce a trasferire un ammontare di contante sufficiente per regolare l’importo concordato nelle transazioni bilaterali, o se non riesce a garantire, mediante corrispondenti margini di garanzia, una transazione bilaterale in essere in ogni momento sino alla scadenza.

  

In quick tenders and bilateral operations, the NCBs deal with the counterparties which are included in their respective set of fine-tuning counterparties. Quick tenders and bilateral operations may also be executed with a broader range of counterparties.

  

Quanto sopra si applica altresì ai casi in cui una controparte non osservi: a) le norme sull’uso delle attività sottostanti (se una controparte utilizza attività che sono o sono diventate non idonee, o che non possono essere utilizzate dalla controparte, ad esempio per gli stretti legami tra, o per l’identità di, emittente/garante e controparte; e b) le norme sulle procedure di fine giornata e sulle condizioni di accesso all’operazione di rifinanziamento marginale (se una controparte che ha un saldo negativo sul conto di regolamento a fine giornata non soddisfa le condizioni di accesso all’operazione di rifinanziamento marginale).

  

The Governing Council of the ECB can decide that, under exceptional circumstances, fine-tuning bilateral operations may be carried out by the ECB itself. If the ECB were to carry out bilateral operations, the selection of counterparties would in such cases be made by the ECB according to a rotation scheme among those counterparties in the euro area which are eligible for quick tenders and bilateral operations in order to ensure equitable access.

  

Inoltre, una misura di sospensione che sia stata adottata nei confronti di una controparte inadempiente può essere applicata alle filiali di tale ente situate in altri Stati membri. In via eccezionale, laddove si riveli necessario in considerazione della gravità dell'inosservanza, provata, ad esempio, dalla frequenza o durata della stessa, una controparte può essere sospesa da tutte le future operazioni di politica monetaria per un certo periodo di tempo.

  

2.3. Sanctions in the event of non-compliance with counterparty obligations

  

Le sanzioni pecuniarie, imposte dalle BCN in caso di inosservanza in relazione a un’infrazione delle norme concernenti operazioni d’asta, transazioni bilaterali, attività sottostanti, procedure di fine giornata o condizioni di accesso all’operazione di rifinanziamento marginale, sono calcolate a un tasso predeterminato (di cui all’allegato 6).

  

The ECB shall impose sanctions, in accordance with Council Regulation (EC) No 2532/98 of 23 November 1998 concerning the powers of the European Central Bank to impose sanctions [8], Regulation (EC) No 2157/1999 of the European Central Bank of 23 September 1999 on the powers of the European Central Bank to impose sanctions (ECB/1999/4) [9], Council Regulation (EC) No 2531/98 of 23 November 1998 concerning the application of minimum reserves by the European Central Bank [10] and Regulation (EC) No 1745/2003 of the European Central Bank of 12 September 2003 on the application of minimum reserves (ECB/2003/9) [11], on institutions which do not comply with obligations arising from ECB Regulations and Decisions relating to the application of minimum reserves. The relevant sanctions and the procedural rules for their application are specified in the abovementioned Regulations. In addition, in the case of serious infringements of the minimum reserve requirements, the Eurosystem may suspend counterparties’ participation in open market operations.

  

2.4. Misure eventuali basate su motivi prudenziali o conseguenti a casi di inadempienza

  

In accordance with the provisions of the contractual or regulatory arrangements applied by the respective NCB (or by the ECB), the Eurosystem can and will impose financial penalties on counterparties, or suspend counterparties’ participation in open market operations, if counterparties fail to comply with their obligations under the contractual or regulatory arrangements applied by the NCBs (or by the ECB) as set out below.

  

2.4.1. Misure basate su motivi prudenziali

  

This relates to cases of infringement of: (a) tender rules, if a counterparty fails to transfer a sufficient amount of underlying assets or cash [12] to settle (at the settlement day), or to collateralise, until the maturity of the operation by means of corresponding margin calls, the amount of liquidity it has been allotted in a liquidity-providing operation, or if it fails to transfer a sufficient amount of cash to settle the amount it has been allotted in a liquidity-absorbing operation; and (b) bilateral transaction rules, if a counterparty fails to transfer a sufficient amount of eligible underlying assets, or if it fails to transfer a sufficient amount of cash to settle the amount agreed in bilateral transactions, or if it fails to collateralise an outstanding bilateral transaction at any time until its maturity by means of corresponding margin calls.

  

L’Eurosistema può, per motivi prudenziali, adottare le seguenti misure:

  

This also applies to cases of non-compliance by a counterparty with: (a) the rules for the use of underlying assets (if a counterparty is using assets which are or have become ineligible, or which may not be used by the counterparty, e.g. owing to close links between, or the identity of, issuer/guarantor and counterparty); and (b) the rules for end-of-day procedures and access conditions for the marginal lending facility (if a counterparty which has a negative balance on the settlement account at the end of the day does not fulfil the access conditions for the marginal lending facility).

  

a) conformemente alle disposizioni contrattuali o regolamentari applicate dalla rispettiva BCN o dalla BCE, l’Eurosistema può sospendere, limitare o escludere l’accesso di una controparte specifica agli strumenti di politica monetaria;

  

In addition, a suspension measure taken vis-à-vis a non-complying counterparty may be applied to branches of the same institution established in other Member States. Where, as an exceptional measure, this is required on account of the seriousness of a case of non-compliance, as evidenced by its frequency or duration, for instance, a counterparty may be suspended from all future monetary policy operations for a certain period of time.

  

b) l’Eurosistema può rifiutare, limitare l’uso o applicare scarti di garanzia aggiuntivi ad attività fornite in garanzia da controparti specifiche nell’ambito di operazioni di credito dell'Eurosistema.

  

Financial penalties imposed by NCBs in the event of non-compliance in relation to a breach of the rules concerning tender operations, bilateral transactions, underlying assets, end-of-day procedures or the access conditions to the marginal lending facility are calculated at a pre-specified penalty rate (as set out in Appendix 6).

  

2.4.2. Misure conseguenti ad un caso di inadempienza

  

2.4. Possible measures on the grounds of prudence or following an event of default

  

L’Eurosistema può sospendere, limitare o escludere l’accesso alle operazioni di politica monetaria con riferimento alle controparti che sono in una situazione di inadempienza ai sensi di qualsiasi disposizione contrattuale o regolamentare applicate dalle BCN.

  

2.4.1. Measures on the grounds of prudence

  

2.4.3. Applicazione proporzionata e non discriminatoria delle misure discrezionali

  

The Eurosystem may take the following measures on the grounds of prudence:

  

Tutte le misure discrezionali necessarie al fine di garantire una prudente gestione del rischio sono applicate e calibrate dall’Eurosistema in maniera proporzionata e non discriminatoria. Ogni misura discrezionale adottata nei confronti di una controparte specifica sarà dovutamente giustificata.

  

(a) in accordance with the contractual or regulatory arrangements applied by the respective NCB or by the ECB, the Eurosystem may suspend, limit or exclude an individual counterparty’s access to monetary policy instruments;

  

CAPITOLO 3

  

(b) the Eurosystem may reject, limit the use of or apply supplementary haircuts to assets submitted as collateral in Eurosystem credit operations by specific counterparties.

  

OPERAZIONI DI MERCATO APERTO

  

2.4.2. Measures following the event of default

  

Le operazioni di mercato aperto svolgono un ruolo importante per la conduzione della politica monetaria dell'Eurosistema. Esse vengono utilizzate per controllare i tassi di interesse, determinare le condizioni di liquidità sul mercato e segnalare l’orientamento della politica monetaria. Per quanto concerne gli obiettivi, i tempi e le procedure, le operazioni di mercato aperto dell’Eurosistema possono dividersi in quattro categorie: operazioni di rifinanziamento principali, operazioni di rifinanziamento a più lungo termine, operazioni di fine tuning e operazioni di tipo strutturale. Per quanto riguarda gli strumenti, le operazioni temporanee sono il principale strumento di mercato aperto dell’Eurosistema e possono essere utilizzate in tutte e quattro le categorie di operazioni, mentre i certificati di debito della BCE possono essere utilizzati per operazioni di assorbimento di liquidità di carattere strutturale. Le operazioni di tipo strutturale possono essere condotte anche mediante operazioni definitive, ossia acquisti e vendite. Inoltre, l’Eurosistema ha altri due strumenti a disposizione per effettuare operazioni di fine tuning: le operazioni di swap in valuta e la raccolta di depositi a tempo determinato. Le sezioni seguenti analizzano in dettaglio le caratteristiche dei diversi tipi di strumenti di mercato aperto utilizzati dall’Eurosistema.

  

The Eurosystem may suspend, limit or exclude access to monetary policy operations with regard to counterparties that are in default pursuant to any contractual or regulatory arrangements applied by the NCBs.

  

3.1. Operazioni temporanee

  

2.4.3. Proportionate and non-discriminatory application of discretionary measures

  

3.1.1. Considerazioni di carattere generale

  

All discretionary measures required to ensure prudent risk management are applied and calibrated by the Eurosystem in a proportionate and non-discriminatory manner. Any discretionary measure taken vis-à-vis an individual counterparty will be duly justified.

  

3.1.1.1. Tipologia dello strumento

  

CHAPTER 3

  

Le operazioni temporanee sono effettuate dall’Eurosistema tramite l’acquisto o la vendita di attività stanziabili nella forma di contratti di vendita (acquisto) a pronti con patto di riacquisto (vendita) a termine o per mezzo della concessione di credito garantito. Le operazioni temporanee vengono utilizzate per le operazioni di rifinanziamento principali e per quelle a più lungo termine. Inoltre, l’Eurosistema può ricorrere a operazioni temporanee per l’esecuzione di operazioni di tipo strutturale e di fine tuning.

  

OPEN MARKET OPERATIONS

  

3.1.1.2. Natura giuridica

  

Open market operations play an important role in the Eurosystem’s monetary policy. They are used for steering interest rates, managing the liquidity situation in the market and signalling the stance of monetary policy. With regard to their aims, regularity and procedures, Eurosystem open market operations can be divided into four categories: main refinancing operations, longer-term refinancing operations, fine-tuning operations and structural operations. As for the instruments used, reverse transactions are the main open market instrument of the Eurosystem and can be employed in all four categories of operations, whereas ECB debt certificates may be used for structural absorption operations. Structural operations may also be conducted by means of outright transactions, i.e. purchases and sales. In addition, the Eurosystem has two other instruments available for the conduct of fine-tuning operations: foreign exchange swaps and the collection of fixed-term deposits. In the following sections, specific features of the different types of open market instruments used by the Eurosystem are presented in detail.

  

Le BCN possono effettuare le operazioni temporanee nella forma di contratti di vendita (acquisto) a pronti con patto di riacquisto (vendita) a termine (in cui la proprietà dell’attività è trasferita al creditore, ma le parti concordano di effettuare una transazione inversa con la restituzione dell’attività al debitore a una data predeterminata) o sotto forma di prestiti garantiti (ossia, è previsto un valido diritto di prelazione sulle attività prestate a garanzia ma, presumendo il regolare adempimento dell’obbligazione, la proprietà rimane in capo al debitore). Ulteriori disposizioni riguardanti operazioni temporanee basate su contratti di vendita (acquisto) a pronti con patto di riacquisto (vendita) a termine sono definite negli accordi contrattuali previsti dalla BCN competente (o dalla BCE). Le condizioni relative alle operazioni temporanee basate su prestiti garantiti tengono conto delle varie procedure e formalità, in vigore nelle diverse giurisdizioni nazionali, necessarie a consentire la costituzione e il successivo realizzo della garanzia sottostante (ad esempio un pegno, una cessione in garanzia o una charge).

  

3.1. Reverse transactions

  

3.1.1.3. Determinazione degli interessi

  

3.1.1. General considerations

  

La differenza tra il prezzo di acquisto e quello di riacquisto in un contratto di vendita (acquisto) a pronti con patto di riacquisto (vendita) a termine corrisponde all’interesse dovuto alla scadenza dell’operazione sull’importo preso o dato in prestito, ossia, il prezzo di riacquisto tiene conto dell’interesse maturato. Il tasso di interesse su un’operazione temporanea effettuata sotto forma di prestito garantito è determinato applicando un dato tasso di interesse all’importo del credito per la durata dell’operazione. Il tasso di interesse applicato alle operazioni temporanee di mercato aperto dell’Eurosistema è un tasso di interesse semplice calcolato in base alla convenzione "giorni effettivi/360".

  

3.1.1.1. Type of instrument

  

3.1.2. Operazioni di rifinanziamento principali

  

Reverse transactions refer to operations where the Eurosystem buys or sells eligible assets under repurchase agreements or conducts credit operations against eligible assets as collateral. Reverse transactions are used for main refinancing operations and longer-term refinancing operations. In addition, the Eurosystem can use reverse transactions for structural and fine-tuning operations.

  

Le operazioni di rifinanziamento principali sono le operazioni di mercato aperto più importanti effettuate dall’Eurosistema. Esse svolgono un ruolo chiave al fine di controllare i tassi di interesse, determinare le condizioni di liquidità sul mercato e segnalare l’orientamento della politica monetaria.

  

3.1.1.2. Legal nature

  

Le caratteristiche operative delle operazioni di rifinanziamento principali possono essere riassunte come segue:

  

The NCBs may execute reverse transactions either in the form of repurchase agreements (i.e. the ownership of the asset is transferred to the creditor, while the parties agree to reverse the transaction through a retransfer of the asset to the debtor at a future point in time) or as collateralised loans (i.e. an enforceable security interest is provided over the assets but, assuming fulfilment of the debt obligation, the ownership of the asset is retained by the debtor). Further provisions for reverse transactions based on repurchase agreements are specified in the contractual arrangements applied by the respective NCB (or the ECB). Arrangements for reverse transactions based on collateralised loans take account of the different procedures and formalities required to enable the establishment and subsequent realisation of a relevant interest in the collateral (e.g. a pledge, an assignment or a charge) which apply in different jurisdictions.

  

a) sono operazioni temporanee di finanziamento;

  

3.1.1.3. Interest terms

  

b) vengono effettuate regolarmente con frequenza settimanale [13];

  

The difference between the purchase price and the repurchase price in a repurchase agreement corresponds to the interest due on the amount of money borrowed or lent over the maturity of the operation, i.e. the repurchase price includes the respective interest to be paid. The interest rate on a reverse transaction in the form of a collateralised loan is determined by applying the specified interest rate on the credit amount over the maturity of the operation. The interest rate applied to Eurosystem reverse open market operations is a simple interest rate based on the day-count convention "actual/360".

  

c) hanno normalmente scadenza a una settimana [14];

  

3.1.2. Main refinancing operations

  

d) sono effettuate a livello decentrato dalle singole BCN;

  

The main refinancing operations are the most important open market operations conducted by the Eurosystem, playing a pivotal role in pursuing the aims of steering interest rates, managing the liquidity situation in the market and signalling the stance of monetary policy.

  

e) sono effettuate mediante aste standard (cfr. sezione 5.1);

  

The operational features of the main refinancing operations can be summarised as follows:

  

f) tutte le controparti che soddisfano i criteri generali di idoneità (specificati nella sezione 2.1) possono presentare offerte per le operazioni di rifinanziamento principali;

  

(a) they are liquidity-providing reverse operations;

  

g) si considerano stanziabili a garanzia delle operazioni di rifinanziamento principali sia le attività negoziabili sia le attività non negoziabili (cfr. capitolo 6).

  

(b) they are executed regularly each week [13];

  

3.1.3. Operazioni di rifinanziamento a più lungo termine

  

(c) they normally have a maturity of 1 week [14];

  

L’Eurosistema effettua anche operazioni regolari di rifinanziamento normalmente con scadenza a tre mesi per fornire ulteriore credito, a più lungo termine, al settore finanziario. Di norma, l’Eurosistema non utilizza questa tipologia di operazioni per inviare segnali al mercato e, di conseguenza, agisce normalmente in modo da non influenzare il tasso di interesse. A questo scopo, le operazioni di rifinanziamento a più lungo termine vengono di solito effettuate mediante aste a tasso variabile e, periodicamente, la BCE indica il volume di finanziamenti che verrà offerto nelle aste successive. In circostanze eccezionali, l’Eurosistema può anche effettuare operazioni di rifinanziamento a più lungo termine mediante aste a tasso fisso.

  

(d) they are executed in a decentralised manner by the NCBs;

  

Le caratteristiche operative delle operazioni di rifinanziamento a più lungo termine possono essere riassunte come segue:

  

(e) they are executed through standard tenders (as specified in Section 5.1);

  

a) sono operazioni temporanee di finanziamento;

  

(f) all counterparties fulfilling the general eligibility criteria (as specified in Section 2.1) may submit bids for the main refinancing operations; and

  

b) vengono effettuate regolarmente con frequenza mensile [15];

  

(g) marketable and non-marketable assets (as specified in Chapter 6) are eligible as underlying assets for the main refinancing operations.

  

c) hanno normalmente scadenza a tre mesi [16];

  

3.1.3. Longer-term refinancing operations

  

d) sono effettuate a livello decentrato dalle singole BCN;

  

The Eurosystem also executes regular refinancing operations, normally with a 3-month maturity, which are aimed at providing additional longer-term refinancing to the financial sector. In these operations, the Eurosystem does not, as a rule, intend to send signals to the market and therefore normally acts as a rate taker. Accordingly, longer-term refinancing operations are usually executed in the form of variable rate tenders and, from time to time, the ECB indicates the operation volume to be allotted in forthcoming tenders. Under exceptional circumstances, the Eurosystem may also execute longer-term refinancing operations through fixed rate tenders.

  

e) sono effettuate mediante aste standard (cfr. sezione 5.1);

  

The operational features of the longer-term refinancing operations can be summarised as follows:

  

f) tutte le controparti che soddisfano i criteri generali di idoneità (specificati nella sezione 2.1) possono presentare offerte per le operazioni di rifinanziamento a più lungo termine;

  

(a) they are liquidity-providing reverse operations;

  

g) si considerano stanziabili a garanzia delle operazioni di rifinanziamento a più lungo termine sia le attività negoziabili sia le attività non negoziabili (cfr. capitolo 6).

  

(b) they are executed regularly each month [15];

  

3.1.4. Operazioni temporanee di fine tuning

  

(c) they normally have a maturity of 3 months [16];

  

L’Eurosistema può effettuare operazioni di fine tuning sotto forma di operazioni temporanee di mercato aperto. Le operazioni di fine tuning servono a regolare la liquidità del mercato e a controllare l’evoluzione dei tassi di interesse, principalmente al fine di ridurre gli effetti di fluttuazioni impreviste della liquidità sui tassi di interesse stessi. Le operazioni di fine tuning possono essere eseguite nell’ultimo giorno del periodo di mantenimento delle riserve per far fronte allo squilibrio di liquidità, che può essersi accumulato dall’aggiudicazione dell’ultima operazione di rifinanziamento principale. La possibilità che si debba agire rapidamente, nel caso di sviluppi inattesi sui mercati, rende opportuno garantire alla BCE ampia flessibilità nella scelta delle procedure e delle caratteristiche operative per l’effettuazione di tali operazioni.

  

(d) they are executed in a decentralised manner by the NCBs;

  

Le caratteristiche operative delle operazioni temporanee di fine tuning possono essere riassunte nel seguente modo:

  

(e) they are executed through standard tenders (as specified in Section 5.1);

  

a) possono assumere la forma di operazioni di finanziamento o di assorbimento di liquidità;

  

(f) all counterparties fulfilling the general eligibility criteria (as specified in Section 2.1) may submit bids for the longer-term refinancing operations; and

  

b) hanno frequenza non regolare;

  

(g) marketable and non-marketable assets (as specified in Chapter 6) are eligible as underlying assets for the longer-term refinancing operations.

  

c) hanno scadenza non standardizzata;

  

3.1.4. Fine-tuning reverse operations

  

d) le operazioni temporanee di fine tuning di finanziamento sono normalmente effettuate mediante aste veloci, sebbene non si escluda il ricorso a procedure bilaterali (cfr. capitolo 5);

  

The Eurosystem can execute fine-tuning operations in the form of reverse open market transactions. Fine-tuning operations aim to manage the liquidity situation in the market and to steer interest rates, in particular in order to smooth the effects on interest rates caused by unexpected liquidity fluctuations in the market. Fine-tuning operations may be conducted on the last day of a reserve maintenance period to counter liquidity imbalances which may have accumulated since the allotment of the last main refinancing operation. The potential need for rapid action in the case of unexpected market developments makes it desirable to retain a high degree of flexibility in the choice of procedures and operational features in the conduct of these operations.

  

e) le operazioni temporanee di fine tuning di assorbimento di liquidità sono, di norma, effettuate mediante procedure bilaterali (come specificato nella sezione 5.2);

  

The operational features of the fine-tuning reverse operations can be summarised as follows:

  

f) sono normalmente effettuate a livello decentrato dalle singole BCN (il consiglio direttivo della BCE può decidere che, in circostanze eccezionali, operazioni bilaterali temporanee di fine tuning potranno essere effettuate direttamente dalla BCE);

  

(a) they can take the form of liquidity-providing or liquidity-absorbing operations;

  

g) l’Eurosistema può decidere, secondo i criteri definiti nella sezione 2.2, che solo un numero limitato di controparti partecipi alle operazioni temporanee di fine tuning;

  

(b) their frequency is not standardised;

  

h) si considerano stanziabili a garanzia delle operazioni temporanee di fine tuning sia le attività negoziabili sia le attività non negoziabili (cfr. capitolo 6).

  

(c) their maturity is not standardised;

  

3.1.5. Operazioni temporanee di tipo strutturale

  

(d) liquidity-providing fine-tuning reverse transactions are normally executed through quick tenders, although the possibility of using bilateral procedures is not excluded (see Chapter 5);

  

L’Eurosistema può effettuare operazioni di tipo strutturale sotto forma di operazioni temporanee di mercato aperto per regolare la sua posizione strutturale nei confronti del settore finanziario.

  

(e) liquidity-absorbing fine-tuning reverse transactions are executed, as a rule, through bilateral procedures (as specified in Section 5.2);

  

Le caratteristiche operative di queste operazioni possono essere riassunte come segue:

  

(f) they are normally executed in a decentralised manner by the NCBs (the Governing Council of the ECB can decide that, under exceptional circumstances, bilateral fine-tuning reverse operations may be executed by the ECB);

  

a) sono operazioni di immissione di liquidità;

  

(g) the Eurosystem may select, according to the criteria specified in Section 2.2, a limited number of counterparties to participate in fine-tuning reverse operations; and

  

b) possono avere frequenza regolare o non regolare;

  

(h) marketable and non-marketable assets (as specified in Chapter 6) are eligible as underlying assets for fine-tuning reverse operations.

  

c) hanno scadenza non standardizzata a priori;

  

3.1.5. Structural reverse operations

  

d) sono effettuate mediante aste standard (cfr. sezione 5.1);

  

The Eurosystem may execute structural operations in the form of reverse open market transactions aimed at adjusting the structural position of the Eurosystem vis-à-vis the financial sector.

  

e) sono effettuate a livello decentrato dalle singole BCN;

  

The operational features of these operations can be summarised as follows:

  

f) tutte le controparti che soddisfano i criteri generali di idoneità (specificati nella sezione 2.1) possono presentare offerte per le operazioni temporanee di tipo strutturale;

  

(a) they are liquidity-providing operations;

  

g) si considerano stanziabili a garanzia delle operazioni temporanee di tipo strutturale sia le attività negoziabili sia le attività non negoziabili (cfr. capitolo 6).

  

(b) their frequency can be regular or non-regular;

  

3.2. Operazioni definitive

  

(c) their maturity is not standardised a priori;

  

3.2.1. Tipologia dello strumento

  

(d) they are executed through standard tenders (as specified in Section 5.1);

  

Le operazioni definitive di mercato aperto sono operazioni con le quali l’Eurosistema acquista o vende a titolo definitivo sul mercato attività stanziabili. Tali operazioni sono eseguite solo per finalità strutturali.

  

(e) they are executed in a decentralised manner by the NCBs;

  

3.2.2. Natura giuridica

  

(f) all counterparties fulfilling the general eligibility criteria (as specified in Section 2.1) may submit bids for structural reverse operations; and

  

Un’operazione definitiva implica il totale trasferimento della proprietà dal venditore all’acquirente senza che sia previsto un successivo trasferimento della proprietà al venditore. Le operazioni sono effettuate in conformità alle convenzioni di mercato relative allo strumento di debito oggetto della transazione.

  

(g) marketable and non-marketable assets (as specified in Chapter 6) are eligible as underlying assets for structural reverse operations.

  

3.2.3. Determinazione dei prezzi

  

3.2. Outright transactions

  

Nella determinazione dei prezzi, l’Eurosistema si basa sulla convenzione di mercato maggiormente utilizzata per lo strumento di debito oggetto della transazione.

  

3.2.1. Type of instrument

  

3.2.4. Altre caratteristiche operative

  

Outright open market transactions refer to operations where the Eurosystem buys or sells eligible assets outright on the market. Such operations are executed only for structural purposes.

  

Le caratteristiche operative delle operazioni definitive dell’Eurosistema possono essere riassunte come segue:

  

3.2.2. Legal nature

  

a) possono assumere la forma di operazioni di immissione di liquidità (acquisto definitivo) o di assorbimento di liquidità (vendita definitiva);

  

An outright transaction implies a full transfer of ownership from the seller to the buyer with no connected reverse transfer of ownership. The transactions are executed in accordance with the market conventions for the debt instrument used in the transaction.

  

b) hanno frequenza non standardizzata;

  

3.2.3. Price terms

  

c) sono effettuate mediante procedure bilaterali (come specificato nella sezione 5.2);

  

In the calculation of prices, the Eurosystem acts in accordance with the most widely accepted market convention for the debt instruments used in the transaction.

  

d) sono normalmente effettuate a livello decentrato dalle singole BCN (il consiglio direttivo della BCE può decidere che, in circostanze eccezionali, operazioni definitive potranno essere effettuate direttamente dalla BCE);

  

3.2.4. Other operational features

  

e) non sono stabilite a priori restrizioni alla gamma delle controparti ammesse a partecipare alle operazioni definitive;

  

The operational features of Eurosystem outright transactions can be summarised as follows:

  

f) nelle operazioni definitive sono utilizzate come attività sottostanti soltanto le attività negoziabili (come specificato nel capitolo 6).

  

(a) they can take the form of liquidity-providing (outright purchase) or liquidity-absorbing (outright sale) operations;

  

3.3. Emissione di certificati di debito della BCE

  

(b) their frequency is not standardised;

  

3.3.1. Tipologia dello strumento

  

(c) they are executed through bilateral procedures (as specified in Section 5.2);

  

La BCE può emettere certificati di debito allo scopo di regolare la posizione strutturale dell’Eurosistema nei confronti del settore finanziario, al fine di creare (o ampliare) un fabbisogno di liquidità nel mercato.

  

(d) they are normally executed in a decentralised manner by the NCBs (the Governing Council of the ECB can decide that, under exceptional circumstances, outright transactions may be executed by the ECB);

  

3.3.2. Natura giuridica

  

(e) no restrictions are placed a priori on the range of counterparties to outright transactions; and

  

I certificati di debito della BCE rappresentano un debito della BCE nei confronti del detentore del certificato stesso. Essi sono emessi e detenuti sotto forma di registrazioni contabili e/o in forma dematerializzata presso enti di deposito accentrato nell’area dell'euro. La BCE non impone alcuna limitazione al trasferimento dei certificati. Ulteriori disposizioni relative ai certificati di debito della BCE saranno contenute nelle condizioni specifiche relative a tali certificati.

  

(f) only marketable assets (as specified in Chapter 6) are used as underlying assets in outright transactions.

  

3.3.3. Determinazione degli interessi

  

3.3. Issuance of ECB debt certificates

  

I certificati di debito della BCE sono emessi sotto forma di titoli a sconto, ossia, sotto la pari, e sono rimborsati a scadenza al valore nominale. La differenza tra il valore scontato dell’emissione e quello di rimborso è pari all’interesse maturato sull’importo emesso, al tasso di interesse convenuto, per la durata del certificato. Il tasso di interesse applicato è un tasso di interesse semplice calcolato in base alla convenzione "giorni effettivi/360". Il calcolo del valore scontato dell’emissione è illustrato nel riquadro 1.

  

3.3.1. Type of instrument

  

RIQUADRO 1

  

The ECB may issue debt certificates with the aim of adjusting the structural position of the Eurosystem vis-à-vis the financial sector so as to create (or enlarge) a liquidity shortage in the market.

  

Emissione di certificati di debito della BCE

  

3.3.2. Legal nature

  

Il valore scontato dell’emissione è:

  

ECB debt certificates constitute a debt obligation of the ECB vis-à-vis the holder of the certificate. They are issued and held in book-entry form in securities depositories in the euro area. The ECB does not impose any restrictions on the transferability of the certificates. Further provisions related to ECB debt certificates will be contained in the terms and conditions for such certificates.

  

P

  

3.3.3. Interest terms

  

= N ×

  

ECB debt certificates are issued at a discount, i.e. they are issued at below the nominal amount and are redeemed at maturity at the nominal amount. The difference between the discounted issue amount and the redemption amount equals the interest accrued on the discounted issue amount, at the agreed interest rate, over the maturity of the certificate. The interest rate applied is a simple interest rate based on the day-count convention "actual/360". The calculation of the discounted issue amount is shown in Box 1.

  

1 +

  

BOX 1

  

r

  

Issuance of ECB debt certificates

  

× D

  

The discounted issue amount is:

  

dove:

  

P

  

N = ammontare nominale del certificato di debito della BCE

  

= N ×

  

rI = tasso di interesse (in percentuale)

  

1 +

  

D = scadenza del certificato di debito della BCE (in giorni)

  

r

  

PT = valore scontato dell’emissione del certificato di debito della BCE

  

× D

  

3.3.4. Altre caratteristiche operative

  

where:

  

Le caratteristiche operative dell’emissione di certificati di debito della BCE possono essere riassunte nel modo seguente:

  

N = nominal amount of the ECB debt certificate

  

a) i certificati sono emessi per assorbire liquidità dal mercato;

  

rI = interest rate (in %)

  

b) i certificati possono essere emessi con frequenza regolare o non regolare;

  

D = maturity of the ECB debt certificate (in days)

  

c) i certificati hanno scadenza inferiore ai 12 mesi;

  

PT = discounted issue amount of the ECB debt certificate

  

d) i certificati vengono emessi mediante aste standard (cfr. sezione 5.1);

  

3.3.4. Other operational features

  

e) le aste e il regolamento dei certificati sono effettuati a livello decentrato dalle singole BCN;

  

The operational features of the issuance of ECB debt certificates can be summarised as follows:

  

f) tutte le controparti che soddisfano i criteri generali di idoneità (specificati nella sezione 2.1) possono presentare offerte per la sottoscrizione di certificati di debito della BCE.

  

(a) the certificates are issued in order to absorb liquidity from the market;

  

3.4. Operazioni di swap in valuta

  

(b) the certificates can be issued on a regular or non-regular basis;

  

3.4.1. Tipologia dello strumento

  

(c) the certificates have a maturity of less than 12 months;

  

Le operazioni di swap in valuta effettuate con finalità di politica monetaria consistono in operazioni contestuali a pronti e a termine di euro contro una valuta estera. Sono utilizzate per finalità di fine tuning, con lo scopo principale di determinare le condizioni di liquidità sul mercato e di controllare i tassi di interesse.

  

(d) the certificates are issued through standard tenders (as specified in Section 5.1);

  

3.4.2. Natura giuridica

  

(e) the certificates are tendered and settled in a decentralised manner by the NCBs; and

  

Gli swap in valuta effettuati con finalità di politica monetaria sono operazioni nelle quali l’Eurosistema acquista (o vende) euro a pronti contro una valuta estera e contestualmente li rivende (o riacquista) a termine a una data di riacquisto predeterminata. Ulteriori disposizioni riguardanti gli swap in valuta sono definite negli accordi contrattuali previsti dalla BCN competente (o dalla BCE).

  

(f) all counterparties fulfilling the general eligibility criteria (as specified in Section 2.1) may submit bids for the subscription of ECB debt certificates.

  

3.4.3. Valuta e tasso di cambio

  

3.4. Foreign exchange swaps

  

Di norma, l’Eurosistema opera soltanto in valute ampiamente negoziate e conformemente alle normali prassi di mercato. In ogni operazione di swap in valuta, l’Eurosistema e le controparti concordano i punti a termine per l’operazione. I punti a termine rappresentano il differenziale tra il tasso di cambio della transazione a termine e il tasso di cambio di quella a pronti. I punti a termine dell’euro nei confronti di una valuta estera sono quotati secondo le convenzioni generali del mercato. La determinazione del tasso di cambio per gli swap in valuta è specificata nel riquadro 2.

  

3.4.1. Type of instrument

  

3.4.4. Altre caratteristiche operative

  

Foreign exchange swaps executed for monetary policy purposes consist of simultaneous spot and forward transactions in euro against a foreign currency. They are used for fine-tuning purposes, mainly with the aim of managing the liquidity situation in the market and steering interest rates.

  

Le caratteristiche operative delle operazioni di swap in valuta possono essere riassunte come segue:

  

3.4.2. Legal nature

  

a) possono assumere la forma di operazioni di immissione di liquidità o di assorbimento di liquidità;

  

Foreign exchange swaps executed for monetary policy purposes refer to operations where the Eurosystem buys (or sells) euro spot against a foreign currency and, at the same time, sells (or buys) it back in a forward transaction on a specified repurchase date. Further provisions for foreign exchange swaps are specified in the contractual arrangement applied by the respective NCB (or the ECB).

  

b) hanno frequenza non regolare;

  

3.4.3. Currency and exchange rate terms

  

c) hanno scadenza non standardizzata;

  

As a rule, the Eurosystem operates only in widely traded currencies and in accordance with standard market practice. In each foreign exchange swap operation, the Eurosystem and the counterparties agree on the swap points for the transaction. The swap points are the difference between the exchange rate of the forward transaction and the exchange rate of the spot transaction. The swap points of the euro vis-à-vis the foreign currency are quoted according to general market conventions. The exchange rate terms of foreign exchange swaps are specified in Box 2.

  

d) sono effettuate mediante aste veloci o procedure bilaterali (cfr. capitolo 5);

  

3.4.4. Other operational features

  

e) sono normalmente effettuate a livello decentrato dalle singole BCN (il consiglio direttivo della BCE può decidere che, in circostanze eccezionali, operazioni bilaterali di swap in valuta potranno essere effettuate direttamente dalla BCE);

  

The operational features of foreign exchange swaps can be summarised as follows:

  

f) l’Eurosistema può decidere, secondo i criteri definiti nella sezione 2.2 e nell’appendice 3, che solo un numero limitato di controparti partecipi alle operazioni di swap in valuta.

  

(a) they can take the form of liquidity-providing or liquidity-absorbing operations;

  

RIQUADRO 2

  

(b) their frequency is not standardised;

  

Swap in valuta

  

(c) their maturity is not standardised;

  

S =

  

(d) they are executed through quick tenders or bilateral procedures (see Chapter 5);

  

tasso di cambio a pronti (alla data di transazione dell’operazione di swap in valuta) tra l’euro (EUR) e una valuta estera ABC

  

(e) they are normally executed in a decentralised manner by the NCBs (the Governing Council of the ECB can decide that, under exceptional circumstances, bilateral foreign exchange swaps may be executed by the ECB); and

  

S = x × ABC1 × EUR

  

(f) the Eurosystem may select, according to the criteria specified in Section 2.2 and Appendix 3, a limited number of counterparties to participate in foreign exchange swaps.

  

FM =

  

BOX 2

  

tasso di cambio a termine tra l’euro e una valuta estera ABC alla data di riacquisto dello swap (M)

  

Foreign exchange swaps

  

FM

  

S =

  

= y × ABC1 × EUR

  

spot (on the transaction date of the foreign exchange swap) of the exchange rate between the euro (EUR) and a foreign currency ABC

  

ΔM =

  

S = x × ABC1 × EUR

  

punti a termine tra l’euro e ABC alla data di riacquisto dello swap (M)

  

FM =

  

ΔM = FM – S

  

forward exchange rate between the euro and a foreign currency ABC on the repurchase date of the swap (M)

  

N(.) =

  

FM

  

ammontare a pronti della valuta; N(.)M è l’ammontare a termine della valuta:

  

= y × ABC1 × EUR

  

N (ABC) = N (EUR) × S o

  

ΔΜ =

  

NEUR

  

forward points between the euro and ABC at the repurchase date of the swap (M)

  

=

  

ΔM = FM – S

  

NABCS

  

N(.) =

  

N (ABC) M = N (EUR)M × FM o

  

spot amount of currency; N(.)M is the forward amount of currency:

  

NEURM

  

N (ABC) = N (EUR) × S or

  

=

  

NEUR

  

NABCM

  

=

  

FM

  

NABCS

  

3.5. Raccolta di depositi a tempo determinato

  

N (ABC) M = N (EUR)M × FM or

  

3.5.1. Tipologia dello strumento

  

NEURM

  

L’Eurosistema può invitare le controparti ad aprire depositi remunerati a tempo determinato presso la BCN dello Stato membro in cui è situata la controparte interessata. La raccolta di depositi a tempo determinato è prevista soltanto a scopi di fine tuning al fine di assorbire liquidità dal mercato.

  

=

  

3.5.2. Natura giuridica

  

NABCM

  

I depositi costituiti dalle controparti hanno una durata prestabilita e un tasso di interesse fisso. A fronte dei depositi, non sono previste garanzie da parte delle BCN.

  

FM

  

3.5.3. Determinazione degli interessi

  

3.5. Collection of fixed-term deposits

  

Il tasso di interesse applicato al deposito è un tasso di interesse semplice calcolato in base alla convenzione "giorni effettivi/360". Gli interessi sono pagati alla scadenza del deposito.

  

3.5.1. Type of instrument

  

3.5.4. Altre caratteristiche operative

  

The Eurosystem may invite counterparties to place remunerated fixed-term deposits with the NCB in the Member State in which the counterparty is established. The collection of fixed-term deposits is envisaged only for fine-tuning purposes in order to absorb liquidity in the market.

  

Le caratteristiche operative della raccolta di depositi a tempo determinato possono essere riassunte come segue:

  

3.5.2. Legal nature

  

a) i depositi sono raccolti per assorbire liquidità;

  

The deposits accepted from counterparties are for a fixed term and with a fixed rate of interest. No collateral is given by the NCBs in exchange for the deposits.

  

b) la frequenza di raccolta dei depositi non è regolare;

  

3.5.3. Interest terms

  

c) la scadenza dei depositi non è standardizzata;

  

The interest rate applied to the deposit is a simple interest rate based on the day-count convention "actual/360". Interest is paid at maturity of the deposit.

  

d) la raccolta di depositi è normalmente effettuata mediante aste veloci, sebbene non si escluda il ricorso a procedure bilaterali (cfr. capitolo 5);

  

3.5.4. Other operational features

  

e) la raccolta di depositi viene, di norma, effettuata a livello decentrato dalle singole BCN (il consiglio direttivo della BCE può decidere che, in circostanze eccezionali, la raccolta bilaterale di depositi a tempo determinato [17] possa essere effettuata direttamente dalla BCE); e

  

The operational features of the collection of fixed-term deposits can be summarised as follows:

  

f) l’Eurosistema può decidere, secondo i criteri definiti nella sezione 2.2, che solo un numero limitato di controparti partecipi alla raccolta di depositi a tempo determinato.

  

(a) the deposits are collected in order to absorb liquidity;

  

CAPITOLO 4

  

(b) the frequency with which deposits are collected is not standardised;

  

OPERAZIONI ATTIVABILI SU INIZIATIVA DELLE CONTROPARTI

  

(c) the maturity of the deposits is not standardised;

  

4.1. Operazioni di rifinanziamento marginale

  

(d) the collection of deposits is normally executed through quick tenders, although the possibility of using bilateral procedures is not excluded (see Chapter 5);

  

4.1.1. Tipologia dello strumento

  

(e) the collection of deposits is normally executed in a decentralised manner by the NCBs (the Governing Council of the ECB can decide that, under exceptional circumstances, the bilateral collection of fixed-term deposits [17] may be executed by the ECB); and

  

Le controparti possono fare ricorso al rifinanziamento marginale per ottenere dalle BCN liquidità overnight a un tasso di interesse prestabilito, a fronte di attività idonee (cfr. il capitolo 6). Tale strumento è finalizzato a soddisfare esigenze temporanee di liquidità delle controparti. In condizioni normali, il tasso di interesse sulle operazioni di rifinanziamento marginale costituisce il limite massimo per il tasso di interesse del mercato overnight. I termini e le condizioni di questa operazione sono identiche per l’intera area dell’euro.

  

(f) the Eurosystem may select, according to the criteria specified in Section 2.2, a limited number of counterparties for the collection of fixed-term deposits.

  

4.1.2. Natura giuridica

  

CHAPTER 4

  

Le BCN possono offrire liquidità mediante il rifinanziamento marginale sotto forma sia di contratti overnight di acquisto a pronti con patto di vendita a termine (ossia, la proprietà dell’attività viene trasferita al creditore e le parti concordano di effettuare una transazione di segno inverso con la restituzione dell’attività al debitore nella giornata operativa seguente) sia di prestiti overnight garantiti (ossia, è previsto un diritto di prelazione esercitabile sulle attività prestate a garanzia ma, presumendo il regolare adempimento dell’obbligazione, la proprietà rimane in capo al debitore). Ulteriori disposizioni riguardanti i contratti di acquisto a pronti con patto di vendita a termine sono definite negli accordi contrattuali previsti dalla BCN competente. Gli accordi relativi all’offerta di liquidità sotto forma di prestiti garantiti tengono conto delle varie procedure e formalità, in vigore nelle diverse giurisdizioni nazionali, necessarie a consentire la costituzione e il successivo realizzo della garanzia sottostante (ad esempio un pegno, una cessione in garanzia o una charge).

  

STANDING FACILITIES

  

4.1.3. Criteri di accesso

  

4.1. The marginal lending facility

  

Tutti gli enti che soddisfano i criteri generali di idoneità illustrati nella sezione 2.1 hanno accesso al rifinanziamento marginale. Il credito viene erogato attraverso la BCN dello Stato membro in cui è situato l’ente richiedente. L’accesso al rifinanziamento marginale è consentito soltanto nei giorni in cui TARGET2 [18] è operativo [19]. Nei giorni in cui i SSS (sistemi di regolamento dei titoli) non sono operativi, l’accesso è consentito in base alle attività sottostanti che sono state preventivamente depositate presso le BCN.

  

4.1.1. Type of instrument

  

Al termine di ogni giornata lavorativa, le posizioni debitorie delle controparti sui conti di regolamento che esse detengono presso le BCN vengono automaticamente considerate come richieste di rifinanziamento marginale. Le procedure previste per il ricorso al rifinanziamento marginale al termine della giornata operativa sono specificate nella sezione 5.3.3.

  

Counterparties may use the marginal lending facility to obtain overnight liquidity from NCBs at a pre-specified interest rate against eligible assets (as set out in Chapter 6). The facility is intended to satisfy counterparties’ temporary liquidity needs. Under normal circumstances, the interest rate on the facility provides a ceiling for the overnight market interest rate. The terms and conditions of the facility are identical throughout the euro area.

  

Può essere concesso ad una controparte di accedere alle operazioni di rifinanziamento marginale inoltrando una richiesta alla BCN dello Stato membro presso cui è situata. Per consentire alla BCN di elaborare la richiesta in TARGET2 nello stesso giorno, questa deve essere ricevuta dalla BCN al più tardi entro 15 minuti dopo l’orario di chiusura di TARGET2 [20] [21]. In linea generale, l’orario di chiusura di TARGET2 è alle 18:00 ora BCE (OEC-Orario Europa Centrale). Il termine per richiedere l’accesso alle operazioni di rifinanziamento marginale è posticipato di altri 15 minuti nell’ultimo giorno lavorativo dell’Eurosistema di un periodo di mantenimento della riserva obbligatoria. La richiesta deve specificare l’ammontare del credito e le attività sottostanti conferite a garanzia, qualora queste ultime non siano state preventivamente depositate o consegnate alla BCN.

  

4.1.2. Legal nature

  

Oltre all’obbligo di presentare una quantità sufficiente di attività idonee sottostanti, non vi sono limiti all’ammontare del credito erogabile attraverso il rifinanziamento marginale.

  

The NCBs may provide liquidity under the marginal lending facility either in the form of overnight repurchase agreements (i.e. the ownership of the asset is transferred to the creditor, while the parties agree to reverse the transaction through a retransfer of the asset to the debtor on the next business day) or as overnight collateralised loans (i.e. an enforceable security interest is provided over the assets but, assuming fulfilment of the debt obligation, ownership of the asset is retained by the debtor). Further provisions for repurchase agreements are specified in the contractual arrangements applied by the respective NCB. Arrangements for providing the liquidity in the form of collateralised loans take account of the different procedures and formalities required to enable the establishment and subsequent realisation of a relevant interest in the collateral (a pledge, an assignment or a charge) which apply in different jurisdictions.

  

4.1.4. Durata e tasso d’interesse

  

4.1.3. Access conditions

  

Il credito erogato mediante le operazioni di rifinanziamento marginale ha scadenza il giorno successivo. Per le controparti che partecipano direttamente a TARGET2, il credito è rimborsato nella giornata successiva in cui: i) TARGET2; e ii) il SSS pertinente sono operativi, al momento dell’apertura dei sistemi stessi.

  

Institutions fulfilling the general counterparty eligibility criteria specified in Section 2.1 may access the marginal lending facility. Access to the marginal lending facility is granted through the NCB in the Member State in which the institution is established. Access to the marginal lending facility is granted only on days when TARGET2 [18] is operational [19]. On days when the SSSs are not operational, access to the marginal lending facilities is granted on the basis of underlying assets which have already been pre-deposited with the NCBs.

  

Il tasso di interesse viene preventivamente annunciato dall’Eurosistema ed è un tasso di interesse semplice calcolato in base alla convenzione "giorni effettivi/360". La BCE può variare in qualsiasi momento il tasso di interesse con decorrenza non antecedente alla successiva giornata operativa dell’Eurosistema [22] [23]. Gli interessi maturati vengono addebitati contestualmente al rimborso del credito.

  

At the end of each business day, counterparties’ debit positions on their settlement account with the NCBs are automatically considered to be a request for recourse to the marginal lending facility. The procedures for end-of-day access to the marginal lending facility are specified in Section 5.3.3.

  

4.1.5. Sospensione dell’accesso al rifinanziamento marginale

  

A counterparty may also be granted access to the marginal lending facility by sending a request to the NCB in the Member State in which the counterparty is established. For the NCB to process the request on the same day in TARGET2, the request must be received by the NCB at the latest 15 minutes following the TARGET2 closing time [20], [21]. As a general rule, the TARGET2 closing time is 6 p.m. ECB time (CET). The deadline for requesting access to the marginal lending facility is postponed by an additional 15 minutes on the last Eurosystem business day of a reserve maintenance period. The request must specify the amount of credit and, if underlying assets for the transaction have not already been pre-deposited with the NCB, the underlying assets to be delivered for the transaction.

  

L’accesso a questo tipo di operazioni è consentito solo nel rispetto degli obiettivi e delle valutazioni generali di politica monetaria della BCE. Quest’ultima può, in qualsiasi momento, modificare le condizioni delle operazioni o sospenderne l’accesso.

  

Apart from the requirement to present sufficient underlying eligible assets, there is no limit to the amount of funds that can be advanced under the marginal lending facility.

  

4.2. Operazioni di deposito presso la banca centrale

  

4.1.4. Maturity and interest terms

  

4.2.1 Tipologia dello strumento

  

The maturity of credit extended under the facility is overnight. For counterparties participating directly in TARGET2, the credit is repaid on the next day on which (i) TARGET2; and (ii) the relevant SSSs are operational, at the time at which those systems open.

  

Le controparti possono fare ricorso a questo strumento per costituire depositi overnight presso le BCN. I depositi sono remunerati a un tasso di interesse prestabilito. In condizioni normali, il tasso di interesse sui depositi presso la banca centrale costituisce il limite minimo per il tasso di interesse del mercato overnight. I termini e le condizioni di questo strumento sono identici per l’intera area dell’euro [24].

  

The interest rate is announced in advance by the Eurosystem and is calculated as a simple interest rate based on the day-count convention "actual/360". The ECB may change the interest rate at any time, effective, at the earliest, from the following Eurosystem business day [22], [23]. Interest under the facility is payable with the repayment of the credit.

  

4.2.2. Natura giuridica

  

4.1.5. Suspension of the facility

  

I depositi overnight costituiti dalle controparti sono remunerati a un tasso di interesse fisso. A fronte dei depositi, non sono previste garanzie per le controparti.

  

Access to the facility is granted only in accordance with the objectives and general monetary policy considerations of the ECB. The ECB may adapt the conditions of the facility or suspend it at any time.

  

4.2.3. Criteri di accesso [25]

  

4.2. The deposit facility

  

Tutti gli enti che soddisfano i criteri generali di idoneità illustrati nella sezione 2.1 possono avere accesso ad operazioni di deposito presso la banca centrale. L’accesso alle operazioni di deposito avviene presso la BCN dello Stato membro in cui è situato l’ente richiedente. L’accesso alle operazioni di deposito presso la banca centrale è concesso solo nelle giornate in cui TARGET2 è aperto [26].

  

4.2.1. Type of instrument

  

Al fine di avere accesso alle operazioni di deposito presso la banca centrale, la controparte deve inoltrare una richiesta alla BCN dello Stato membro in cui è situata. Per consentire alla BCN di soddisfare la richiesta in TARGET2 nello stesso giorno, questa deve essere ricevuta dalla banca centrale nazionale al più tardi entro 15 minuti dopo l’orario di chiusura di TARGET2 che, in linea generale, è alle 18:00 ora BCE (OEC) [27] [28]. Il termine per richiedere l’accesso alle operazioni di deposito presso la banca centrale è posticipato di altri 15 minuti nell’ultimo giorno lavorativo dell’Eurosistema di ciascun periodo di mantenimento della riserva obbligatoria. La richiesta deve specificare l'ammontare del deposito.

  

Counterparties can use the deposit facility to make overnight deposits with NCBs. The deposits are remunerated at a pre-specified interest rate. Under normal circumstances, the interest rate on the facility provides a floor for the overnight market interest rate. The terms and conditions of the deposit facility are identical throughout the euro area [24].

  

Non sono previsti limiti all’ammontare che le controparti possono depositare presso le banche centrali nazionali.

  

4.2.2. Legal nature

  

4.2.4. Durata e tasso di interesse

  

The overnight deposits accepted from counterparties are remunerated at a fixed rate of interest. No collateral is given to the counterparty in exchange for the deposits.

  

I depositi hanno durata overnight. Per le controparti che partecipano direttamente a TARGET2, i depositi scadono nella giornata successiva in cui TARGET2 è operativo, al momento dell’apertura del sistema stesso.

  

4.2.3. Access conditions [25]

  

Il tasso di interesse viene preventivamente annunciato dall’Eurosistema ed è un tasso di interesse semplice calcolato in base alla convenzione "giorni effettivi/360". La BCE può variare in qualsiasi momento il tasso di interesse, con decorrenza non antecedente alla successiva giornata operativa dell’Eurosistema [29]. Gli interessi maturati vengono accreditati contestualmente alla scadenza del deposito.

  

Institutions fulfilling the general counterparty eligibility criteria specified in Section 2.1 may access the deposit facility. Access to the deposit facility is granted through the NCB in the Member State in which the institution is established. Access to the deposit facility is granted only on days when TARGET2 is open [26].

  

4.2.5. Sospensione dell’accesso ai depositi presso la banca centrale

  

To be granted access to the deposit facility, the counterparty must send a request to the NCB in the Member State in which the counterparty is established. For the NCB to process the request on the same day in TARGET2, the request must be received by the NCB at the latest 15 minutes following the TARGET2 closing time, which is, as a general rule, 6 p.m. ECB time (CET) [27], [28]. The deadline for requesting access to the deposit facility is postponed by an additional 15 minutes on the last Eurosystem business day of a reserve maintenance period. The request must specify the amount to be deposited under the facility.

  

L’accesso a questo tipo di operazioni è consentito solo nel rispetto degli obiettivi e delle valutazioni generali di politica monetaria della BCE. Quest’ultima può, in qualsiasi momento, modificare le condizioni delle operazioni o sospenderne l’accesso.

  

There is no limit to the amount a counterparty may deposit under the facility.

  

CAPITOLO 5

  

4.2.4. Maturity and interest terms

  

PROCEDURE

  

The maturity of deposits under the facility is overnight. For counterparties participating directly in TARGET2, deposits held under the facility mature on the next day on which TARGET2 is operational, at the time at which this system opens.

  

5.1. Procedure d’asta

  

The interest rate is announced in advance by the Eurosystem and is calculated as a simple interest rate based on the day-count convention "actual/360". The ECB may change the interest rate at any time, effective, at the earliest, from the following Eurosystem business day [29]. Interest on the deposits is payable on maturity of the deposit.

  

5.1.1. Considerazioni di carattere generale

  

4.2.5. Suspension of the facility

  

Le operazioni di mercato aperto dell’Eurosistema sono di norma effettuate tramite aste che si svolgono in sei fasi operative, illustrate nel riquadro 3.

  

Access to the facility is granted only in accordance with the objectives and general monetary policy considerations of the ECB. The ECB may adapt the conditions of the facility or suspend it at any time.

  

L’Eurosistema opera attraverso due tipi di asta: standard e veloce. Le procedure previste per i due tipi di asta sono identiche, tranne che per i tempi di esecuzione e per la gamma delle controparti partecipanti.

  

CHAPTER 5

  

5.1.1.1. Aste standard

  

PROCEDURES

  

Le aste standard si svolgono nell’arco massimo di 24 ore dall’emanazione dell’annuncio alla comunicazione dei risultati (l’intervallo che intercorre tra il termine di presentazione delle offerte e l’annuncio dei risultati dell’assegnazione è di circa 2 ore). La figura 1 fornisce un’idea dei tempi normali di esecuzione delle fasi operative di un’asta standard. Qualora lo ritenga opportuno, la BCE può decidere di modificare i tempi previsti per l’esecuzione di singole operazioni.

  

5.1. Tender procedures

  

Le operazioni di rifinanziamento principali, le operazioni di rifinanziamento a più lungo termine e le operazioni di tipo strutturale (a eccezione delle operazioni definitive) sono sempre effettuate mediante aste standard. Tutte le controparti che soddisfano i criteri generali di idoneità specificati nella sezione 2.1 possono partecipare alle aste standard.

  

5.1.1. General considerations

  

5.1.1.2. Aste veloci

  

Eurosystem open market operations are normally executed in the form of tenders. The Eurosystem’s tender procedures are performed in six operational steps, as specified in Box 3.

  

Le aste veloci sono di norma effettuate nell’arco di 90 minuti dall’annuncio alla comunicazione dei risultati che viene immediatamente seguita dalla conferma dei singoli importi assegnati. I tempi normali di esecuzione delle fasi operative di un’asta veloce sono illustrati nella figura 2. Qualora lo ritenga opportuno, la BCE può decidere di modificare i tempi previsti per l’esecuzione di singole operazioni. Le aste veloci sono utilizzate soltanto per l’esecuzione di operazioni di fine tuning. L’Eurosistema può selezionare, secondo i criteri e le procedure definiti nella sezione 2.2, un numero limitato di controparti da ammettere alle aste veloci.

  

The Eurosystem distinguishes between two different types of tender procedures: standard tenders and quick tenders. The procedures for standard and quick tenders are identical, except for the time frame and the range of counterparties.

  

5.1.1.3. Aste a tasso fisso e a tasso variabile

  

5.1.1.1. Standard tenders

  

L’Eurosistema ha la possibilità di effettuare aste a tasso fisso (sulle quantità) o a tasso variabile (sul tasso di interesse). In un’asta a tasso fisso, la BCE stabilisce preventivamente il tasso di interesse e le controparti partecipanti specificano l’importo che intendono negoziare al tasso di interesse fissato [30]. In un’asta a tasso variabile, le controparti specificano l’importo e il tasso di interesse al quale vogliono operare con le BCN [31].

  

For standard tenders, a maximum of 24 hours elapses from the announcement of the tender to the certification of the allotment result (where the time between the submission deadline and the announcement of the allotment result is approximately 2 hours). Chart 1 gives an overview of the normal time frame for the operational steps for standard tenders. The ECB may decide to adjust the time frame in individual operations, if deemed appropriate.

  

RIQUADRO 3

  

The main refinancing operations, the longer-term refinancing operations and structural operations (with the exception of outright transactions) are always executed in the form of standard tenders. Counterparties fulfilling the general eligibility criteria specified in Section 2.1 may participate in standard tenders.

  

Fasi operative delle procedure d’asta

  

5.1.1.2. Quick tenders

  

Fase 1 Annuncio d’asta

  

Quick tenders are normally executed within 90 minutes of the announcement of the tender, with certification taking place immediately after the announcement of the allotment result. The normal time frame for the operational steps for quick tenders is specified in Chart 2. The ECB may decide to adjust the time frame in individual operations, if deemed appropriate. Quick tenders are only used for the execution of fine-tuning operations. The Eurosystem may select, according to the criteria and procedures specified in Section 2.2, a limited number of counterparties to participate in quick tenders.

  

a. Annuncio da parte della BCE tramite agenzie di stampa

  

5.1.1.3. Fixed rate and variable rate tenders

  

b. Annuncio da parte delle banche centrali nazionali (BCN) tramite agenzie di stampa nazionali e direttamente alle singole controparti (se ritenuto necessario)

  

The Eurosystem has the option of conducting either fixed rate (volume) or variable rate (interest) tenders. In a fixed rate tender, the ECB specifies the interest rate in advance and participating counterparties bid the amount of money they want to transact at the fixed interest rate [30]. In a variable rate tender, counterparties bid the amounts of money and the interest rates at which they want to enter into transactions with the NCBs [31].

  

Fase 2 Preparazione e presentazione delle offerte da parte delle controparti

  

BOX 3

  

Fase 3 Raccolta delle offerte da parte dell’Eurosistema

  

Operational steps for tender procedures

  

Fase 4 Aggiudicazione d’asta e annuncio dei risultati

  

Step 1 Tender announcement

  

a. Decisione d’aggiudicazione da parte della BCE

  

a. Announcement by the ECB through public wire services and the ECB’s website

  

b. Annuncio dei risultati tramite agenzie di stampa e il sito Internet della BCE

  

b. Announcement by the NCBs through national wire services and directly to individual counterparties (if deemed necessary)

  

Fase 5 Conferma dei singoli importi assegnati

  

Step 2 Counterparties’ preparation and submission of bids

  

Fase 6 Regolamento delle transazioni (cfr. sezione 5.3)

  

Step 3 Compilation of bids by the Eurosystem

  

5.1.2. Calendario delle operazioni d'asta

  

Step 4 Tender allotment and announcement of tender results

  

5.1.2.1. Operazioni di rifinanziamento principali e a più lungo termine

  

a. ECB allotment decision

  

Le operazioni di rifinanziamento principali e quelle a più lungo termine sono effettuate secondo un calendario indicativo pubblicato dall’Eurosistema [32]. Il calendario viene pubblicato almeno tre mesi prima dell’inizio dell’anno cui si riferisce. I giorni normali di negoziazione per le operazioni di rifinanziamento principali e a più lungo termine sono specificati nella tavola 2. La BCE mira ad assicurare la partecipazione delle controparti di tutti gli Stati membri alle operazioni di rifinanziamento principali e a più lungo termine. Per tale ragione, al momento di predisporre il calendario per queste operazioni, la BCE apporta al normale calendario le opportune modifiche per tener conto delle festività dei singoli Stati membri.

  

b. Announcement of the allotment results through public wire services and the ECB’s website

  

5.1.2.2. Operazioni di tipo strutturale

  

Step 5 Certification of individual allotment results

  

Per le operazioni di tipo strutturale eseguite mediante aste standard non si osserva un calendario predefinito. In ogni caso, esse sono normalmente effettuate e regolate soltanto nei giorni che sono giornate operative delle BCN [33] di tutti gli Stati membri.

  

Step 6 Settlement of the transactions (see Section 5.3)

  

5.1.2.3. Operazioni di fine tuning

  

5.1.2. Tender operations calendar

  

Le operazioni di fine tuning non sono effettuate secondo un calendario predefinito. La BCE può decidere di effettuare tali operazioni in qualsiasi giornata operativa dell’Eurosistema. Alle operazioni di fine tuning partecipano soltanto le BCN degli Stati membri in cui i giorni di negoziazione, di regolamento e di rimborso sono giornate operative delle BCN stesse.

  

5.1.2.1. Main and longer-term refinancing operations

  

Figura 1

  

The main and the longer-term refinancing operations are executed according to an indicative calendar published by the Eurosystem [32]. The calendar is published at least 3 months before the start of the year for which it is valid. The normal trade days for the main and the longer-term refinancing operations are specified in Table 2. The ECB aims to ensure that counterparties in all Member States can participate in the main and the longer-term refinancing operations. Therefore, when compiling the calendar for these operations, the ECB makes appropriate adjustments to the normal schedule to take into account bank holidays in the individual Member States.

  

Tempi normali di esecuzione delle fasi operative di un'asta standard

  

5.1.2.2. Structural operations

  

[i tempi sono definiti sull'ora della BCE (OEC)]

  

Structural operations through standard tenders are not executed according to any pre-specified calendar. However, they are normally conducted and settled only on days which are NCB business days [33] in all Member States.

  

Nota: La figura si riferisce alle fasi operative nel riquadro 3.

  

5.1.2.3. Fine-tuning operations

  

+++++ TIFF +++++

  

Fine-tuning operations are not executed according to any pre-specified calendar. The ECB may decide to conduct fine-tuning operations on any Eurosystem business day. Only NCBs of Member States in which the trade day, the settlement day and the reimbursement day are NCB business days participate in such operations.

  

Figura 2

  

Chart 1

  

Tempi normali di esecuzione delle fasi operative di un’asta veloce

  

Normal time frame for the operational steps in standard tenders

  

Nota: La figura si riferisce alle fasi operative nel riquadro 3.

  

(times are stated in ECB time (CET))

  

+++++ TIFF +++++

  

Note: The figures refer to the operational steps as defined in Box 3.

  

Tavola 2

  

+++++ TIFF +++++

  

Giorni normali di negoziazione per le operazioni di finanziamento principali e a più lungo termine

  

Chart 2

  

Tipo di operazione | Giorno normale di negoziazione (T) |

  

Normal time frame for the operational steps in quick tenders

  

Operazioni di rifinanziamento principali | Ogni martedi |

  

Note: The figures refer to the operational steps as defined in Box 3.

  

Operazioni di rifinanziamento a più lungo termine | Lultimo mercoledi di ogni mese [34] |

  

+++++ TIFF +++++

  

5.1.3. Annuncio delle operazioni d'asta

  

Table 2

  

Le aste standard dell’Eurosistema sono annunciate pubblicamente tramite le agenzie di stampa e il sito Internet della BCE. Le BCN, inoltre, possono annunciare l’operazione d’asta direttamente alle controparti prive di accesso alle agenzie. Il messaggio di annuncio dell’asta contiene normalmente le seguenti informazioni:

  

Normal trade days for the main and the longer-term refinancing operations

  

a) il numero di riferimento dell’operazione d’asta;

  

Type of operation | Normal trade day (T) |

  

b) la data dell’operazione;

  

Main refinancing operations | Each Tuesday |

  

c) il tipo di operazione (immissione o assorbimento di liquidità e il tipo di strumento di politica monetaria da utilizzare);

  

Longer-term refinancing operations | The last Wednesday of each calendar month [34] |

  

d) la scadenza dell’operazione;

  

5.1.3. Announcement of tender operations

  

e) il tipo di asta (a tasso fisso o a tasso varabile);

  

Eurosystem standard tenders are publicly announced by means of wire services and the ECB’s website. In addition, NCBs may announce the tender operation directly to counterparties without access to wire services. The public tender announcement message normally contains the following information:

  

f) il metodo di aggiudicazione (asta di tipo olandese o di tipo americano, secondo le definizioni contenute nella sezione 5.1.5);

  

(a) the reference number of the tender operation;

  

g) l’importo previsto dell’operazione (di norma soltanto nel caso di operazioni di rifinanziamento a più lungo termine);

  

(b) the date of the tender operation;

  

h) il tasso di interesse/prezzo/punti a termine stabiliti per l’asta (nel caso di aste a tasso fisso);

  

(c) the type of operation (provision or absorption of liquidity and the type of monetary policy instrument to be used);

  

i) il tasso di interesse/prezzo/punti a termine minimi/massimi accettati (ove previsto);

  

(d) the maturity of the operation;

  

j) la data di inizio e la data di scadenza dell’operazione (ove prevista) o la data di regolamento e la data di scadenza dello strumento (nel caso di emissione di certificati di debito della BCE);

  

(e) the type of auction (fixed rate or variable rate tender);

  

k) le valute interessate e la valuta il cui ammontare è mantenuto fisso (nel caso di swap in valuta);

  

(f) the method of allotment ("Dutch" or "American" auction, as defined in Section 5.1.5);

  

l) il tasso di cambio a pronti di riferimento che deve essere utilizzato per il calcolo delle offerte (nel caso di swap in valuta);

  

(g) the intended operation volume (normally only in the case of longer-term refinancing operations);

  

m) il limite massimo di offerta (ove previsto);

  

(h) the fixed tender interest rate/price/swap point (in the case of fixed rate tenders);

  

n) l’importo minimo di aggiudicazione per controparte (ove previsto);

  

(i) the minimum/maximum accepted interest rate/price/swap point (if applicable);

  

o) la percentuale minima di riparto (ove prevista);

  

(j) the start date and the maturity date of the operation (if applicable), or the value date and the maturity date of the instrument (in the case of the issuance of ECB debt certificates);

  

p) i tempi stabiliti per la presentazione delle offerte;

  

(k) the currencies involved and the currency, the amount of which is kept fixed (in the case of foreign exchange swaps);

  

q) la denominazione dei certificati (per l’emissione di certificati di debito della BCE);

  

(l) the reference spot exchange rate to be used for the calculation of bids (in the case of foreign exchange swaps);

  

r) il codice ISIN dell’emissione (per l’emissione di certificati di debito della BCE).

  

(m) the maximum bid limit (if any);

  

Allo scopo di migliorare la trasparenza delle operazioni di fine tuning, di norma l’Eurosistema annuncia pubblicamente e in anticipo le aste veloci. Tuttavia, in circostanze eccezionali, la BCE può decidere di non dare preventivamente comunicazione pubblica dell’asta. L’annuncio delle aste veloci segue le stesse procedure previste per le aste standard. In un’asta veloce che non è stata annunciata pubblicamente in anticipo, le controparti ammesse a partecipare vengono contattate direttamente dalle BCN. In un’asta veloce annunciata pubblicamente la BCN può contattare direttamente le controparti selezionate.

  

(n) the minimum individual allotment amount (if any);

  

5.1.4. Preparazione e presentazione delle offerte da parte delle controparti

  

(o) the minimum allotment ratio (if any);

  

Le offerte delle controparti devono essere formulate secondo le modalità indicate dalle BCN per la specifica operazione. Le offerte devono essere sottoposte alla BCN dello Stato membro nel quale l’ente partecipante ha una rappresentanza (la sede dell’amministrazione centrale o una succursale). Le offerte degli enti possono essere presentate soltanto da una rappresentanza (sia essa la sede dell’amministrazione centrale o una succursale designata) in ogni Stato membro.

  

(p) the time schedule for the submission of bids;

  

Nelle aste a tasso fisso, le controparti devono dichiarare nella propria offerta l’importo che intendono negoziare con le BCN [35].

  

(q) the denomination of the certificates (in the case of the issuance of ECB debt certificates); and

  

Nelle aste a tasso variabile, le controparti possono presentare fino a dieci offerte con tassi di interesse/prezzi/punti a termine differenti. In circostanze eccezionali l’Eurosistema può imporre un limite al numero di offerte che possono essere presentate con riferimento alle aste a tasso variabile. Per ogni offerta le controparti dovranno dichiarare l’importo che intendono negoziare con le BCN e il relativo tasso di interesse [36], [37]. I tassi di interesse offerti devono essere espressi come multipli di 0,01 punti percentuali. Nel caso di un’operazione a tasso variabile di swap in valuta, i punti a termine devono essere quotati secondo le convenzioni standard di mercato e le offerte devono essere espresse come multipli di 0,01 punti a termine.

  

(r) the ISIN code of the issue (in the case of the issuance of ECB debt certificates).

  

Per le operazioni di rifinanziamento principali l’offerta minima è pari a 1000000 EUR. Le offerte eccedenti tale importo devono essere espresse in multipli di 100000 EUR. La medesima offerta minima e gli stessi multipli si applicano alle operazioni di fine tuning e di tipo strutturale. L’offerta minima si applica a ogni singolo livello di tasso di interesse/prezzo/punti a termine.

  

With a view to enhancing transparency in its fine-tuning operations, the Eurosystem normally announces quick tenders publicly in advance. However, under exceptional circumstances, the ECB may decide not to announce quick tenders publicly in advance. The announcement of quick tenders follows the same procedures as those for standard tenders. In a quick tender which is not announced publicly in advance, the selected counterparties are contacted directly by the NCBs. In a quick tender which is announced publicly, the NCB may contact the selected counterparties directly.

  

Per le operazioni di rifinanziamento a più lungo termine, ogni BCN definisce un ammontare minimo di offerta che varia tra 10000 EUR e 1000000 EUR. Le offerte eccedenti l’ammontare minimo stabilito devono essere espresse in multipli di 10000 EUR. L’offerta minima si applica a ogni singolo livello di tasso di interesse.

  

5.1.4. Preparation and submission of bids by counterparties

  

La BCE può imporre un limite massimo di offerta al fine di evitare offerte sproporzionate. Eventuali limiti massimi sono sempre precisati nel messaggio di annuncio dell’asta.

  

Counterparties’ bids must be in a form that follows the pro forma example provided by the NCBs for the relevant operation. The bids must be submitted to the NCB of a Member State in which the institution has an establishment (head office or branch). The bids of an institution may only be submitted by one establishment (either the head office or a designated branch) in each Member State.

  

Ci si aspetta che le controparti siano sempre in grado di garantire gli importi aggiudicati con un sufficiente ammontare di attività idonee sottostanti [38]. Le disposizioni contrattuali o regolamentari applicate dalla BCN competente permettono di imporre penali nel caso in cui una controparte non riesca a trasferire una quantità di attività idonee o di contante sufficiente a regolare l’ammontare assegnatole in un’operazione d’asta.

  

In fixed rate tenders, counterparties must state in their bids the amount of money that they are willing to transact with the NCBs [35].

  

Le offerte possono essere revocate entro il termine ultimo previsto per la presentazione. Le offerte pervenute successivamente alla scadenza prevista nel messaggio di annuncio dell’asta non sono ritenute valide. Il rispetto della scadenza prevista è valutato dalle BCN. Se l’ammontare complessivo delle offerte presentate da una controparte supera l’offerta massima stabilita dalla BCE, le BCN scartano tutte le offerte di quella controparte. Le BCN scartano anche tutte le offerte inferiori all’ammontare minimo previsto per le offerte, o che siano inferiori al minimo o eccedenti il massimo stabiliti per i tassi di interesse/prezzi/punti a termine. Inoltre, le BCN hanno facoltà di scartare offerte incomplete o non conformi alle modalità indicate. Se un’offerta viene scartata, la relativa BCN informa la controparte delle sue decisioni prima dell’aggiudicazione dell’asta.

  

In variable rate tenders, counterparties may submit bids for up to 10 different interest rate/price/swap point levels. In exceptional circumstances the Eurosystem may impose a limit on the number of bids that may be submitted as regards variable rate tenders. In each bid, counterparties must state the amount of money that they are willing to transact with the NCBs and the relevant interest rate [36], [37]. The interest rates bid must be expressed as multiples of 0,01 percentage points. In the case of a variable rate foreign exchange swap tender, the swap points must be quoted according to standard market conventions and bids must be expressed as multiples of 0,01 swap points.

  

5.1.5. Procedure di aggiudicazione d'asta

  

For the main refinancing operations, the minimum bid amount is EUR 1000000. Bids exceeding this amount must be expressed as multiples of EUR 100000. The same minimum bid and multiple amounts are applied in fine-tuning and structural operations. The minimum bid amount is applied to each individual interest rate/price/swap point level.

  

5.1.5.1. Operazioni d’asta a tasso fisso

  

For the longer-term refinancing operations, each NCB defines a minimum bid amount in the range from EUR 10000 to EUR 1000000. Bids exceeding the defined minimum bid amount must be expressed as multiples of EUR 10000. The minimum bid amount is applied to each individual interest rate level.

  

Nelle aste a tasso fisso, viene calcolato il totale delle offerte presentate dalle controparti. Nel caso in cui l’offerta aggregata ecceda l’ammontare complessivo di liquidità da assegnare, le offerte presentate saranno soddisfatte pro quota in base al rapporto tra l’ammontare da assegnare e l’importo aggregato offerto (cfr. riquadro 4). L’ammontare assegnato a ogni controparte è arrotondato all’euro. Tuttavia, la BCE può decidere di assegnare un ammontare minimo a ciascun partecipante alle aste a tasso fisso.

  

The ECB may impose a maximum bid limit in order to prevent disproportionately large bids. Any such maximum bid limit is always specified in the public tender announcement message.

  

RIQUADRO 4

  

Counterparties are expected always to be in a position to cover the amounts allotted to them with a sufficient amount of eligible underlying assets [38]. The contractual or regulatory arrangements applied by the relevant NCB allow the imposition of penalties if a counterparty fails to transfer a sufficient amount of underlying assets or cash to settle the amount it has been allotted in a tender operation.

  

Aggiudicazione di aste a tasso fisso

  

Bids are revocable up to the tender submission deadline. Bids submitted after the deadline specified in the tender announcement message are invalid. Respect of the deadline is judged by the NCBs. The NCBs discard all the bids of a counterparty if the aggregate amount bid exceeds any maximum bid limit established by the ECB. The NCBs also discard any bid which is below the minimum bid amount or which is below any minimum or above any maximum accepted interest rate/price/swap point. Furthermore, the NCBs may discard bids which are incomplete or which do not follow the pro forma example. If a bid is discarded, the respective NCB informs the counterparty about its decision prior to the tender allotment.

  

La percentuale di riparto è:

  

5.1.5. Tender allotment procedures

  

all % =

  

5.1.5.1. Fixed rate tender operations

  

Σ

  

In the allotment of a fixed rate tender, the bids received from counterparties are added together. If the aggregate amount bid exceeds the total amount of liquidity to be allotted, the submitted bids will be satisfied pro rata, according to the ratio of the amount to be allotted to the aggregate amount bid (see Box 4). The amount allotted to each counterparty is rounded to the nearest euro. However, the ECB may decide to allot a minimum amount/ratio to each bidder in fixed rate tenders.

  

a

  

BOX 4

  

L’ammontare totale assegnato alla controparte iesima è:

  

Allotment of fixed rate tenders

  

alli = all % × (ai)

  

The percentage of allotment is:

  

dove:

  

all % =

  

A = ammontare totale assegnato

  

Σ

  

n = numero totale delle controparti

  

a

  

ai = ammontare dell’offerta della controparte iesima

  

The amount allotted to the ith counterparty is:

  

all% = percentuale di riparto

  

alli = all % × (ai)

  

alli = ammontare totale assegnato alla controparte iesima

  

where:

  

5.1.5.2. Aste a tasso variabile in euro

  

A = total amount allotted

  

Nelle aste a tasso variabile in euro finalizzate a immettere liquidità, le offerte sono ordinate in base al tasso di interesse in senso decrescente. Le offerte formulate al tasso di interesse più elevato sono accettate per prime mentre quelle presentate a tassi via via più bassi vengono accolte fino a esaurimento dell’ammontare complessivo di liquidità da immettere. Se, in corrispondenza del tasso di interesse più basso tra quelli accolti (c.d. tasso di interesse marginale), l’ammontare complessivo delle offerte supera l’importo residuo da assegnare, quest’ultimo viene ripartito pro quota tra le offerte presentate in base al rapporto tra l’ammontare residuo e l’importo complessivo offerto al tasso di interesse marginale (cfr. riquadro 5). L’ammontare assegnato a ogni controparte è arrotondato all’euro.

  

n = total number of counterparties

  

Nelle aste a tasso variabile finalizzate ad assorbire liquidità (possono essere usate per l’emissione di certificati di debito della BCE e per la raccolta di depositi a tempo determinato), le offerte sono ordinate in base al tasso di interesse in senso crescente (o in ordine decrescente di prezzo offerto). Le offerte formulate al tasso di interesse più basso (al prezzo più alto) sono soddisfatte per prime e, in seguito, vengono progressivamente accolte quelle presentate a tassi via via più elevati (a prezzi più bassi), fino a esaurimento dell’ammontare complessivo di liquidità da assorbire. Se, in corrispondenza del tasso di interesse più elevato (del prezzo più basso) tra quelli accolti (c.d. tasso di interesse/prezzo marginale), l’ammontare complessivo delle offerte supera l’importo residuo da assegnare, quest’ultimo viene ripartito pro quota tra le offerte presentate in base al rapporto tra l’ammontare residuo e l’importo complessivo offerto al tasso di interesse/prezzo marginale (cfr. riquadro 5). Per l’emissione di certificati di debito della BCE, l’ammontare assegnato a ogni controparte è arrotondato al più vicino multiplo della denominazione dei certificati della BCE stessi. Nelle altre operazioni di assorbimento della liquidità, l’ammontare assegnato a ogni controparte è arrotondato all'euro.

  

ai = bid amount of the ith counterparty

  

Nelle aste a tasso variabile, la BCE può decidere di assegnare un ammontare minimo a ciascun partecipante aggiudicatario.

  

all% = percentage of allotment

  

RIQUADRO 5

  

alli = total amount allotted to the ith counterparty

  

Aggiudicazione di aste a tasso variabile in euro

  

5.1.5.2. Variable rate tenders in euro

  

(l’esempio si riferisce a offerte sui tassi di interesse)

  

In the allotment of liquidity-providing variable rate tenders in euro, bids are listed in descending order of offered interest rates. Bids with the highest interest rate levels are satisfied first and subsequently bids with successively lower interest rates are accepted until the total liquidity to be allotted is exhausted. If, at the lowest interest rate level accepted (i.e. the marginal interest rate), the aggregate amount bid exceeds the remaining amount to be allotted, the remaining amount is allocated pro rata among the bids according to the ratio of the remaining amount to be allotted to the total amount bid at the marginal interest rate (see Box 5). The amount allotted to each counterparty is rounded to the nearest euro.

  

La percentuale di riparto al tasso di interesse marginale è:

  

In the allotment of liquidity-absorbing variable rate tenders (which may be used for the issuance of ECB debt certificates and the collection of fixed-term deposits), bids are listed in ascending order of offered interest rates (or descending order of offered prices). Bids with the lowest interest rate (highest price) levels are satisfied first and subsequently bids with successively higher interest rates (lower price bids) are accepted until the total liquidity to be absorbed is exhausted. If, at the highest interest rate (lowest price) level accepted (i.e. the marginal interest rate/price), the aggregate bid amount exceeds the remaining amount to be allotted, the remaining amount is allocated pro rata among the bids according to the ratio of the remaining amount to be allotted to the total bid amount at the marginal interest rate/price (see Box 5). For the issuance of ECB debt certificates, the amount allotted to each counterparty is rounded to the nearest multiple of the denomination of the ECB debt certificates. For other liquidity-absorbing operations, the amount allotted to each counterparty is rounded to the nearest euro.

  

all%

  

The ECB may decide to allot a minimum amount to each successful bidder in variable rate tenders.

  

=

  

BOX 5

  

A – Σ

  

Allotment of variable rate tenders in euro

  

a

  

(the example refers to bids quoted in the form of interest rates)

  

a

  

The percentage of allotment at the marginal interest rate is:

  

L’ammontare totale assegnato alla controparte iesima al tasso di interesse marginale è:

  

all%

  

all (rm)i = all%(rm) × a(rm)i

  

=

  

L’ammontare totale assegnato alla controparte iesima è:

  

A – Σ

  

all

  

a

  

= Σ

  

a

  

a

  

The allotment to the ith counterparty at the marginal interest rate is:

  

+ all

  

all (rm)i = all%(rm) × a(rm)i

  

dove:

  

The total amount allotted to the ith counterparty is:

  

A = ammontare totale assegnato

  

all

  

rs = tasso di interesse sesimo offerto dalle controparti

  

= Σ

  

n = numero totale delle controparti

  

a

  

a(rs)i = ammontare dell’offerta della controparte iesima al tasso di interesse sesimo (rs)

  

+ all

  

a(rs) =

  

where:

  

ammontare totale dell’offerta al tasso di interesse sesimo (rs)

  

A = total amount allotted

  

ars

  

rs = sth interest rate bid by the counterparties

  

= Σi = 1n

  

n = total number of counterparties

  

arsi

  

a(rs)i = amount bid at the sth interest rate (rs) by the ith counterparty

  

rm =

  

a(rs) =

  

tasso di interesse marginale

  

total amount bid at the sth interest rate (rs)

  

r1 ≥ rs ≥ rm per un’operazione d’asta di immissione di liquidità

  

ars

  

rm ≥ rs ≥ r1 per un’operazione d’asta di assorbimento di liquidità

  

= Σi = 1n

  

rm-1 =

  

arsi

  

tasso di interesse precedente il tasso di interesse marginale (ultimo tasso di interesse al quale le offerte sono completamente soddisfatte)

  

rm =

  

rm–1 > rm per un’operazione d’asta di immissione di liquidità

  

marginal interest rate:

  

rm > rm–1 per un’operazione d’asta di assorbimento di liquidità

  

r1 ≥ rs ≥ rm for a liquidity-providing tender

  

all%(rm) = percentuale di riparto al tasso di interesse marginale

  

rm ≥ rs ≥ r1 for a liquidity-absorbing tender

  

all(rs)i = assegnazione alla controparte iesima al tasso di interesse sesimo

  

rm–1 =

  

alli = ammontare totale assegnato alla controparte iesima

  

interest rate before the marginal interest rate (last interest rate at which bids are completely satisfied):

  

5.1.5.3. Aste a tasso variabile di swap in valuta

  

rm–1 > rm for a liquidity-providing tender

  

Nell’aggiudicazione delle aste a tasso variabile di swap in valuta finalizzate a immettere liquidità, le offerte vengono ordinate in base ai punti a termine in senso crescente [39]. Le offerte presentate con punti a termine più bassi sono accettate per prime e, in seguito, vengono progressivamente accolte quelle con punti a termine via via più elevati, fino a esaurimento dell’ammontare complessivo della valuta stabilita da vendere. Se, in corrispondenza del punto a termine più elevato tra quelli accolti (c.d. punto a termine marginale), l’ammontare complessivo delle offerte supera l’importo residuo da assegnare, quest’ultimo viene ripartito pro quota tra le offerte presentate in base al rapporto tra l’ammontare residuo e l’importo complessivo delle offerte presentate al punto a termine marginale (cfr. riquadro 6). L’ammontare assegnato a ogni controparte è arrotondato all’euro.

  

rm > rm–1 for a liquidity-absorbing tender

  

Nell’aggiudicazione delle aste a tasso variabile di swap in valuta finalizzate ad assorbire liquidità, le offerte vengono ordinate in base ai punti a termine in senso decrescente. Le offerte presentate con punti a termine più elevati sono accettate per prime e, in seguito, vengono progressivamente accolte quelle con punti a termine via via più bassi, fino a esaurimento dell’ammontare complessivo della valuta stabilita da acquistare. Se, in corrispondenza del punto a termine più basso tra quelli accolti (c.d. punto a termine marginale), l’ammontare complessivo delle offerte supera l’importo residuo da assegnare, quest’ultimo viene ripartito pro quota tra le offerte presentate in base al rapporto tra l’ammontare residuo e l’importo complessivo delle offerte presentate al punto a termine marginale (cfr. riquadro 6). L’ammontare assegnato a ogni controparte è arrotondato all’euro.

  

all%(rm) = percentage of allotment at the marginal interest rate

  

5.1.5.4. Tipologia d’asta

  

all(rs)i = allotment to the ith counterparty at the sth interest rate

  

Per le aste a tasso variabile, l’Eurosistema può applicare procedure d’asta a tasso unico o a tasso multiplo. In un’asta a tasso unico ("asta di tipo olandese"), il tasso di interesse/prezzo/punto a termine di aggiudicazione applicato a tutte le offerte accolte è pari al tasso di interesse/prezzo/punto a termine marginale (cioè, quello al quale si esaurisce l’importo complessivo offerto). In un’asta a tasso multiplo ("asta di tipo americano"), il tasso di interesse/prezzo/punto a termine di aggiudicazione è quello al quale è stata formulata ogni singola offerta.

  

alli = total amount allotted to the ith counterparty

  

RIQUADRO 6

  

5.1.5.3. Variable rate foreign exchange swap tenders

  

Aggiudicazione di aste a tasso variabile di swap in valuta

  

In the allotment of liquidity-providing variable rate foreign exchange swap tenders, bids are listed in ascending order of swap point quotations [39]. The bids with the lowest swap point quotations are satisfied first and subsequently successively higher swap point quotations are accepted until the total amount of the fixed currency to be allotted is exhausted. If, at the highest swap point quotation accepted (i.e. the marginal swap point quotation), the aggregate amount bid exceeds the remaining amount to be allotted, the remaining amount is allocated pro rata among the bids according to the ratio of the remaining amount to be allotted to the total amount bid at the marginal swap point quotation (see Box 6). The amount allotted to each counterparty is rounded to the nearest euro.

  

La percentuale di riparto al punto a termine marginale è:

  

In the allotment of liquidity-absorbing variable rate foreign exchange swap tenders, bids are listed in descending order of offered swap point quotations. The bids with the highest swap point quotations are satisfied first and subsequently successively lower swap point quotations are accepted until the total amount of the fixed currency to be absorbed is exhausted. If, at the lowest swap point quotation accepted (i.e. the marginal swap point quotation), the aggregate amount bid exceeds the remaining amount to be allotted, the remaining amount is allocated pro rata among the bids according to the ratio of the remaining amount to be allotted to the total amount bid at the marginal swap point quotation (see Box 6). The amount allotted to each counterparty is rounded to the nearest euro.

  

all%

  

5.1.5.4. Type of auction

  

=

  

For variable rate tenders, the Eurosystem may apply either single rate or multiple rate auction procedures. In a single rate auction (Dutch auction), the allotment interest rate/price/swap point applied for all satisfied bids is equal to the marginal interest rate/price/swap point (i.e. that at which the total allotment is exhausted). In a multiple rate auction (American auction), the allotment interest rate/price/swap point is equal to the interest rate/price/swap point offered for each individual bid.

  

A – Σ

  

BOX 6

  

a

  

Allotment of variable rate foreign exchange swap tenders

  

a

  

The percentage of allotment at the marginal swap point quotation is:

  

L’ammontare assegnato alla controparte al punto a termine marginale è:

  

all%

  

all (Δm)i = all% (Δm) × a(Δm)i

  

=

  

L’ammontare totale assegnato alla controparte iesima è:

  

A – Σ

  

all

  

a

  

= Σ

  

a

  

a

  

The allotment to the ith counterparty at the marginal swap point quotation is:

  

+ all

  

all (Δm)i = all% (Δm) × a(Δm)i

  

dove:

  

The total amount allotted to the ith counterparty is:

  

A = ammontare totale assegnato

  

all

  

Δs = punto a termine sesimo offerto dalle controparti

  

= Σ

  

n = numero totale delle controparti

  

a

  

a(Δs)i = ammontare dell’offerta della controparte iesima al punto a termine sesimo (Δs)

  

+ all

  

a(Δs) =

  

where:

  

ammontare totale dell’offerta al punto a termine sesimo (Δs)

  

A = total amount allotted

  

aΔs

  

Δs = sth swap point quotation bid by the counterparties

  

= Σi = 1n

  

n = total number of counterparties

  

aΔsi

  

a(Δs)i = amount bid at the sth swap point quotation (Δs) by the ith counterparty

  

Δm =

  

a(Δs) =

  

punto a termine marginale:

  

total amount bid at the sth swap point quotation (Δs)

  

Δm ≥ Δs ≥ Δ1 per un’operazione di swap in valuta di immissione di liquidità

  

aΔs

  

Δ1 ≥ Δs ≥ Δm per un’operazione di swap in valuta di assorbimento di liquidità

  

= Σi = 1n

  

Δm-1 =

  

aΔsi

  

punto a termine precedente quello marginale (ultimo punto a termine al quale le offerte sono completamente soddisfatte):

  

Δm =

  

Δm > Δm–1 per un’operazione di swap in valuta di immissione di liquidità

  

marginal swap point quotation:

  

Δm–1 > Δm per un’operazione di swap in valuta di assorbimento di liquidità

  

Δm ≥ Δs ≥ Δ1 for a liquidity-providing foreign exchange swap

  

all%(Δm) = percentuale di riparto al punto a termine marginale

  

Δ1 ≥ Δs ≥ Δm for a liquidity-absorbing foreign exchange swap

  

all(Δs)i = assegnazione alla controparte iesima al punto a termine sesimo

  

Δm–1 =

  

alli = ammontare totale assegnato alla controparte iesima

  

swap point quotation before the marginal swap point quotation (last swap point quotation at which bids are completely satisfied):

  

5.1.6. Annuncio dei risultati d'asta

  

Δm > Δm–1 for a liquidity-providing foreign exchange swap

  

I risultati delle aste standard e delle aste veloci sono annunciati pubblicamente tramite le agenzie di stampa e il sito internet della BCE. Le BCN, inoltre, possono annunciare il risultato dell’assegnazione direttamente alle controparti prive di accesso alle agenzie. Il messaggio di comunicazione dei risultati dell’asta contiene normalmente le seguenti informazioni:

  

Δm–1 > Δm for a liquidity-absorbing foreign exchange swap

  

a) il numero di riferimento dell’operazione d’asta;

  

all%(Δm) = percentage of allotment at the marginal swap point quotation

  

b) la data dell’operazione d’asta;

  

all(Δs)i = allotment to the ith counterparty at the sth swap point quotation

  

c) il tipo di operazione;

  

alli = total amount allotted to the ith counterparty

  

d) la scadenza dell’operazione;

  

5.1.6. Announcement of tender results

  

e) l’ammontare totale delle offerte presentate dalle controparti dell’Eurosistema;

  

The results of standard and quick tenders are announced publicly by means of wire services and the ECB’s website. In addition, NCBs may announce the allotment result directly to counterparties without access to wire services. The public tender result message normally contains the following information:

  

f) il numero di partecipanti all’asta;

  

(a) the reference number of the tender operation;

  

g) le valute interessate (nel di caso di operazioni di swap in valuta);

  

(b) the date of the tender operation;

  

h) l’ammontare totale assegnato;

  

(c) the type of operation;

  

i) la percentuale di aggiudicazione (nel caso di aste a tasso fisso);

  

(d) the maturity of the operation;

  

j) il tasso di cambio a pronti (nel caso di swap in valuta);

  

(e) the total amount bid by Eurosystem counterparties;

  

k) il tasso di interesse/prezzo/punto a termine marginale accolto e la corrispondente percentuale di aggiudicazione (nel caso di aste a tasso variabile);

  

(f) the number of bidders;

  

l) il tasso minimo di offerta, il tasso massimo di offerta e il tasso di aggiudicazione medio ponderato (nel caso di aste a tasso multiplo);

  

(g) the currencies involved (in the case of foreign exchange swaps);

  

m) la data di inizio e la data di scadenza dell’operazione (ove applicabili) oppure la data di regolamento e la data di scadenza dello strumento (nel caso di emissione di certificati di debito della BCE);

  

(h) the total amount allotted;

  

n) l’importo minimo di aggiudicazione per controparte (ove previsto);

  

(i) the percentage of allotment (in the case of fixed rate tenders);

  

o) la percentuale minima di riparto (ove prevista);

  

(j) the spot exchange rate (in the case of foreign exchange swaps);

  

p) la denominazione dei certificati (per l’emissione di certificati di debito della BCE);

  

(k) the marginal interest rate/price/swap point accepted and the percentage of allotment at the marginal interest rate/price/swap point (in the case of variable rate tenders);

  

q) il codice ISIN dell’emissione (per l’emissione di certificati di debito della BCE).

  

(l) the minimum bid rate, maximum bid rate and weighted average allotment rate (in the case of multiple rate auctions);

  

Le BCN confermeranno direttamente i singoli importi assegnati a tutte le controparti aggiudicatarie.

  

(m) the start date and the maturity date of the operation (if applicable) or the value date and the maturity date of the instrument (in the case of the issuance of ECB debt certificates);

  

5.2. Procedure per le operazioni bilaterali

  

(n) the minimum individual allotment amount (if any);

  

5.2.1. Considerazioni di carattere generale

  

(o) the minimum allotment ratio (if any);

  

Le BCN possono effettuare operazioni sulla base di procedure bilaterali. Tali procedure possono essere utilizzate per le operazioni di mercato aperto di fine tuning e per le operazioni definitive di tipo strutturale [40]. Con il termine "procedura bilaterale" si intende in senso lato qualunque procedura in cui l’Eurosistema esegue un’operazione con una o più controparti senza un’asta. Al riguardo, se ne possono distinguere due diversi tipi: operazioni in cui le controparti vengono contattate direttamente dall’Eurosistema e operazioni effettuate nelle borse valori e tramite operatori di mercato.

  

(p) the denomination of the certificates (in the case of the issuance of ECB debt certificates); and

  

5.2.2. Contatto diretto con le controparti

  

(q) the ISIN code of the issue (in the case of the issuance of ECB debt certificates).

  

In tale procedura, le BCN contattano direttamente una o più controparti selezionate secondo i criteri specificati nella sezione 2.2. In conformità alle precise istruzioni impartite dalla BCE, le BCN decidono se concludere contratti con le controparti. Il regolamento delle operazioni avviene tramite le BCN.

  

The NCBs will directly certify the individual allotment result to successful counterparties.

  

Qualora il consiglio direttivo della BCE dovesse decidere che, in circostanze eccezionali, le operazioni bilaterali possono anche essere effettuate dalla BCE stessa (o da una o più BCN che agiscono in qualità di braccio operativo della BCE), le procedure previste per tali operazioni dovranno essere conseguentemente adattate. In tal caso, la BCE (o le BCN che agiscono in qualità di braccio operativo della BCE) contatterebbe direttamente una o più controparti nell’area dell’euro, selezionate secondo i criteri specificati nella sezione 2.2. La BCE (o le BCN che agiscono in qualità di braccio operativo della BCE) deciderebbe se concludere contratti con le controparti. Il regolamento delle operazioni avverrebbe, comunque, in modo decentrato attraverso le BCN.

  

5.2. Procedures for bilateral operations

  

Si può ricorrere a operazioni bilaterali tramite contatto diretto con le controparti per le operazioni temporanee, le operazioni definitive, gli swap in valuta e la raccolta di depositi a tempo determinato.

  

5.2.1. General considerations

  

5.2.3. Operazioni effettuate nelle borse valori e tramite operatori di mercato

  

The NCBs may execute operations on the basis of bilateral procedures. These procedures may be used for fine-tuning open market operations and structural outright operations [40]. They are defined in a broad sense as any procedures where the Eurosystem conducts a transaction with one or a few counterparties without a tender. In this respect, two different types of bilateral procedures can be distinguished: operations where counterparties are contacted directly by the Eurosystem, and operations executed through stock exchanges and market agents.

  

Le BCN possono effettuare operazioni definitive nelle borse valori e tramite operatori di mercato. Per tali operazioni, la gamma delle controparti non è ristretta a priori e le procedure sono adattate alle convenzioni di mercato valide per i titoli scambiati.

  

5.2.2. Direct contact with counterparties

  

5.2.4. Annuncio di operazioni bilaterali

  

In this procedure, the NCBs directly contact one or a few domestic counterparties, which are selected according to the criteria specified in Section 2.2. According to the precise instructions given by the ECB, the NCBs decide whether to enter into a deal with the counterparties. The transactions are settled through the NCBs.

  

Normalmente, le operazioni bilaterali non vengono annunciate pubblicamente in anticipo; inoltre, la BCE può decidere di non rendere pubblici i risultati delle operazioni bilaterali.

  

If the Governing Council of the ECB were to decide that, under exceptional circumstances, bilateral operations could also be executed by the ECB itself (or by one or a few NCBs acting as the operating arm of the ECB), the procedures for such operations would be adapted accordingly. In this case, the ECB (or the NCB(s) acting as the operating arm of the ECB) would directly contact one or a few counterparties in the euro area, selected according to the criteria specified in Section 2.2. The ECB (or the NCB(s) acting as the operating arm of the ECB) would decide whether to enter into a deal with the counterparties. The transactions would nevertheless be settled in a decentralised manner through the NCBs.

  

5.2.5. Giornate operative

  

Bilateral operations through direct contact with counterparties can be applied for reverse transactions, outright transactions, foreign exchange swaps and the collection of fixed-term deposits.

  

La BCE può decidere di effettuare operazioni bilaterali di fine tuning in qualsiasi giornata operativa dell’Eurosistema. A tali operazioni partecipano soltanto le BCN degli Stati membri in cui i giorni di negoziazione, di regolamento e di rimborso sono giornate operative delle BCN.

  

5.2.3. Operations executed through stock exchanges and market agents

  

Le operazioni bilaterali definitive per fini di tipo strutturale vengono di solito effettuate e regolate solo nei giorni che sono giornate operative delle BCN in tutti gli Stati membri.

  

The NCBs can execute outright transactions through stock exchanges and market agents. For these operations, the range of counterparties is not restricted a priori and the procedures are adapted to the market conventions for the debt instruments transacted.

  

5.3. Procedure di regolamento

  

5.2.4. Announcement of bilateral operations

  

5.3.1. Considerazioni di carattere generale

  

Bilateral operations are normally not announced publicly in advance. In addition, the ECB may decide not to announce the results of bilateral operations publicly.

  

Le operazioni effettuate dall’Eurosistema su iniziativa delle controparti e le operazioni di mercato aperto vengono regolate sui conti detenuti dalle controparti presso le BCN o sui loro conti presso le banche di regolamento partecipanti a TARGET2. Le transazioni monetarie vengono sottoposte a regolamento solo dopo il (o al momento del) trasferimento definitivo (ove necessario) delle attività sottostanti l’operazione. Ciò implica che le attività sottostanti devono essere state o preventivamente depositate su un apposito conto di deposito presso le BCN ovvero regolate con consegna contro pagamento (delivery versus payment) infragiornaliera presso le suddette BCN. Il trasferimento delle attività sottostanti viene effettuato attraverso i conti di regolamento in titoli detenuti dalle controparti presso sistemi di regolamento delle operazioni in titoli (SSS) che rispettino i requisiti standard minimi previsti dalla BCE [41]. Le controparti sprovviste sia di un apposito conto di deposito presso una BCN sia di un conto di regolamento in titoli presso SSS che rispettino i requisiti standard minimi previsti dalla BCE possono effettuare il regolamento delle attività sottostanti attraverso il conto di regolamento in titoli o il conto di deposito titoli di una istituzione creditizia operante in qualità di corrispondente.

  

5.2.5. Operating days

  

Ulteriori disposizioni riguardanti le procedure di regolamento sono definite negli accordi contrattuali che le BCN (o la BCE) applicano per gli specifici strumenti di politica monetaria. Le procedure di regolamento possono variare lievemente tra le BCN in ragione alle differenti leggi nazionali e alle diverse modalità operative adottate.

  

The ECB may decide to conduct fine-tuning bilateral operations on any Eurosystem business day. Only NCBs of Member States where the trade day, the settlement day and the reimbursement day are NCB business days participate in such operations.

  

Tavola 3

  

Outright bilateral operations for structural purposes are normally only conducted and settled on days which are NCB business days in all Member States.

  

Data di regolamento generalmente applicata per le operazioni di mercato aperto dell’Eurosistema [42]

  

5.3. Settlement procedures

  

Strumento di politica monetaria | Data di regolamento delle operazioni effettuate mediante aste standard | Data di regolamento delle operazioni effettuate mediante aste veloci o procedure bilaterali |

  

5.3.1. General considerations

  

Operazioni temporanee | T + 1 [43] | T |

  

Money transactions relating to the use of Eurosystem standing facilities or to participation in open market operations are settled on the counterparties’ accounts with the NCBs or on the accounts of settlement banks participating in TARGET2. Money transactions are settled only after (or at the moment of) the final transfer of the assets underlying the operation. This implies that underlying assets need either to have been pre-deposited in a safe custody account at the NCBs or to be settled with said NCBs on an intraday delivery-versus-payment basis. The transfer of underlying assets is executed via the counterparties’ securities settlement accounts with SSSs fulfilling the ECB’s minimum standards [41]. Counterparties without a safe custody account with an NCB or a securities settlement account with an SSS fulfilling the ECB’s minimum standards may settle the transactions of underlying assets through the securities settlement account or the safe custody account of a correspondent credit institution.

  

Operazioni definitive | — | Secondo la convezione di mercato relativa alle attività sottostanti |

  

Further provisions related to the settlement procedures are defined in the contractual arrangements applied by the NCBs (or the ECB) for the specific monetary policy instruments. The settlement procedures may differ slightly between NCBs owing to differences in national law and operational practices.

  

Emissione di certificati di debito della BCE | T + 2 | — |

  

Table 3

  

Swaps in valuta | — | T, T + 1 o T + 2 |

  

Normal settlement dates for Eurosystem open market operations [42]

  

Raccolta di depositi a tempo determinato | — | T |

  

Monetary policy instrument | Settlement date for operations based on standard tenders | Settlement date for operations based on quick tenders or bilateral procedures |

  

5.3.2. Regolamento delle operazioni di mercato aperto

  

Reverse transactions | T + 1 [43] | T |

  

Le operazioni di mercato aperto effettuate mediante aste standard, ossia le operazioni di rifinanziamento principali, le operazioni di rifinanziamento a più lungo termine e le operazioni di tipo strutturale, sono normalmente regolate il primo giorno lavorativo successivo a quello di negoziazione nel quale TARGET2 e tutti i pertinenti SSS sono aperti. Tuttavia, l’emissione di certificati di debito della BCE è regolata il secondo giorno successivo a quello di negoziazione nel quale TARGET2 e tutti i pertinenti SSS sono aperti. In linea di principio, l’obiettivo dell’Eurosistema è quello di regolare le transazioni relative alle sue operazioni di mercato aperto nello stesso momento in tutti gli Stati membri con tutte le controparti che abbiano fornito sufficienti attività sottostanti. Tuttavia, dati i vincoli operativi e le caratteristiche tecniche dei SSS, l’orario in cui le operazioni di mercato aperto vengono regolate potrà variare all’interno dell’area dell'euro. L’ora del regolamento delle operazioni di rifinanziamento principali e di quelle a più lungo termine normalmente coincide con l’ora del rimborso di una precedente operazione con scadenza equivalente.

  

Outright transactions | — | According to market convention for underlying assets |

  

L’obiettivo dell’Eurosistema è quello di regolare le operazioni di mercato aperto effettuate mediante aste veloci e procedure bilaterali nell’ambito del giorno di negoziazione. Tuttavia, per ragioni operative, l’Eurosistema può occasionalmente stabilire altre date di regolamento per tali operazioni, in particolare per le operazioni definitive e per gli swap in valuta (cfr. la tavola 3).

  

Issuance of ECB debt certificates | T + 2 | — |

  

5.3.3. Procedure di fine giornata

  

Foreign exchange swaps | — | T, T + 1 or T + 2 |

  

Le procedure di fine giornata sono specificate nella documentazione relativa a TARGET2. In linea generale, l’orario di chiusura di TARGET2 è alle 18:00 ora BCE (OEC). Nessun ulteriore ordine di pagamento viene accettato per l’elaborazione in TARGET2 dopo l’orario di chiusura, sebbene alcuni ordini accettati prima di tale orario possano essere ancora in fase di elaborazione. Le richieste d’accesso delle controparti alle operazioni di rifinanziamento marginale o alle operazioni di deposito presso la banca centrale devono essere presentate alla rispettiva BCN al più tardi entro 15 minuti dopo l’orario di chiusura di TARGET2. Il termine per richiedere l’accesso alle operazioni di attivabili su iniziativa delle controparti dell’Eurosistema è posticipato di altri 15 minuti nell’ultimo giorno lavorativo dell’Eurosistema di ciascun periodo di mantenimento della riserva obbligatoria.

  

Collection of fixed-term deposits | — | T |

  

Ogni saldo negativo sui conti di regolamento in TARGET2 delle controparti autorizzate, che permanga dopo la conclusione delle procedure di controllo di fine giornata, viene automaticamente considerato una richiesta di rifinanziamento marginale (cfr. la sezione 4.1).

  

5.3.2. Settlement of open market operations

  

CAPITOLO 6

  

Open market operations based on standard tenders (i.e. main refinancing operations, longer-term refinancing operations and structural operations) are normally settled on the first day following the trade day on which TARGET2 and all relevant SSSs are open. However, the issuance of ECB debt certificates is settled on the second day following the trade day on which TARGET2 and all relevant SSSs are open. As a matter of principle, the Eurosystem aims to settle the transactions related to its open market operations at the same time in all Member States with all counterparties that have provided sufficient underlying assets. However, owing to operational constraints and the technical features of SSSs, the timing within the day of the settlement of open market operations may differ across the euro area. The time of settlement of the main and the longer-term refinancing operations normally coincides with the time of reimbursement of a previous operation of corresponding maturity.

  

ATTIVITÀ IDONEE

  

The Eurosystem aims to settle open market operations based on quick tenders and bilateral procedures on the trade day. However, the Eurosystem may occasionally apply for operational reasons other settlement dates for these operations, in particular for outright transactions and foreign exchange swaps (see Table 3).

  

6.1. Considerazioni di carattere generale

  

5.3.3. End-of-day procedures

  

L’articolo 18.1 dello statuto del SEBC consente alla BCE e alle BCN di effettuare operazioni sui mercati finanziari acquistando e vendendo le corrispondenti attività in via definitiva o con contratti di vendita (acquisto) con patto di riacquisto (vendita) a termine; esso sancisce altresì che tutte le operazioni di rifinanziamento dell’Eurosistema debbano essere effettuate a fronte di adeguate garanzie. Di conseguenza, tutte le operazioni dell’Eurosistema finalizzate a immettere liquidità sono basate su attività sottostanti fornite dalle controparti sotto forma di trasferimenti di proprietà nel caso di operazioni definitive o di contratti di vendita (acquisto) a pronti con patto di riacquisto (vendita) a termine, ovvero, nel caso di prestiti garantiti, sotto forma di pegno, cessione in garanzia o charge [44].

  

The end-of-day procedures are specified in documentation related to TARGET2. As a general rule, the TARGET2 closing time is 6 p.m. ECB time (CET). No further payment orders are accepted for processing in TARGET2 after the closing time, although remaining payment orders accepted before the closing time are still processed. Counterparties’ requests for access to the marginal lending facility or to the deposit facility must be submitted to the respective NCB at the latest 15 minutes following the TARGET2 closing time. The deadline for requesting access to the Eurosystem’s standing facilities is postponed by an additional 15 minutes on the last Eurosystem business day of a minimum reserve maintenance period.

  

Al fine di tutelare l’Eurosistema dal rischio di perdite nelle sue operazioni di politica monetaria, di garantire parità di trattamento delle controparti, nonché di accrescere l’efficienza operativa e la trasparenza, le attività sottostanti devono soddisfare particolari criteri per poter essere utilizzate nelle operazioni di politica monetaria dell’Eurosistema. Quest'ultimo ha elaborato un quadro di riferimento unico per le attività idonee applicabile a tutte le sue operazioni di credito, che entrerà in vigore il 1o gennaio 2007. Questo nuovo quadro, denominato anche "lista unica", è entrato in vigore il 1o gennaio 2007 e ha sostituito il sistema a due livelli in vigore a partire dall’avvio della terza fase dell’Unione economica e monetaria.

  

Any negative balances on the settlement accounts in TARGET2 of eligible counterparties remaining after the finalisation of the end-of-day control procedures are automatically considered to be a request for recourse to the marginal lending facility (see Section 4.1).

  

Il quadro di riferimento unico distingue due categorie di strumenti: le attività negoziabili e le attività non negoziabili. Nessuna distinzione viene fatta tra le due categorie per quanto concerne la qualità delle attività e la loro idoneità per i vari tipi di operazioni di politica monetaria dell’Eurosistema, a eccezione del fatto che le attività non negoziabili non vengono utilizzate dall’Eurosistema per le operazioni definitive. Le attività idonee per le operazioni di politica monetaria dell’Eurosistema possono anche essere utilizzate come attività sottostanti alle operazioni di credito infragiornaliero.

  

CHAPTER 6

  

I criteri d’idoneità per le due categorie di attività sono uniformi per l’intera area dell’euro e sono indicati nella sezione 6.2 [45]. Al fine di assicurare che entrambe le categorie soddisfino gli stessi standard di credito, è stato predisposto un quadro di riferimento dell’Eurosistema per la valutazione della qualità creditizia (Eurosystem credit assessment framework, ECAF), che si fonda su diverse fonti di valutazione del credito. Le procedure e le regole per la definizione e la verifica del requisito di "elevati stantard di credito" stabilito dall’Eurosistema per tutte le garanzie idonee sono descritte nella sezione 6.3, mentre le sezioni 6.4 e 6.5 delineano le misure per il controllo dei rischi e i principi di valutazione delle attività sottostanti. La sezione 6.6 spiega come le controparti dell’Eurosistema possono utilizzare attività idonee su base transfrontaliera.

  

ELIGIBLE ASSETS

  

6.2. Specifiche di idoneità delle attività sottostanti

  

6.1. General considerations

  

La BCE definisce, mantiene e pubblica una lista delle attività negoziabili idonee [46]. L’Eurosistema fornisce alle controparti pareri sull’idoneità degli strumenti soltanto quando attività negoziabili già emesse o attività non negoziabili in essere sono stanziate a garanzia per le sue operazioni. Pertanto, esso non formula pareri prima dell’emissione di strumenti.

  

Article 18.1 of the Statute of the ESCB allows the ECB and the NCBs to transact in financial markets by buying and selling underlying assets outright or under repurchase agreements and requires all Eurosystem credit operations to be based on adequate collateral. Consequently, all Eurosystem liquidity-providing operations are based on underlying assets provided by the counterparties either in the form of the transfer of ownership of assets (in the case of outright transactions or repurchase agreements) or in the form of a pledge, an assignment or a charge granted over relevant assets (in the case of collateralised loans) [44].

  

6.2.1. Criteri di idoneità delle attività negoziabili

  

With the aims of protecting the Eurosystem from incurring losses in its monetary policy operations and of ensuring the equal treatment of counterparties, as well as of enhancing operational efficiency and transparency, underlying assets have to fulfil certain criteria in order to be eligible for Eurosystem monetary policy operations. The Eurosystem has developed a single framework for eligible assets common to all Eurosystem credit operations. This single framework, also referred to as the "Single List", entered into effect on 1 January 2007 and replaced the two-tier system which had been in place from the start of stage three of economic and monetary union.

  

Sono considerati idonei i certificati di debito emessi dalla BCE e tutti i certificati di debito emessi dalle BCN anteriormente alla data di adozione dell’euro nei rispettivi Stati membri.

  

The single framework comprises two distinct asset classes, marketable assets and non-marketable assets. No distinction is made between the two asset classes with regard to the quality of the assets and their eligibility for the various types of Eurosystem monetary policy operations, except that non-marketable assets are not used by the Eurosystem for outright transactions. The assets eligible for Eurosystem monetary policy operations can also be used as underlying assets for intraday credit.

  

Per determinare l’idoneità delle altre attività negoziabili, vengono applicati i seguenti criteri di stanziabilità (cfr. anche la tavola 4).

  

The eligibility criteria for the two asset classes are uniform across the euro area and are set out in Section 6.2 [45]. To ensure that the two asset classes comply with the same credit standards, a Eurosystem credit assessment framework (ECAF) has been set up, which relies on different credit assessment sources. The procedures and rules establishing and controlling the Eurosystem’s requirement of "high credit standards" for all eligible collateral are outlined in Section 6.3. The risk control measures and valuation principles for underlying assets are set out in Sections 6.4 and 6.5. Eurosystem counterparties may use eligible assets on a cross-border basis (see Section 6.6).

  

6.2.1.1. Tipo di attività

  

6.2. Eligibility specifications for underlying assets

  

Devono essere strumenti di debito aventi:

  

The ECB establishes, maintains and publishes a list of eligible marketable assets [46]. The Eurosystem shall only provide counterparties with advice regarding eligibility as Eurosystem collateral if already issued marketable assets or outstanding non-marketable assets are submitted to the Eurosystem as collateral. There shall thus be no pre-issuance advice.

  

a) un capitale fisso e incondizionato [47]; e

  

6.2.1. Eligibility criteria for marketable assets

  

b) una cedola che non può dare luogo a interessi negativi. Inoltre, la cedola deve essere conforme a uno dei seguenti tipi: i) zero coupon; ii) cedola a tasso fisso; oppure iii) cedola variabile legata a un tasso di interesse di riferimento. La cedola può dipendere da una variazione di rating dell’emittente stesso. Anche le obbligazioni indicizzate all’inflazione sono considerate idonee.

  

Debt certificates issued by the ECB and all debt certificates issued by the NCBs prior to the date of adoption of the euro in their respective Member State are eligible.

  

Tali caratteristiche devono essere mantenute sino al rimborso dell’obbligazione. Gli strumenti di debito non possono conferire il diritto al rimborso del capitale e/o al pagamento degli interessi subordinatamente ai diritti dei detentori di altri strumenti di debito dello stesso emittente.

  

To determine the eligibility of other marketable assets, the following eligibility criteria are applied (see also Table 4):

  

Il requisito di cui alla lettera a) non si applica ai titoli garantiti da attività [asset backed securities (ABS)], fatti salvi i titoli emessi da enti creditizi conformemente ai criteri stabiliti nell’articolo 22, paragrafo 4, della direttiva sugli OICVM [48] (denominati anche "obbligazioni bancarie garantite"). L’Eurosistema valuta l’idoneità dei titoli garantiti da attività diversi dalle obbligazioni bancarie garantite in base ai seguenti criteri.

  

6.2.1.1. Type of asset

  

Le attività che producono flussi di cassa e che garantiscono i titoli devono soddisfare i seguenti requisiti:

  

It must be a debt instrument having:

  

a) la loro acquisizione deve essere disciplinata dalla legislazione di uno Stato membro dell’UE;

  

(a) a fixed, unconditional principal amount [47]; and

  

b) devono essere acquistate presso l’originator o un intermediario dalla società veicolo (special-purpose vehicle) che gestisce l’operazione di cartolarizzazione, secondo modalità considerate dall’Eurosistema come una "vendita effettiva" (true sale) opponibile a terzi e devono essere sottratte alla disponibilità dell’originator e dei suoi creditori, o dell’intermediario e dei suoi creditori, anche in caso di fallimento dell’originator o dell’intermediario;

  

(b) a coupon that cannot result in a negative cash flow. In addition, the coupon should be one of the following: (i) a zero coupon; (ii) a fixed rate coupon; or (iii) a floating rate coupon linked to an interest rate reference. The coupon may be linked to a change in the rating of the issuer itself. Furthermore, inflation-indexed bonds are also eligible.

  

c) devono essere erogati e venduti all’emittente da un originator o, se del caso, un intermediario avente la propria sede legale nel SEE;

  

These features must be maintained until the redemption of the obligation. Debt instruments may not afford rights to the principal and/or the interest that are subordinated to the rights of holders of other debt instruments of the same issuer.

  

d) non devono consistere, completamente o in parte, effettivamente o potenzialmente, in tranches di altri titoli garantiti da attività [49]. Inoltre, non devono consistere, completamente o in parte, effettivamente o potenzialmente, in credit-linked notes, swaps o altri strumenti derivati [50], [51], o titoli sintetici;

  

Requirement (a) does not apply to asset-backed securities, with the exception of bonds issued by credit institutions in accordance with the criteria set out in Article 52 of the UCITS Directive [48] (referred to as "covered bank bonds"). The Eurosystem assesses the eligibility of asset-backed securities other than covered bank bonds against the following criteria.

  

e) se sono crediti, gli obbligati e i creditori devono avere sede legale (o, se persone fisiche, essere residenti) nel SEE e, se del caso, il relativo titolo deve essere situato nel SEE. La legislazione applicabile a tali crediti deve essere la legge di un Paese del SEE. Se sono obbligazioni, gli emittenti devono avere sede legale nel SEE, devono essere emesse in un Paese del SEE conformemente alla legge di un Paese del SEE ed ogni titolo relativo ad esse deve essere situato nel SEE [52].

  

The cash flow generating assets backing the asset-backed securities must fulfil the following requirements:

  

Nel caso in cui l’originator o, se del caso, gli intermediari, abbiano sede legale nell’area dell’euro, o nel Regno Unito, l’Eurosistema ha verificato che non si applichino disposizioni restrittive in tema di revocatoria (severe claw-back provisions) in tali giurisdizioni. Se il originator o, se del caso, l’intermediario, ha sede legale in un altro Paese del SEE, i titoli garantiti da attività possono essere considerati idonei solo previo accertamento, da parte dell’Eurosistema dell’esistenza di un adeguato sistema di tutela dei suoi diritti dalle disposizioni in tema di revocatoria che l’Eurosistema consideri applicabili ai sensi della legge del Paese del SEE in questione. A tal fine, deve essere presentato un parere legale indipendente, in una forma considerata accoglibile dall’Eurosistema, che illustri le norme applicabili in materia di revocatoria nel Paese, prima che il titolo garantito da attività possa essere considerato idoneo [53]. Al fine di decidere se i propri diritti siano adeguatamente tutelati dalle norme in materia di revocatoria, l’Eurosistema può richiedere al cessionario ulteriori documenti, inclusa una certificazione di solvibilità, per il periodo sospetto. Tra le norme in materia di revocatoria che l’Eurosistema considera restrittive e pertanto non accettabili sono incluse le norme ai sensi delle quali la vendita delle attività sottostanti possa essere invalidata dal liquidatore esclusivamente sulla base del fatto che sia stata conclusa entro un certo periodo (periodo sospetto) precedente la dichiarazione di insolvenza del venditore (originator/intermediario), o laddove tale invalidazione possa essere evitata dal cessionario solo se questi prova che non era consapevole dell’insolvenza del venditore (originator/intermediario) al momento della vendita.

  

(a) the acquisition of such assets must be governed by the law of an EU Member State;

  

Nell’ambito di un programma di emissione, per essere idonea, una tranche (o sub-tranche) non può essere subordinata rispetto alle altre tranche della stessa emissione. Una tranche (o sub-tranche) è considerata non subordinata se, conformemente alla priorità di pagamento definita nel prospetto informativo e applicabile dopo l’avvio di azione esecutiva (enforcement notice) nessun’altra tranche (o sub-tranche) riceve i pagamenti (interessi e capitale) in via prioritaria rispetto ad essa, e pertanto tale tranche (o sub-tranche) è l’ultima tra le diverse tranche (o sub-tranche) del programma di emissione a sopportare perdite. Nei programmi di emissione in cui il prospetto prevede la notifica di esecuzione anticipata dei pagamenti (delivery of an acceleration notice) e l’avvio di azione esecutiva, la non subordinazione di una tranche (o di una sub-tranche) deve essere garantita ai sensi delle priorità nei pagamenti sia con riferimento alla notifica di esecuzione anticipata dei pagamenti che alla notifica di avvio di azione esecutiva.

  

(b) they must be acquired from the originator or from an intermediary by the securitisation special-purpose vehicle in a manner which the Eurosystem considers to be a "true sale" that is enforceable against any third party, and be beyond the reach of the originator and its creditors, or the intermediary and its creditors, including in the event of the originator’s or the intermediary’s insolvency;

  

L’Eurosistema si riserva il diritto di richiedere a ciascun soggetto terzo interessato (quali l’emittente, il cedente o l’organizzatore) le dichiarazioni di natura giuridica e/o i chiarimenti che ritenga necessari per valutare l’idoneità dei titoli garantiti da attività.

  

(c) they must be originated and sold to the issuer by an originator or, if applicable, an intermediary incorporated in the EEA;

  

6.2.1.2. Standard di credito

  

(d) they must not consist, in whole or in part, actually or potentially, of tranches of other asset-backed securities [49]. In addition, they must not consist, in whole or in part, actually or potentially, of credit-linked notes, swaps or other derivatives instruments [50], [51], or synthetic securities;

  

Lo strumento di debito deve soddisfare gli elevati standard di credito specificati dalle regole dell’ECAF per le attività negoziabili, di cui alla sezione 6.3.2.

  

(e) if they are credit claims, the obligors and the creditors must be incorporated (or, if natural persons, resident) in the EEA and, if relevant, the related security must be located in the EEA. The law governing those credit claims must be the law of an EEA country. If they are bonds, the issuers must be incorporated in the EEA, they must be issued in an EEA country under the law of an EEA country and any related security must be located in the EEA [52].

  

6.2.1.3. Luogo di emissione

  

In cases where originators or, if applicable, intermediaries, were incorporated in the euro area, or in the United Kingdom, the Eurosystem has verified that there were no severe clawback provisions in those jurisdictions. If the originator or, if applicable, the intermediary, is incorporated in another EEA country, the asset-backed securities can only be considered eligible if the Eurosystem ascertains that its rights would be protected in an appropriate manner against claw back provisions considered relevant by the Eurosystem under the law of the relevant EEA country. For this purpose, an independent legal assessment in a form acceptable to the Eurosystem must be submitted setting out the applicable clawback rules in the country, before the asset-backed securities can be considered eligible [53]. To decide whether its rights are adequately protected against claw back rules, the Eurosystem may require other documents, including a solvency certificate from the transferee, for the suspect period. Claw back rules which the Eurosystem considers to be severe and therefore not acceptable include rules whereby the sale of underlying assets can be invalidated by the liquidator solely on the basis that it was concluded within a certain period (suspect period) before the declaration of insolvency of the seller (originator/intermediary), or where such invalidation can only be prevented by the transferee if they can prove that they were not aware of the insolvency of the seller (originator/intermediary) at the time of the sale.

  

Lo strumento di debito deve essere depositato/registrato (emesso) nell’ambito del SEE presso una banca centrale o un sistema di deposito accentrato di titoli (SDA) che soddisfi gli standard minimi stabiliti dalla BCE [54]. Se lo strumento di debito negoziabile è emesso da una società non finanziaria [55], priva del rating di un’istituzione esterna specializzata nella valutazione del merito di credito (external credit assessment institution ECAI), il luogo di emissione deve situarsi all’interno dell’area dell’euro.

  

Within a structured issue, in order to be eligible, a tranche (or sub-tranche) may not be subordinated to other tranches of the same issue. A tranche (or sub-tranche) is considered to be non-subordinated vis-à-vis other tranches (or sub-tranches) of the same issue if, in accordance with the priority of payment applicable after the delivery of an enforcement notice, as set out in the prospectus, no other tranche (or sub-tranche) is given priority over that tranche or sub-tranche in respect of receiving payment (principal and interest), and thereby such tranche (or sub-tranche) is last in incurring losses among the different tranches or sub-tranches of a structured issue. For structured issues where the prospectus provides for the delivery of an acceleration and an enforcement notice, non-subordination of a tranche (or sub-tranche) must be ensured under both acceleration and enforcement notice-related priority of payments.

  

6.2.1.4. Procedure di regolamento

  

The Eurosystem reserves the right to request from any relevant third party (such as the issuer, the originator or the arranger) any clarification and/or legal confirmation that it considers necessary to assess the eligibility of asset-backed securities.

  

Lo strumento di debito deve essere trasferibile mediante registrazioni contabili. Deve essere detenuto e regolato nell’area dell’euro su un conto acceso presso l’Eurosistema o un SSS che soddisfi gli standard minimi stabiliti dalla BCE, in modo che il perfezionamento e il realizzo siano soggetti alle leggi di uno Stato membro.

  

6.2.1.2. Credit standards

  

Se l’SDA presso il quale il titolo è emesso e l’SSS presso il quale è detenuto non coincidono, le due istituzioni devono essere collegate da un link autorizzato dalla BCE [56].

  

The debt instrument must meet the high credit standards specified in the ECAF rules for marketable assets as set out in Section 6.3.2.

  

6.2.1.5. Mercati idonei

  

6.2.1.3. Place of issue

  

Lo strumento di debito deve essere ammesso alla negoziazione in un mercato regolamentato, così come definito dalla direttiva 2004/39/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 21 aprile 2004, relativa ai mercati degli strumenti finanziari, che modifica le direttive del Consiglio 85/611/CEE e 93/6/CEE e la direttiva 2000/12/CE del Parlamento europeo e del Consiglio e che abroga la direttiva 93/22/CEE del Consiglio [57], ovvero negoziato in taluni mercati non regolamentati, specificati dalla BCE [58]. La valutazione dei mercati non regolamentati da parte dell’Eurosistema si basa su tre principi: sicurezza, trasparenza e accessibilità [59].

  

The debt instrument must be deposited/registered (issued) in the EEA with a central bank or with a central securities depository (CSD) which fulfils the minimum standards established by the ECB [54]. In case a marketable debt instrument is issued by a non-financial corporation [55] that is not rated by an accepted external credit assessment institution (ECAI), the place of issue must be the euro area.

  

6.2.1.6. Tipo di emittente/garante

  

6.2.1.4. Settlement procedures

  

Lo strumento di debito può essere emesso o garantito da banche centrali degli Stati membri dell’UE, enti pubblici, organismi del settore privato o istituzioni internazionali o sovranazionali.

  

The debt instrument must be transferable in book-entry form. It must be held and settled in the euro area through an account with the Eurosystem or with an SSS that fulfils the standards established by the ECB, so that perfection and realisation are subject to the law of a Member State.

  

6.2.1.7. Sede dell’emittente/del garante

  

If the CSD where the asset is issued and the SSS where it is held are not identical, then the two institutions have to be connected by a link approved by the ECB [56].

  

L’emittente deve avere sede nel SEE o in uno dei paesi del G10 non appartenenti al SEE [60] [61]. In quest’ultimo caso gli strumenti di debito possono essere considerati idonei solo se l’Eurosistema verifica che i propri diritti sono protetti in modo appropriato dalla legislazione del paese dell’emittente. A questo scopo, prima che le attività possano essere considerate idonee, sarà necessario fornire una valutazione giuridica accettabile nella forma e nella sostanza dall’Eurosistema. Nel caso di un titolo garantito da attività, l’emittente deve essere situato in un paese del SEE.

  

6.2.1.5. Acceptable markets

  

Il garante deve essere situato nel SEE, se la garanzia è necessaria per definire un elevato standard di credito per le attività negoziabili, come stabilito nella sezione 6.3.2.

  

The debt instrument must be admitted to trading on a regulated market as defined in the Directive 2004/39/EC of the European Parliament and of the Council of 21 April 2004 on markets in financial instruments amending Council Directives 85/611/EEC and 93/6/EEC and Directive 2000/12/EC of the European Parliament and of the Council and repealing Council Directive 93/22/EEC [57], or traded on certain non-regulated markets as specified by the ECB [58]. The assessment of non-regulated markets by the Eurosystem is based on three principles – safety, transparency and accessibility [59].

  

Le istituzioni internazionali o sovranazionali sono considerate emittenti/garanti idonei indipendentemente dal luogo in cui sono stabilite. Se il titolo di debito negoziabile è emesso da una società non finanziaria priva del rating di una ECAI, l’emittente/il garante deve essere situato nell’area dell’euro.

  

6.2.1.6. Type of issuer/guarantor

  

6.2.1.8. Valuta di denominazione

  

The debt instrument may be issued or guaranteed by central banks of the EU Member States, public sector entities, private sector entities, or international or supranational institutions.

  

Lo strumento di debito deve essere denominato in euro [62].

  

6.2.1.7. Place of establishment of the issuer/guarantor

  

6.2.2. Criteri di idoneità per le attività non negoziabili

  

The issuer must be established in the EEA or in one of the non-EEA G10 countries [60] [61]. In the latter case, the debt instruments can only be considered eligible if the Eurosystem ascertains that its rights would be protected in an appropriate manner, as determined by the Eurosystem, under the laws of the respective non-EEA G10 country. For this purpose, a legal assessment in a form and with substance acceptable to the Eurosystem will have to be submitted before the assets can be considered eligible. In the case of an asset-backed security, the issuer must be established in the EEA.

  

Nell’ambito del sistema unico delle attività idonee rientrano tre tipologie di attività non negoziabili: i depositi a tempo determinato effettuati dalle controparti idonee, i crediti e gli strumenti di debito garantiti da mutui residenziali (DGMR) non negoziabili [63].

  

The guarantor must be established in the EEA, unless a guarantee is not needed to establish the high credit standards for marketable assets, as set out in Section 6.3.2.

  

6.2.2.1. Crediti

  

International or supranational institutions are eligible issuers/guarantors irrespective of their place of establishment. In case a marketable debt instrument is issued by a non-financial corporation that is not rated by an ECAI, the issuer/guarantor must be established in the euro area.

  

Per essere stanziabile, un credito [64] deve soddisfare i criteri di idoneità specificati di seguito (cfr. anche la tavola 4):

  

6.2.1.8. Currency of denomination

  

a) tipo di attività: deve essere un’obbligazione finanziaria di un debitore nei confronti di una controparte dell’Eurosistema. Sono idonei anche i crediti "con rimborso graduale", per i quali il rimborso del capitale e il pagamento degli interessi avvengono secondo un calendario predefinito. Le linee di credito inutilizzate (ad esempio nel quadro di crediti rotativi), gli scoperti di conto corrente e le lettere di credito (che autorizzano l’utilizzo del credito ma di per sé non costituiscono un credito) non sono idonei. La quota di un’istituzione partecipante a un prestito sindacato è considerata una tipologia di credito stanziabile. I crediti non possono conferire il diritto al rimborso del capitale e/o al pagamento degli interessi subordinatamente ai diritti dei detentori di altri crediti (o di altre tranches dello stesso prestito sindacato) o di altri strumenti di debito dello stesso emittente;

  

The debt instrument must be denominated in euro [62].

  

b) il credito deve presentare sia a) un capitale fisso e incondizionato, sia b) un tasso di interesse che non possa dare luogo a flussi di cassa negativi. Il tasso di interesse inoltre deve essere conforme a uno dei seguenti tipi: i) zero coupon; ii) fisso; oppure iii) variabile, legato a un tasso di interesse di riferimento. Inoltre, sono idonei anche i crediti con tassi di interesse collegati al tasso di inflazione. Tali caratteristiche devono essere mantenute fino al rimborso dell’obbligazione;

  

6.2.2. Eligibility criteria for non-marketable assets

  

c) tipo di debitore/garante: sono considerati debitori e garanti idonei le società non finanziarie [65], gli enti del settore pubblico e le istituzioni internazionali o sovranazionali. Ciascun debitore è responsabile individualmente e in solido per il rimborso integrale del credito in questione (sono esclusi i co-obbligati, responsabili congiuntamente per i singoli crediti);

  

Three types of non-marketable assets are eligible as collateral in the single framework for eligible assets: fixed-term deposits from eligible counterparties, credit claims and non-marketable retail mortgage-backed debt instruments (RMBDs) [63].

  

d) sede del debitore e garante: il debitore deve avere sede all’interno dell’area dell’euro. Anche il garante deve avere sede all’interno dell’area dell’euro, se la garanzia è necessaria per definire un elevato standard di credito per le attività non negoziabili, come stabilito nella sezione 6.3.3. Tale requisito non si applica alle istituzioni internazionali o sopranazionali;

  

6.2.2.1. Credit claims

  

e) standard di credito: la qualità dei crediti è valutata sulla base del merito di credito del relativo debitore o garante. I crediti devono soddisfare gli elevati standard di credito specificati dalle regole dell’ECAF per le attività non negoziabili come stabilito nel capitolo 6.3.3;

  

To be eligible, a credit claim [64] has to fulfil the following eligibility criteria (see also Table 4):

  

f) ammontare minimo: al momento della presentazione del credito in garanzia (mobilizzazione), il credito deve avere un ammontare superiore alla soglia minima. Ciascuna BCN definirà liberamente tale ammontare per i crediti domestici. Per i crediti utilizzati su base transfrontaliera si applica una soglia minima comune pari a 500000 EUR. È previsto che, non appena possibile nel corso del 2013 sarà introdotta una soglia minima comune pari a 500000 EUR applicabile indistintamente a tutti i crediti nell’area dell’euro;

  

(a) Type of asset: It must be a credit claim which is a debt obligation of a debtor vis-à-vis a Eurosystem counterparty. Credit claims that have a "reducing balance" (i.e. where the principal and interest are paid off according to a pre-agreed schedule) are also eligible. Undrawn credit lines (e.g. undrawn facilities of revolving credit claims), current account overdrafts and letters of credit (which authorise the use of credit but are not credit claims per se) are not eligible. The share of a syndicate member institution in a syndicated loan is considered an eligible type of credit claim. Credit claims may not afford rights to the principal and/or the interest that are subordinated to the rights of holders of other credit claims (or other tranches or sub-tranches in the same syndicated loan) or debt instruments of the same issuer.

  

g) procedure di trattamento: i crediti devono essere elaborati secondo le procedure dell’Eurosistema definite nelle rispettive regolamentazioni nazionali;

  

(b) The credit claim must have (i) a fixed, unconditional principal amount and (ii) an interest rate that cannot result in a negative cash flow. In addition, the interest rate should be one of the following: (i) zero coupon-style; (ii) fixed; or (iii) floating linked to another interest rate reference. Furthermore, credit claims with interest rate linked to the inflation rate are also eligible. These features must be maintained until the redemption of the obligation.

  

h) legislazione applicabile: sia il contratto di credito, sia il contratto tra la controparte e la BCN per l’uso del credito come garanzia ("contratto di mobilizzazione") devono essere disciplinati dalla legislazione di uno Stato membro. Inoltre, il numero complessivo di legislazioni nazionali applicabili: i) alla controparte, ii) al creditore, iii) al debitore, iv) al garante (se del caso), e) al contratto di credito e v) al contratto di mobilizzazione non deve tuttavia essere superiore a due;

  

(c) Type of debtor/guarantor: Eligible debtors and guarantors are non-financial corporations [65], public sector entities and international or supranational institutions. Each debtor is individually and severally liable for the full repayment of the credit claim in question (co-debtors jointly liable for individual credit claims are excluded).

  

i) valuta di denominazione: il credito deve essere denominato in euro [66].

  

(d) Place of establishment of the debtor and guarantor: The debtor must be established in the euro area. The guarantor must also be established in the euro area, unless a guarantee is not needed to establish the high credit standards for non-marketable assets, as set out in Section 6.3.3. This requirement does not apply to international or supranational institutions.

  

6.2.2.2. Strumenti di debito non negoziabili garantiti da mutui residenziali

  

(e) Credit standards: The quality of credit claims is assessed through the underlying creditworthiness of the debtor or guarantor. Credit claims must meet the high credit standards specified in the ECAF rules for non-marketable assets, as set out in Section 6.3.3.

  

I seguenti criteri di idoneità si applicano ai DGMR (cfr. anche la tavola 4):

  

(f) Minimum size: At the time of submission for use as collateral (mobilisation) by the counterparty, the credit claim must meet a minimum size threshold. Each NCB may apply a minimum size of its choice for domestic credit claims. For cross-border use, a common minimum threshold of EUR 500000 is applicable. It is envisaged that as soon as practicable in the course of 2013 a common minimum threshold of EUR 500000 will be introduced for all credit claims throughout the euro area.

  

a) tipo di attività: deve essere uno strumento di debito (cambiale o pagherò cambiario) garantito da un insieme di mutui ipotecari su immobili residenziali e molto prossimo alla cartolarizzazione vera e propria. La sostituzione delle attività ricomprese nell’insieme sottostante deve essere possibile e si deve predisporre un meccanismo che assicuri il diritto di prelazione dell’Eurosistema sui creditori diversi da quelli esentati per motivi di pubblico interesse [67];

  

(g) Handling procedures: The credit claim must be handled according to the Eurosystem procedures as defined in the respective national documentation.

  

b) i DGMR devono presentare: i) un capitale fisso e incondizionato e ii) un tasso di interesse che non possa risultare in un flusso di cassa negativo;

  

(h) Governing laws: The credit claim agreement and the agreement between the counterparty and the NCB mobilising the credit claim as collateral ("mobilisation agreement") must both be governed by the law of a Member State. Furthermore, the total number of different governing laws that are applicable to (i) the counterparty; (ii) the creditor; (iii) the debtor; (iv) the guarantor (if relevant); (v) the credit claim agreement; (vi) the mobilisation agreement may not exceed two.

  

c) standard di credito: i DGMR devono soddisfare elevati standard creditizi, i quali sono valutati sulla base delle regole dell’ECAF previste per questo tipo di attività (cfr. sezione 6.3.3);

  

(i) Currency of denomination: The credit claim must be denominated in euro [66].

  

d) tipo di emittente: sono considerati emittenti idonei gli enti creditizi ammessi come controparti.

  

6.2.2.2. Non-marketable retail mortgage-backed debt instruments

  

e) sede dell’emittente: L’emittente deve avere sede all’interno dell’area dell’euro;

  

The following eligibility criteria are applied to RMBDs (see also Table 4):

  

f) procedure di trattamento: i DGMR devono essere elaborati secondo le procedure dell’Eurosistema definite nelle rispettive regolamentazioni nazionali;

  

(a) Type of asset: It must be a debt instrument (a promissory note or a bill of exchange) that is secured by a pool of residential mortgages and that falls short of full securitisation. Substitution of assets in the underlying pool must be possible and a mechanism needs to be in place to ensure that the Eurosystem enjoys priority over creditors other than those exempted for public policy reasons [67].

  

g) valuta di denominazione: i DGMR devono essere denominati in euro [68].

  

(b) The RMBD must have (i) a fixed, unconditional principal amount and (ii) an interest rate that cannot result in a negative cash flow.

  

6.2.3. Requisiti aggiuntivi per l'utilizzo delle attività idonee

  

(c) Credit standards: The RMBD must meet high credit standards, which are assessed through the part of the ECAF that addresses RMBDs, as set out in Section 6.3.3.

  

6.2.3.1. Requisiti aggiuntivi di carattere giuridico relativi ai crediti

  

(d) Type of issuer: Eligible issuers are credit institutions that are eligible counterparties.

  

Al fine di assicurare che una valida garanzia sia costituita sui crediti e che questi ultimi possano essere rapidamente realizzati in caso di inadempimento della controparte, occorre rispettare una serie di requisiti aggiuntivi di carattere giuridico; questi riguardano:

  

(e) Place of establishment of the issuer: The issuer must be established in the euro area.

  

a) l’accertamento dell’esistenza dei crediti;

  

(f) Handling procedures: The RMBD must be handled according to the Eurosystem procedures as defined in the respective national documentation.

  

b) la notifica al debitore della mobilizzazione del credito o la registrazione di tale mobilizzazione;

  

(g) Currency of denomination: The RMBD must be denominated in euro [68].

  

c) l’assenza di restrizioni connesse al rispetto del segreto bancario e alla riservatezza;

  

6.2.3. Additional requirements for the use of eligible assets

  

d) l’assenza di restrizioni alla mobilizzazione del credito;

  

6.2.3.1. Additional legal requirements for credit claims

  

e) l’assenza di restrizioni al realizzo del credito;

  

In order to ensure that a valid security is created over credit claims and that the credit claim can be swiftly realised in the event of a counterparty default, additional legal requirements have to be met. These legal requirements relate to:

  

Il contenuto di questi obblighi giuridici è descritto nell’appendice 7. Dettagli ulteriori sulle caratteristiche specifiche delle diverse giurisdizioni sono fornite nelle rispettive discipline nazionali.

  

(a) the verification of the existence of credit claims;

  

6.2.3.2. Regole per l’utilizzo delle attività idonee

  

(b) the notification of the debtor about the mobilisation of the credit claim or the registration of such mobilisation;

  

Le attività negoziabili possono essere utilizzate per tutte le operazioni di politica monetaria basate su attività sottostanti, ossia per le operazioni di mercato aperto temporanee o definitive e per le operazioni di rifinanziamento marginale. Le attività non negoziabili possono essere utilizzate come attività sottostanti per le operazioni di mercato aperto temporanee e le operazioni di rifinanziamento marginale, ma non per le operazioni di mercato aperto definitive dell’Eurosistema. Tutte le attività negoziabili e non negoziabili possono essere utilizzate anche come attività sottostanti alle operazioni di credito infragiornaliero.

  

(c) the absence of restrictions related to banking secrecy and confidentiality;

  

Indipendentemente dal fatto che un’attività negoziabile o non negoziabile soddisfi i criteri di idoneità, una controparte non può costituire in garanzia un’attività emessa o garantita dalla controparte stessa o da qualsiasi altro ente con cui questa abbia stretti legami (close links) [69].

  

(d) the absence of restrictions on the mobilisation of the credit claim;

  

Per "stretti legami" si intende una situazione in cui la controparte è legata a un emittente/debitore/garante di attività idonee in ragione del fatto che:

  

(e) the absence of restrictions on the realisation of the credit claim.

  

a) la controparte detiene direttamente o indirettamente tramite una o più società il 20 % o più del capitaledell’emittente/del debitore/del garante;

  

The content of these legal requirements is set out in Appendix 7. Further details of the specific features of the national jurisdictions are provided in the respective national documentation.

  

b) l’emittente/il debitore/il garante detiene direttamente, o indirettamente tramite una o più società il 20 % o più del capitale della controparte; oppure

  

6.2.3.2. Rules for the use of eligible assets

  

c) una parte terza detiene oltre il 20 % del capitale della controparte e oltre il 20 % del capitale dell’emittente/del debitore/del garante, direttamente o indirettamente attraverso una o più società.

  

Marketable assets can be used for all monetary policy operations which are based on underlying assets, i.e. reverse and outright open market transactions and the marginal lending facility. Non-marketable assets can be used as underlying assets for reverse open market transactions and the marginal lending facility. They are not used in Eurosystem outright transactions. All marketable and non-marketable assets can also be used as underlying assets for intraday credit.

  

Ai fini dell’attuazione della politica monetaria, in particolare per monitorare l’osservanza delle regole per l’utilizzo delle attività idonee in materia di stretti legami, l’Eurosistema condivide internamente informazioni sulle partecipazioni azionarie fornite dalle autorità di vigilanza a tali fini. Le informazioni sono soggette agli stessi standard di segretezza applicati dalle autorità di vigilanza.

  

Irrespective of the fact that a marketable or non-marketable asset fulfils all eligibility criteria, a counterparty may not submit as collateral any asset issued or guaranteed by itself or by any other entity with which it has close links [69].

  

Tali disposizioni in materia di stretti legami non si applicano a: a) gli stretti legami tra la controparte e un ente del settore pubblico del SEE che ha il diritto di imposizione fiscale, o nel caso in cui uno strumento di debito sia garantito da un ente del settore pubblico del SEE che gode del diritto di imposizione fiscale; b) le obbligazioni bancarie garantite emesse conformemente ai criteri di cui all’articolo 22, paragrafo 4, della direttiva sugli OICVM; oppure c) i casi in cui gli strumenti di debito sono protetti da salvaguardie di natura legale paragonabili a quelle vigenti per gli strumenti indicati al punto b), come nel caso i) dei DGMR non aventi forma di titolo; o ii) delle obbligazioni bancarie strutturate garantite da mutui per immobili a carattere residenziale o da mutui ipotecari su immobili ad uso commerciale, cioè talune obbligazioni bancarie garantite non dichiarate conformi alla Direttiva OICVM dalla Commissione europea che soddisfano tutti i criteri che si applicano ai titoli garantiti da attività, quali stabiliti nei capitoli 6.2 e 6.3 e i seguenti criteri aggiuntivi:

  

"Close links" means a situation in which the counterparty is linked to an issuer/debtor/guarantor of eligible assets by reason of the fact that:

  

Nel caso di obbligazioni bancarie strutturate garantite da mutui ipotecari su immobili residenziali:

  

(a) the counterparty owns directly, or indirectly, through one or more other undertakings, 20 % or more of the capital of the issuer/debtor/guarantor;

  

a) tutti i mutui su immobili residenziali sottostanti le obbligazioni bancarie garantite strutturate devono essere denominati in euro, l’emittente (e il debitore e il garante, se questi sono persone giuridiche), deve avere sede legale in uno Stato membro, le loro attività sottostanti devono essere situate in uno Stato membro, e la legislazione applicabile al mutuo deve essere quella di uno Stato membro;

  

(b) the issuer/debtor/guarantor owns directly, or indirectly through one or more other undertakings, 20 % or more of the capital of the counterparty; or

  

b) i mutui su immobili residenziali sono idonei per il patrimonio separato delle pertinenti obbligazioni bancarie garantite strutturate, se sono assistiti da una garanzia idonea o garantiti da un’ipoteca. Una garanzia idonea deve essere pagabile entro 24 mesi dall’inadempienza. Le garanzie idonee ai fini di tali mutui garantiti possono essere fornite in diverse forme contrattuali, ivi inclusi contratti di assicurazione, a condizione che provengano da un ente pubblico o da un’istituzione finanziaria sottoposta a vigilanza pubblica. Il soggetto garante di mutui, ai fini di tali mutui garantiti, non deve avere stretti legami con l’emittente delle obbligazioni bancarie garantite, e deve avere un rating di una ECAI riconosciuta che sia pari almeno a [A+/A1/AH] per tutta la durata dell’emissione;

  

(c) a third party owns more than 20 % of the capital of the counterparty and more than 20 % of the capital of the issuer/debtor/guarantor, either directly or indirectly, through one or more undertakings.

  

c) è accettata la sostituzione di garanzie di elevata qualità sino al 10 % del patrimonio separato. Tale soglia può essere superata solo in seguito ad un esame approfondito da parte della BCN competente;

  

For monetary policy implementation purposes, in particular for the monitoring of compliance with the rules for the use of eligible assets concerning close links, the Eurosystem internally shares information on capital holdings provided by supervisory authorities for such purposes. The information is subject to the same secrecy standards as applied by supervisory authorities.

  

d) la quota massima di ogni prestito idoneo che può essere finanziata mediante l’emissione di obbligazioni bancarie garantite strutturate è pari all’80 % del valore della garanzia sottostante il prestito (loan-to-value, LTV). Il calcolo dell’LTV deve essere basato su una valutazione di mercato prudenziale;

  

The above provisions concerning close links do not apply to: (a) close links between the counterparty and an EEA public sector entity which has the right to levy taxes, or in the case where a debt instrument is guaranteed by an EEA public sector entity which has the right to levy taxes; (b) covered bank bonds issued in accordance with the criteria set out in Article 52(4) of the UCITS Directive; or (c) cases in which debt instruments are protected by specific legal safeguards comparable to those instruments given under (b) such as in the case of: (i) non-marketable RMBDs which are not securities; or (ii) residential real estate loan-backed structured covered bank bonds or commercial mortgage loan-backed structured covered bank bonds, i.e. certain covered bank bonds not declared UCITS compliant by the European Commission, that fulfil all the criteria that apply to asset-backed securities, as set out in Sections 6.2 and 6.3 and the following additional criteria:

  

e) l’eccesso di garanzia minima obbligatoria è dell’8 %;

  

In the case of residential real estate loan-backed structured covered bank bonds:

  

f) l’importo massimo del prestito per mutui su immobili residenziali è di 1 milione di EUR;

  

(a) Any residential real estate loans underlying the structured covered bank bonds must be denominated in euro; the issuer (and the debtor and guarantor, if they are legal persons) must be incorporated in a Member State, their underlying assets must be located in a Member State, and the law governing the loan must be that of a Member State.

  

g) la valutazione autonoma della qualità creditizia del patrimonio separato deve corrispondere a un livello di probabilità di inadempimento annuale di 10 punti base, in conformità con la soglia della "singola A" (cfr. capitolo 6.3.1).

  

(b) Residential real estate loans are eligible for the cover pool of relevant structured covered bank bonds, if they are guaranteed by an eligible guarantee or secured by a mortgage. An eligible guarantee must be payable within 24 months upon default. Eligible guarantees for the purposes of such guaranteed loans can be provided in different contractual formats, including contracts of insurance, provided that they are granted by a public sector entity or a financial institution subject to public supervision. The guarantor for the purposes of such guaranteed loans must not have close links to the issuer of the covered bank bonds, and must be rated at least [A+/A1/AH] by an accepted ECAI over the life of the transaction.

  

h) All’emittente e ai soggetti che fanno parte dell’operazione di emissione dell’obbligazione bancaria garantita strutturata (structured covered bank bond), ovvero che sono rilevanti ai fini della stessa, deve applicarsi una soglia minima di rating a lungo termine pari alla "singola A" ("A-" secondo Fitch o Standard & Poor’s, o "A3" secondo Moody’s, o "AL" secondo DBRS).

  

(c) High quality substitute collateral up to 10 % of the cover pool is accepted. This threshold can only be exceeded after an in-depth review by the relevant NCB.

  

Nel caso di obbligazioni bancarie strutturate garantite da mutui ipotecari su immobili a carattere commerciale:

  

(d) The maximum portion of each individual eligible loan that can be funded through the structured covered bank bond issuance is 80 % loan-to-value (LTV). The LTV calculation must be based on a conservative market valuation.

  

a) tutti i mutui ipotecari su immobili commerciali sottostanti le obbligazioni bancarie garantite strutturate devono essere denominati in euro; l’emittente (e il debitore e il garante, se questi sono persone giuridiche), deve avere sede legale in uno Stato membro, le attività sottostanti devono essere situate in uno Stato membro, e la legislazione applicabile al mutuo deve essere quella di uno Stato membro;

  

(e) The minimum mandatory over-collateralisation is 8 %.

  

b) sono accettate in sostituzione garanzie di elevata qualità sino al 10 % del patrimonio separato. Tale soglia può essere superata solo in seguito ad un esame approfondito da parte della BCN competente;

  

(f) The maximum loan amount for residential real estate loans is EUR 1 million.

  

c) la quota massima di ogni prestito idoneo che può essere finanziata attraverso l’emissione di obbligazioni bancarie garantite strutturate è pari al 60 % del valore della garanzia sottostante il prestito (loan-to value, LTV). Il calcolo dell’LTV deve essere basato su una valutazione di mercato prudenziale;

  

(g) The stand-alone credit assessment of the cover pool must correspond to an annual PD level of 10 basis points in line with the "single A" threshold (see Section 6.3.1).

  

d) l’eccesso di garanzia (over-collateralisation) minima obbligatoria è del 10 %;

  

(h) A long-term minimum threshold of "single A" ("A-" by Fitch or Standard & Poor’s, or "A3" by Moody’s, or "AL" by DBRS) must be applied to the issuer and related entities which are part of or relevant to the transaction relating to the structured covered bank bond.

  

e) la quota relativa a ciascun mutuatario, risultante dall’aggregazione degli importi di tutti i singoli prestiti in essere in suo favore, non deve eccedere il 5 % del totale del patrimonio separato;

  

In the case of commercial mortgage loan-backed structured covered bank bonds:

  

f) la valutazione autonoma della qualità del credito del patrimonio separato deve corrispondere al livello 1 di qualità del credito in conformità con la scala di rating dell’Eurosistema (cfr. il capitolo 6.3.1);

  

(a) Any commercial mortgage loans underlying the structured covered bank bonds must be denominated in euro; the issuer (and the debtor and guarantor, if they are legal persons) must be incorporated in a Member State, their underlying assets must be located in a Member State, and the law governing the loan must be that of a Member State.

  

g) all’emittente e ai soggetti connessi che fanno parte o sono parti rilevanti dell’operazione di emissione dell’obbligazione bancaria garantita strutturata deve applicarsi il livello 2 di qualità del credito;

  

(b) High quality substitute collateral up to 10 % of the cover pool is accepted. This threshold can only be exceeded after an in-depth review by the relevant NCB.

  

h) tutti i mutui ipotecari su immobili commerciali sottostanti devono essere rivalutati almeno annualmente. Le diminuzioni dei prezzi delle proprietà immobiliari devono essere pienamente riflesse nella rivalutazione. In caso di aumento dei prezzi è applicato uno scarto di garanzia del 15 %. I prestiti che non rispettano il requisito della soglia LTV devono essere sostituiti da nuovi prestiti, o devono essere assistiti da garanzia supplementare, previa approvazione della BCN competente. La metodologia primaria di valutazione che deve trovare applicazione è quella basata sul valore di mercato (market value), ovvero del prezzo stimato di realizzo ipotizzando condizioni di vendita normali. Tale stima deve basarsi sulle assunzioni più prudenziali. Possono anche trovare applicazione metodi statistici, ma solo a titolo di metodologie di valutazione secondaria;

  

(c) The maximum portion of each individual eligible loan that can be funded through the structured covered bank bond issuance is 60 % LTV. The LTV calculation must be based on a conservative market valuation.

  

i) deve essere costantemente mantenuto un fondo di liquidità sotto forma di contante in euro depositato presso una controparte idonea, al fine di garantire il pagamento di tutti gli interessi connessi alle obbligazioni bancarie garantite per il periodo dei successivi sei mesi;

  

(d) The minimum mandatory over-collateralisation is 10 %.

  

j) se nei nove mesi precedenti la scadenza di un’obbligazione bancaria garantita rimborsabile in un’unica soluzione ad una data predeterminata (hard bullet covered bank bond), il rating a breve termine del mutuatario di un mutuo ipotecario su immobili commerciali sottostante l’obbligazione scende al di sotto del livello 2 di qualità del credito il mutuatario dovrà accantonare sul fondo di liquidità un importo di contante in euro sufficiente a garantire la quota pertinente del pagamento del capitale dell’obbligazione, nonché le relative spese dovute a scadenza dall’emittente;

  

(e) The share of each borrower in the cover pool, after aggregating all individual loan amounts outstanding from a given borrower, must not exceed 5 % of the cover pool’s total.

  

k) in caso di crisi di liquidità, la scadenza originaria può essere prolungata fino ad un massimo di 12 mesi per compensare le discrepanze tra le scadenze dei mutui in ammortamento nel patrimonio separato e il rimborso in soluzione unica (bullet redemption) dell’obbligazione bancaria garantita. Successivamente alla scadenza originaria, l’obbligazione bancaria garantita diventerà comunque non idonea per l’uso proprio.

  

(f) The stand-alone credit assessment of the cover pool must correspond to credit quality step 1 in line with the Eurosystem rating scale (see Section 6.3.1).

  

Inoltre, per le obbligazioni bancarie strutturate garantite da mutui su immobili residenziali o mutui ipotecari su immobili commerciali, le controparti devono fornire una dichiarazione redatta da uno studio legale di elevatareputazione che confermi il rispetto delle seguenti condizioni:

  

(g) Credit quality step 2 must be applied to the issuer and related entities which are part of or relevant to the transaction relating to the structured covered bank bond.

  

a) l’emittente delle obbligazioni bancarie garantite è un ente creditizio avente sede legale in uno Stato membro dell’UE e non una società veicolo (special-purpose vehicle), anche qualora tali obbligazioni siano garantite da un ente creditizio avente sede in uno Stato membro dell’UE;

  

(h) All underlying commercial mortgage loans need to be revalued at least on an annual basis. Price decreases of properties must be fully reflected in the revaluation. In the case of price increases, a 15 % haircut is applied. Loans that do not fulfil the LTV threshold requirement must be replaced by new loans, or must be over-collateralised, subject to the relevant NCB’s approval. The primary valuation methodology to be applied is the market value, i.e. the estimated price that would be obtained if the assets were sold on the market using reasonable efforts. This estimation must be based on the most conservative assumption. Statistical methods can also be applied but only as a secondary valuation methodology.

  

b) l’emittente/emissione delle obbligazioni sono soggetti ad una speciale vigilanza pubblica volta a tutelare i detentori delle obbligazioni, ai sensi della legge dello Stato membro dove l’emittente ha sede legale o dove le obbligazioni sono emesse;

  

(i) Liquidity cushion in the form of cash in euro deposited with an eligible counterparty must be maintained at all times to cover all interest payments related to covered bank bonds for the subsequent 6-month period.

  

c) in caso di insolvenza dell’emittente, i detentori delle obbligazioni bancarie garantite devono avere priorità nel rimborso del capitale e nel pagamento degli interessi derivanti dalle attività idonee (sottostanti);

  

(j) Whenever the short-term credit rating of the borrower of an underlying commercial mortgage loan falls below credit quality step 2 in the 9 months before a hard bullet covered bank bond matures, such borrower must post an amount of cash in euro sufficient to cover the relevant part of the covered bank bond principal payment as well as related expenses scheduled to be paid by the issuer under the covered bank bond to the liquidity cushion.

  

d) gli importi derivanti dall’emissione delle obbligazioni bancarie garantite devono essere investiti (ai sensi delle regole relative all’investimento stabilite nella documentazione relativa all’obbligazione) in conformità con la normativa nazionale rilevante in tema di obbligazioni bancarie garantite ovvero con altra normativa altrimenti applicabile alle attività in questione.

  

(k) In case of liquidity stress, the original maturity date can be extended up to 12 months to compensate for maturity mismatches between the amortising loans in the cover pool and the bullet redemption of the covered bank bond. However, the covered bank bond will become ineligible for own use after the original maturity date.

  

Inoltre, una controparte non può stanziare in garanzia un titolo garantito da attività quando essa (o una parte terza con cui ha stretti legami) fornisce al titolo copertura valutaria (currency hedge) mediante un’apposita operazione di copertura valutaria con l’emittente quale controparte di copertura (hedge counterparty), oppure assicura sostegno di liquidità pari al 20 % o a una percentuale superiore dell’importo in essere del titolo.

  

Furthermore, for residential real estate loan-backed structured covered bank bonds or commercial mortgage loan-backed structured covered bank bonds, counterparties have to provide legal confirmation from a reputable law firm confirming the fulfilment of the following conditions:

  

Tutte le attività idonee, negoziabili e non negoziabili, devono poter essere utilizzate su base transfrontaliera nell’area dell’euro. Ciò comporta che tutte le controparti dell’Eurosistema devono avere la possibilità di utilizzare attività stanziabili o tramite collegamenti con il proprio sistema nazionale di regolamento dei titoli (SSS), nel caso delle attività negoziabili, o tramite altri accordi idonei per ricevere credito dalla BCN dello Stato membro dove risiedono (cfr. sezione 6.6).

  

(a) The issuer of the covered bank bonds is a credit institution incorporated in an EU Member State, and is not a special-purpose vehicle, even if such covered bank bonds are guaranteed by a credit institution incorporated in an EU Member State.

  

Tavola 4

  

(b) The issuer/issue of the covered bank bonds is subject, by the law of the Member State where the issuer is incorporated or where the covered bank bonds were issued, to special public supervision designed to protect covered bank bond holders.

  

Attività idonee per le operazioni di politica monetaria dell’Eurosistema

  

(c) In the event of the insolvency of the issuer, covered bank bond holders have priority as regards reimbursement of the principal and payment of interest deriving from the (underlying) eligible assets.

  

Criteri di idoneità | Attività negoziabili [70] | Attività non negoziabili [71] |

  

(d) Sums deriving from the issue of the covered bank bonds must be invested (according to the investment rules set out by the covered bank bond documentation) in conformity with the relevant national covered bank bond legislation or other legislation applicable to the assets in question.

  

Tipo di attività | Certificati di debito della BCE Altri strumenti di debito negoziabili [72] | Crediti | DGMR |

  

Moreover, a counterparty may not submit as collateral any asset-backed security if the counterparty (or any third party with which it has close links) provides a currency hedge to the asset-backed security by entering into a currency hedge transaction with the issuer as a hedge counterparty or provides liquidity support for 20 % or more of the outstanding amount of the asset-backed security.

  

Standard di credito | L’attività deve soddisfare elevati standard di credito valutati in base alle regole definite dall’ECAF per le attività negoziabili [72] | Il debitore/garante deve soddisfare elevati standard di credito. La qualità creditizia è valutata usando le regole definite dall’ECAF per i crediti | L’attività deve soddisfare elevati standard di credito valutati in base alle regole definite dall’ECAF per i DGMR |

  

All eligible marketable and non-marketable assets must be usable in a cross-border context throughout the euro area. This implies that all Eurosystem counterparties must be able to use eligible assets either through links with their domestic SSSs in the case of marketable assets or through other eligible arrangements to receive credit from the NCB of the Member State in which the counterparty is established (see Section 6.6).

  

Luogo di emissione | SEE [72] | Non applicabile | Non applicabile |

  

Table 4

  

Procedure di regolamento/trattamento | Luogo di regolamento: area dell’euro Le attività devono essere accentrate e trasferibili mediante registrazioni contabili presso una BCN o un SSS che soddisfi icriteri minimi stabiliti dalla BCE. | Procedure dell’Eurosistema | Procedure dell’Eurosistema |

  

Eligible assets for Eurosystem monetary policy operations

  

Tipo di emittente/debitore/garante | BCN Settore pubblico Settore privato Istituzioni internazionali esovranazionali | Settore pubblico Società non finanziarie Istituzioni internazionali esovranazionali | Enti creditizi |

  

Eligibility criteria | Marketable assets [70] | Non-marketable assets [71] |

  

Sede dell’emittente, del debitore e del garante | Emittente [72]: SEE o paesi del G10 non appartenenti al SEE Debitore: SEE Garante [72]: SEE | Area dell’euro | Area dell’euro |

  

Type of asset | ECB debt certificates Other marketable debt instruments [72] | Credit claims | RMBDs |

  

Mercati idonei | Mercati regolamentati Mercati non regolamentati accettati dalla BCE | Non applicabile | Non applicabile |

  

Credit standards | The asset must meet high credit standards. The high credit standards are assessed using ECAF rules for marketable assets [72] | The debtor/guarantor must meet high credit standards. The creditworthiness is assessed using ECAF rules for credit claims. | The asset must meet high credit standards. The high credit standards are assessed using ECAF rules for RMBDs. |

  

Valuta | euro | euro | euro |

  

Place of issue | EEA [72] | Not applicable | Not applicable |

  

Ammontare minimo | Non applicabile | Soglia minima alla presentazione del credito: utilizzo nazionale: soglia decisa dalla BCN,utilizzo su base transfrontaliera: soglia comune di 500000 EURNon appena sia possibile nel corso del 2013: introduzione di una soglia minima comune di 500000 EUR applicabile nell’intera area dell’euro | Non applicabile |

  

Settlement/handling procedures | Place of settlement: euro area Instruments must be centrally deposited in book-entry form with NCBs or a SSS fulfilling the ECB’s minimum standards | Eurosystem procedures | Eurosystem procedures |

  

Legislazioni applicabili | Per i titoli garantiti da attività la loro acquisizione deve essere disciplinata dalla legislazione di uno Stato membro dell’UE; La legislazione applicabile ai crediti sottostanti deve essere quella di un Paese del SEE. | Legislazione applicabile al contratto di credito e alla mobilizzazione: legge di uno Stato membro Il numero complessivo di legislazioni nazionali applicabili: a)alla controparte;b)al creditore;c)al debitore;d)al garante (se delcaso);e)al contratto di credito; ef)al contratto di mobilizzazione non deve essere superiore a due | Non applicabile |

  

Type of issuer/debtor/guarantors | NCBs Public sector Private sector International and supranational institutions | Public sector Non-financial corporations International and supranational institutions | Credit institutions |

  

Utilizzo transfronatliero | Sì | Sì | Sì |

  

Place of establishment of the issuer, debtor and guarantor | Issuer [72]: EEA or non-EEA G10 countries Debtor: EEA Guarantor [72]: EEA | Euro area | Euro area |

  

6.3. Quadro di riferimento dell’eurosistema per la valutazione della qualità creditizia

  

Acceptable markets | Regulated markets Non-regulated markets accepted by the ECB | Not applicable | Not applicable |

  

6.3.1. Elementi e ambito di applicazione

  

Currency | Euro | Euro | Euro |

  

Il quadro di riferimento dell’Eurosistema per la valutazione della qualità creditizia (Eurosystem credit assessment framework, ECAF) definisce le procedure, le regole e le tecniche volte ad assicurare che tutte le garanzie stanziabili soddisfino il requisito dell’Eurosistema di elevati standard creditizi.

  

Minimum size | Not applicable | Minimum size threshold at the time of submission of the credit claim for domestic use: choice of the NCB,for cross-border use: common threshold of EUR 500000,As soon as practicable in the course of 2013: Introduction of common minimum threshold of EUR 500000 throughout the euro area | Not applicable |

  

Ai fini della definizione degli standard, l’Eurosistema distingue all’interno del quadro generale tra attività negoziabili e attività non negoziabili (cfr. sezioni 6.3.2 e 6.3.3); tale distinzione risponde a ragioni di efficienza operativa e tiene conto della diversa natura giuridica delle attività.

  

Governing laws | For asset-backed securities the acquisition of the underlying assets must be governed by the law of an EU Member State. The law governing underlying credit claims must be the law of an EEA country | Governing law for credit claim agreement and mobilisation: law of a Member State The total number of different laws applicable to (a)the counterparty;(b)the creditor;(c)the debtor;(d)the guarantor (if relevant);(e)the credit claim agreement; and(f)the mobilisation agreement shall not exceed two | Not applicable |

  

Per l’esame della qualità creditizia delle attività idonee, l’Eurosistema si avvale delle informazioni prodotte dai sistemi di valutazione del credito appartenenti a una delle seguenti quattro fonti: istituzioni esterne specializzate nella valutazione del merito di credito (ECAI), sistemi di valutazione interni (in-house credit assessment system, ICAS) delle banche centrali nazionali, sistemi basati sui rating interni (internal ratings-based system, IRB) delle controparti e strumenti di rating (rating tool, RT) di fornitori terzi. Inoltre, per valutare lo standard di credito, l’Eurosistema considera i criteri istituzionali e le caratteristiche che assicurano al detentore dello strumento un’analoga protezione, quali ad esempio le garanzie.

  

Cross-border use | Yes | Yes | Yes |

  

Per quanto riguarda la fonte ECAI, la valutazione deve essere basata su un rating pubblico. L’Eurosistema si riserva il diritto di srichiedere i chiarimenti necessari. Per i titoli garantiti da attività, i rating devono essere illustrati in un apposito rapporto pubblicamente disponibile, ossia un prospetto dettagliato di precollocamento o un prospetto sulla nuova emissione, che includa anche un’analisi esaustiva degli aspetti strutturali e giuridici, una valutazione dettagliata del pool di garanzie, un’analisi dei partecipanti all’operazione e di ogni altra specificità del caso. Inoltre, per questa tipologia di titoli le ECAI devono pubblicare regolarmente rapporti di sorveglianza (surveillance reports). La pubblicazione di tali rapporti deve essere in linea con la frequenza e le scadenze dei flussi cedolari. I rapporti devono contenere almeno un aggiornamento dei dati di rilievo delle operazioni (ad esempio la composizione dell’insieme delle garanzie, i partecipanti all’operazione e la struttura del capitale), nonché le informazioni sui rendimenti.

  

6.3. Eurosystem credit assessment framework

  

Il valore di riferimento applicato dall’Eurosistema per stabilire il requisito minimo di elevati standard di credito ("soglia di qualità creditizia") è definito in termini di una valutazione della qualità del credito pari al livello 3 in base alla scala di rating armonizzata dell’Eurosistema [73]. L’Eurosistema considera una probabilità di inadempienza (probability of default, PD) dello 0,40 % su un orizzonte di un anno equivalente a una valutazione della qualità del credito pari al livello 3. Tale probabilità è soggetta a un riesame periodico. L’ECAF adotta la definizione di caso di inadempienza fornita nella direttiva dell’UE sui requisiti patrimoniali (CRD) [74]. L’Eurosistema pubblica il rating minimo che soddisfa la soglia di qualità creditizia per ogni ECAI accettata, senza assumere responsabilità riguardo alla propria valutazione dell’ECAI stessa. Tale valutazione è oggetto di un riesame periodico. Riguardo ai titoli garantiti da attività, il valore di riferimento applicato dall’Eurosistema per stabilire il requisito minimo di elevati standard di credito è definito in termini di una valutazione pari a una "tripla A" [75] all’emissione. Nel corso dell’intera vita dei titoli garantiti da attività deve essere mantenuta la soglia minima di qualità creditizia dell’Eurosistema pari al livello 2 della scala di rating armonizzata dell’Eurosistema ("singola A") [76]. Con riguardo alle RMBD, il valore di riferimento applicato dall’Eurosistema per stabilire il requisito minimo di elevati standard di credito è definito in termini di una valutazione del grado 2 della qualità del credito nella scala di rating armonizzata dell’Eurosistema ("singola A"). L’Eurosistema considera una probabilità di inadempienza (probability of default, PD) dello 0,10 % su un orizzonte annuale equivalente a una valutazione della qualità del credito pari al grado 2. Tale probabilità è soggetta a un riesame periodico.

  

6.3.1. Scope and elements

  

L’Eurosistema si riserva il diritto di determinare, sulla scorta delle informazioni che ritenga rilevanti, se un’emissione, un emittente, un debitore o un garante soddisfano o meno i suoi requisiti in termini di elevati standard di credito e, sulla base di queste considerazioni, di rifiutare un’attività, limitarne l’uso o applicare scarti di garanzia aggiuntivi se necessario a tutelarsi adeguatamente dai rischi, in linea con l’articolo 18.1 dello statuto del SEBC. Tali misure posso essere applicate a determinate controparti, in particolare se la qualità creditizia della controparte sembra mostrare un’elevata correlazione con la qualità creditizia delle attività presentate da essa in garanzia. Se il rifiuto è fondato su informazioni prudenziali trasmesse dalle controparti o dalle autorità di vigilanza, il loro uso deve essere strettamente commisurato e utile all’assolvimento dei compiti dell’Eurosistema per la conduzione della politica monetaria.

  

The Eurosystem credit assessment framework (ECAF) defines the procedures, rules and techniques which ensure that the Eurosystem requirement of high credit standards for all eligible assets is met.

  

Dall’elenco delle attività idonee possono essere escluse le attività emesse o garantite da soggetti sottoposti a congelamento di fondi e/o ad altre misure che ne limitino l’utilizzo imposte dall’Unione ai sensi dell’articolo 75 del trattato o da uno Stato membro, oppure da soggetti riguardo ai quali il consiglio direttivo della BCE ha emanato una decisione che ne sospenda o escluda l’accesso alle operazioni di mercato aperto o alle operazioni dell’Eurosistema attivabili su iniziativa delle controparti (standing facilities).

  

Within the general framework, in the establishment of high credit standards, the Eurosystem differentiates between marketable and non-marketable assets (see Section 6.3.2 and 6.3.3) in order to take account of the different legal nature of these assets and for operational efficiency reasons.

  

6.3.2. Definizione degli elevati standard di credito per le attività negoziabili

  

In the assessment of the credit standard of eligible assets, the Eurosystem takes into account credit assessment information from credit assessment systems belonging to one of four sources, namely external credit assessment institutions (ECAIs), NCBs’ in-house credit assessment systems (ICASs), counterparties’ internal ratings-based (IRB) systems or third-party providers’ rating tools (RTs). Additionally, in the assessment of the credit standard, the Eurosystem takes into account institutional criteria and features guaranteeing similar protection for the instrument holder such as guarantees.

  

Gli elevati standard di credito cui devono conformarsi le attività negoziabili sono definiti sulla base di un insieme di criteri, descritti di seguito.

  

With regard to the ECAI source, the assessment must be based on a public rating. The Eurosystem reserves the right to request any clarification that it considers necessary. For asset-backed securities, ratings must be explained in a publicly available credit rating report, namely a detailed pre-sale or new issue report, including, inter alia, a comprehensive analysis of structural and legal aspects, a detailed collateral pool assessment, an analysis of the transaction participants, as well as an analysis of any other relevant particularities of a transaction. Moreover ECAIs must publish regular surveillance reports for asset-backed securities. The publication of these reports should be in line with the frequency and timing of coupon payments. These reports should at least contain an update of the key transaction data (e.g. composition of the collateral pool, transaction participants, capital structure), as well as performance data.

  

a) Valutazione della qualità creditizia effettuata da una ECAI. Almeno una valutazione formulata da un’ECAI accettata (cfr. sezione 6.3.4) sull’emissione (o, in assenza di questa, sull’emittente) deve soddisfare la soglia di qualità creditizia scelta dall’Eurosistema [77] [78]. La BCE pubblica la soglia relativa a ciascuna ECAI accettata, come disposto nella sezione 6.3.1 [79].

  

The Eurosystem’s benchmark for establishing its minimum requirement for high credit standards (its "credit quality threshold") is defined in terms of a credit assessment of credit quality step 3 in the Eurosystem’s harmonised rating scale [73]. The Eurosystem considers a PD over a 1-year horizon of 0,40 % as equivalent to a credit assessment of credit quality step 3, subject to regular review. The ECAF follows the definition of a default event given in the Capital Requirements Directive (CRD) [74]. The Eurosystem publishes the lowest rating grade meeting the required credit quality threshold for each accepted ECAI, without assuming any responsibility for its assessment of the ECAI, again subject to regular review. With regard to asset-backed securities, the Eurosystem’s benchmark for establishing its minimum requirements for high credit standards is defined in terms of a "triple A" credit assessment [75] at issuance. Over the lifetime of the asset-backed security, the Eurosystem’s minimum threshold of credit quality step 2 of the Eurosystem’s harmonised rating scale ("single A") must be retained [76]. With regard to RMBDs, the Eurosystem’s benchmark for establishing its minimum requirement for high credit standards is defined in terms of a credit assessment of credit quality step 2 in the Eurosystem’s harmonised rating scale ("single A"). The Eurosystem considers a PD over a 1-year horizon of 0,10 % as equivalent to a credit assessment of credit quality step 2, subject to regular review.

  

b) Valutazione della qualità creditizia di titoli garantiti da attività effettuata da una ECAI: Per i titoli garantiti da attività emessi il 1o marzo 2010, o dopo tale data, l’Eurosistema richiede almeno due valutazioni da parte di una ECAI accettata per l’emissione. Per determinare l’idoneità di tali titoli, si applica la regola del "second best", vale a dire che non solo la migliore, ma anche la seconda migliore valutazione disponibile effettuata da una ECAI deve soddisfare la soglia di qualità creditizia prevista per i titoli garantiti da attività. Sulla base di tale regola, perché le attività siano idonee, l’Eurosistema richiede, per entrambe le valutazioni, un livello all’emissione pari a "AAA"/"Aaa" e un livello durante la vita del titolo pari alla "singola A".

  

The Eurosystem reserves the right to determine whether an issue, issuer, debtor or guarantor fulfils its requirements for high credit standards on the basis of any information it may consider relevant and may reject, limit the use of assets or apply supplementary haircuts on such grounds if required to ensure adequate risk protection of the Eurosystem in line with Article 18.1 of the Statute of the ESCB. Such measures can also be applied to specific counterparties, in particular if the credit quality of the counterparty appears to exhibit a high correlation with the credit quality of the collateral assets submitted by the counterparty. In case such a rejection is based on prudential information, the use of any such information transmitted either by counterparties or by supervisors shall be strictly commensurate with, and necessary for, the performance of the Eurosystem’s tasks of conducting monetary policy.

  

A partire dal 1o marzo 2011 tutti i titoli garantiti da attività, indipendentemente dalla loro data di emissione, devono disporre di almeno due valutazioni da parte di una ECAI accettata, e deve essere rispettata la regola "second best" affinché i titoli rimangano idonei.

  

Assets issued or guaranteed by entities subject to a freezing of funds and/or other measures imposed by the Union under Article 75 of the Treaty or by an EU Member State restricting the use of their funds, or in respect of which the ECB’s Governing Council has issued a decision suspending or excluding their access to open market operations or the Eurosystem’s standing facilities, may be excluded from the list of eligible assets.

  

Pertanto i titoli garantiti da attività emessi prima del 1o marzo 2010 in possesso di una sola valutazione della qualità creditizia, devono ottenere prima del 1o marzo 2011 una seconda valutazione. Per i titoli garantiti da attività emessi prima del 1o marzo 2009 entrambe le valutazioni devono rispettare il livello "singola A" durante la vita del titolo. Per i titoli garantiti da attività emessi tra il 1o marzo 2009 e il 28 febbraio 2010, la prima valutazione della qualità creditizia deve soddisfare il livello "AAA/Aaa" all’emissione e il livello "singola A" durante la vita del titolo, mentre la seconda valutazione della qualità creditizia deve soddisfare il livello "singola A" sia all’emissione [80] sia durante la vita del titolo.

  

6.3.2. Establishment of high credit standards for marketable assets

  

Le riaperture fungibili di emissioni "a rubinetto" (tap issuances) di titoli garantiti da attività sono considerate alla stregua di nuove emissioni. Tutti i titoli garantiti da attività emessi con il medesimo codice ISIN devono rispettare i criteri di idoneità in vigore alla data dell’ultima riapertura fungibile. Nel caso in cui le riaperture fungibili di titoli garantiti da attività non rispettino i criteri di idoneità in vigore al momento dell’ultima emissione a rubinetto, tutti i titoli garantiti da attività emessi con il medesimo codice ISIN sono considerati inidonei. Questa norma non si applica alle riaperture fungibili di titoli garantiti da attività che sono compresi nella lista di attività idonee dell’Eurosistema al 10 ottobre 2010 se l’ultima emissione ha avuto luogo prima di tale data. I titoli garantiti da attività emessi in forma non fungibile sono considerati titoli distinti gli uni dagli altri.

  

The high credit standards for marketable assets are established on the basis of the following set of criteria:

  

c) Garanzie. In assenza della valutazione di una ECAI (accettata) sulla qualità creditizia dell’emittente, gli elevati standard di credito possono essere definiti in base alle garanzie prestate da terzi finanziariamente solidi. Per giudicare la solidità finanziaria del garante, si utilizzano le valutazioni delle ECAI rispondenti alla soglia di qualità creditizia definita dall’Eurosistema. La garanzia deve soddisfare i seguenti requisiti:

  

(a) ECAI credit assessment: At least one credit assessment from an accepted ECAI (as set out in Section 6.3.4) for the issue (or, in its absence, for the issuer) must comply with the Eurosystem’s credit quality threshold [77], [78]. The ECB publishes the credit quality threshold for any accepted ECAI, as established under Section 6.3.1 [79].

  

i) una garanzia sarà considerata idonea qualora il garante sia responsabile incondizionatamente e irrevocabilmente per le obbligazioni dell’emittente per quanto riguarda il rimborso del capitale e il pagamento degli interessi e di ogni altra somma dovuta al detentore dello strumento di debito fino al suo completo soddisfacimento;

  

(b) ECAI credit assessment of asset-backed securities: For asset-backed securities issued on or after 1 March 2010, the Eurosystem requires at least two credit assessments from any accepted ECAIs for the issue. To determine the eligibility of these securities, the "second-best rule" is applied, which means that not only the best, but also the second-best available ECAI credit assessment must comply with the credit quality threshold for asset-backed securities. Based on this rule, the Eurosystem requires for both credit assessments an "AAA"/"Aaa" level at issuance and a "single A" level over the life of the security in order for the securities to be eligible.

  

ii) la garanzia deve essere esigibile a prima richiesta (indipendentemente dall’obbligo del debito sottostante). Le garanzie prestate da enti pubblici con potere di imposizione fiscale devono essere esigibili a prima richiesta oppure devono assicurare il pagamento immediato e completo in conseguenza dell’inadempienza. Gli obblighi del garante derivanti dalla garanzia devono avere almeno lo stesso livello ed essere esigibili in uguale proporzione (pari passu) rispetto a quelli di tutte le altre obbligazioni non garantite del garante stesso;

  

From 1 March 2011 all asset-backed securities, regardless of their date of issuance, must have at least two credit assessments from any accepted ECAI for the issue, and the second-best rule must be complied with in order for the securities to remain eligible.

  

iii) la garanzia deve essere disciplinata dalla legislazione di uno Stato membro dell’UE ed essere giuridicamente valida e vincolante ed opponibile nei confronti del garante;

  

Concerning asset-backed securities issued before 1 March 2010 that have only one credit assessment, a second assessment must be obtained before 1 March 2011. For asset-backed securities issued before 1 March 2009 both credit assessments must comply with the "single A" level over the life of the security. For asset-backed securities issued between 1 March 2009 and 28 February 2010, the first credit assessment must comply with the "AAA"/"Aaa" level at issuance and the "single A" level over the life of the security, while the second credit assessment must comply with the "single A" level both at issuance [80] and over the life of the security.

  

iv) perché un’attività garantita sia considerata idonea, sarà necessario presentare una dichiarazione che attesti la validità giuridica, il carattere vincolante e l’efficacia esecutiva della garanzia, che rispetti la forma e il contenuto previsti dall’Eurosistema. Se la sede del garante si trova in una giurisdizione diversa da quella della legge che regola la garanzia sarà necessario dichiarare anche che la garanzia è valida ed esigibile in base alla legislazione del paese dove ha sede il garante. Tale dichiarazione deve essere presentata per la verifica alla banca centrale che segnala l’attività garantita per l’inclusione nella lista delle attività idonee [81]. Tale dichiarazione non sarà necessaria per le garanzie da cui sono assistiti gli strumenti di debito con rating all’emissione e per le garanzie prestate da enti pubblici con potere di imposizione fiscale. Il requisito di efficacia esecutiva è soggetto a tutte le leggi in materia di insolvenza e fallimento, ai principi generali di equità e ad altre norme e principi similari applicabili al garante e che producano effetti in generale sui diritti dei creditori nei confronti del garante.

  

Fungible tap issuances of asset-backed securities are considered to be new issuances of asset-backed securities. All asset-backed securities issued under the same ISIN code must comply with the eligibility criteria in place at the date of the latest fungible tap issuance. For fungible tap issues of asset-backed securities which are not compliant with the eligibility criteria in place at the date of the latest fungible tap issuance, all the asset-backed securities issued under the same ISIN code are considered ineligible. This rule shall not apply in the case of fungible tap issuances of asset-backed securities which were on the Eurosystem list of eligible assets on 10 October 2010 if the latest tap issuance occurred before that date. Non-fungible tap issuances are considered to be different asset-backed securities.

  

In assenza della valutazione di una ECAI sulla qualità creditizia dell’emissione, dell’emittente o del garante, gli elevati standard di credito sono fissati in base a quanto segue.

  

(c) Guarantees: In the absence of an (acceptable) ECAI credit assessment of the issuer, high credit standards can be established on the basis of guarantees provided by financially sound guarantors. The financial soundness of the guarantor is assessed on the basis of ECAI credit assessments meeting the Eurosystem’s credit quality threshold. The guarantee must meet the following requirements:

  

a) Emittenti o garanti del settore pubblico dell’area dell’euro: Se l’attività negoziabile è emessa o garantita da un’amministrazione regionale, un ente locale o un ente del settore pubblico avente sede nell’area dell’euro (come definiti nella direttiva CRD), si applica la seguente procedura:

  

(i) A guarantee is deemed acceptable if the guarantor has unconditionally and irrevocably guaranteed the obligations of the issuer in relation to the payment of principal, interest and any other amounts due under the debt instruments to the holders thereof until they are discharged in full.

  

i) l’emittente o il garante è assegnato a una delle tre classi previste dalla direttiva sui requisiti patrimoniali (cfr. tavola 5) [82];

  

(ii) The guarantee has to be payable on first demand (independently from the underlying debt obligation). Guarantees given by public entities entitled to levy taxes should either be payable on first demand or otherwise provide for prompt and punctual payment following default. The obligations of the guarantor under the guarantee need to rank at least equally and rateably (pari passu) with all other unsecured obligations of the guarantor.

  

ii) una valutazione implicita del merito di credito degli emittenti o garanti appartenenti alle classi 1 e 2 è desunta dal rating attribuito dalle ECAI alle amministrazioni centrali del paese in cui essi hanno sede; tale valutazione deve soddisfare la soglia di qualità creditizia definita dall’Eurosistema. Per gli emittenti o i garanti appartenenti alla classe 3, non viene desunta una valutazione implicita.

  

(iii) The guarantee must be governed by the law of an EU Member State and be legally valid, and binding and enforceable against the guarantor.

  

b) Emittenti o garanti del settore società non finanziarie dell’area dell’euro: Qualora gli elevati standard di credito richiesti per le attività negoziabili emesse o garantite da società non finanziarie [83] aventi sede nell’area dell’euro non possano essere stabiliti in base alla valutazione da parte di una ECAI concernente la qualità creditizia dell’emissione, dell’emittente o del garante, vengono applicate le regole previste dall’ECAF per i crediti, in virtù delle quali le controparti possono avvalersi dei propri sistemi IRB, dei sistemi di valutazione interni delle BCN o di strumenti di rating di terzi. Gli strumenti di debito negoziabili privi di rating emessi da società non finanziarie non sono inclusi nella lista pubblica delle attività negoziabili idonee.

  

(iv) A legal confirmation concerning the legal validity, binding effect and enforceability of the guarantee will have to be submitted in a form and with substance acceptable to the Eurosystem before the asset supported by the guarantee can be considered eligible. If the guarantor is established in a jurisdiction other than the one of the law governing the guarantee, the legal confirmation must also confirm that the guarantee is valid and enforceable under the law governing the establishment of the guarantor. The legal confirmation should be submitted for review to the central bank that is reporting a certain asset supported by a guarantee for inclusion in the list of eligible assets [81]. The need for a legal confirmation does not apply to guarantees given in respect of debt instruments with an individual asset rating or to guarantees given by public entities entitled to levy taxes. The requirement of enforceability is subject to any insolvency or bankruptcy laws, general principles of equity and other similar laws and principles applicable to the guarantor and generally affecting creditors’ rights against the guarantor.

  

Tavola 5

  

In the absence of an ECAI credit assessment for the issue, issuer or guarantor, the high credit standards are established as follows:

  

Valutazioni implicite del merito di credito di emittenti, debitori o garanti appartenenti ad amministrazioni regionali, enti locali ed enti pubblici dell'area dell'euro e privi di una valutazione della qualità creditizia da parte di una ECAI

  

(a) Euro area public sector issuers or guarantors: If a marketable asset is issued or guaranteed by a regional government, local authority or public sector entity (PSE) established in the euro area as defined in the CRD, the following procedure applies:

  

| Ripartizione di emittenti, debitori o garanti conformemente alla direttiva sui requisiti patrimoniali | Valutazione implicita, desunta sulla scorta dell’ECAF, relativa alla qualità creditizia dell’emittente, del debitore o del garante appartenente alla classe corrispondente |

  

(i) The issuer or guarantor is allocated to one of three classes in accordance with the CRD [82] as explained in Table 5.

  

Classe 1 | Amministrazioni regionali, enti locali ed enti del settore pubblico (ESP) che, a giudizio delle autorità di vigilanza competenti, possono essere trattati al pari delle amministrazioni centrali ai fini della determinazione dei coefficienti patrimoniali minimi. | Viene attribuita la valutazione dell’ECAI relativa alle amministrazioni centrali del paese in cui ha sede. |

  

(ii) An implicit credit assessment for issuers or guarantors belonging to classes 1 and 2 is derived from the ECAI credit assessment of the central government of the country where the issuer or guarantor is established. This implicit credit assessment has to meet the Eurosystem credit quality threshold. No implicit credit assessment is derived for issuers/guarantors belonging to class 3.

  

Classe 2 | Amministrazioni regionali, enti locali ed ESP che, a giudizio delle autorità di vigilanza competenti, possono essere trattati al pari degli enti [creditizi] ai fini della determinazione dei coefficienti patrimoniali minimi. | La valutazione attribuita è inferiore di un livello [84] alla valutazione della qualità creditizia delle amministrazioni centrali del paese in cui ha sede. |

  

(b) Euro area non-financial corporate issuers or guarantors: If the high credit standards for marketable assets which are issued/guaranteed by non-financial corporations [83] established in the euro area cannot be established on the basis of an ECAI credit assessment for the issue, issuer or guarantor, the ECAF rules for credit claims will be applicable and counterparties are allowed to make use of their own IRB system, NCBs’ in-house credit assessment systems or third-party rating tools. The non-rated marketable debt instruments issued by non-financial corporations are not included in the public list of eligible marketable assets.

  

Classe 3 | Altri ESP. | Sono trattati al pari di emittenti o debitori del settore privato. |

  

Table 5

  

6.3.3. Definizione di elevati standard di credito per le attività non negoziabili

  

Implicit credit assessments for euro area regional government, local authority and public sector entity issuers, debtors or guarantors without an ECAI credit assessment

  

6.3.3.1. Crediti

  

| Allocation of issuers, debtors or guarantors following the CRD | ECAF derivation of the implicit credit assessment of the issuer, debtor or guarantor belonging to the corresponding class |

  

Per definire il requisito relativo agli elevati standard creditizi da applicare ai debitori o ai garanti di crediti, le controparti selezionano una fonte principale per la valutazione del merito di credito fra quelle disponibili e accettate dall’Eurosistema; esse scelgono inoltre un unico sistema nell’ambito della fonte disponibile, eccetto che per le ECAI accettate, di cui tutti i sistemi possono essere utilizzati.

  

Class 1 | Regional governments, local authorities and PSEs that, according to competent supervisory authorities, can be treated equally to the central government for capital requirements purposes | Allocated the ECAI credit assessment of the central government of the country in which it is established |

  

Le controparti devono mantenere la fonte scelta per un periodo minimo di un anno, in modo da evitare il passaggio da una vallutazione a un’altra (alla ricerca, nella pluralità di fonti e sistemi disponibili, della valutazione migliore per ogni singolo debitore che ne assicuri l’idoneità). Le controparti che desiderano cambiare fonte di valutazione prima della scadenza del periodo minimo devono farne richiesta motivata alla banca centrale nazionale competente.

  

Class 2 | Regional governments, local authorities and PSEs that according to competent supervisory authorities can be treated equally to [credit] institutions for capital requirements purposes | Allocated a credit assessment one credit quality step [84] below the ECAI credit assessment of the central government of the country in which it is established |

  

Se giustificato da opportune esigenze operative e su presentazione di un’istanza motivata, alle controparti può essere consentito di ricorrere a più sistemi o fonti. La fonte di valutazione principale scelta dovrebbe coprire il numero più ampio possibile di debitori presentati dalla controparte. Di massima questi casi sono determinati da una copertura insufficiente della fonte o del sistema di valutazione primari.

  

Class 3 | Other PSEs | Treated like private sector issuers or debtors |

  

Le controparti che vengano a conoscenza di un evento creditizio, compreso un ritardo nel pagamento da parte dei debitori presentati, hanno l’obbligo di informare tempestivamente la BCN e, se necessario, di ritirare o sostituire le attività. Le controparti devono inoltre utilizzare le valutazioni creditizie più aggiornate, rese disponibili dalla fonte o dal sistema scelto, per i debitori [85] o i garanti delle attività stanziate.

  

6.3.3. Establishment of high credit standards for non-marketable assets

  

Valutazioni della qualità creditizia dei debitori/garanti. Gli elevati standard creditizi applicabili ai debitori o ai garanti di crediti sono definiti secondo regole distinte a seconda che questi appartengano al settore pubblico o a quello delle società non finanziarie.

  

6.3.3.1. Credit claims

  

a) Debitori o garanti del settore pubblico. Vengono applicate in ordine sequenziale le regole di seguito esposte:

  

In order to establish the requirement for high credit standards for the debtors or guarantors of credit claims, counterparties have to select one main credit assessment source from among those that are available and accepted by the Eurosystem. A counterparty will select one system from an available credit assessment source, except in the case of ECAIs, where all accepted ECAI systems may be used.

  

i) una valutazione della qualità creditizia effettuata dal sistema o dalla fonte selezionati dalla controparte esiste e viene utilizzata per determinare se il debitore o il garante soddisfa la soglia di qualità creditizia;

  

Counterparties have to stick to the selected source for a minimum period of 1 year so as to preclude "hopping" between credit assessments (i.e. looking for the best credit assessment that guarantees eligibility among all available sources or systems on a debtor-by-debtor basis). Counterparties wishing to change credit assessment sources after the minimum period of 1 year have to submit a reasoned request to the relevant NCB.

  

ii) in assenza di una valutazione ai sensi del punto i), viene utilizzata una valutazione della qualità creditizia del debitore o del garante effettuata da una ECAI [86];

  

Counterparties may be allowed to use more than one system or source upon submission of a reasoned request. The main credit assessment source chosen is expected to cover the largest number of submitted debtors by the counterparty. The use of more than one credit assessment source or system should be supported by the existence of an adequate business case. In principle, such a case could stem from a lack of sufficient coverage of the primary credit assessment source or system.

  

iii) se non è disponibile alcuna valutazione ai sensi dei punti i) o ii), si ricorre alla stessa procedura applicata per le attività negoziabili:

  

Counterparties must inform the NCB promptly of any credit event, including a delay of payments by the submitted debtors, that is known to the counterparty and, if necessary, withdraw or replace the assets. Furthermore, counterparties are responsible for ensuring that they use the most recent credit assessment updates available from their selected credit assessment system or source for the debtors [85] or guarantors of submitted assets.

  

- il debitore o il garante è assegnato a una delle tre classi previste dalla direttiva sui requisiti patrimoniali [87] (cfr. tavola 5),

  

Credit assessments of debtors/guarantors: The high credit standards of the debtors or guarantors of credit claims are established according to rules differentiating between public sector and non-financial corporate debtors/guarantors:

  

- una valutazione implicita del merito di credito dei debitori o dei garanti appartenenti alle classi 1 e 2 è desunta dal rating attribuito dalle ECAI alle amministrazioni centrali del paese in cui essi hanno sede; tale valutazione deve soddisfare la soglia di qualità creditizia definita dall’Eurosistema.

  

(a) Public sector debtors or guarantors: The following rules are applied in a sequential order:

  

Se una valutazione formulata dal sistema o dalla fonte selezionati dalla controparte (o proveniente da una ECAI nel caso di cui al punto ii) per debitori e garanti del settore pubblico) esiste ma è inferiore alla soglia di qualità creditizia, il debitore o il garante non sono ammissibili.

  

(i) A credit assessment from the system or source selected by the counterparty exists and is used to establish whether the public sector debtor or guarantor meets the credit quality threshold.

  

b) Debitori o garanti del settore societario non finanziario. Se la fonte scelta dalla controparte fornisce una valutazione pari o superiore alla soglia di qualità creditizia, il debitore o il garante sono ammissibili [88] [89].

  

(ii) In the absence of a credit assessment under (i), an ECAI credit assessment of the debtor or guarantor is used [86].

  

Se una valutazione del merito di credito formulata dal sistema o dalla fonte selezionati dalla controparte esiste ma è inferiore alla soglia di qualità creditizia, il debitore o il garante non sono ammissibili. Se non è disponibile alcuna valutazione in base alla quale definire gli standard creditizi, il debitore o il garante non sono considerati idonei.

  

(iii) If no credit assessment is available under either (i) or (ii), the same procedure as for marketable assets applies:

  

Garanzie. Le garanzie devono soddisfare i requisiti esposti di seguito.

  

- The debtor or guarantor is allocated to one of three classes in accordance with the CRD [87] as explained in Table 5.

  

a) Una garanzia sarà considerata idonea qualora il garante sia responsabile incondizionatamente e irrevocabilmente per le obbligazioni del debitore per quanto riguarda il rimborso del capitale e il pagamento degli interessi e di ogni altra somma dovuta al detentore del credito fino al suo completo soddisfacimento. A tale riguardo, una garanzia considerata idonea non deve necessariamente essere specifica al credito ma può applicarsi al solo debitore, a condizione che copra altresì il credito in questione.

  

- An implicit credit assessment for debtors or guarantors belonging to classes 1 and 2 is derived from the ECAI credit assessment of the central government of the country where the debtor or guarantor is established. This implicit assessment has to meet the Eurosystem credit quality threshold.

  

b) La garanzia deve essere esigibile a prima richiesta (indipendentemente dall’obbligo di debito sottostante). Le garanzie prestate da enti pubblici con potere di imposizione fiscale devono essere esigibili a prima richiesta oppure devono assicurare il pagamento immediato e completo in caso di inadempienza. Gli obblighi del garante derivanti dalla garanzia devono avere almeno lo stesso livello ed essere esigibili in uguale proporzione (pari passu) rispetto a quelli di tutte le altre obbligazioni non garantite del garante stesso.

  

If a credit assessment from the system or source selected by the counterparty (or from an ECAI in case (ii) for public sector debtors or guarantors) exists but is below the credit quality threshold, the debtor or guarantor is ineligible.

  

c) La garanzia deve essere disciplinata dalla legislazione di uno Stato membro dell’UE ed essere giuridicamente valida e vincolante ed opponibile nei confronti del garante.

  

(b) Non-financial corporate debtors or guarantors: If the source selected by the counterparty provides a credit assessment equal to or exceeding the credit quality threshold, the debtor or guarantor is eligible [88], [89].

  

d) Perché un’attività garantita sia considerata idonea, sarà necessario presentare una dichiarazione che attesti la validità giuridica, il carattere vincolante e l’efficacia esecutiva della garanzia, che rispetti la forma e il contenuto previsti dall’Eurosistema. Nella dichiarazione va inoltre specificato che non si tratta di una garanzia personale, esigibile unicamente dal creditore. Se la sede del garante si trova in una giurisdizione diversa da quella della legge che regola la garanzia sará necessario dichiarare anche che la garanzia è valida ed esigibile in base alla legislazione del paese dove ha sede il garante. Tale dichiarazione deve essere presentata per la verifica alla BCN nella giurisdizione in cui vige la legislazione che disciplina il credito. Tale dichiarazione non sarà necessaria per le garanzie prestate da enti pubblici con potere di imposizione fiscale. Il requisito dell’efficacia esecutiva è soggetto a tutte le leggi in materia di insolvenza e fallimento, ai principi generali di equità e ad altre norme e principi similari applicabili al garante e che producano effetti in generale sui diritti dei creditori nei confronti del garante.

  

If a credit assessment from the system or source selected by the counterparty exists but is below the credit quality threshold, the debtor or guarantor is ineligible. If no credit assessment is available to establish the credit standards, the debtor or guarantor is considered ineligible.

  

6.3.3.2. Strumenti di debito non negoziabili garantiti da mutui residenziali

  

Guarantees: A guarantee must meet the following requirements:

  

Gli elevati standard creditizi richiesti per i DGMR non negoziabili devono essere conformi al livello 2 della qualità del credito della scala di rating armonizzata dell’Eurosistema [90]. Un quadro di riferimento specifico alle singole giurisdizioni per la valutazione creditizia di questi strumenti di debito sarà definito dalle BCN nelle regolamentazioni nazionali applicabili.

  

(a) A guarantee is deemed acceptable if the guarantor has unconditionally and irrevocably guaranteed the obligations of the debtor in relation to the payment of principal, interest and any other amounts due under the credit claim to the holder thereof until they are discharged in full. In this regard, a guarantee deemed acceptable does not need to be specific to the credit claim but might apply to the debtor only, provided that it also covers the credit claim in question.

  

6.3.4. Criteri di accettazione dei sistemi di valutazione della qualità creditizia

  

(b) The guarantee has to be payable on first demand (independently from the underlying credit claim). Guarantees given by public entities entitled to levy taxes should either be payable on first demand or otherwise provide for prompt and punctual payment following default. The obligations of the guarantor under the guarantee need to rank at least equally and rateably (pari passu) with all other unsecured obligations of the guarantor.

  

L’ECAF si fonda sulle informazioni relative alla qualità creditizia provenienti da quattro fonti di valutazione. Ciascuna fonte può contenere un insieme di sistemi per la valutazione del merito di credito.

  

(c) The guarantee must be governed by the law of an EU Member State and be legally valid, and binding and enforceable against the guarantor.

  

L’elenco dell’insieme di ECAI, ICAS, RT terzi e loro fornitori accettati è pubblicato sul sito Internet della BCE all’indirizzo www.ecb.europa.eu [91].

  

(d) A legal confirmation concerning the legal validity, binding effect and enforceability of the guarantee will have to be submitted in a form and with substance acceptable to the Eurosystem before the asset supported by the guarantee can be considered eligible. The legal confirmation should also state that the guarantee is not a personal one, only enforceable by the creditor of the credit claim. If the guarantor is established in a jurisdiction other than the one of the law governing the guarantee, the legal confirmation must also confirm that the guarantee is valid and enforceable under the law governing the establishment of the guarantor. The legal confirmation should be submitted for review to the NCB in the jurisdiction of the law governing the credit claim. The need for a legal confirmation does not apply to guarantees given by public entities entitled to levy taxes. The requirement of enforceability is subject to any insolvency or bankruptcy laws, general principles of equity and other similar laws and principles applicable to the guarantor and generally affecting creditors’ rights against the guarantor.

  

6.3.4.1. Fonte relativa alle istituzioni esterne specializzate nella valutazione del merito di credito

  

6.3.3.2. Non-marketable retail mortgage-backed debt instruments

  

Questa fonte ricomprende le istituzioni le cui valutazioni del merito di credito possono essere impiegate dagli enti creditizi per determinare le esposizioni ponderate per il rischio, conformemente alla direttiva sui requisiti patrimoniali [92]. Ai fini dell’ECAF, i criteri di accettazione generali applicabili alle ECAI sono i seguenti:

  

The high credit standards for non-marketable RMBDs must be in line with credit quality step 2 of the Eurosystem’s harmonised rating scale [90]. A jurisdiction-specific credit assessment framework for these debt instruments will be specified in the applicable national documentation by the NCBs.

  

a) devono essere formalmente riconosciute dalla competente autorità di vigilanza dell’Unione per i paesi dell’area dell’euro in cui verranno utilizzate, conformemente alla direttiva sui requisiti patrimoniali;

  

6.3.4. Acceptance criteria for credit assessment systems

  

b) le ECAI devono soddisfare i requisiti operativi e fornire un’adeguata copertura al fine di assicurare l’efficiente attuazione dell’ECAF. In particolare, l’utilizzo delle loro valutazioni è subordinato alla disponibilità da parte dell’Eurosistema di informazioni su di esse, nonché di informazioni che consentano sia il confronto e la classificazione (mapping) di tali valutazioni rispetto ai livelli di merito di credito fissati dall’ECAF e alla soglia di qualità creditizia, sia lo svolgimento del processo di verifica dei risultati (cfr. sezione 6.3.5).

  

The ECAF builds on credit assessment information from four sources. Under each source, there might be a set of credit assessment systems.

  

L’Eurosistema si riserva il diritto di decidere se accettare un’ECAI per le sue operazioni di finanziamento, facendo uso fra l’altro del suo processo di verifica dei risultati.

  

The accepted ECAIs, ICASs and third-party RTs and their providers are listed on the ECB’s website at www.ecb.europa.eu [91].

  

6.3.4.2. Fonte relativa ai sistemi di valutazione della qualità creditizia sviluppati internamente dalle banche centrali nazionali (ICAS)

  

6.3.4.1. External credit assessment institution source

  

Attualmente questa fonte include i quattro sistemi di valutazione della qualità creditizia gestiti da Deutsche Bundesbank, Banco de España, Banque de France e Oesterreichische Nationalbank. Le BCN che decidano di sviluppare un proprio ICAS dovranno sottoporlo alla procedura di convalida dell’Eurosistema. Quest’ultimo tiene sotto osservazione il funzionamento degli ICAS nell’ambito del suo processo di verifica dei risultati (cfr. sezione 6.3.5).

  

The ECAI source encompasses those institutions whose credit assessments may be used by credit institutions for determining the risk weight of exposures according to the CRD [92]. For the purposes of the ECAF, the general acceptance criteria for ECAIs are the following:

  

La controparte che venga a conoscenza di un evento creditizio, compreso un ritardo nel pagamento da parte dei debitori presentati, ha l’obbligo di informare tempestivamente la banca centrale nazionale che gestisce l’ICAS.

  

(a) ECAIs must be formally recognised by the relevant Union supervisory authority for the euro area countries in which they will be used, in line with the CRD.

  

Nei paesi in cui i DGMR sono utilizzati come garanzie, la BCN applica altresì un quadro di riferimento conforme all’ECAF per la valutazione creditizia di questo tipo di attività. Questi quadri di riferimento interni sono sottoposti a un processo di verifica dei risultati su base annuale.

  

(b) ECAIs must fulfil operational criteria and provide relevant coverage so as to ensure the efficient implementation of the ECAF. In particular, the use of their credit assessments is subject to the availability to the Eurosystem of information on these assessments, as well as information for the comparison and the assignment (mapping) of the assessments with the ECAF credit quality steps and the credit quality threshold and for the implementation of performance monitoring (see Section 6.3.5).

  

6.3.4.3. Fonte relativa ai sistemi basati sui rating interni (IRB)

  

The Eurosystem reserves the right to decide whether it accepts an ECAI for its lending operations, making use, among other factors, of its performance monitoring process.

  

La controparte che intenda utilizzare un sistema IRB per valutare la qualità creditizia di debitori, emittenti o garanti di strumenti di debito idonei deve ottenere l’autorizzazione della propria BCN. A tal fine deve inoltrare una specifica richiesta, accompagnata dai seguenti documenti [93]:

  

6.3.4.2. NCB in-house credit assessment system source

  

a) copia della decisione dell’autorità di vigilanza bancaria competente all’interno dell’Unione che autorizza la controparte a utilizzare il proprio sistema IRB ai fini della determinazione dei requisiti patrimoniali su base consolidata o non consolidata, insieme alle eventuali condizioni specifiche per tale utilizzo. La copia del documento non è richiesta quando l’informazione è trasmessa direttamente dall’autorità di vigilanza competente alla BCN interessata;

  

The ICAS source currently consists of the four credit assessment systems operated by the Deutsche Bundesbank, the Banco de España, the Banque de France and the Oesterreichische Nationalbank. NCBs deciding to develop their own ICAS would be subject to a validation procedure by the Eurosystem. ICASs are subject to the Eurosystem performance monitoring process (see Section 6.3.5).

  

b) informazioni sull’approccio seguito per l’assegnazione delle probabilità di inadempienza ai debitori e sulle classi di rating e le associate probabilità di inadempienza a un anno utilizzate ai fini della determinazione delle classi di rating idonee;

  

Furthermore, the counterparty must inform the ICAS NCB promptly about any credit event that is known only to the counterparty, including a delay of payments by the submitted debtors.

  

c) copia delle informazioni che la controparte è tenuta a pubblicare regolarmente in ottemperanza ai requisiti di disciplina di mercato previsti dal terzo pilastro dello schema di regolamentazione di Basilea II e dalla CRD.

  

Moreover, in countries in which RMBDs are mobilised, the respective NCB implements a credit assessment framework for this type of asset in accordance with the ECAF. Such frameworks are subject to a yearly performance monitoring process.

  

d) Denominazione e indirizzo dell’autorità di vigilanza bancaria competente e del revisore esterno.

  

6.3.4.3. Internal ratings-based system source

  

La richiesta deve essere firmata dal direttore generale (chief executive officer, CEO) della controparte, dal suo direttore finanziario (chief financial officer, CFO) o da un dirigente di pari grado, ovvero da un rappresentante autorizzato a nome di uno di questi.

  

A counterparty intending to use an IRB system to assess the credit quality of the debtors, issuers or guarantors of eligible debt instruments has to obtain the permission of its home NCB. For that purpose, it must file a request, together with the following documents [93]:

  

Le disposizioni di cui sopra si applicano a tutte le controparti, indipendentemente dalla loro natura giuridica (capogruppo, controllata o filiale) e indipendentemente dal fatto che l’autorizzazione all’uso del sistema IRB sia stata rilasciata dall’autorità di vigilanza del paese in cui hanno sede (la capogruppo e, eventualmente, le controllate), ovvero dall’autorità di vigilanza del paese in cui ha sede la capogruppo (per le filiali e, eventualmente, per le controllate).

  

(a) a copy of the decision of the relevant banking supervisory authority within the Union authorising the counterparty to use its IRB system for capital requirements purposes on a consolidated or unconsolidated basis, together with any specific conditions for such use. Such a copy is not requested when such information is transmitted directly by the relevant supervisory authority to the relevant NCB;

  

Le filiali e le controllate di una controparte possono avvalersi del sistema IRB della capogruppo se l’Eurosistema ne ha accettato l’uso ai fini dell’ECAF.

  

(b) information on its approach to assigning probabilities of default to debtors, as well as data on the rating grades and associated 1-year probabilities of default used to determine eligible rating grades;

  

Anche le controparti che utilizzano un sistema IRB sono sottoposte al processo di verifica dei risultati dell’Eurosistema (cfr. sezione 6.3.5). Oltre a ottemperare ai requisiti informativi previsti da tale processo, la controparte ha l’obbligo di comunicare con cadenza annuale (o quando richiesto dalla BCN competente) le informazioni di seguito elencate, salvo nel caso in cui queste siano trasmesse direttamente dall’autorità di vigilanza competente alla BCN interessata:

  

(c) a copy of the Pillar 3 (market discipline) information that the counterparty is required to publish on a regular basis in accordance with the requirements on market discipline under Pillar 3 of the Basel II framework and the CRD;

  

a) copia dell’ultima valutazione del sistema IRB, predisposta dalla competente autorità di vigilanza e tradotta in una delle lingue di lavoro della BCN del paese della controparte;

  

(d) the name and the address of both the competent banking supervisor and the external auditor.

  

b) eventuali modifiche al sistema IRB raccomandate o richieste dall’autorità di vigilanza, insieme ai termini previsti per la loro attuazione;

  

The request has to be signed by the counterparty’s chief executive officer (CEO), chief financial officer (CFO) or a manager of similar seniority, or by an authorised signatory on behalf of one of them.

  

c) l’aggiornamento annuale delle informazioni in materia di disciplina di mercato (terzo pilastro) che la controparte è tenuta a pubblicare regolarmente in ottemperanza ai requisiti previsti dallo schema di regolamentazione di Basilea II e dalla direttiva sui requisiti patrimoniali;

  

The above provisions apply to all counterparties regardless of their status – parent, subsidiary or branch – and regardless of whether the endorsement of the IRB system comes from the supervisor in the same country (for a parent company and possibly for subsidiaries) or from a supervisor in the home country of the parent (for branches and possibly for subsidiaries).

  

d) informazioni sull’autorità di vigilanza bancaria competente e sul revisore esterno.

  

Any branch or subsidiary of a counterparty may rely on the IRB system of its parent if the Eurosystem has accepted the use of the IRB system for ECAF purposes.

  

Questa comunicazione annuale deve essere firmata dal CEO, dal CFO o da un dirigente di pari grado della controparte, ovvero da un rappresentante autorizzato a nome di uno di questi. L’Eurosistema ne trasmette una copia all’autorità di vigilanza pertinente e, ove applicabile, al revisore esterno della controparte.

  

Counterparties using an IRB system as described above are also subject to the Eurosystem performance monitoring process (see Section 6.3.5). In addition to the information requirements for this process, the counterparty is under an obligation to communicate the following information on an annual basis (or as and when required by the relevant NCB) unless such information is transmitted directly by the relevant supervisory authority to the relevant NCB:

  

6.3.4.4. Fonte relativa agli strumenti di rating (RT) di soggetti terzi

  

(a) a copy of the most up-to-date assessment of the counterparty’s IRB system by the counterparty’s supervisor translated in a working language of the home NCB;

  

Nella categoria di fonti RT rientrano società che valutano la qualità creditizia dei debitori prevalentemente sulla base di modelli quantitativi applicati su base sistematica e in maniera automatica, basandosi su dati contabili certificati, oltre che su informazioni aggiuntive, e le cui valutazioni del merito di credito non sono finalizzate alla divulgazione al pubblico. Un fornitore di RT che voglia partecipare all’ECAF deve inviare una richiesta alla BCN del Paese presso il quale ha sede legale, usando il modulo fornito dall’Eurosistema, con allegata la documentazione integrativa specificata nelmodulo stesso. Le controparti che desiderano utilizzare ai fini dell’ECAF uno specifico fornitore di RT che non sia accettato dall’Eurosistema devono farne domanda alla propria BCN usando l’apposito modulo fornito dall’Eurosistema e allegando la documentazione integrativa specificata nel modulo di domanda. L’Eurosistema decide se accettare il fornitore di RT sulla base di una verifica della conformità ai criteri di accettazione dallo stesso definiti [94].

  

(b) any changes to the counterparty’s IRB system recommended or required by the supervisor, together with the deadline by which such changes must be implemented;

  

La controparte che venga a conoscenza di un evento creditizio, compreso un ritardo nel pagamento da parte dei debitori presentati, ha l’obbligo di informare tempestivamente il fornitore di RT.

  

(c) the annual update of the Pillar 3 (market discipline) information that the counterparty is required to publish on a regular basis in accordance with the requirements of the Basel II framework and the CRD;

  

Il fornitore di RT partecipante all’ECAF deve acconsentire a sottoporsi al processo di verifica dei risultati svolto dall’Eurosistema [95] (cfr. sezione 6.3.5). Egli ha l’obbligo di predisporre e mantenere l’infrastruttura necessaria a un controllo costante del cosiddetto "insieme statico" (static pool). La costruzione e l’analisi di tale insieme devono essere in linea con i requisiti generali dell’ECAF per la verifica dei risultati. Il fornitore di RT si impegna a comunicare all’Eurosistema i risultati della valutazione di performance da esso svolta, non appena questa è conclusa, e predispone un rapporto sui risultati dell’insieme statico dell’RT. Il fornitore di RT si impegna altresì a conservare in archivio per un periodo di cinque anni le registrazioni relative agli insiemi statici e ai dettagli sui casi di inadempienza.

  

(d) information on the competent banking supervisor and the external auditor.

  

6.3.5. Verifica dei risultati dei sistemi di valutazione della qualità creditizia

  

This yearly communication has to be signed by the counterparty’s CEO, CFO or a manager of similar seniority, or by an authorised signatory on behalf of one of them. The relevant supervisor and, where applicable, the external auditor of the counterparty receive a copy of this letter from the Eurosystem.

  

Il processo di verifica dei risultati dell’ECAF, svolto a cadenza annuale, consiste in un raffronto ex post fra il tasso di inadempienza osservato per il complesso dei debitori idonei (l’insieme statico) e la soglia di qualità creditizia dell’Eurosistema data dalla probabilità di inadempienza (PD) di riferimento. Scopo dell’esercizio è assicurare che gli esiti delle valutazioni della qualità creditizia fornite dai diversi sistemi e fonti siano confrontabili. La verifica è svolta un anno dopo la data in cui viene definito l’insieme statico.

  

6.3.4.4. Third-party rating tool source

  

Il primo elemento del processo è la compilazione annuale, a cura del fornitore del sistema di valutazione, di un insieme statico di debitori idonei, formato da tutti i debitori dei settori societario e pubblico cui il sistema ha attribuito una valutazione del merito di credito che soddisfa la seguente condizione:

  

The RT source consists of entities that assess the credit quality of debtors by using primarily quantitative models in a systematic and mechanical manner, relying among other information on audited accounts, and whose credit assessments are not intended for general public disclosure. An RT provider wishing to participate in the ECAF has to submit a request to the NCB of the country in which it is incorporated, using the template provided by the Eurosystem, supplemented by additional documentation as specified in the template. Counterparties wishing to use a specific RT provider for ECAF purposes that is not accepted by the Eurosystem have to submit a request to the NCB of the country in which they are incorporated, using the template provided by the Eurosystem, supplemented by additional documentation as specified in the template. The Eurosystem decides whether to accept the RT provider based on evaluation of compliance with the acceptance criteria set by the Eurosystem [94].

  

Insieme statico | Condizioni |

  

Furthermore, the counterparty must inform the RT provider of any credit event that is known only to the counterparty, including a delay of payments by the submitted debtors.

  

Insieme statico per i livelli 1 e 2 della qualità del credito | PD(i,t) [96] ≤ 0,10 % |

  

The RT provider participating in the ECAF needs to subject itself by agreement to the Eurosystem performance monitoring process [95] (see Section 6.3.5). The RT provider is obliged to set up and maintain the necessary infrastructure for monitoring the so-called static pool. Construction and evaluation of the static pool have to be in line with the general requirements on performance monitoring under the ECAF. The RT provider has to undertake to inform the Eurosystem of the results of the performance evaluation as soon as it has been carried out by the RT provider. Therefore, RT providers prepare a report on the RT’s static pool performance. They have to undertake to keep internal records of static pools and default details for 5 years.

  

Insieme statico per il livello 3 della qualità del credito | 0,10 % < PD(i,t) ≤ 0,40 % |

  

6.3.5. Performance monitoring of credit assessment systems

  

Tutti i debitori che soddisfano una di tali condizioni all’inizio del momento t costituiscono l’insieme statico corrispondente al momento t. Al termine del periodo previsto di 12 mesi, viene calcolato il tasso di inadempienza effettivo per l’insieme statico di debitori al momento t. Annualmente, il fornitore del sistema di rating deve acconsentire a sottoporre all’Eurosistema il numero di debitori idonei compresi negli insiemi statici al momento t e il numero di quei debitori compresi nell’insieme statico (t) che sono risultati inadempienti nel successivo periodo di dodici mesi.

  

The ECAF performance monitoring process consists of an annual ex post comparison of the observed default rate for the set of all eligible debtors (the static pool) and the credit quality threshold of the Eurosystem given by the benchmark PD. It aims to ensure that the results from credit assessments are comparable across systems and sources. The monitoring process takes place 1 year after the date on which the static pool was defined.

  

Il tasso di inadempienza rilevato sull’insieme statico di un sistema di valutazione creditizia, registrato su un orizzonte temporale di un anno, è utilizzato come dato analitico per il processo di verifica dei risultati dell’ECAF, che include una regolare verifica annua e una valutazione su più periodi. In caso di un significativo scostamento, su un periodo di un anno e/o di più anni, fra il tasso di inadempienza osservato per l’insieme statico e la soglia di qualità creditizia, l’Eurosistema consulta il fornitore del sistema di rating per analizzare le ragioni di tale scostamento. Questa procedura può dare luogo alla correzione della soglia di qualità creditizia applicabile al sistema in questione.

  

The first element of the process is the annual compilation by the credit assessment system provider of the static pools of eligible debtors, i.e. pools consisting of all corporate and public debtors, receiving a credit assessment from the system satisfying one of the following conditions:

  

L’Eurosistema può decidere di sospendere o escludere il sistema di valutazione del credito se, per diversi anni, non si registra un miglioramento dei risultati. Inoltre, in caso di infrazione alle regole che disciplinano l’ECAF, il sistema sarà escluso da quest’ultimo.

  

Static pool | Condition |

  

6.4. Misure per il controllo dei rischi

  

Static Pool for credit quality steps 1 and 2 | PD(i,t) [96] ≤ 0,10 % |

  

6.4.1. Principi generali

  

Static Pool for credit quality step 3 | 0,10 % < PD(i,t) ≤ 0,40 % |

  

Al fine di tutelarsi dal rischio di perdite finanziarie nel caso in cui le attività utilizzate nelle operazioni di finanziamento debbano essere vendute a seguito dell’inadempienza di una controparte, l’Eurosistema applica misure per il controllo dei rischi. Le misure previste sono descritte nel riquadro 7.

  

All debtors fulfilling one of these conditions at the beginning of period t constitute the corresponding static pool at time t. At the end of the foreseen 12-month period, the realised default rate for the static pools of debtors at time t is computed. On an annual basis, the rating system provider has to agree to submit to the Eurosystem the number of eligible debtors contained in the static pools at time t and the number of those debtors in the static pool (t) that defaulted in the subsequent 12-month period.

  

L’Eurosistema applica specifiche misure per il controllo dei rischi in relazione alle diverse tipologie di attività fornite dalle controparti. La BCE definisce le opportune misure per il controllo dei rischi sia per le attività idonee negoziabili, sia per quelle non negoziabili. Le misure per il controllo dei rischi sono ampiamente armonizzate nell’insieme dell’area dell’euro [97] e dovrebbero assicurare condizioni uniformi, trasparenti e non discriminatorie per ogni tipo di attività idonea usata al suo interno.

  

The realised default rate of the static pool of a credit assessment system recorded over a 1-year horizon serves as input to the ECAF performance monitoring process which comprises an annual rule and a multi-period assessment. In case of a significant deviation between the observed default rate of the static pool and the credit quality threshold over an annual and/or a multi-annual period, the Eurosystem consults the rating system provider to analyse the reasons for that deviation. This procedure may result in a correction of the credit quality threshold applicable to the system in question.

  

L’Eurosistema si riserva il diritto di ricorrere a ulteriori misure per il controllo dei rischi, se necessario ad assicurare un’adeguata protezione in linea con l’articolo 18.1 dello statuto del SEBC. Queste misure, che devono essere applicate in modo uniforme, trasparente e non discriminatorio, possono essere adottate anche per singole controparti, se richiesto al fine di assicurare tale protezione.

  

The Eurosystem may decide to suspend or exclude the credit assessment system in cases where no improvement in performance is observed over a number of years. In addition, in the event of an infringement of the rules governing the ECAF, the credit assessment system will be excluded from the ECAF.

  

RIQUADRO 7

  

6.4. Risk control measures

  

Misure per il controllo dei rischi

  

6.4.1. General principles

  

L’Eurosistema applica le seguenti misure per il controllo dei rischi:

  

Risk control measures are applied to the assets underlying Eurosystem credit operations in order to protect the Eurosystem against the risk of financial loss if underlying assets have to be realised owing to the default of a counterparty. The risk control measures at the disposal of the Eurosystem are described in Box 7.

  

a) Scarti di garanzia

  

The Eurosystem applies specific risk control measures according to the types of underlying assets offered by the counterparty. The ECB determines the appropriate risk control measures for both marketable and non-marketable eligible assets. The risk control measures are broadly harmonised across the euro area [97] and ought to ensure consistent, transparent and non-discriminatory conditions for any type of eligible asset across the euro area.

  

Nella valutazione delle attività finanziarie idonee, l’Eurosistema applica "scarti di garanzia". Ciò implica che ilvalore dell’attività sottostante è calcolato sottraendo una certa percentuale (scarto) dal valore di mercato.

  

The Eurosystem reserves the right to apply additional risk control measures if required to ensure adequate risk protection of the Eurosystem in line with Article 18.1 of the Statute of the ESCB. Such risk control measures, which shall be applied in a consistent, transparent and non-discriminatory manner, can also be applied at the level of individual counterparties if required to ensure such protection.

  

b) Margini di variazione (marking to market)

  

BOX 7

  

L’Eurosistema richiede che il valore di mercato al netto dello scarto di garanzia delle attività idonee utilizzatein un’operazione temporanea di finanziamento sia mantenuto per tutta la durata dell’operazione. Ne consegue che, se il valore delle attività sottostanti misurato a intervalli regolari scende al di sotto di un determinato livello, le controparti sono tenute a fornire attività aggiuntive o contante (ossia la banca centrale nazionale effettuerà una richiesta di margini). Allo stesso modo, se il valore delle attività idonee, a seguito di una lororivalutazione, eccede un certo valore, la controparte può chiedere la restituzione delle attività in eccesso o del contante. (I calcoli relativi all’applicazione dei margini sono illustrati nel riquadro 8).

  

Risk control measures

  

c) Limiti relativi all’utilizzo delle obbligazioni non garantite

  

The Eurosystem applies the following risk control measures:

  

L’Eurosistema applica i limiti all’utilizzo delle obbligazioni non garantite, descritti nel Capitolo 6.4.2.

  

(a) Valuation haircuts

  

Le seguenti misure per il controllo del rischio possono essere applicate dall’Eurosistema in qualsiasi momento, se ritenute necessarie ad assicurare un’adeguata protezione in linea con l’articolo 18.1 dello statuto del SEBC:

  

The Eurosystem applies "valuation haircuts" in the valuation of underlying assets. This implies that the value of the underlying asset is calculated as the market value of the asset less a certain percentage (haircut).

  

d) Margini iniziali

  

(b) Variation margins (marking to market)

  

L’Eurosistema può applicare margini iniziali nelle operazioni temporanee finalizzate a immettere liquidità. Ne consegue che il valore delle attività fornite dalle controparti deve essere almeno pari alla liquidità offerta dall’Eurosistema più il valore del margine iniziale.

  

The Eurosystem requires the haircut-adjusted market value of the underlying assets used in its liquidity-providing reverse transactions to be maintained over time. This implies that if the value, measured on a regular basis, of the underlying assets falls below a certain level, the NCB will require the counterparty to supply additional assets or cash (i.e. it will make a margin call). Similarly, if the value of the underlying assets, following their revaluation, exceeds a certain level, the counterparty may retrieve the excess assets or cash. (The calculations relevant for the execution of margin calls are presented in Box 8.)

  

e) Limiti in relazione agli emittenti/debitori o garanti

  

(c) Limits in relation to the use of unsecured debt instruments

  

L’Eurosistema può stabilire limiti aggiuntivi, oltre a quelli applicati all’utilizzo di obbligazioni non garantite alla propria esposizione nei confronti di emittenti/debitori o garanti. Tali limiti possono essere applicati adeterminate controparti, in particolare se la qualità creditizia della controparte sembra mostrare un’elevata correlazione con la qualità creditizia delle garanzie da essa presentate.

  

The Eurosystem applies limits to the use of unsecured debt instruments as described in Section 6.4.2.

  

f) Applicazione di scarti supplementari

  

The following risk control measures may also be applied by the Eurosystem at any time if required to ensure adequate risk protection of the Eurosystem in line with Article 18.1 of the Statute of the ESCB:

  

L’Eurosistema può applicare scarti supplementari se necessario ad assicurare un’adeguata protezione in lineacon l’articolo 18.1 dello statuto del SEBC.

  

(d) Initial margins

  

g) Garanzie aggiuntive

  

The Eurosystem may apply initial margins in its liquidity-providing reverse transactions. This means that counterparties would need to provide underlying assets with a value at least equal to the liquidity provided by the Eurosystem plus the value of the initial margin.

  

Al fine di accettare determinate attività, l’Eurosistema può richiedere garanzie aggiuntive da parte di soggettifinanziariamente solidi.

  

(e) Limits in relation to issuers/debtors or guarantors

  

h) Esclusione

  

The Eurosystem may apply additional limits, other than those applied to the use of unsecured debt instruments, to the exposure vis-à-vis issuers/debtors or guarantors. Such limits can also be applied to specific counterparties, in particular if the credit quality of the counterparty appears to exhibit a high correlation with the credit quality of the collateral submitted by the counterparty.

  

L’Eurosistema può escludere determinate attività dall’utilizzo nelle proprie operazioni di politica monetaria.Tale esclusione può essere applicata anche a determinate controparti, in particolare se la qualità creditizia della controparte sembra mostrare un’elevata correlazione con la qualità creditizia delle garanzie da essa presentate.

  

(f) Application of supplementary haircuts

  

6.4.2. Misure per il controllo dei rischi delle attività negoziabili

  

The Eurosystem may apply supplementary haircuts if required to ensure adequate risk protection of the Eurosystem in line with Article 18.1 of the Statute of the ESCB.

  

Le misure principali incluse nel sistema di controllo dei rischi delle attività idonee negoziabili sono esposte di seguito:

  

(g) Additional guarantees

  

a) le attività negoziabili idonee sono ripartite in cinque categorie di liquidità, in base alla tipologia dell’emittente e dell’attività. La tavola 6 illustra la ripartizione;

  

The Eurosystem may require additional guarantees from financially sound entities in order to accept certain assets.

  

b) i singoli strumenti di debito sono soggetti a specifici scarti di garanzia. Questi ultimi sono calcolati sottraendo una certa percentuale dal valore di mercato dell’attività sottostante. Gli scarti applicati agli strumenti di debito compresi tra la prima e la quarta categoria variano a seconda della vita residua e delle caratteristiche delle cedole come descritto nella tavola 7 relativa agli strumenti di debito negoziabili idonei a cedola fissa e zero coupon [98];

  

(h) Exclusion

  

c) l’Eurosistema limita l’uso di obbligazioni non garantite emesse da un ente creditizio o da ogni altra società con la quale l’ente creditizio abbia stretti legami, come definiti nel Capitolo 6.2.3. Tali attività possono essere usate come garanzie da una controparte nella misura in cui il valore assegnato a tale garanzia dall’Eurosistema dopo l’applicazione dello scarto di garanzia non ecceda il 5% del valore complessivo delle garanzie presentate dalla controparte dopo l’applicazione degli scarti. Tale limite non si applica alle suddette attività se garantite da un soggetto del settore pubblico con potere di imposizione fiscale, o se il valore delle attività dopo l’applicazione degli scarti non eccede i 50 milioni di EUR. In caso di fusione tra due o più emittenti di tali attività, o dell’instaurarsi di uno stretto legame tra tali emittenti, questi ultimi sono trattati come un unico gruppo emittente, al fine dell’applicazione di tale limite, esclusivamente entro un anno dalla data della fusione o dell’instaurarsi dello stretto legame;

  

The Eurosystem may exclude certain assets from use in its monetary policy operations. Such exclusion may also be applied to specific counterparties, in particular if the credit quality of the counterparty appears to exhibit a high correlation with the credit quality of the collateral submitted by the counterparty.

  

d) singoli strumenti inclusi nella categoria V sono soggetti a uno sconto unico del 16 %, a prescindere dalla scadenza o dalla struttura della cedola;

  

6.4.2. Risk control measures for marketable assets

  

e) i singoli i titoli garantiti da attività, le obbligazioni bancarie garantite (le obbligazioni bancarie garantite di tipo jumbo, le obbligazioni bancarie garantite tradizionali e altre obbligazioni bancarie garantite) nonché gli strumenti di debito degli enti creditizi non garantiti, che sono teoricamente valutate in conformità al capitolo 6.5 sono soggetti a uno scarto di garanzia aggiuntivo. Tale scarto di garanzia è applicato direttamente al livello della valutazione teorica del singolo strumento di debito sotto forma di diminuzione della valutazione del 5 %;

  

The risk control framework for eligible marketable assets includes the following main elements:

  

Tavola 6

  

(a) Eligible marketable assets are allocated to one of five liquidity categories, based on issuer classification and asset type. The allocation is described in Table 6.

  

Categorie di liquidità per le attività negoziabili [99]

  

(b) Individual debt instruments are subject to specific valuation haircuts. The haircuts are applied by deducting a certain percentage from the market value of the underlying asset. The haircuts applied to debt instruments included in categories I to IV differ according to the residual maturity and coupon structure of the debt instruments as described in Table 7 for eligible marketable fixed coupon and zero coupon debt instruments [98].

  

Categoria I | Categoria II | Categoria III | Categoria IV | Categoria V |

  

(c) The Eurosystem limits the use of unsecured debt instruments issued by a credit institution or by any other entity with which the credit institution has close links as defined in Section 6.2.3. Such assets may only be used as collateral by a counterparty to the extent that the value assigned to that collateral by the Eurosystem after the application of haircuts does not exceed 5 % of the total value of the collateral submitted by that counterparty after the haircuts. This limit does not apply to such assets that are guaranteed by a public sector entity which has the right to levy taxes, or if the value after haircuts of the assets does not exceed EUR 50 million. In the event of a merger between two or more issuers of such assets or the establishment of a close link between such issuers, these issuers are treated as one issuer group, in the context of this limitation, only up until 1 year after the date of the merger or the establishment of the close link.

  

Titoli di Stato | Titoli delle amministrazioni locali e regionali | Obbligazioni bancarie garantite tradizionali | Titoli di istituzioni creditizie (non garantiti) | Titoli garantiti da attività |

  

(d) Individual debt instruments included in category V are subject to a unique haircut of 16 % regardless of maturity or coupon structure.

  

Titoli di debito emessi da BCN [100] | Obbligazioni bancarie garantite jumbo [101] | Titoli di debito emessi da società non finanziarie e altri emittenti [102] | Titoli di debito emessi da società finanziarie diverse da enti creditizi (non garantiti) | |

  

(e) Individual asset-backed securities, covered bank bonds (jumbo covered bank bonds, traditional covered bank bonds and other covered bank bonds) and unsecured credit institution debt instruments that are theoretically valued in accordance with Section 6.5 are subject to an additional valuation haircut. This haircut is directly applied at the level of theoretical valuation of the individual debt instrument in the form of a valuation markdown of 5 %.

  

Titoli emessi da agenzie [102] | Altre obbligazioni bancarie garantite [103] | | |

  

Table 6

  

Titoli emessi da enti sovranazionali | | | |

  

Liquidity categories for marketable assets [99]

  

f) la tavola 8 riporta gli scarti di garanzia unici applicati a tutti gli strumenti di debito negoziabili con cedole di tipo inverse floating inclusi tra la prima e la quarta categoria;

  

Category I | Category II | Category III | Category IV | Category V |

  

g) lo scarto di garanzia applicato agli strumenti di debito negoziabili con cedola variabile compresi tra le categorie da I a IV [104] è lo stesso applicato agli strumenti con cedola fissa a vita residua fino a un anno appartenenti alla stessa categoria di liquidità;

  

Central government debt instruments | Local and regional government debt instruments | Traditional covered bank bonds | Credit institution debt instruments (unsecured) | Asset-backed securities |

  

h) le misure di controllo dei rischi applicate agli strumenti di debito incluse tra la prima e la quarta categoria con più di una tipologia di cedola dipendono esclusivamente dalla tipologia delle cedole che saranno pagate durante la vita residua dello strumento. Il livello dello scarto di garanzia applicato è il più elevato tra quelli applicabili a strumenti di debito con stessa durata residua, e sono tenuti in considerazione i pagamenti di cedole di uno qualsiasi dei tipi tra quelli previsti che abbiano luogo nel corso della vita residua dello strumento;

  

Debt instruments issued by NCBs [100] | Jumbo covered bank bonds [101] | Debt instruments issued by non-financial corporations and other issuers [102] | Debt instruments issued by financial corporations other than credit institutions (unsecured) | |

  

i) non si applicano scarti di garanzia nelle operazioni di assorbimento della liquidità;

  

Agency debt instruments [102] | Other covered bank bonds [103] | | |

  

j) in relazione ai differenti ordinamenti nazionali e ai diversi sistemi operativi, le BCN consentono che non venga specificata l’attività data in garanzia e/o richiedono l’individuazione specifica delle attività sottostanti utilizzate in ogni singola transazione. Nei sistemi senza individuazione specifica dell’attività a garanzia (sistemi di pooling) la controparte costituisce un insieme di attività a garanzia presso la banca centrale a copertura dei relativi crediti ricevuti da quest’ultima; ciò implica che le singole attività non sono legate a specifiche operazioni di credito. Al contrario, in un sistema con individuazione specifica dell’attività sottostante (sistema di earmarking), ogni operazione di credito è legata a specifiche attività;

  

Supranational debt instruments | | | |

  

k) le attività sono soggette a valutazione giornaliera. Le BCN calcolano giornalmente il valore richiesto delle attività sottostanti, prendendo in considerazione le variazioni delle consistenze dei crediti in essere, i principi di valutazione indicati nella sezione 6.5 e gli scarti di garanzia richiesti;

  

(f) The valuation haircuts applied to all marketable inverse floating rate debt instruments included in categories I to IV are the same and are described in Table 8.

  

Tavola 7

  

(g) The haircut applied to marketable debt instruments included in liquidity categories I to IV with variable rate coupons [104] is that applied to the zero-to-one-year maturity bucket of fixed coupon instruments in the liquidity category and credit quality category to which the instrument is assigned.

  

Livelli degli scarti di garanzia applicati alle attività idonee negoziabili

  

(h) The risk control measures applied to a marketable debt instrument included in categories I to IV with more than one type of coupon payment solely depend on the coupon payments during the remaining life of the instrument. The valuation haircut applied to such an instrument is set equal to the highest of the haircuts applicable to debt instruments with the same residual maturity, and coupon payments of any one of the types occurring in the remaining life of the instrument are considered.

  

Crediti qualità | Vita residua in anni | Categorie di liquidità |

  

(i) No valuation haircuts are applied in liquidity-absorbing operations.

  

Categoria I | Categoria II [105] | Categoria III [105] | Categoria IV [105] | Categoria V [105] |

  

(j) Depending on both the jurisdiction and national operational systems, NCBs allow for the pooling of underlying assets and/or require the earmarking of the assets used in each individual transaction. In pooling systems, the counterparty makes a pool of sufficient underlying assets available to the central bank to cover the related credits received from the central bank, thus implying that individual assets are not linked to specific credit operations. By contrast, in an earmarking system, each credit operation is linked to specific identifiable assets.

  

cedola fissa | zero coupon | cedola fissa | zero coupon | cedola fissa | zero coupon | cedola fissa | zero coupon |

  

(k) The assets are subject to daily valuation. On a daily basis, NCBs calculate the required value of underlying assets taking into account changes in outstanding credit volumes, the valuation principles outlined in Section 6.5 and the required valuation haircuts.

  

Gradi 1 e 2 (AAA a A–) [106] | 0-1 | 0,5 | 0,5 | 1,0 | 1,0 | 1,5 | 1,5 | 6,5 | 6,5 | 16 |

  

Table 7

  

1-3 | 1,5 | 1,5 | 2,5 | 2,5 | 3,0 | 3,0 | 8,5 | 9,0 |

  

Levels of valuation haircuts applied to eligible marketable assets

  

3-5 | 2,5 | 3,0 | 3,5 | 4,0 | 5,0 | 5,5 | 11,0 | 11,5 |

  

Credit quality | Residual maturity (years) | Liquidity categories |

  

5-7 | 3,0 | 3,5 | 4,5 | 5,0 | 6,5 | 7,5 | 12,5 | 13,5 |

  

Category I | Category II [105] | Category III [105] | Category IV [105] | Category V [105] |

  

7-10 | 4,0 | 4,5 | 5,5 | 6,5 | 8,5 | 9,5 | 14,0 | 15,5 |

  

fixed coupon | zero coupon | fixed coupon | zero coupon | fixed coupon | zero coupon | fixed coupon | zero coupon |

  

>10 | 5,5 | 8,5 | 7,5 | 12,0 | 11,0 | 16,5 | 17,0 | 22,5 |

  

Steps 1 and 2 (AAA to A-) [106] | 0-1 | 0,5 | 0,5 | 1,0 | 1,0 | 1,5 | 1,5 | 6,5 | 6,5 | 16 |

  

Grado 3 (BBB+ a BBB–) [106] | 0-1 | 5,5 | 5,5 | 6,0 | 6,0 | 8,0 | 8,0 | 15,0 | 15,0 | Non idoneo |

  

1-3 | 1,5 | 1,5 | 2,5 | 2,5 | 3,0 | 3,0 | 8,5 | 9,0 |

  

1-3 | 6,5 | 6,5 | 10,5 | 11,5 | 18,0 | 19,5 | 27,5 | 29,5 |

  

3-5 | 2,5 | 3,0 | 3,5 | 4,0 | 5,0 | 5,5 | 11,0 | 11,5 |

  

3-5 | 7,5 | 8,0 | 15,5 | 17,0 | 25,5 | 28,0 | 36,5 | 39,5 |

  

5-7 | 3,0 | 3,5 | 4,5 | 5,0 | 6,5 | 7,5 | 12,5 | 13,5 |

  

5-7 | 8,0 | 8,5 | 18,0 | 20,5 | 28,0 | 31,5 | 38,5 | 43,0 |

  

7-10 | 4,0 | 4,5 | 5,5 | 6,5 | 8,5 | 9,5 | 14,0 | 15,5 |

  

7-10 | 9,0 | 9,5 | 19,5 | 22,5 | 29,0 | 33,5 | 39,0 | 44,5 |

  

> 10 | 5,5 | 8,5 | 7,5 | 12,0 | 11,0 | 16,5 | 17,0 | 22,5 |

  

>10 | 10,5 | 13,5 | 20,0 | 29,0 | 29,5 | 38,0 | 39,5 | 46,0 |

  

Step 3 (BBB + to BBB-) [106] | 0-1 | 5,5 | 5,5 | 6,0 | 6,0 | 8,0 | 8,0 | 15,0 | 15,0 | Not eligible |

  

Tavola 8

  

1-3 | 6,5 | 6,5 | 10,5 | 11,5 | 18,0 | 19,5 | 27,5 | 29,5 |

  

Livelli degli scarti di garanzia applicati agli strumenti di debito idonei negoziabili con cedole a tasso variabile (di tipo inverse floating) inclusi tra le categorie da I a IV

  

3-5 | 7,5 | 8,0 | 15,5 | 17,0 | 25,5 | 28,0 | 36,5 | 39,5 |

  

Qualità del credito | Scadenza residua (in anni) | Cedola di tipo inverse floater |

  

5-7 | 8,0 | 8,5 | 18,0 | 20,5 | 28,0 | 31,5 | 38,5 | 43,0 |

  

Gradi 1 e 2 (da AAA a A-) | 0-1 | 7,5 |

  

7-10 | 9,0 | 9,5 | 19,5 | 22,5 | 29,0 | 33,5 | 39,0 | 44,5 |

  

1-3 | 11,5 |

  

> 10 | 10,5 | 13,5 | 20,0 | 29,0 | 29,5 | 38,0 | 39,5 | 46,0 |

  

3-5 | 16,0 |

  

Table 8

  

5-7 | 19,5 |

  

Levels of valuation haircuts applied to eligible marketable inverse floating rate debt instruments included in categories I to IV

  

7-10 | 22,5 |

  

Credit quality | Residual maturity (years) | Inverse floater coupon |

  

> 10 | 28,0 |

  

Steps 1 and 2 (AAA to A-) | 0-1 | 7,5 |

  

Grado 3 (BBB+ a BBB-) | 0-1 | 21,0 |

  

1-3 | 11,5 |

  

1-3 | 46,5 |

  

3-5 | 16,0 |

  

3-5 | 63,5 |

  

5-7 | 19,5 |

  

5-7 | 68,0 |

  

7-10 | 22,5 |

  

7-10 | 69,0 |

  

> 10 | 28,0 |

  

>10 | 69,5 |

  

Step 3 (BBB + to BBB-) | 0-1 | 21,0 |

  

l) se, dopo la valutazione, l’importo delle attività sottostanti non è pari a quanto necessario in quel giorno, vengono effettuate richieste di margini simmetriche. Al fine di limitare la frequenza delle richieste di margini, possono essere specificate soglie di attivazione. Se applicata, la soglia è pari allo 0,5 % del valore della liquidità erogata. In relazione ai singoli ordinamenti, le BCN possono richiedere che la copertura venga effettuata tramite l’offerta di attività aggiuntive o tramite pagamenti in contante. Ne consegue che, qualora il valore di mercato delle attività sottostanti scenda al di sotto della soglia di attivazione inferiore, le controparti sono tenute a fornire attività aggiuntive (o contante). Similmente, qualora il valore di mercato delle attività sottostanti, a seguito di una loro rivalutazione, superi la soglia di attivazione superiore, la BCN restituisce alla controparte le attività in eccesso (o contante; cfr. riquadro 8);

  

1-3 | 46,5 |

  

m) nei sistemi di pooling, le controparti possono sostituire giornalmente le attività a garanzia;

  

3-5 | 63,5 |

  

n) nei sistemi di earmarking, la sostituzione delle attività a garanzia può essere consentita dalle BCN;

  

5-7 | 68,0 |

  

o) la BCE può decidere in qualsiasi momento di rimuovere singoli strumenti di debito dalla lista pubblicata delle attività idonee negoziabili [107].

  

7-10 | 69,0 |

  

RIQUADRO 8

  

> 10 | 69,5 |

  

Calcolo dei margini di variazione

  

(l) If, after valuation, the underlying assets do not match the requirements as calculated on that day, symmetric margin calls are performed. In order to reduce the frequency of margin calls, NCBs may apply a trigger point. If applied, this trigger point is 0.5 % of the amount of liquidity provided. Depending on the jurisdiction, NCBs may require margin calls to be effected either through the supply of additional assets or by means of cash payments. This implies that if the market value of the underlying assets falls below the lower trigger point, counterparties have to supply additional assets (or cash). Similarly, if the market value of the underlying assets, following their revaluation, were to exceed the upper trigger point, the NCB would return the excess assets (or cash) to the counterparty (see Box 8).

  

L’ammontare complessivo delle attività idonee J (per j = 1 a J; valore Cj,t al tempo t) che una controparte deve fornire per una serie di operazioni di credito I (per i = 1 a I; ammontare Li,t al tempo t) è determinato dalla seguente formula:

  

(m) In pooling systems, counterparties may substitute underlying assets on a daily basis.

  

Σi = 1ILi,t ≤ Σj = 1J1 – hjCj,t | (1) |

  

(n) In earmarking systems, the substitution of underlying assets may be permitted by NCBs.

  

dove:

  

(o) The ECB may at any time decide to remove individual debt instruments from the published list of eligible marketable assets [107].

  

hj è lo scarto di garanzia applicato alle attività j.

  

BOX 8

  

Sia τ il periodo temporale tra due rivalutazioni delle garanzie. La variazione dei margini di garanzia al tempo t + τ è uguale:

  

Calculation of margin calls

  

Mt + τ = Σi = 1ILi,t + τ – Σj = 1J1 – hjCj,t + τ | (2) |

  

The total amount of eligible assets J (for j = 1 to J; value Cj,t at time t) a counterparty must provide for a set of liquidity-providing operations I (for i = 1 to I; amount Li,t at time t) is determined by the following formula:

  

In relazione alle caratteristiche operative dei sistemi di gestione delle attività sottostanti, nel calcolo dei margini di garanzia le BCN possono anche tener conto degli interessi maturati sul credito nel corso dell’operazione.

  

Σi = 1ILi,t ≤ Σj = 1J1 – hjCj,t | (1) |

  

La richiesta di margini aggiuntivi di garanzia è effettuata solo se l’importo determinato eccede la soglia di attivazione.

  

where:

  

Sia k = 0,5 % la soglia di attivazione. In un sistema di earmarking (I = 1), la richiesta di margini aggiuntivi avviene quando:

  

hj is the valuation haircut applied to eligible asset j.

  

Mt + τ > k · Li,t + τ (la controparte versa i margini aggiuntivi alla BCN); o

  

Let Ï„ be the time period between revaluations. The margin call base at time t + Ï„ equals:

  

Mt + τ < – k · Li,t + τ (la BCN restituisce i margini in eccesso alla controparte).

  

Mt + τ = Σi = 1ILi,t + τ – Σj = 1J1 – hjCj,t + τ | (2) |

  

In un sistema di pooling, la controparte deve versare attività aggiuntive nel pool se:

  

Depending on the operational features of the NCBs’ collateral management systems, national central banks may also take into account interest accrued on liquidity provided in outstanding operations in the calculation of the margin call base.

  

M

  

Margin calls are effected only if the margin call base exceeds a certain trigger point level.

  

> k · Σ

  

Let k = 0.5 % denote the trigger. In an earmarking system (I = l), a margin call is effected when:

  

L

  

Mt + τ > k · Li,t + τ (the counterparty pays the margin call to the NCB); or

  

Per contro, l’ammontare di credito infragiornaliero disponibile (CID) in un sistema di pooling può essere indicato come segue:

  

Mt + τ < – k · Li,t + τ (the NCB pays the margin call to the counterparty).

  

IDC = – M

  

In a pooling system, the counterparty has to bring more assets into the pool if:

  

+ k · Σ

  

M

  

L

  

> k · Σ

  

i,t + Ï„ (se positivo)

  

L

  

In entrambi i sistemi di earmarking e pooling, i margini aggiuntivi assicurano che la relazione indicata nella (1) sia ristabilita.

  

Conversely, the amount of intraday credit (IDC) available to the counterparty in a pooling system can be expressed as follows:

  

6.4.3. Misure per il controllo dei rischi delle attività non negoziabili

  

IDC = – M

  

6.4.3.1. Crediti

  

+ k · Σ

  

Il sistema per il controllo dei rischi relativi ai crediti idonei include le seguenti principali misure:

  

L

  

a) I singoli crediti sono soggetti a specifici scarti di garanzia. Questi ultimi variano a seconda della vita residua, del tipo di interesse corrisposto (fisso o variabile) della categoria di qualità del credito e della metodologia di valutazione applicata dalla BCN (cfr. sezione 6.5), come illustrato nella tavola 9 [108];

  

i,t + Ï„ (if positive)

  

b) lo scarto di garanzia applicato ai crediti con tasso di interesse variabile è lo stesso applicato ai crediti con tasso di interesse fisso a vita residua fino a un anno corrispondenti alla stessa qualità del credito e alla stessa metodologia di valutazione (valutazione basata su un prezzo teorico assegnato dalla BCN o sul capitale nominale in essere assegnato dalla BCN). Il tasso è considerato variabile se indicizzato a un tasso di interesse di riferimento e se il corrispondente periodo di riadeguamento è inferiore o pari a un anno. I tassi con periodo di riadeguamento superiore a un anno sono considerati fissi, e la scadenza rilevante ai fini dell’applicazione dello scarto di garanzia è pari alla vita residua del credito;

  

In both earmarking and pooling systems, margin calls shall ensure that the relation expressed in (1) above is re-established.

  

c) le misure per il controllo dei rischi applicate a un credito caratterizzato da più tipi di tassi di interesse dipendono unicamente da quelli che si riferiscono alla vita residua del credito. Nel caso che questi fossero più di uno, i rimanenti pagamenti sono considerati pagamenti fissi, e la scadenza rilevante ai fini dell’applicazione dello scarto di garanzia è pari alla vita residua del credito;

  

6.4.3. Risk control measures for non-marketable assets

  

d) le BCN applicano (se richiesto) la stessa soglia di attivazione dei margini per le attività negoziabili e per le attività non negoziabili.

  

6.4.3.1. Credit claims

  

Tavola 9

  

The risk control framework for eligible credit claims includes the following main elements:

  

Livelli degli scarti di garanzia applicati ai crediti con tassi di interesse fissi

  

(a) Individual credit claims are subject to specific valuation haircuts. The haircuts differ according to the residual maturity, type of interest payment (fixed or variable), the credit quality category and the valuation methodology applied by the NCB (see Section 6.5), as described in Table 9 [108].

  

Qualità del credito | Scadenza residua (in anni) | Metodologia di valutazione |

  

(b) The haircut applied to credit claims with variable rate interest payments is that applied to the credit claims with fixed interest payments classified in the zero-to-one-year maturity bucket corresponding to the same credit quality and the same valuation methodology (valuation based on a theoretical price assigned by the NCB or on the outstanding amount assigned by the NCB). An interest payment is considered a variable rate payment if it is linked to a reference interest rate and if the resetting period corresponding to this payment is no longer than 1 year. Interest payments for which the resetting period is longer than 1 year are treated as fixed rate payments, with the relevant maturity for the haircut being the residual maturity of the credit claim.

  

Tasso fisso e valutazione basata su un prezzo teorico assegnato dalla BCN | Tasso fisso e valutazione basata capitale nominale in essere assegnato dalla BCN |

  

(c) The risk control measures applied to a credit claim with more than one type of interest payment depend only on the interest payments during the remaining life of the credit claim. If there is more than one type of interest payment during the remaining life of the credit claim, the remaining interest payments are treated as fixed rate payments, with the relevant maturity for the haircut being the residual maturity of the credit claim.

  

Gradi 1 e 2 (da AAA a A–) | 0-1 | 8,0 | 10,0 |

  

(d) The NCBs apply the same trigger point (if applicable) for the execution of margin calls for marketable and non-marketable assets.

  

1-3 | 11,5 | 17,5 |

  

Table 9

  

3-5 | 15,0 | 24,0 |

  

Levels of valuation haircuts applied to credit claims with fixed interest payments

  

5-7 | 17,0 | 29,0 |

  

Credit quality | Residual maturity (years) | Valuation methodology |

  

7-10 | 18,5 | 34,5 |

  

Fixed interest payment and valuation based on a theoretical price assigned by the NCB | Fixed interest payment and valuation based on the outstanding amount assigned by the NCB |

  

>10 | 20,5 | 44,5 |

  

Steps 1 and 2 (AAA to A-) | 0-1 | 8,0 | 10,0 |

  

Grado 3 (daBBB+ a BBB–) | 0-1 | 15,5 | 17,5 |

  

1-3 | 11,5 | 17,5 |

  

1-3 | 28,0 | 34,0 |

  

3-5 | 15,0 | 24,0 |

  

3-5 | 37,0 | 46,0 |

  

5-7 | 17,0 | 29,0 |

  

5-7 | 39,0 | 51,0 |

  

7-10 | 18,5 | 34,5 |

  

7-10 | 39,5 | 55,5 |

  

> 10 | 20,5 | 44,5 |

  

> 10 | 40,5 | 64,5 |

  

Step 3 (BBB + to BBB-) | 0-1 | 15,5 | 17,5 |

  

6.4.3.2. Strumenti di debito non negoziabili garantiti da mutui residenziali

  

1-3 | 28,0 | 34,0 |

  

Gli strumenti di debito non negoziabili garantiti da mutui residenziali sono soggetti ad uno scarto di garanzia pari al 24 %.

  

3-5 | 37,0 | 46,0 |

  

6.4.3.3. Depositi a tempo determinato

  

5-7 | 39,0 | 51,0 |

  

I depositi a tempo determinato non sono soggetti all’applicazione di scarti di garanzia.

  

7-10 | 39,5 | 55,5 |

  

6.5. Principi di valutazione delle attività sottostanti

  

> 10 | 40,5 | 64,5 |

  

Nella determinazione del valore delle attività utilizzate nelle operazioni temporanee, l’Eurosistema applica i principi descritti di seguito.

  

6.4.3.2. Non-marketable retail mortgage-backed debt instruments

  

6.5.1. Attività negoziabili

  

Non-marketable retail mortgage-backed debt instruments are subject to a valuation haircut of 24 %.

  

a) Per ogni attività idonea negoziabile, l’Eurosistema individua il mercato di riferimento più significativo per la rilevazione del prezzo, che sarà utilizzato nel calcolo del valore di mercato.

  

6.4.3.3. Fixed-term deposits

  

b) Il valore di un’attività negoziabile viene calcolato sulla base del prezzo più rappresentativo nella giornata operativa precedente la data di valutazione. Ove siano quotati più prezzi, è utilizzato quello inferiore (di norma il prezzo "denaro"). In mancanza di un prezzo indicativo per una particolare attività nella giornata operativa precedente la data di valutazione, verrà utilizzato l’ultimo prezzo di negoziazione. Se il prezzo di riferimento individuato risale a più di cinque giorni, ovvero è rimasto invariato per almeno cinque giorni, l’Eurosistema definisce un prezzo teorico.

  

Fixed-term deposits are not subject to any valuation haircut.

  

c) Il valore di mercato o teorico di uno strumento di debito viene calcolato includendo l’interesse maturato.

  

6.5. Valuation principles for underlying assets

  

d) In relazione ai differenti ordinamenti nazionali e ai diversi sistemi operativi, nelle operazioni temporanee le BCN possono utilizzare sistemi diversi per il trattamento dei flussi di reddito relativi a una attività (ad esempio il pagamento di cedole), corrisposti nel corso della durata dell’operazione. Prima del trasferimento del reddito alla controparte, le BCN verificano che le operazioni di riferimento siano ancora adeguatamente garantite da un sufficiente ammontare di attività sottostanti. Le BCN mirano ad assicurare che l’effetto economico del trattamento dei flussi di reddito sia equivalente alla situazione in cui il reddito è corrisposto alla controparte il giorno del pagamento [109].

  

When determining the value of underlying assets used in reverse transactions, the Eurosystem applies the following principles:

  

6.5.2. Attività non negoziabili

  

6.5.1. Marketable assets

  

Alle attività non negoziabili viene assegnato un valore corrispondente al prezzo teorico o al capitale nominale in essere.

  

(a) For each eligible marketable asset, the Eurosystem defines the most representative price source to be used for the calculation of the market value.

  

Se la BCN sceglie la valutazione corrispondente al capitale nominale in essere, è possibile che le attività non negoziabili siano soggette a margini di garanzia più elevati (cfr. sezione 6.4.3).

  

(b) The value of a marketable asset is calculated on the basis of the most representative price on the business day preceding the valuation date. If more than one price is quoted, the lowest of these prices (normally the bid price) is used. In the absence of a representative price for a particular asset on the business day preceding the valuation date, the last trading price is used. If the reference price obtained is older than 5 days or has not moved for at least 5 days, the Eurosystem defines a theoretical price.

  

6.6. Utilizzo di attività idonee tra paesi

  

(c) The market or theoretical value of a debt instrument is calculated including accrued interest.

  

Le controparti dell’Eurosistema possono utilizzare attività idonee tra paesi dell’UE; esse potranno cioè rivolgersi alle rispettive BCN per ottenere credito a fronte di attività detenute presso un altro Stato membro. Le attività sottostanti devono essere utilizzabili su base transfrontaliera in tutta l’area dell’euro nel trattamento di tutti i tipi di operazioni in cui l’Eurosistema eroga liquidità a fronte di attività idonee.

  

(d) Depending on differences in national legal systems and operational practices, the treatment of income flows (e.g. coupon payments) related to an asset which are received during the life of a reverse transaction may differ between NCBs. If the income flow is transferred to the counterparty, NCBs ensure that the relevant operations will still be fully covered by a sufficient amount of underlying assets before the transfer of the income takes place. The NCBs aim to ensure that the economic effect of the treatment of income flows is equivalent to a situation in which the income is transferred to the counterparty on the payment day [109].

  

Le BCN (e la BCE) hanno sviluppato un meccanismo che consente l’utilizzo tra i paesi dell’UE di tutte le attività idonee emesse/depositate nell’area dell'euro. Si tratta del modello di banche centrali corrispondenti (correspondent central banking model, CCBM) nel quale le BCN svolgono il ruolo di custodi ("corrispondenti") l’una nei confronti dell’altra e nei confronti della BCE relativamente alle attività accettate presso il rispettivo depositario o sistema di regolamento nazionale. Soluzioni specifiche possono essere utilizzate per le attività non negoziabili, ossia i crediti e i DGMR, che non possono essere trasferite tramite un SSS [110]. Il CCBM può essere utilizzato per garantire tutti i tipi di operazioni di finanziamento dell’Eurosistema. Oltre al CCBM, si possono utilizzare per il trasferimento transfrontaliero di attività negoziabili [111] i collegamenti tra gli SSS.

  

6.5.2. Non-marketable assets

  

6.6.1. Modello di banche centrali corrispondenti

  

Non-marketable assets are assigned a value corresponding either to the theoretical price or to the outstanding amount.

  

Il modello di banche centrali corrispondenti è illustrato nella figura 3.

  

If the NCB opts for the valuation corresponding to the outstanding amount, the non-marketable assets may be subject to higher haircuts (see Section 6.4.3).

  

Figura 3

  

6.6. Cross-border use of eligible assets

  

Modello di banche centrali corrispondenti

  

Eurosystem counterparties may use eligible assets on a cross-border basis, i.e. they may obtain funds from the NCB of the Member State in which they are established by making use of assets located in another Member State. Underlying assets must be usable on a cross-border basis throughout the euro area for the handling of all types of operations in which the Eurosystem provides liquidity against eligible assets.

  

Uso di attività idonee, depositate nel paese B, da parte di una contraparte insediata nel paese A, al fine di ottenere credito dalla banca centrale nazionale del paese A.

  

A mechanism has been developed by the NCBs (and by the ECB) to ensure that all eligible assets issued/deposited in the euro area may be used on a cross-border basis. This is the correspondent central banking model (CCBM), under which NCBs act as custodians ("correspondents") for each other (and for the ECB) in respect of assets accepted in their local depository or settlement system. Specific solutions can be used for non-marketable assets, i.e. credit claims and RMBDs, which cannot be transferred through an SSS [110]. The CCBM may be used to collateralise all kinds of Eurosystem credit operations. In addition to the CCBM, eligible links between SSSs can be used for the cross-border transfer of marketable assets [111].

  

Paese A

  

6.6.1. Correspondent central banking model

  

Paese B

  

The correspondent central banking model is illustrated in Chart 3 below.

  

+++++ TIFF +++++

  

Chart 3

  

Tutte le BCN detengono conti reciproci in titoli allo scopo di consentire l’utilizzo delle attività idonee. L’esatta procedura del CCBM varia a seconda che le attività debbano essere individuate specificatamente, relativamente a ogni singola transazione, dalla banca centrale del paese in cui esse sono depositate (sistema di earmarking) o che esse siano depositate in modo indistinto presso tale banca centrale (sistema di pooling) [112].

  

The correspondent central banking model

  

a) In un sistema di earmarking, non appena la richiesta di credito della controparte viene accettata dalla BCN del paese in cui essa ha sede (la "BCN del paese d’origine"), la controparte dà istruzioni (se necessario, tramite il proprio custode) al SSS del paese in cui le attività negoziabili sono depositate, perché siano trasferirte alla banca centrale di quel paese per conto della BCN del paese d’origine. Quest’ultima effettua il trasferimento dei fondi alla controparte non appena la BCN estera corrispondente conferma la ricezione delle attività. Le BCN non anticipano i fondi finché non hanno avuto conferma che le attività negoziabili delle controparti sono state ricevute dalla banca centrale corrispondente. Quando ciò sia necessario per rispettare eventuali scadenze di regolamento, le controparti possono depositare preventivamente attività presso la banca centrale corrispondente a favore della BCN del paese d’origine, facendo ricorso alle procedure del modello CCBM.

  

Use of eligible assets deposited in country B by a counterparty established in country A in order to obtain credit from the NCB of country A.

  

b) In un sistema di pooling, la controparte può effettuare in qualsiasi momento trasferimenti di attività negoziabili alla banca centrale corrispondente per conto della BCN del paese d’origine. Una volta che la BCN del paese d’origine abbia ricevuto conferma dalla banca centrale corrispondente che le attività sono state ricevute, essa potrà effettuare il riconoscimento delle attività nel pool della controparte.

  

Country A

  

Procedure specifiche sono state sviluppate per l’utilizzo transfrontaliero delle attività non negoziabili (crediti e DGMR) [113]. Per la movimentazione transfrontaliera dei crediti utilizzati in garanzia, viene applicata una variante del CCBM, basata sul trasferimento del titolo di proprietà, su una cessione in garanzia o su un pegno a favore della BCN del paese d’origine, ovvero su una charge a favore della banca centrale corrispondente che agisce per conto della BCN del paese d’origine. Un’ulteriore variante specifica, basata su una charge a favore della banca centrale corrispondente che agisce per conto della BCN del paese d’origine, è stata introdotta per consentire l’uso transfrontaliero dei DGMR.

  

Country B

  

Il CCBM può essere utilizzato dalle controparti (sia per le attività negoziabili, che per le attività non negoziabili) dalle ore 9:00 alle 16:00, ora della BCE (ora dell’Europa centrale) in ogni giornata operativa dell’Eurosistema. Una controparte che desideri utilizzare il CCBM deve avvertire la BCN dalla quale desidera ricevere finanziamenti vale a dire la BCN del paese d’origine entro le 16:00, ora della BCE (ora dell’Europa centrale). Inoltre, la controparte deve assicurarsi che le attività che intende costituire a garanzia di operazioni di politica monetaria siano consegnate sul conto della banca centrale corrispondente al più tardi entro le 16:45 ora della BCE (ora dell’Europa centrale). Le istruzioni o le consegne che non rispettano tali termini saranno prese in considerazione solo per i finanziamenti concessi nella successiva giornata operativa. Quando le controparti prevedono di dover utilizzare il CCBM nelle ore tarde della giornata, esse devono, ove possibile, consegnare le attività in anticipo (cioè predepositare le attività). In circostanze eccezionali o se necessario ai fini di politica monetaria, la BCE può decidere di estendere l’orario di chiusura del CCBM fino all’orario di chiusura di TARGET2.

  

+++++ TIFF +++++

  

6.6.2. Collegamenti tra sistemi di regolamento dei titoli

  

All NCBs maintain securities accounts with each other for the purpose of the cross-border use of eligible assets. The precise procedure of the CCBM depends on whether the eligible assets are earmarked for each individual transaction or whether they are held in a pool of underlying assets [112].

  

Oltre al CCBM, si possono utilizzare i collegamenti transfrontalieri tra SSS dell’Unione per il trasferimento di attività negoziabili.

  

(a) In an earmarking system, as soon as a counterparty’s bid for credit is accepted by the NCB of the Member State in which the counterparty is established (i.e. the "home NCB"), the counterparty instructs (via its own custodian, if necessary) the SSS in the country in which its marketable assets are held to transfer them to the central bank of that country for the account of the home NCB. Once the home NCB has been informed by the correspondent central bank that the collateral has been received, it transfers the funds to the counterparty. NCBs do not advance funds until they are certain that the counterparties’ marketable assets have been received by the correspondent central bank. Where necessary to meet settlement deadlines, counterparties may be able to pre-deposit assets with correspondent central banks for the account of their home NCB using the CCBM procedures.

  

Un collegamento tra due SSS, diretto o indiretto (relayed link), consente all’aderente di un SSS di detenere titoli emessi presso un altro SSS senza aderire a quest’ultimo SSS [114]. Prima di poter utilizzare questi collegamenti per trasferire titoli a garanzia di operazioni di finanziamento, essi devono essere esaminati e approvati alla luce degli standard per l’utilizzo di SSS dell’Unione [115] [116].

  

(b) In a pooling system, the counterparty is able at any time to provide the correspondent central bank with marketable assets for the account of the home NCB. Once the home NCB has been informed by the correspondent central bank that the marketable assets have been received, it will add these marketable assets to the pool account of the counterparty.

  

Dal punto di vista dell’Eurosistema, il CCBM e i collegamenti tra SSSs dell’Unione svolgono lo stesso ruolo di consentire alle controparti di utilizzare attività a garanzia su base transfrontaliera; entrambi consentono alle controparti di utilizzare attività per ottenere finanziamenti dalla BCN del paese d’origine anche se tali attività sono emesse presso l’SSS di un altro paese. Il CCBM e i collegamenti tra SSS svolgono tale funzione secondo modalità diverse. Nel CCBM, il rapporto transfrontaliero è tra BCN. Esse agiscono reciprocamente da custodi. Tramite i collegamenti, il rapporto transfrontaliero è tra SSS. Essi aprono conti omnibus reciproci. Le attività depositate presso una banca centrale corrispondente possono essere utilizzate solo per garantire operazioni di finanziamento dell’Eurosistema. Le attività detenute tramite un collegamento possono essere utilizzate sia per garantire operazioni di finanziamento dell’Eurosistema sia per altre finalità determinate dalla controparte. Quando utilizzano i collegamenti tra SSS, le controparti detengono le attività sul proprio conto presso il loro SSS nazionale e non hanno bisogno di un custode.

  

Specific procedures for cross-border use have been developed for non-marketable assets, i.e. credit claims and RMBDs [113]. When credit claims are used as collateral in a cross-border context, a CCBM variant is applied to credit claims, which is based on a transfer of ownership to, an assignment to, a pledge in favour of the home NCB, or a charge in favour of the correspondent central bank acting as the agent for the home NCB. A further ad-hoc variant based on the charge in favour of the correspondent central bank acting as the agent for the home NCB has been implemented to allow the cross-border use of RMBDs.

  

Figura 4

  

The CCBM is available to counterparties (both for marketable and non-marketable assets) from 9 a.m. to 4 p.m. ECB time (CET) on each Eurosystem business day. A counterparty wishing to make use of the CCBM must advise the NCB from which it wishes to receive credit, i.e. its home NCB, before 4 p.m. ECB time (CET). Furthermore, the counterparty must ensure that the collateral for securing monetary policy operations is delivered to the account of the correspondent central bank by 4.45 p.m. ECB time (CET) at the latest. Instructions or deliveries not respecting this deadline will only be considered for credit given on the following business day. When the counterparties foresee a need to use the CCBM late in the day, they should, where possible, deliver the assets in advance (i.e. pre-deposit them). In exceptional circumstances or when required for monetary policy purposes, the ECB may decide to extend the CCBM’s closing time until the TARGET2 closing time.

  

Collegamenti tra sistemi di regolamento dei titoli (SSS)

  

6.6.2. Links between securities settlement systems

  

Utilizzo di attivita idonee emesse presso SSS del paese B, detenute de una contraparte stabilita nel paese A tramite un collegamento tra gli SSS dei paesi A e B al fine di ottenere finanziamenti della banca centrale nazionale del paese A.

  

In addition to the CCBM, eligible links between Union SSSs can be used for the cross-border transfer of marketable assets.

  

Paese A

  

A direct or relayed link between two SSSs allows a participant in one SSS to hold securities issued in another SSS without being a participant in that other SSS [114]. Before these links can be used to transfer collateral for Eurosystem credit operations, they have to be assessed and approved against the standards for the use of Union SSSs [115], [116].

  

Paese B

  

From a Eurosystem perspective, the CCBM and the links between Union SSSs fulfil the same role of allowing counterparties to use collateral on a cross-border basis, i.e. both enable counterparties to use collateral to obtain credit from their home NCB, even if this collateral was issued in an SSS of another country. The CCBM and the links between SSSs perform this function in different ways. In the CCBM, the cross-border relationship is between the NCBs. They act as custodians for one another. Using the links, the cross-border relationship is between the SSSs. They open omnibus accounts with one another. Assets deposited with a correspondent central bank can only be used to collateralise Eurosystem credit operations. Assets held through a link can be used for Eurosystem credit operations, as well as for any other purpose selected by the counterparty. When using links between SSSs, the counterparties hold the assets on their own account with their home SSS and have no need for a custodian.

  

+++++ TIFF +++++

  

Chart 4

  

6.7. Accettazione di garanzie non denominate in euro in date circostanze

  

Links between securities settlement systems

  

In determinate situazioni il consiglio direttivo può decidere che siano accettati come garanzie alcuni strumenti di debito negoziabili emessi dall’amministrazione centrale di un paese del G10 non appartenente all’area dell’euro e denominati nella rispettiva valuta nazionale. Contestualmente a tale decisione sono precisati i criteri applicabili e sono altresì comunicate alle controparti le procedure da applicare per la selezione e la mobilizzazione di garanzie estere, ivi compresi le fonti e i principi di valutazione, le misure di controllo dei rischi e le procedure di regolamento.

  

Use of eligible assets issued in the SSS of country B held by a counterparty established in country A through a link between the SSSs in countries A and B in order to obtain credit from the NCB of country A.

  

In deroga alle disposizioni di cui alla sezione 6.2.1, tali attività possono essere depositate/registrate (emesse), detenute e regolate all’esterno del SEE e, come menzionato in precedenza, possono essere denominate in valute diverse dall’euro. Le attività di questa tipologia utilizzate da una controparte devono essere di proprietà della stessa. Le controparti che sono filiali di istituzioni creditizie situate al di fuori del SEE o in Svizzera non possono stanziare tali attività a garanzia.

  

Country A

  

Le controparti che sono filiali di istituzioni creditizie aventi sede al di fuori del SEE o della Svizzera non possono stanziare tali attività a garanzia.

  

Country B

  

CAPITOLO 7

  

+++++ TIFF +++++

  

RISERVA OBBLIGATORIA [117]

  

6.7. Acceptance of non-euro-denominated collateral in contingencies

  

7.1. Considerazioni di carattere generale

  

In certain situations the Governing Council may decide to accept as eligible collateral certain marketable debt instruments issued by one or more non-euro area G10 central governments in their domestic currency. Upon such decision the applicable criteria shall be clarified and the procedures to be applied for the selection and mobilisation of foreign collateral, including the sources and principles of valuation, the risk control measures and the settlement procedures shall also be communicated to counterparties.

  

La BCE impone agli enti creditizi di detenere riserve su conti costituiti presso le BCN nell’ambito del quadro del regime di riserva obbligatoria dell’Eurosistema. La disciplina di tale sistema è definita dall’articolo 19 dello statuto del SEBC, dal regolamento (CE) n. 2531/98 e dal regolamento BCE/2003/9. L’applicazione del regolamento BCE/2003/9 assicura che i termini e le condizioni del regime di riserva obbligatoria dell’Eurosistema siano uniformi per l’intera area dell’euro.

  

Notwithstanding the provisions of Section 6.2.1, such assets may be deposited/registered (issued), held and settled outside the EEA and, as stated above, may be denominated in currencies other than the euro. Any such assets used by a counterparty must be owned by the counterparty.

  

L’ammontare di riserva obbligatoria che ciascun ente deve detenere è determinato in relazione all’aggregato soggetto a riserva. Il regime di riserva obbligatoria dell’Eurosistema consente alle controparti di fare ricorso alla mobilizzazione della riserva obbligatoria; ne consegue che il rispetto dell’obbligo di riserva è determinato in base alla media dei saldi di fine giornata, riferita a un periodo di mantenimento, dei conti di riserva delle controparti. L’ammontare della riserva obbligatoria detenuta dagli enti è remunerato al tasso delle operazioni di rifinanziamento principali dell’Eurosistema.

  

Counterparties that are branches of credit institutions incorporated outside the EEA or Switzerland cannot use such assets as collateral.

  

Il regime di riserva obbligatoria dell’Eurosistema persegue principalmente i seguenti obiettivi di politica monetaria.

  

CHAPTER 7

  

a) Stabilizzazione dei tassi di interesse del mercato monetario

  

MINIMUM RESERVES [117]

  

La mobilizzazione della riserva obbligatoria prevista dal regime dell’Eurosistema è volta a favorire la stabilizzazione dei tassi di interesse del mercato monetario incentivando le istituzioni ad attenuare gli effetti di variazioni temporanee di liquidità.

  

7.1. General considerations

  

b) Creazione o aumento del fabbisogno strutturale di liquidità

  

The ECB requires credit institutions to hold minimum reserves on accounts with the NCBs within the framework of the Eurosystem’s minimum reserve system. The legal framework for this system is laid down in Article 19 of the Statute of the ESCB, Regulation (EC) No 2531/98 and Regulation ECB/2003/9. The application of Regulation ECB/2003/9 ensures that the terms and conditions of the Eurosystem’s minimum reserve system are uniform throughout the euro area.

  

Il regime di riserva obbligatoria dell’Eurosistema contribuisce alla creazione o all’aumento del fabbisogno strutturale di liquidità degli enti creditizi. Ciò può essere utile al fine di migliorare la capacità dell’Eurosistema di agire efficientemente sulle condizioni di offerta di liquidità.

  

The amount of minimum reserves to be held by each institution is determined in relation to its reserve base. The Eurosystem’s minimum reserve system enables counterparties to make use of averaging provisions, implying that compliance with reserve requirements is determined on the basis of the average of the end-of-calendar-day balances on the counterparties’ reserve accounts over a maintenance period. Institutions’ holdings of required reserves are remunerated at the rate on the Eurosystem’s main refinancing operations.

  

Nell’applicazione della riserva obbligatoria la BCE è tenuta ad agire in conformità con gli obiettivi dell’Eurosistema definiti nell’articolo 127 del trattato e nell’articolo 2 dello statuto del SEBC, il che implica, tra l’altro, il principio di non indurre fenomeni significativi e indesiderabili di delocalizzazione o di disintermediazione.

  

The Eurosystem’s minimum reserve system primarily pursues the following monetary functions:

  

7.2. Enti soggetti a riserva obbligatoria

  

(a) Stabilisation of money market interest rates

  

Ai sensi dell’articolo 19.1 dello statuto del SEBC, la BCE impone agli enti creditizi insediati negli Stati membri di detenere riserve obbligatorie. Ciò implica che le filiali situate nell’area dell’euro di enti che non hanno in quest’ultima la propria sede legale sono anch’esse soggette al regime di riserva obbligatoria dell’Eurosistema. Tuttavia, le filiali situate al di fuori dell’area dell’euro di enti creditizi aventi in quest’ultima la propria sede legale non sono soggette a tale regime di riserva.

  

The averaging provision of the Eurosystem’s minimum reserve system aims to contribute to the stabilisation of money market interest rates by giving institutions an incentive to smooth the effects of temporary liquidity fluctuations.

  

Sono automaticamente esentati dagli obblighi di riserva, con decorrenza dall’inizio del periodo di mantenimento in cui il provvedimento è stato adottato, gli enti la cui autorizzazione sia stata revocata o sospesa, o che l’autorità giudiziaria o qualsiasi altra autorità competente di uno Stato membro abbia deciso di sottoporre a procedure di liquidazione. Conformemente al regolamento (CE) n. 2531/98 e al regolamento BCE/2003/9, la BCE può inoltre esentare dagli obblighi di riserva singoli enti in maniera non discriminatoria, qualora questi siano soggetti a procedure di ristrutturazione o a congelamento di fondi e/o ad altre misure che ne limitino l’utilizzo, imposte dall’Unione ai sensi dell’articolo 75 del trattato o da uno Stato membro, o nel caso in cui siano oggetto di una decisione del consiglio direttivo della BCE che ne sospenda o escluda l’accesso alle operazioni di mercato aperto o alle operazioni attivabili su iniziativa delle controparti dell’Eurosistema; oppure qualora gli obiettivi perseguiti dal regime di riserva dell’Eurosistema non sarebbero raggiunti applicando loro tali obblighi. Nel caso in cui la sua decisione riguardo a tale esenzione si basi sugli obiettivi del regime di riserva, la BCE prende in considerazione uno o più dei seguenti criteri:

  

(b) Creation or enlargement of a structural liquidity shortage

  

a) l’ente è autorizzato a perseguire solo obiettivi specifici;

  

The Eurosystem’s minimum reserve system contributes to creating or enlarging a structural liquidity shortage. This may be helpful in improving the ability of the Eurosystem to operate efficiently as a supplier of liquidity.

  

b) all’ente è fatto divieto di svolgere attività bancaria in concorrenza con altri enti creditizi; e/o

  

In the application of minimum reserves, the ECB is bound to act in pursuance of the objectives of the Eurosystem as defined in Article 127 of the Treaty and Article 2 of the Statute of the ESCB, which implies, inter alia, the principle of not inducing significant undesirable delocation or disintermediation.

  

c) l’ente è soggetto all’obbligo giuridico di avere tutti i depositi accantonati per aiuti in favore dello sviluppo regionale e/o internazionale.

  

7.2. Institutions subject to minimum reserve requirements

  

La BCE redige e aggiorna un elenco di enti soggetti al regime di riserva obbligatoria dell’Eurosistema. La BCE pubblica inoltre un elenco degli enti esentati dagli obblighi di riserva per ragioni che non siano dovute a procedure di ristrutturazione o a congelamento di fondi e/o ad altre misure che ne limitino l’utilizzo imposte dall’Unione ai sensi dell’articolo 75 del trattato o da uno Stato membro né a una decisione del consiglio direttivo della BCE che ne sospenda o escluda l’accesso alle operazioni di mercato aperto o alle operazioni attivabili su iniziativa elle controparti dell’Eurosistema [118]. Le controparti fanno affidamento su questi elenchi per decidere se le proprie passività risultino detenute verso altri enti parimenti soggetti agli obblighi di riserva. Gli elenchi, disponibili al pubblico dopo la chiusura dell’ultimo giorno operativo dell’Eurosistema di ciascun mese solare, sono validi per il calcolo dell’aggregato soggetto a riserva relativo al periodo di mantenimento che ha inizio dopo due mesi solari. Ad esempio, l’elenco pubblicato allafine di febbraio sarà valido per il calcolo dell’aggregato soggetto a riserva relativo al periodo di mantenimento che comincia ad aprile.

  

Pursuant to Article 19.1 of the Statute of the ESCB, the ECB requires credit institutions established in Member States to hold minimum reserves. This implies that branches in the euro area of credit institutions not incorporated in the euro area are also subject to the Eurosystem’s minimum reserve system. However, branches established outside the euro area of credit institutions incorporated in the euro area are not subject to this system.

  

7.3. Determinazione della riserva dovuta

  

Institutions will be automatically exempt from reserve requirements from the start of the maintenance period within which their authorisation is withdrawn or surrendered, or within which a decision to submit the institution to winding-up proceedings is taken by a judicial authority or any other competent authority of a Member State. According to Regulation (EC) No 2531/98 and Regulation ECB/2003/9, the ECB may also exempt institutions from their obligations under the Eurosystem’s minimum reserve system on a non-discriminatory basis if they are subject to reorganisation measures or the freezing of funds and/or other measures imposed by the Union under Article 75 of the Treaty or by a Member State restricting the use of their funds or in respect of which the ECB’s Governing Council has issued a decision suspending or excluding their access to open market operations or the Eurosystem’s standing facilities or if the purposes of the Eurosystem’s minimum reserve system would not be met by imposing these obligations on those particular institutions. If its decision on any such exemption is based on the purposes of the Eurosystem’s minimum reserve system, the ECB takes into account one or more of the following criteria:

  

7.3.1. Aggregato soggetto a riserva e aliquote di riserva

  

(a) the institution is authorised to pursue special-purpose functions only;

  

L’aggregato soggetto a riserva di un’istituzione viene definito in rapporto alle voci di bilancio. I dati di bilancio sono segnalati alle BCN nell’ambito del quadro generale delle statistiche monetarie e bancarie della BCE (cfr. sezione 7.5) [119]. Per le istituzioni soggette agli obblighi di segnalazione integrale, i dati di bilancio di fine mese vengono utilizzati ai fini della determinazione dell’aggregato soggetto a riserva per il periodo di mantenimento che ha inizio due mesi dopo. Per esempio, l’aggregato soggetto a riserva calcolato sulla base del bilancio di fine febbraio sarà utilizzato per determinare gli obblighi di riserva che la controparte deve rispettare nel periodo di mantenimento che ha inizio in aprile.

  

(b) the institution is prohibited from exercising active banking functions in competition with other credit institutions; and/or

  

Il quadro generale delle statistiche monetarie e bancarie della BCE prevede la possibilità di esentare gli enti di minore dimensione da alcuni obblighi di segnalazione. Tali enti sono tenuti soltanto a segnalare un numero limitato di dati di bilancio su base trimestrale (dati di fine trimestre), con un termine di presentazione posticipato di un mese rispetto a quello previsto per gli enti di maggiori dimensioni. Per gli istituti di minore dimensione i dati di bilancio relativi a ciascun trimestre sono utilizzati per determinare, con un ritardo di due mesi, l’aggregato soggetto a riserva per i tre successivi periodi di mantenimento. Per esempio, il bilancio alla fine del primo trimestre — marzo — sarà utilizzato per calcolare l’aggregato soggetto a riserva per i periodi mantenimento che hanno inizio nei mesi di giugno, luglio e agosto.

  

(c) the institution is under a legal obligation to have all its deposits earmarked for purposes related to regional and/or international development assistance.

  

Ai sensi del egolamento (CE) n. 2531/98, la BCE ha facoltà di includere nell’aggregato soggetto a riserva le passività derivanti dalla raccolta di fondi e quelle risultanti da voci fuori bilancio. Nel regime di riserva obbligatoria dell’Eurosistema soltanto le passività "depositi" e "titoli di debito" sono di fatto incluse nell’aggregato soggetto a riserva (cfr. riquadro 9).

  

The ECB establishes and maintains a list of institutions subject to the Eurosystem’s minimum reserve system. The ECB also makes public a list of any institutions exempt from their obligations under this system for reasons other than their being subject to reorganisation measures or the freezing of funds and/or other measures imposed by the Union under Article 75 of the Treaty or by a Member State restricting the use of their funds or in respect of which the ECB’s Governing Council issued a decision suspending or excluding their access to open market operations or the Eurosystem’s standing facilities [118]. Counterparties may rely on these lists in deciding whether their liabilities are owed to another institution that is itself subject to reserve requirements. The lists, available to the public after close of business on the last Eurosystem business day of each calendar month, are valid for the calculation of the reserve base for the maintenance period beginning in the calendar month 2 months later. For example, the list published at the end of February would be valid for the calculation of the reserve base for the maintenance period beginning in April.

  

Le passività nei confronti delle istituzioni incluse nell’elenco degli enti soggetti al regime di riserva obbligatoria dell’Eurosistema e quelle nei confronti della BCE e delle BCN aderenti non sono incluse nell’aggregato soggetto a riserva. A questo proposito, per la passività "titoli di debito emessi" l’emittente è tenuto a documentare l’effettivo ammontare di tali strumenti detenuti da altri enti assoggettate al regime di riserva obbligatoria dell’Eurosistema, per poterlo dedurre dall’aggregato soggetto a riserva. Qualora l’emittente non fosse in grado di documentare tale ammontare, verrà applicata a questa voce di bilancio una detrazione forfettaria pari a una percentuale fissa [120].

  

7.3. Determination of minimum reserves

  

Le aliquote di riserva sono definite dalla BCE nell’ambito del limite massimo previsto nel regolamento (CE) n. 2531/98. La BCE applica un’aliquota uniforme diversa da zero alla maggior parte delle voci componenti l’aggregato soggetto a riserva. Tale aliquota di riserva è specificata nel regolamento (CE) n. 1745/2003 e del regolamento BCE/2003/9. La BCE fissa un’aliquota di riserva pari a zero per le seguenti passività: "depositi con scadenza predeterminata di oltre due anni", "depositi rimborsabili con preavviso di oltre due anni", "pronti contro termine" e "titoli di debito con scadenza originaria superiore a due anni" (cfr. riquadro 9). La BCE può variare in qualsiasi momento le aliquote di riserva, dandone comunicazione in anticipo rispetto al primo periodo di mantenimento dal quale ha effetto la variazione.

  

7.3.1. Reserve base and reserve ratios

  

7.3.2. Calcolo della riserva dovuta

  

The reserve base of an institution is defined in relation to elements of its balance sheet. The balance sheet data are reported to the NCBs within the general framework of the ECB’s money and banking statistics (see Section 7.5) [119]. For institutions subject to full reporting requirements, the balance sheet data referring to the end of a given calendar month are used to determine the reserve base for the maintenance period starting in the calendar month 2 months later. For example, the reserve base calculated from the balance sheet of the end of February would be used to calculate the reserve requirements to be fulfilled by counterparties in the maintenance period beginning in April.

  

La riserva dovuta da ogni singolo ente viene calcolata applicando, all’ammontare delle passività soggette, le aliquote di riserva relative alle categorie di passività corrispondenti.

  

The reporting framework for the ECB’s money and banking statistics includes the possibility of relieving small institutions of some of the reporting burden. Institutions to which this provision applies only need to report a limited set of balance sheet data on a quarterly basis (as end-of-quarter data) and with a reporting deadline which is longer than that set for larger institutions. For these institutions, the balance sheet data reported for a specific quarter are used to determine, with a lag of 2 months, the reserve base for the consecutive three reserve maintenance periods. For example, the balance sheet of the end of the first quarter – March – would be valid for the calculation of the reserve base for the maintenance periods beginning in June, July and August.

  

Ciascun ente può dedurre una franchigia di 100000 EUR dall’ammontare della riserva dovuta in ciascuno Stato membro nel quale il medesimo ha una sede. L’applicazione di tale franchigia fa salvi gli obblighi giuridici derivanti dal regime di riserva obbligatoria dell’Eurosistema per gli enti soggetti a tale regime [121].

  

According to Regulation (EC) No 2531/98, the ECB is entitled to include liabilities resulting from the acceptance of funds together with liabilities resulting from off-balance-sheet items in the reserve base of institutions. In the Eurosystem’s minimum reserve system, only the liability categories "deposits" and "debt securities issued" are actually included in the reserve base (see Box 9).

  

La riserva obbligatoria per ciascun periodo di mantenimento è arrotondata all’euro.

  

Liabilities vis-à-vis other institutions included in the list of institutions subject to the Eurosystem’s minimum reserve system and liabilities vis-à-vis the ECB and the participating NCBs are not included in the reserve base. In this respect, for the liability category "debt securities issued", the issuer needs to be able to prove the actual amount of these instruments held by other institutions subject to the Eurosystem’s minimum reserve system in order to be entitled to deduct them from the reserve base. If such proof cannot be presented, issuers may apply a standardised deduction of a fixed percentage [120] to this balance sheet item.

  

RIQUADRO 9

  

The reserve ratios are determined by the ECB subject to the maximum limit specified in Regulation (EC) No 2531/98. The ECB applies a uniform non-zero reserve ratio to most of the items included in the reserve base. This reserve ratio is specified in Regulation ECB/2003/9. The ECB sets a zero reserve ratio on the following liability categories: "deposits with an agreed maturity of over 2 years", "deposits redeemable at notice of over 2 years", "repos" and "debt securities with an original maturity of over 2 years" (see Box 9). The ECB may change the reserve ratios at any time. Changes in reserve ratios are announced by the ECB in advance of the first maintenance period for which the change is effective.

  

Aggregato soggetto a riserva e aliquote di riserva

  

7.3.2. Calculation of reserve requirements

  

A. Passività incluse nell’aggregato soggetto a riserva alle quali si applica un’aliquota di riserva positiva

  

The reserve requirement of each individual institution is calculated by applying, to the amount of eligible liabilities, the reserve ratios for the corresponding categories of liabilities.

  

Depositi []

  

Each institution deducts an allowance of EUR 100000 from its reserve requirement in each Member State in which it has an establishment. The granting of such an allowance is without prejudice to the legal obligations of institutions subject to the Eurosystem’s minimum reserve system [121].

  

- Depositi a vista

  

The reserve requirement for each maintenance period is rounded to the nearest euro.

  

- Depositi con scadenza predeterminata non superiore a due anni

  

BOX 9

  

- Depositi rimborsabili con preavviso non superiore a due anni

  

Reserve base and reserve ratios

  

Titoli di debito

  

A. Liabilities included in the reserve base and to which the positive reserve ratio is applied

  

- Titoli di debito con scadenza originaria non superiore a due anni

  

Deposits []

  

B. Passività incluse nell’aggregato soggetto a riserva alle quali si applica un’aliquota di riserva pari a zero

  

- Overnight deposits

  

Depositi []

  

- Deposits with an agreed maturity of up to and including 2 years

  

- Depositi con scadenza predeterminata di oltre due anni

  

- Deposits redeemable at notice of up to and including 2 years

  

- Depositi rimborsabili con preavviso di oltre due anni

  

Debt securities issued

  

- Pronti contro termine

  

- Debt securities with an original maturity of up to and including 2 years

  

Titoli di debito

  

B. Liabilities included in the reserve base and to which a zero reserve ratio is applied

  

- Titoli di debito con scadenza originaria di oltre due anni

  

Deposits []

  

C. Passività escluse dall’aggregato soggetto a riserva

  

- Deposits with an agreed maturity of over 2 years

  

- Passività nei confronti delle altre istituzioni soggette al regime di riserva obbligatoria dell’Eurosistema

  

- Deposits redeemable at notice of over 2 years

  

- Passività nei confronti della BCE e delle BCN aderenti

  

- Repos

  

7.4 Mantenimento delle riserve

  

Debt securities issued

  

7.4.1. Periodo di mantenimento

  

- Debt securities with an original maturity of over 2 years

  

La BCE pubblica il calendario indicativo dei periodi di mantenimento delle riserve almeno tre mesi prima dell’inizio dell’anno [123]. Ciascun periodo di mantenimento ha inizio il giorno di regolamento della prima operazione di rifinanziamento principale successiva alla riunione del consiglio direttivo in cui è programmata la valutazione mensile dell’orientamento di politica monetaria. In alcuni casi particolari, il calendario può essere modificato dopo la pubblicazione, ad esempio in seguito a variazioni nella programmazione delle riunioni del consiglio direttivo.

  

C. Liabilities excluded from the reserve base

  

7.4.2. Detenzione delle riserve

  

- Liabilities vis-à-vis other institutions subject to the Eurosystem’s minimum reserve system

  

Ogni ente deve detenere la riserva dovuta su uno o più conti di riserva in essere presso la BCN dello Stato membro in cui ha sede legale. Per gli enti con più sedi nello stesso Stato membro, la sede centrale è tenuta al rispetto della riserva minima aggregata con riferimento a tutte le proprie filiali nazionali [124]. Un ente con sedi in più di uno Stato membro deve detenere la riserva dovuta presso la BCN di ciascuno Stato membro in cui ha una sede operativa, in relazione all’aggregato di riferimento nello Stato membro corrispondente.

  

- Liabilities vis-à-vis the ECB and the participating NCBs

  

I conti di regolamento degli enti presso le BCN possono essere utilizzati come conti di riserva. Le riserve detenute nei conti di regolamento possono essere utilizzate ai fini del regolamento infragiornaliero. Le riserve giornaliere di un ente corrispondono ai saldi di fine giornata sul conto di riserva.

  

7.4. Maintenance of reserve holdings

  

Un ente può richiedere alla banca centrale nazionale dello Stato membro in cui è residente l’autorizzazione a detenere la totalità della riserva obbligatoria indirettamente attraverso un intermediario. La possibilità di detenere la riserva dovuta tramite un intermediario è di norma limitata ai soli enti che generalmente affidano la gestione di parte dell’amministrazione (ad esempio, la gestione della tesoreria) a un intermediario (ad esempio, le associazioni tra casse di risparmio ovvero quelle tra banche cooperative possono detenere in via accentrata la propria riserva). La detenzione di riserva obbligatoria attraverso un intermediario è soggetta alle disposizioni previste nel regolamento BCE/2003/9.

  

7.4.1. Maintenance period

  

7.4.3. Remunerazione delle riserve

  

The ECB publishes a calendar of the reserve maintenance periods at least 3 months before the start of each year [123]. The maintenance period begins on the settlement day of the first main refinancing operation following the meeting of the Governing Council, at which the monthly assessment of the monetary policy stance is pre-scheduled. Under special circumstances, the published calendar may be amended, depending, among other things, on changes in the schedule of Governing Council meetings.

  

La riserva obbligatoria è remunerata al valore medio, nel periodo di mantenimento, dei tassi delle operazioni di rifinanziamento principali dell’Eurosistema (ponderata per il numero dei giorni di calendario), secondo la formula riportata nel riquadro 10. La riserva in eccesso rispetto a quella dovuta non è remunerata. La remunerazione è corrisposta nella seconda giornata operativa della BCN successivo al giorno di chiusura del periodo di mantenimento interessato.

  

7.4.2. Reserve holdings

  

RIQUADRO 10

  

Each institution must hold its minimum reserves on one or more reserve accounts with the NCB in the Member State in which it is incorporated. For institutions with more than one establishment in a Member State, the head office is responsible for fulfilling the aggregate minimum reserves of all the domestic establishments of the institution [124]. An institution with establishments in more than one Member State is required to hold minimum reserves with the NCB of each Member State in which it has an establishment, in relation to its reserve base in the corresponding Member State.

  

Calcolo della remunerazione della riserva obbligatoria

  

Institutions’ settlement accounts with the NCBs may be used as reserve accounts. Reserve holdings on settlement accounts may be used for intraday settlement purposes. The daily reserve holding of an institution is calculated as the end-of-day balance on its reserve account.

  

La riserva obbligatoria è remunerata in base alla seguente formula:

  

An institution may apply to the NCB in the Member State in which the institution is resident for permission to hold all its minimum reserves indirectly through an intermediary. The possibility of holding minimum reserves through an intermediary is, as a rule, restricted to institutions which are constituted in such a way that part of the administration (e.g. treasury management) is normally effected by the intermediary (e.g. networks of savings banks and cooperative banks may centralise their reserve holdings). The holding of minimum reserves through an intermediary is subject to the provisions specified in Regulation ECB/2003/9.

  

R

  

7.4.3. Remuneration of reserve holdings

  

=

  

Holdings of required reserves are remunerated at the average, over the maintenance period, of the ECB’s rate (weighted according to the number of calendar days) on the main refinancing operations, calculated using the formula specified in Box 10. Reserve holdings exceeding the required reserves are not remunerated. The remuneration is paid on the second NCB business day following the end of the maintenance period over which the remuneration was earned.

  

H

  

BOX 10

  

· n

  

Calculation of the remuneration of holdings of required reserves

  

· r

  

The holding of required reserves is remunerated according to the following formula:

  

r

  

R

  

= Σ

  

=

  

MR

  

H

  

n

  

· n

  

dove:

  

· r

  

Rt = remunerazione da corrispondere sulla riserva obbligatoria detenuta nel periodo di mantenimento t

  

r

  

Ht = riserva obbligatoria mediamente detenuta su base giornaliera nel periodo di mantenimento t

  

= Σ

  

nt = numero di giorni di calendario del periodo di mantenimento t

  

MR

  

rt = tasso di remunerazione della riserva obbligatoria per il periodo di mantenimento t. Il tasso di remunerazione è arrotondato ai primi due decimali.

  

n

  

i = iesimo giorno di calendario del periodo di mantenimento t

  

where:

  

MRi = tasso di interesse marginale della più recente operazione di rifinanziamento principale regolata nell’iesimo giorno di calendario o prima.

  

Rt = remuneration to be paid on holdings of required reserves for the maintenance period t.

  

7.5. Segnalazione, notifica e verifica dell’aggregato soggetto a riserva

  

Ht = average daily holdings of required reserves for the maintenance period t.

  

L’aggregato soggetto a riserva obbligatoria viene calcolato dalle istituzioni soggette all’obbligo e segnalato alle BCN, nell’ambito del quadro generale delle statistiche monetarie e bancarie della BCE (cfr. appendice 4). L’articolo 5 del regolamento BCE/2003/9 definisce procedure per la notifica e la conferma dell’aggregato soggetto a riserva e dell’obbligo di riserva degli enti.

  

nt = number of calendar days in the maintenance period t.

  

La procedura per la notifica e la conferma degli obblighi di riserva di un ente è la seguente. La BCN competente ovvero l’ente stesso calcola la riserva obbligatoria relativa al periodo di mantenimento considerato. La riserva obbligatoria viene notificata dal soggetto che ha effettuato il calcolo almeno tre giornate operative della BCN prima dell’inizio del periodo di mantenimento. La BCN pertinente può anticipare il termine per la notifica dell’obbligo di riserve minime; può inoltre indicare ulteriori termini per la notifica di eventuali variazioni dell’aggregato soggetto a riserva o della riserva obbligatoria. Il soggetto che ha ricevuto la notifica deve confermare l’importo calcolato della riserva obbligatoria entro l’ultima giornata operativa della BCN prima dell’inizio del periodo di mantenimento. In mancanza di risposta entro il suddetto termine, si presume che la parte notificata abbia confermato l’importo calcolato della riserva obbligatoria dell’ente per il periodo di mantenimento considerato. Una volta confermate, l’obbligo di riserve minime di un’istituzione per il periodo di mantenimento considerato non può essere più variato.

  

rt = rate of remuneration on holdings of required reserves for the maintenance period t. Standard rounding of the rate of remuneration to two decimals shall be applied.

  

Specifici obblighi di segnalazione sono previsti nel regolamento BCE/2003/9 per gli enti autorizzati a operare come intermediari per l’adempimento degli obblighi di riserva di altri enti. La detenzione di riserve attraverso un intermediario non modifica gli obblighi di segnalazione statistica degli enti che detengono indirettamente le riserve.

  

i = ith calendar day of the maintenance period t.

  

La BCE e le BCN hanno il diritto, ai sensi del regolamento (CE) n. 2351/98, di verificare l’esattezza e la qualità delle informazioni raccolte.

  

MRi = marginal interest rate for the most recent main refinancing operation settled on or before calendar day i.

  

7.6. Inosservanza degli obblighi di riserva

  

7.5. Reporting, acknowledgement and verification of the reserve base

  

L’inosservanza degli obblighi di riserva si verifica se la media dei saldi di fine giornata del conto (o conti) di riserva di un’istituzione nel periodo di mantenimento è inferiore alla riserva dovuta nello stesso periodo.

  

The reserve base items for the application of minimum reserves are calculated by the institutions subject to minimum reserves themselves and are reported to the NCBs within the general framework of the ECB’s money and banking statistics (see Appendix 4). Article 5 of Regulation ECB/2003/9 defines procedures for the notification and acknowledgement of the reserve base and the reserve requirement of the institution.

  

In caso di totale o parziale inosservanza degli obblighi di riserva — ai sensi del regolamento (CE) n. 2531/98 — la BCE può irrogare una qualsiasi tra le seguenti sanzioni:

  

The procedure for the notification and acknowledgement of an institution’s minimum reserves is as follows. Either the relevant NCB or the institution takes the initiative to calculate that institution’s minimum reserves for the relevant maintenance period. The calculated minimum reserves are notified by the calculating party at the latest three NCB business days before the start of the maintenance period. The relevant NCB may specify an earlier date as a time limit for the notification of minimum reserves. It may also specify additional time limits for the institution to notify any revisions to the reserve base, and any revisions to the notified minimum reserves. The notified party shall acknowledge the calculated minimum reserves at the latest on the NCB business day preceding the start of the maintenance period. If the notified party has not replied to the notification by the end of the NCB business day preceding the start of the maintenance period, it shall be deemed to have acknowledged the amount of minimum reserves of the institution for the relevant maintenance period. Once acknowledged, the institution’s minimum reserves for the relevant maintenance period cannot be revised.

  

a) il pagamento di una penale, fino a 5 punti percentuali superiori al tasso delle operazioni di rifinanziamento marginale, applicata all’ammontare dell’inadempienza;

  

For institutions that are allowed to act as intermediaries for indirect reserve holdings of other institutions, special reporting requirements are specified in Regulation ECB/2003/9. The holding of reserves through an intermediary does not change the statistical reporting obligations of institutions holding reserves via an intermediary.

  

b) il pagamento di una penale, fino a due volte il tasso delle operazioni di rifinanziamento marginale, applicata all’ammontare dell’inadempienza;

  

The ECB and the NCBs have the right, within the scope of Regulation (EC) No 2531/98, to verify the accuracy and quality of collected data.

  

c) l’obbligo per l’ente di costituire depositi infruttiferi presso la BCE o le BCN per un ammontare fino a tre volte l’importo dell’inadempienza. La durata di tale deposito non può eccedere quella del periodo di mantenimento in cui l’ente è risultata inadempiente.

  

7.6. Non-compliance with minimum reserve obligations

  

Nel caso in cui un ente non ottemperi ad altri obblighi previsti da regolamenti e decisioni della BCE relativi al regime di riserva obbligatoria dell’Eurosistema (per esempio se i dati rilevanti non vengono trasmessi in tempo o sono imprecisi), la BCE ha il potere di imporre sanzioni ai sensi del regolamento (CE) n. 2532/98 e del regolamento BCE/1999/4. Il Comitato esecutivo della BCE può specificare e pubblicare i criteri in base ai quali irrogherà le sanzioni previste dall’articolo 7, paragrafo 1, del regolamento (CE) n. 2531/98 [125].

  

Non-compliance with the minimum reserve obligations arises if an institution’s average end-of-calendar-day balance on its reserve account(s) over the maintenance period is less than its reserve requirement for the corresponding maintenance period.

  

Inoltre, nei casi di infrazioni gravi all’obbligo di detenere riserve, l’Eurosistema può sospendere la possibilità delle controparti di partecipare alle operazioni di mercato aperto.

  

Where an institution fails to comply with all or part of the reserve requirement, the ECB may, in accordance with Regulation (EC) No 2531/98, impose any one of the following sanctions:

  

[1] Si noti che le banche centrali degli Stati membri dell’UE la cui moneta non è l’euro mantengono i propri poteri nel campo della politica monetaria in base alla legislazione nazionale e non sono quindi coinvolte nella conduzione della politica monetaria unica.

  

(a) a payment of up to 5 percentage points above the marginal lending rate, applied to the amount of the reserve requirement which the relevant institution failed to provide; or

  

[2] In tutto il presente documento, il termine "BCN" fa riferimento alle banche centrali nazionali degli Stati membri la cui moneta è l’euro ai sensi del trattato.

  

(b) a payment of up to two times the marginal lending rate, applied to the amount of the reserve requirement which the relevant institution failed to provide; or

  

[3] Tale informazione è soggetta al requisito del segreto professionale di cui all’articolo 37 dello statuto del SEBC.

  

(c) the requirement for the relevant institution to establish non-interest-bearing deposits with the ECB or the NCBs of up to three times the amount of the reserve requirement which the relevant institution failed to provide. The maturity of the deposit may not exceed the period during which the institution failed to comply with the reserve requirement.

  

[4] In tutto il presente documento, il termine "Stato membro" fa riferimento a uno Stato membro la cui moneta è l’euro ai sensi del trattato.

  

Where an institution fails to comply with other obligations under ECB Regulations and Decisions related to the Eurosystem’s minimum reserve system (e.g. if relevant data are not transmitted in time or are not accurate), the ECB is empowered to impose sanctions in accordance with Regulation (EC) No 2532/98 and Regulation ECB/1999/4. The Executive Board of the ECB may specify and publish the criteria according to which it will apply the sanctions provided for in Article 7(1) of Regulation (EC) No 2531/98 [125].

  

[5] Le diverse procedure per l’esecuzione delle operazioni di mercato aperto dell'Eurosistema, cioè aste standard, aste veloci e procedure bilaterali, sono specificate nel capitolo 5. Le aste standard si svolgono entro un termine massimo di 24 ore tra l’emanazione dell’annuncio e la comunicazione del risultato. Tutte le controparti che soddisfano i requisiti generali di idoneità indicati nella sezione 2.1 possono partecipare alle aste standard. Le aste veloci si svolgono normalmente nell’arco di 90 minuti. L’Eurosistema ha facoltà di selezionare un numero limitato di controparti per la partecipazione alle aste veloci. Il termine "procedure bilaterali" fa riferimento a tutti i casi in cui l’Eurosistema conduce un’operazione con un’unica controparte o con un numero ridotto di controparti, senza ricorrere a procedure d’asta. Le procedure bilaterali comprendono anche operazioni eseguite in borsa ovvero per il tramite di operatori di mercato.

  

In addition, in the case of serious infringements of the minimum reserve requirements, the Eurosystem may suspend counterparties from participation in open market operations.

  

[6] Per le operazioni definitive, non sono stabilite a priori restrizioni alla gamma delle controparti ammesse.

  

[1] It should be noted that the central banks of those EU Member States whose currency is not the euro retain their powers in the field of monetary policy according to national law and are thus not involved in the conduct of the single monetary policy.

  

[7] La vigilanza armonizzata degli enti creditizi è basata sulla direttiva 2006/48/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 14 giugno 2006, relativa all’accesso all’attività degli enti creditizi ed al suo esercizio (GU L 177 del 30.6.2006, pag. 1).

  

[2] Throughout this document, the term "NCBs" refers to the national central banks of the Member States whose currency is the euro.

  

[8] GU L 318 del 27.11.1998, pag. 4.

  

[3] Such information is subject to the requirement concerning professional secrecy set out in Article 37 of the Statute of the ESCB.

  

[9] GU L 264 del 12.10.1999, pag. 21.

  

[4] Throughout this document, the term "Member State" refers to a Member State whose currency is the euro.

  

[10] GU L 318 del 27.11.1998, pag. 1.

  

[5] The different procedures for the execution of Eurosystem open market operations, i.e. standard tenders, quick tenders and bilateral procedures, are specified in Chapter 5. For standard tenders, a maximum of 24 hours elapses between the tender announcement and the certification of the allotment result. All counterparties fulfilling the general eligibility criteria specified in Section 2.1 may participate in standard tenders. Quick tenders are normally executed within a time frame of 90 minutes. The Eurosystem may select a limited number of counterparties to participate in quick tenders. The term "bilateral procedures" refers to any case in which the Eurosystem conducts a transaction with one or a few counterparties without using tender procedures. Bilateral procedures include operations executed through stock exchanges or market agents.

  

[11] GU L 250 del 2.10.2003, pag. 10.

  

[6] For outright transactions, no restrictions are placed a priori on the range of counterparties.

  

[12] Quando sia il caso, con riferimento ai margini di garanzia.

  

[7] Harmonised supervision of credit institutions is based on Directive 2006/48/EC of the European Parliament and of the Council of 14 June 2006 relating to the taking up and pursuit of the business of credit institutions (OJ L 177, 30.6.2006, p. 1).

  

[13] Le operazioni di rifinanziamento principali e quelle a più lungo termine sono eseguite in conformità al calendario delle operazioni d’asta (cfr. anche la sezione 5.1.2), consultabile sul sito Internet della BCE all’indirizzo www.ecb.europa.eu, nonché sui siti Internet dell’Eurosistema (cfr. appendice 5).

  

[8] OJ L 318, 27.11.1998, p. 4.

  

[14] La durata delle operazioni di rifinanziamento principali e delle operazioni di rifinanziamento a più lungo termine può variare occasionalmente in relazione, tra l’altro, alle festività bancarie dei singoli Stati membri.

  

[9] OJ L 264, 12.10.1999, p. 21.

  

[15] Le operazioni di rifinanziamento principali e a più lungo termine sono eseguite in conformità al calendario delle operazioni d’asta (cfr. anche la sezione 5.1.2), consultabile sul sito Internet della BCE all’indirizzo www.ecb.europa.eu nonché sui siti Internet dell’Eurosistema (cfr. appendice 5).

  

[10] OJ L 318, 27.11.1998, p. 1.

  

[16] La durata delle operazioni di rifinanziamento principali e delle operazioni di rifinanziamento a più lungo termine può variare occasionalmente in relazione, tra l’altro, alle festività bancarie dei singoli Stati membri.

  

[11] OJ L 250, 2.10.2003, p. 10.

  

[17] I depositi a tempo determinato sono costituiti presso le BCN; questo varrebbe anche nel caso in cui tali operazioni dovessero essere effettuate a livello accentrato dalla BCE.

  

[12] When applicable, as regards margin calls.

  

[18] Dal 19 maggio 2008, l’infrastruttura tecnica decentrata di TARGET è stata sostituita da TARGET2. TARGET2 è composto dalla piattaforma unica condivisa (attraverso la quale tutti gli ordini di pagamento sono immessi ed elaborati e attraverso la quale i pagamenti sono ricevuti con la stessa modalità tecnica) e, laddove è il caso, dai sistemi proprietari di contabilità interna delle BCN.

  

[13] The main and the longer-term refinancing operations are executed in accordance with the Eurosystem’s pre-announced tender operations calendar (see also Section 5.1.2), which can be found on the ECB’s website at www.ecb.europa.eu, as well as on the Eurosystem websites (see Appendix 5).

  

[19] Inoltre, l’accesso al rifinanziamento marginale è consentito soltanto a controparti che abbiano accesso a un conto presso la BCN in cui l’operazione può essere regolata, per esempio nella piattaforma unica condivisa di TARGET2.

  

[14] The maturity of the main and the longer-term refinancing operations may occasionally vary depending on, inter alia, bank holidays in Member States.

  

[20] In alcuni Stati membri, la BCN, od alcune delle sue filiali, potrebbe non essere aperta in determinate giornate lavorative dell’Eurosistema, ai fini dello svolgimento di operazioni di politica monetaria, in ragione delle festività nazionali e regionali. In tali casi, la BCN è tenuta ad informare in anticipo le controparti dei previi accorgimenti necessari all’accesso alle operazioni di rifinanziamento marginale durante le festività.

  

[15] The main and longer-term refinancing operations are executed in accordance with the Eurosystem’s pre-announced tender operations calendar (see also Section 5.1.2), which can be found on the ECB’s website at www.ecb.europa.eu, as well as on the Eurosystem websites (see Appendix 5).

  

[21] I giorni di chiusura di TARGET2 sono pubblicati sul sito Internet della BCE all’indirizzo www.ecb.europa.eu, e sui siti internet dell’Eurosistema (cfr. appendice 5).

  

[16] The maturity of the main and longer-term refinancing operations may occasionally vary depending on, inter alia, bank holidays in Member States.

  

[22] In tutto il documento, il termine "giornata lavorativa dell’Eurosistema" si riferisce ad ogni giornata nella quale la BCE e almeno una banca centrale nazionale sono operative ai fini dello svolgimento di operazioni di politica monetaria dell’Eurosistema.

  

[17] Fixed-term deposits are held on accounts with the NCBs; this would be the case even if such operations were to be executed in a centralised manner by the ECB.

  

[23] Il consiglio direttivo di solito prende le decisioni sulle modifiche ai tassi d’interesse nell’ambito della valutazione della propria posizione di politica monetaria nel corso della prima riunione del mese. Normalmente, tali decisioni hanno effetto solo a partire dall’inizio del nuovo periodo di mantenimento.

  

[18] Since 19 May 2008, the decentralised technical infrastructure of TARGET has been replaced by TARGET2. TARGET2 consists of the single shared platform (through which all payment orders are submitted and processed and through which payments are received in the same technical manner) and, while applicable, the proprietary home accounting systems of NCBs.

  

[24] Possono esistere diversità operative tra paesi dell’area dell’euro derivanti dalla presenza di differenti strutture dei conti nelle banche centrali nazionali.

  

[19] In addition, access to the marginal lending facility is only granted to counterparties with access to an account with the NCB where the transaction can be settled, for example in the single shared platform of TARGET2.

  

[25] A causa della presenza di differenti strutture dei conti tra le banche centrali nazionali, la BCE potrà consentire loro di applicare criteri di accesso leggermente diversi da quelli qui delineati. Le banche centrali nazionali forniranno informazioni su ogni deroga applicata rispetto ai criteri di accesso descritti in questo documento.

  

[20] In some Member States, the NCB or some of its branches may not be open for the purpose of conducting monetary policy operations on certain Eurosystem business days due to national or regional bank holidays. In such cases, the NCB is responsible for informing the counterparties in advance of the arrangements to be made for access to the marginal lending facility on the bank holiday.

  

[26] Inoltre, l’accesso alle operazioni di deposito è consentito soltanto a controparti che abbiano accesso ad un conto presso la BCN in cui l’operazione può essere regolata, per esempio nella piattaforma unica condivisa di TARGET2

  

[21] TARGET2 closing days are announced on the ECB’s website at www.ecb.europa.eu, and on the Eurosystem websites (see Appendix 5).

  

[27] Inoltre, l’accesso al rifinanziamento marginale è consentito soltanto a controparti che abbiano accesso a un conto presso la BCN in cui l’operazione può essere regolata, per esempio nella piattaforma unica condivisa di TARGET2.

  

[22] Throughout this document, the term "Eurosystem business day" refers to any day on which the ECB and at least one national central bank are open for the purpose of conducting Eurosystem monetary policy operations.

  

[28] In tutto il documento, il termine "giornata lavorativa dell’Eurosistema" si riferisce ad ogni giornata nella quale la BCE e almeno una banca centrale nazionale sono operative ai fini dello svolgimento di operazioni di politica monetaria dell’Eurosistema.

  

[23] The Governing Council usually decides on interest rate changes when assessing its monetary policy stance at its first meeting of the month. Usually such decisions become effective only from the beginning of the new reserve maintenance period.

  

[29] Il consiglio direttivo di solito prende le decisioni sulle modifiche ai tassi d’interesse nell’ambito della valutazione della propria posizione di politica monetaria nel corso della prima riunione del mese. Normalmente, tali decisioni hanno effetto solo a partire dall’inizio del successivo periodo di mantenimento.

  

[24] Operational differences resulting from the existence of different account structures in the national central banks may exist across euro area countries.

  

[30] Nelle aste a tasso fisso di swap in valuta, la BCE fissa i punti a termine dell’operazione e le controparti offrono l’importo fisso di valuta che intendono vendere (e riacquistare) o acquistare (e rivendere) a tale tasso.

  

[25] Owing to the existence of different account structures across the national central banks, the ECB may allow national central banks to apply access conditions which are slightly different from those referred to here. The national central banks will provide information on any such deviations from the access conditions described in this document.

  

[31] Nelle aste a tasso variabile di swap in valuta, le controparti specificano l’ammontare fisso di valuta e i punti a termine ai quali intendono effettuare l’operazione.

  

[26] In addition, access to the deposit facility is only granted to counterparties with access to an account with the NCB where the transaction can be settled, for example in the single shared platform of TARGET2.

  

[32] Il calendario delle operazioni d’asta dell’Eurosistema è reperibile sul sito Internet della BCE all’indirizzo www.ecb.europa.eu nonché sui siti Internet dell’Eurosistema (cfr. allegato 5).

  

[27] In addition, access to the marginal lending facility is only granted to counterparties with access to an account with the NCB where the transaction can be settled, for example in the single shared platform of TARGET2.

  

[33] In questo documento l’espressione "giornate operative delle BCN" si riferisce a qualsiasi giorno nel quale la banca centrale nazionale di un dato Stato membro è aperta per la conduzione di operazioni di politica monetaria dell’Eurosistema. In alcuni Stati membri le filiali della banca centrale nazionale possono essere chiuse, nelle giornate operative della BCN, per festività locali o regionali. In tali casi, la banca centrale nazionale deve informare preventivamente le controparti sulle modalità da seguire per le transazioni che riguardano tali filiali.

  

[28] Throughout this document, the term "Eurosystem business day" refers to any day on which the ECB and at least one national central bank are open for the purpose of conducting Eurosystem monetary policy operations.

  

[34] A causa delle festività natalizie, l’operazione di dicembre viene di norma anticipata di una settimana, cioè al penultimo mercoledi del mese.

  

[29] The Governing Council usually decides on interest rate changes when assessing its monetary policy stance at its first meeting of the month. Usually such decisions become effective only from the beginning of the next reserve maintenance period.

  

[35] Nelle operazioni a tasso fisso di swap in valuta, deve essere dichiarato l’ammontare fisso in valuta che la controparte intende negoziare con l’Eurosistema.

  

[30] In fixed rate foreign exchange swap tenders, the ECB fixes the swap points of the operation and the counterparties offer the amount of currency kept fixed that they wish to sell (and buy back) or buy (and sell back) at that rate.

  

[36] Relativamente all’emissione di certificati di debito della BCE, la BCE può decidere che le offerte siano espresse sotto forma di prezzo piuttosto che in termini di tasso di interesse. In questi casi, i prezzi dovranno essere espressi in termini di percentuale del valore nominale.

  

[31] In variable rate foreign exchange swap tenders, the counterparties bid the amount of the currency kept fixed and the swap point quotation at which they wish to enter into the operation.

  

[37] Negli swap in valuta a tasso variabile, devono essere dichiarati l’importo di valuta tenuto fisso che la controparte intende negoziare con l’Eurosistema e il livello pertinente di punti a termine.

  

[32] The calendar for the Eurosystem’s tender operations can be found on the ECB’s website at www.ecb.europa.eu, as well as on the Eurosystem websites (see Appendix 5).

  

[38] O di regolare in contanti nel caso di operazioni di assorbimento della liquidità.

  

[33] Throughout this document, the term "NCB business day" refers to any day on which the national central bank of a specific Member State is open for the purpose of conducting Eurosystem monetary policy operations. In some Member States, branches of the national central bank may be closed on NCB business days owing to local or regional bank holidays. In such cases, the relevant national central bank is responsible for informing the counterparties in advance of the arrangements to be made for transactions involving those branches.

  

[39] I punti a termine vengono ordinati in senso crescente tenendo conto del segno della quotazione, che dipende dal segno del differenziale del tasso di interesse tra la valuta estera e l’euro. Se, per la durata dell’operazione di swap, il tasso di interesse della valuta estera è più elevato del corrispondente tasso di interesse per l’euro, i punti a termine sono di segno positivo (l’euro fa premio sulla valuta estera). Se, al contrario, il tasso di interesse della valuta estera è più basso del corrispondente tasso di interesse per l’euro, i punti a termine sono di segno negativo (l’euro fa sconto sulla valuta estera).

  

[34] Owing to the Christmas period, the December operation is brought forward normally by 1 week, i.e. to the preceding Wednesday of the month.

  

[40] Il consiglio direttivo della BCE può decidere che, in circostanze eccezionali, tali operazioni possano essere effettuate direttamente anche dalla BCE.

  

[35] In fixed rate foreign exchange swaps, the amount of the currency kept fixed that the counterparty is willing to transact with the Eurosystem must be stated.

  

[41] La descrizione degli standard per l’utilizzo degli SSS autorizzati nell’area dell’euro e una lista aggiornata dei collegamenti autorizzati tra tali sistemi sono disponibili sul sito Internet della BCE all’indirizzo (www.ecb.europa.eu).

  

[36] With regard to the issuance of ECB debt certificates, the ECB may decide that bids are to be expressed in the form of a price rather than an interest rate. In such cases, prices must be quoted as a percentage of the nominal amount.

  

[42] T si riferisce al giorno di negoziazione. Il calcolo della data di regolamento è da riferirsi esclusivamente alle giornate operative dell’Eurosistema.

  

[37] In variable rate foreign exchange swaps, the amount of the currency kept fixed that the counterparty is willing to transact with the Eurosystem and the relevant swap point level must be stated.

  

[43] Se la data di regolamento generalmente applicata per le operazioni di rifinanziamento principali o a più lungo termine coincide con una festività, la BCE può sceglierne una diversa, con possibilità di regolamento nello stesso giorno. Le date di regolamento per le operazioni di rifinanziamento principali o a più lungo termine vengono specificate in anticipo nel calendario delle operazioni d’asta dell’Eurosistema (cfr. sezione 5.1.2).

  

[38] Or to settle in cash in the case of liquidity-absorbing operations.

  

[44] Le operazioni temporanee di mercato aperto e le operazioni definitive finalizzate ad assorbire liquidità sono anch’esse basate su attività sottostanti. I criteri di idoneità stabiliti per le attività sottostanti utilizzate nelle operazioni temporanee di mercato aperto finalizzate ad assorbire liquidità sono identici a quelli applicati per le attività sottostanti utilizzate nelle operazioni temporanee di mercato aperto finalizzate a immettere liquidità. Tuttavia, nelle operazioni di assorbimento della liquidità non vengono applicati scarti di garanzia.

  

[39] Swap point quotations are listed in ascending order, taking into account the sign of the quotation, which depends on the sign of the interest rate differential between the foreign currency and the euro. If, for the maturity of the swap, the foreign currency interest rate is higher than the corresponding interest rate for the euro, the swap point quotation is positive (i.e. the euro is quoted at a premium to the foreign currency). Conversely, if the foreign currency interest rate is lower than the corresponding interest rate for the euro, the swap point quotation is negative (i.e. the euro is quoted at a discount to the foreign currency).

  

[45] Durante il periodo transitorio che terminerà nel 2013 per una specifica categoria di attività non negoziabili, i prestiti bancari, un limitato numero di criteri di idoneità ed operativi potrebbe divergere lungo all’interno dell’area dell'euro (cfr. sezione 6.2.2).

  

[40] The Governing Council of the ECB can decide that, under exceptional circumstances, these operations may also be executed by the ECB itself.

  

[46] Questa lista è pubblicata e aggiornata quotidianamente sul sito Internet della BCE all’indirizzo (www.ecb.europa.eu). Non sono incluse nella lista delle attività negoziabili idonee e attività negoziabili emesse da società non finanziarie prive di un rating fornito da un’istituzione esterna specializzata nella valutazione del merito di credito (external credit assessment institution, ECAI) con riferimento all’emissione, all’emittente o al garante. Per questi strumenti di debito, la condizione di ammissibilità dipende dalla valutazione della qualità creditizia effettuata dalla fonte scelta dalla controparte in conformità con le regole dell’ECAF applicabili ai crediti (cfr. sezione 6.3.3.1).

  

[41] The description of the standards for the use of eligible SSSs in the euro area and an updated list of the eligible links between these systems can be found on the ECB’s website at www.ecb.europa.eu.

  

[47] Le obbligazioni con warrant o con altri diritti analoghi connessi non sono considerate idonee.

  

[42] T refers to the trade day. The settlement date refers to Eurosystem business days.

  

[48] Direttiva 2009/65/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 13 luglio 2009, concernente il coordinamento delle disposizioni legislative, regolamentari e amministrative in materia di taluni organismi d’investimento collettivo in valori mobiliari (OICVM) (GU L 302 del 17.11.2009, pag. 32).

  

[43] If the normal settlement date for the main or the longer-term refinancing operations coincides with a bank holiday, the ECB may decide to apply a different settlement date, with the option of same-day settlement. The settlement dates for the main and the longer-term refinancing operations are specified in advance in the Eurosystem’s tender operations calendar (see Section 5.1.2).

  

[49] Tale requisito non esclude i titoli garantiti da attività la cui struttura d’emissione includa due società veicolo e laddove il requisito della "vendita effettiva" sia soddisfatto in maniera tale che gli strumenti di debito emessi dalla seconda società veicolo siano direttamente o indirettamente garantiti dall’insieme originario di attività, e che tutti i flussi di cassa provenienti da attività che generano flussi di cassa siano trasferiti dalla prima alla seconda società veicolo.

  

[44] Liquidity-absorbing outright and reverse open market operations are also based on underlying assets. For underlying assets used in liquidity-absorbing reverse open market operations, the eligibility criteria are identical to those applied for underlying assets used in liquidity-providing reverse open market operations. However, no valuation haircuts are applied in liquidity-absorbing operations.

  

[50] Tale restrizione non comprende gli swaps utilizzati in transazioni con titoli garantiti da attività esclusivamente per fini di copertura dei rischi.

  

[45] During the interim period until 2013 for a specific asset class of the non-marketable assets, credit claims, a limited number of eligibility and operational criteria may diverge across the euro area (see Section 6.2.2).

  

[51] Titoli garantiti da attività che sono nella lista delle attività idonee negoziabili al 10 ottobre 2010 sono esentati dal rispetto di tali requisiti e rimangono idonei sino al 9 ottobre 2011.

  

[46] This list is published and updated daily on the ECB’s website at www.ecb.europa.eu. Marketable assets issued by non-financial corporations without a rating from an external credit assessment institution (ECAI) for the issue, issuer or guarantor are not included in the public list of eligible marketable assets. For these debt instruments, the eligibility status is dependent on the credit assessment of the credit assessment source chosen by the respective counterparty in accordance with the ECAF rules applicable to credit claims as set out in Section 6.3.3.1.

  

[52] Titoli garantiti da attività che sono nella lista delle attività idonee negoziabili al 10 ottobre 2010 sono esentati dal rispetto di tali requisiti e rimangono idonei sino al 9 ottobre 2011.

  

[47] Bonds with warrants or other similar rights attached are not eligible.

  

[53] Titoli garantiti da attività che sono nella lista delle attività idonee negoziabili al 10 ottobre 2010 sono esentati dal rispetto di tali requisiti e rimangono idonei sino al 9 ottobre 2011.

  

[48] Directive 2009/65/EC of the European Parliament and of the Council of 13 July 2009 on the coordination of laws, regulations and administrative provisions relating to undertakings for collective investment in transferable securities (UCITS) (OJ L 302, 17.11.2009, p. 32).

  

[54] Per essere idonei, i titoli di debito internazionali nella forma "global bearer" emessi il 1o gennaio 2007, o dopo tale data, attraverso i SDAI Euroclear Bank (Belgio) e Clearstream Banking Luxembourg, devono essere emessi nella forma di "new global notes" ed essere depositati presso un servizio di custodia comune (common safekeeper), che sia uno SDAI o, se del caso, uno SDA che soddisfi i requisiti minimi stabiliti dalla BCE. I titoli di debito internazionali emessi dopo il 30 settembre 2010 nella forma "global bearer" emessi nella forma di "classical global notes" anteriormente al 1o gennaio 2007 e i titoli fungibili emessi con il medesimo codice ISIN in tale data o successivamente, restano idonei fino alla scadenza. I titoli di debito internazionali emessi nella forma "global registered form" attraverso i SDAI Euroclear Bank (Belgio) e Clearstream Banking Luxembourg devono essere emessi, al fine di essere idonei, secondo quanto previsto dalla nuova struttura di custodia per titoli di debito internazionali. I titoli di debito internazionali emessi nella forma "global registered form" in tale data o antecedentemente ad essa rimangono idonei sino alla scadenza. I titoli di debito internazionali emessi nella forma di "individual note" cessano di essere idonei se emessi dopo il 30 settembre 2010. I titoli di debito internazionali emessi nella forma di "individual note" in tale data o antecedentemente alla stessa rimangono idonei sino alla scadenza.

  

[49] This requirement does not exclude asset-backed securities where the issuance structure includes two special-purpose vehicles and the "true sale" requirement is met in respect of those special-purpose vehicles so that the debt instruments issued by the second special-purpose vehicle are directly or indirectly backed by the original pool of assets and all cash flows from the cash flow generating assets are transferred from the first to the second special-purpose vehicle.

  

[55] La definizione di società non finanziarie adottata è quella del Sistema europeo dei conti 1995 (SEC 95).

  

[50] This restriction does not encompass swaps used in asset-backed securities transactions strictly for hedging purposes.

  

[56] La descrizione degli standard per l’utilizzo degli SSS idonei nell’area dell’euro e una lista aggiornata dei collegamenti idonei tra tali sistemi sono consultabili sul sito Internet della BCE all’indirizzo (www.ecb.europa.eu).

  

[51] Asset-backed securities which are on the list of eligible marketable assets as of 10 October 2010 are exempted from this requirement and remain eligible until 9 October 2011.

  

[57] GU L 145 del 30.4.2004, pag. 1.

  

[52] Asset-backed securities which are on the list of eligible marketable assets as of 10 October 2010 are exempted from this requirement and remain eligible until 9 October 2011.

  

[58] La lista dei mercati non regolamentati idonei è pubblicata sul sito Internet della BCE all’indirizzo www.ecb.europa.eu e aggiornata almeno con frequenza annuale.

  

[53] Asset-backed securities which are on the list of eligible marketable assets as of 10 October 2010 are exempted from this requirement and remain eligible until 9 October 2011.

  

[59] I principi di sicurezza, trasparenza e accessibilità sono definiti dall’Eurosistema esclusivamente ai fini dell’esercizio della funzione di gestione delle garanzie che gli spetta. Il processo di selezione non è finalizzato a valutare la qualità intrinseca dei diversi mercati. I principi devono essere intesi come segue. Per sicurezza si intende la certezza delle operazioni, con particolare riferimento alla loro validità ed opponibilità. La trasparenza concerne il libero accesso alle informazioni quali le norme procedurali e operative del mercato, le caratteristiche finanziarie delle attività, il meccanismo di formazione dei prezzi, i prezzi e le quantità rilevanti (quotazioni, tassi di interesse, volume degli scambi, consistenze in essere). L’accessibilità si riferisce alla capacità dell’Eurosistema di partecipare e avere accesso al mercato. Un mercato è accessibile ai fini della gestione delle garanzie se prevede norme procedurali e operative che consentono all’Eurosistema di ricevere informazioni e di svolgere transazioni per tali fini, ove necessarie.

  

[54] International debt securities in global bearer form issued on or after 1 January 2007, through the ICSDs Euroclear Bank (Belgium) and Clearstream Banking Luxembourg must, in order to be eligible, be issued in the form of new global notes and must be deposited with a common safekeeper which is an ICSD or, if applicable, a CSD that fulfils the minimum standards established by the ECB. International debt securities in global bearer form that were issued in the form of classical global notes prior to 1 January 2007 and fungible securities issued under the same ISIN code on or after that date remain eligible until maturity. International debt securities issued in global registered form through the ICSDs Euroclear Bank (Belgium) and Clearstream Banking Luxembourg after 30 September 2010 must, in order to be eligible, be issued under the new safekeeping structure for international debt securities. International debt securities in global registered form issued before or on that date remain eligible until their maturity. International debt securities in individual note form will cease to be eligible if issued after 30 September 2010. International debt securities in individual note form issued before or on that date remain eligible until their maturity.

  

[60] I paesi del G10 non appartenenti al SEE sono, al momento: Stati Uniti, Canada, Giappone e Svizzera.

  

[55] Non-financial corporations are defined as in the European System of Accounts 1995 (ESA 95).

  

[61] Le attività negoziabili emesse prima del 1o gennaio 2007 da un soggetto che non è insediato nel SEE o in uno dei paesi del G 10 non appartenenti al SEE, ma garantite da un soggetto insediato nel SEE, rimangono idonee fino al 31 dicembre 2011 purché soddisfino gli altri criteri d’idoneità ed i requisiti applicati ai garanti come stabilito nella sezione 6.3.2, e diventino idonee dopo tale data.

  

[56] The description of the standards for the use of eligible SSSs in the euro area and an updated list of the eligible links between these systems can be found on the ECB’s website at www.ecb.europa.eu.

  

[62] Euro o denominazioni nazionali dell’euro.

  

[57] OJ L 145, 30.4.2004, p. 1.

  

[63] Tra il 2007 e il 2013 vigerà un regime intermedio per i crediti, che consentirà a ciascuna banca centrale nazionale di definire la soglia minima dell’ammontare dei crediti stanziabili a garanzia, ad esclusione di quelli utilizzabili su base transfrontaliera, e di decidere se applicare una commissione di gestione. Nel corso del 2013 verrà applicato un regime unificato.

  

[58] A list of acceptable non-regulated markets is published on the ECB’s website at www.ecb.europa.eu and updated at least once a year.

  

[64] I crediti sono anche definiti prestiti bancari. Gli Schuldscheindarlehen e i crediti private registrati olandesi nei confronti delle amministrazioni pubbliche o di altri debitori idonei che beneficiano di una garanzia di Stato (ad esempio le società operanti nel settore dell’edilizia abitativa) sono considerati equivalenti ai crediti.

  

[59] "Safety", "transparency" and "accessibility" are defined by the Eurosystem exclusively in terms of the performance of the Eurosystem’s collateral management function. The selection process is not aimed at assessing the intrinsic quality of the various markets. The principles are to be understood as follows. Safety is taken to mean certainty with regard to transactions, in particular certainty on the validity and enforceability of transactions. Transparency is taken to mean unimpeded access to information on the market’s rules of procedure and operation, the financial features of the assets, the price formation mechanism, and the relevant prices and quantities (quotes, interest rates, trading volumes, outstanding amounts, etc.). Accessibility refers to the Eurosystem’s ability to take part in and have access to the market; a market is accessible for collateral management purposes if its rules of procedure and operation allow the Eurosystem to obtain information and conduct transactions when needed for these purposes.

  

[65] Per una definizione cfr. il SEC 95.

  

[60] Non-EEA G10 countries currently include the United States, Canada, Japan and Switzerland.

  

[66] Euro o denominazioni nazionali dell’euro.

  

[61] Marketable assets issued before 1 January 2007 by an entity not established in the EEA or in one of the non-EEA G10 countries, but guaranteed by an entity established in the EEA, remain eligible until 31 December 2011, provided they fulfil the other eligibility criteria and the requirements applicable to guarantees as set out in Section 6.3.2, and become ineligible after that date.

  

[67] Attualmente le uniche attività ricomprese in questa classe sono le cambiali ipotecarie irlandesi.

  

[62] Expressed as such or in the national denominations of the euro.

  

[68] Euro o denominazioni nazionali dell’euro.

  

[63] Between 2007 and 2013, an intermediate regime is in place for credit claims, allowing each NCB to choose the minimum threshold for the size of credit claims eligible for collateral purposes, apart from cross-border use, and to decide whether a handling fee should be applied. In the course of 2013, a fully unified regime will be in place.

  

[69] Nel caso in cui una controparte utilizzi attività che, a causa dell’identità dell’emittente/del debitore/del garante o dell’esistenza di stretti legami, non sono o non sono più stanziabili a garanzia di un finanziamento in essere, essa è obbligata a informare immediatamente la banca centrale nazionale competente. Il valore di queste attività è posto pari a zero nella giornata successiva di valutazione e può essere richiesto un adeguamento dei margini (cfr. anche l’allegato 6). Inoltre, la controparte deve ritirare l’attività il più presto possibile.

  

[64] Credit claims are also referred to as bank loans. Schuldscheindarlehen and Dutch registered private claims on the government or other eligible debtors that are covered by a government guarantee (e.g. housing associations) are deemed to be equivalent to credit claims.

  

[70] Per informazioni più dettagliate, cfr. la sezione 6.2.1.

  

[65] As defined in the ESA 95.

  

[71] Per informazioni più dettagliate, cfr. la sezione 6.2.2.

  

[66] Expressed as such or in the national denominations of the euro.

  

[72] La qualità creditizia degli strumenti di debito negoziabili emessi o garantiti da società non finanziarie e privi di rating è determinata sulla scorta della fonte di valutazione scelta dalla pertinente controparte, conformemente alle regole dell’ECAF per i crediti definite nella sezione 6.3.3. Per gli strumenti di debito negoziabili, sono stati modificati il criterio relativo alla sede dell’emittente/del garante (area dell’euro) e quello relativo al luogo di emissione (area dell’euro).

  

[67] Irish mortgage-backed promissory notes are currently the only instruments in this asset class.

  

[73] La scala di rating armonizzata dell’Eurosistema è pubblicata sul sito Internet della BCE all’indirizzo www.ecb.europa.eu. Con una valutazione della qualità del credito pari al grado 3 si intende un rating di lungo termine "BBB-" attribuito da Fitch, Standard & Poor’s, o "Baa3" attribuito da Moody’s ovvero "BBB" secondo DBRS.

  

[68] Expressed as such or in the national denominations of the euro.

  

[74] La CRD comprende la direttiva 2006/48/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 14 giugno 2006, relativa all’accesso all’attività degli enti creditizi ed al suo esercizio (GU L 177 del 30.6.2006, pag. 1) e la direttiva 2006/49/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 14 giugno 2006, relativa all’adeguatezza patrimoniale delle imprese di investimento e degli enti creditizi (GU L 177 del 30.6.2006, pag. 201).

  

[69] In the event of a counterparty using assets that, owing to an identity with the issuer/debtor/guarantor or the existence of close links, it may not or no longer use to secure an outstanding credit, it is obliged to immediately notify the relevant national central bank thereof. The assets are valued at zero on the next valuation date and a margin call may be triggered (see also Appendix 6). In addition, the counterparty has to remove the asset on the earliest possible date.

  

[75] Per "Tripla A" si intende un rating minimo di lungo periodo "AAA" attribuito da Fitch, Standard & Poor’s o DBRS o un rating di "Aaa" attribuito da Moody’s, o, in caso non sia disponibile, un rating di breve periodo di "F1+" attribuito da Standard & Poor’s oppure di "R-1H" secondo DBRS.

  

[70] Further details are set out in Section 6.2.1.

  

[76] Per "Singola A" si intende un rating minimo di lungo periodo "A" attribuito da Fitch, Standard & Poor’s, o "A3" attribuito da Moody’s o "AL" secondo DBRS.

  

[71] Further details are set out in Section 6.2.2.

  

[77] Se per lo stesso emittente/debitore o garante sono disponibili più valutazioni di ECAI, eventualmente contrastanti fra loro, si applica la regola del (first best) (ossia viene selezionata la migliore valutazione disponibile)

  

[72] The credit standard of non-rated marketable debt instruments issued or guaranteed by non-financial corporations is determined on the basis of the credit assessment source chosen by the relevant counterparty in accordance with the ECAF rules applicable to credit claims, as set out in Section 6.3.3. In the case of these marketable debt instruments, the following eligibility criteria for marketable assets have been amended: place of establishment of the issuer/guarantor: euro area; place of issue: euro area.

  

[78] Gli elevati standard di credito per le obbligazioni bancarie garantite emesse a partire dal 1o gennaio 2008 sono valutati sulla base del summenzionato insieme di criteri. Si ritiene che soddisfino gli elevati standard di credito in oggetto le obbligazioni bancarie garantite emesse prima del 1o gennaio 2008 che ottemperino rigorosamente ai criteri stabiliti nell’articolo 22, paragrafo 4, della direttiva sugli OICVM.

  

[73] The Eurosystem’s harmonised rating scale is published on the ECB’s website at www.ecb.europa.eu. A credit quality step 3 credit assessment means a minimum long-term rating of "BBB-" by Fitch or Standard & Poor’s, of "Baa3" by Moody’s, or of "BBB" by DBRS.

  

[79] Tale informazione è pubblicata sul sito Internet della BCE all’indirizzo www.ecb.europa.eu.

  

[74] The CRD comprises Directive 2006/48/EC of the European Parliament and of the Council of 14 June 2006 relating to the taking up and pursuit of the business of credit institutions (OJ L 177, 30.6.2006, p. 1) and Directive 2006/49/EC of the European Parliament and of the Council of 14 June 2006 on the capital adequacy of investment firms and credit institutions (OJ L 177, 30.6.2006, p. 201).

  

[80] Con riguardo al secondo rating ECAI, la valutazione all’emissione fa riferimento alla valutazione della qualità creditizia al momento della prima emissione o della pubblicazione da parte della ECAI.

  

[75] "Triple A" means a long-term rating of "AAA" by Fitch, Standard & Poor’s or DBRS, or "Aaa" by Moody’s or, if this is not available, a short-term rating of "F1+" by Fitch, or "A-1+" by Standard & Poor’s, or "R-1H" by DBRS.

  

[81] Normalmente, la banca centrale nazionale responsabile per una certa attività è quella del paese in cui l’attività è o sarà ammessa alla negoziazione in un mercato idoneo. Nel caso in cui un’attività sia negoziata in più mercati, si potrà fare riferimento alla hotline per le attività idonee della BCE, all’indirizzo (Eligible-Assets.hotline@ecb.europa.eu).

  

[76] "Single A" means a minimum long-term rating of "A-" by Fitch or Standard & Poor’s, or "A3" by Moody’s, or "AL" by DBRS.

  

[82] Le liste dei soggetti appartenenti alle tre classi e i criteri per la classificazione di emittenti, debitori o garanti in ciascuna di queste, nonché i collegamenti ai siti Internet delle autorità di vigilanza nazionali competenti dovrebbero essere rese disponibili sul sito Internet dell’Autorità bancaria europea (EBA: http://www.eba.europa.eu/SD/Rules_AdditionalInformation.htm).

  

[77] If multiple and possibly conflicting ECAI assessments are available for the same issuer/debtor or guarantor, the first-best rule (i.e. the best available ECAI credit assessment) is applied.

  

[83] La definizione di società non finanziarie adottata è quella del Sistema europeo dei conti 1995 (SEC 95).

  

[78] The high credit standards for covered bank bonds issued from 1 January 2008 are assessed on the basis of the above-listed set of criteria. Covered bank bonds issued prior to 1 January 2008 are deemed to fulfil high credit standards if they comply strictly with the criteria set out in Article 52(4) of the UCITS Directive.

  

[84] Informazioni realtive ai livelli di qualità creditizia sono pubblicate sul sito Internet della BCE all’indirizzo (www.ecb.europa.eu).

  

[79] This information is published on the ECB’s website at www.ecb.europa.eu.

  

[85] Nel caso delle attività negoziabili emesse da società non finanziarie e prive del rating di un’ECAI accettata, questo requisito si applica alla valutazione del merito di credito degli emittenti.

  

[80] Concerning the second ECAI assessment, credit assessment at issuance refers to the credit assessment when first issued or published by the ECAI.

  

[86] Se per lo stesso emittente/debitore o garante sono disponibili più valutazioni di ECAI, eventualmente contrastanti fra loro, si applica la regola del first best (ossia viene selezionata la migliore valutazione disponibile)

  

[81] The national central bank reporting a certain asset is normally the national central bank of the country in which the asset will be admitted to trading/traded on an acceptable market. In the event that an asset is admitted to trading/traded on multiple markets, any queries should be addressed to the ECB’s Eligible Assets Hotline (Eligible-Assets.Hotline@ecb.europa.eu).

  

[87] Le liste dei soggetti appartenenti alle tre classi e i criteri per la classificazione di emittenti, debitori o garanti in ciascuna di queste, nonché i collegamenti ai siti Internet delle autorità di vigilanza nazionali competenti dovrebbero essere rese disponibili sul sito Internet dell’EBA, all’indirizzo (www.eba.europa.eu).

  

[82] Lists of entities belonging to the three classes, as well as the criteria for classifying issuers, debtors or guarantors into the three classes are expected to be made available, together with links to the relevant websites of the national supervisory authorities, the European Banking Authority’s (EBA’s) website at www.eba.europa.eu.

  

[88] Se la controparte ha scelto un’ECAI come fonte di valutazione del merito di credito, essa può applicare la regola di (first best); se per lo stesso emittente/debitore o garante sono disponibili più valutazioni di ECAI, eventualmente contrastanti fra loro, si applica la regola del (first best).

  

[83] Non-financial corporations are defined as in the European System of Accounts 1995 (ESA 95).

  

[89] Per specifici sistemi di valutazione, la soglia di qualità creditizia può essere regolata in funzione del processo di verifica dei risultati (cfr. sezione 6.3.5).

  

[84] Information on the credit quality steps is published on the ECB’s website at www.ecb.europa.eu.

  

[90] Come specificato nella scala di rating armonizzata dell’Eurosistema, pubblicata sul sito Internet della BCE all’indirizzo (www.ecb.europa.eu).

  

[85] In the case of marketable assets issued by non-financial corporations but not rated by an accepted ECAI, this requirement applies to the credit assessment of issuers.

  

[91] L’Eurosistema pubblica queste informazioni unicamente in rapporto alle sue operazioni di finanziamento e non assume alcuna responsabilità riguardo al proprio giudizio sui sistemi di valutazione della qualità creditizia accettati.

  

[86] If multiple and possibly conflicting ECAI assessments are available for the same issuer/debtor or guarantor, the first-best rule (i.e. the best available ECAI credit assessment) is applied.

  

[92] Nei mercati finanziari le ECAI sono comunemente denominate agenzie di rating.

  

[87] Lists of entities belonging to the three classes, as well as the criteria for classifying issuers, debtors or guarantors into the three classes are expected to be made available, together with links to the relevant websites of the national supervisory authorities, on the EBA’s website at www.eba.europa.eu.

  

[93] Se necessario, i documenti elencati vanno tradotti in una delle lingue di lavoro della BCN del paese d’origine della controparte.

  

[88] If the counterparty has chosen an ECAI as a credit assessment source, it may use the first-best rule: if multiple and possibly conflicting ECAI assessments are available for the same issuer/debtor or guarantor, the best available ECAI credit assessment is applied.

  

[94] I criteri di accettazione sono elencati nel sito internet della BCE all’indirizzo (www.ecb.europa.eu).

  

[89] For specific credit assessment systems, the credit quality threshold can be adjusted following the performance monitoring process (see Section 6.3.5).

  

[95] La controparte è tenuta a informare tempestivamente il fornitore di RT circa un evento creditizio che potrebbe segnalare un potenziale deterioramento della qualità creditizia.

  

[90] As specified in the Eurosystem’s harmonised rating scale, published on the ECB’s website at www.ecb.europa.eu.

  

[] PD(i,t) indica la probabilità di inadempienza assegnata dal sistema di valutazione al debitore i al momento t.

  

[91] The Eurosystem only publishes the information in conjunction with its Eurosystem credit operations and does not assume any responsibility for its evaluation of the accepted credit assessment systems.

  

[97] Per via delle differenze operative tra gli Stati membri, potrebbero delinearsi alcune differenze in termini di misure per il controllo dei rischi. Ad esempio, riguardo alle procedure per la consegna delle attività sottostanti alle BCN da parte delle controparti (sotto forma di un insieme o pool di garanzie prestate alle BCN o sotto forma di pronti contro termine che si basano su attività chiaramente individuate per ogni transazione), si potranno riscontrare lievi variazioni nella determinazione dei tempi di valutazione e nelle altre caratteristiche operative del sistema di controllo dei rischi. Inoltre, nel caso delle attività non negoziabili, la precisione delle tecniche di valutazione può differire, il che si riflette sul livello generale dei margini di garanzia (cfr. sezione 6.4.3).

  

[92] ECAIs are commonly referred to as rating agencies in financial markets.

  

[98] I livelli degli scarti di garanzia applicati agli strumenti di debito a cedola fissa sono pure applicabili agli strumenti di debito, la cui cedola sia connessa alla variazione del rating dell’emittente stesso, ovvero ad obbligazioni indicizzate all’inflazione.

  

[93] If necessary, the listed documentation should be translated in a working language of the home NCB.

  

[99] In linea generale, la classificazione dell’emittente determina la categoria di liquidità. Nondimeno, tutti i titoli garantiti da attività appartengono alla categoria V, indipendentemente dalla classificazione dell’emittente; le obbligazioni bancarie garantite di tipo jumbo appartengono alla categoria II, mentre le obbligazioni bancarie garantite tradizionali e altri strumenti di debito emessi da istituzioni creditizie ricadono nelle categorie III e IV.

  

[94] The acceptance criteria are listed on the ECB’s website at www.ecb.europa.eu.

  

[100] I certificati di debito emessi dalla BCE e gli strumenti di debito emessi dalle BCN prima dell’adozione dell’euro nei rispettivi Stati membri sono stati classificati nella categoria di liquidità I.

  

[95] The counterparty must inform the RT provider promptly about any credit event that may indicate a deterioration of the credit quality.

  

[101] Le obbligazioni bancarie garantite sono considerate jumbo soltanto quando il loro volume di emissione è pari almeno a 1 miliardo di EUR e quando minimo tre market-makers ne quotano con regolarità i corsi di acquisto e di vendita.

  

[] PD(i,t) denotes the probability of default assigned by the credit assessment system to debtor i at time t.

  

[102] Soltanto le attività negoziabili emesse da soggetti classificati come agenzie dalla BCE sono incluse nella categoria di liquidità II. Le attività negoziabili emesse da altre agenzie sono ricomprese nella categorie III o IV, a seconda dell’emittente e del tipo di attività.

  

[97] Owing to operational differences across Member States, some differences in terms of risk control measures may prevail. For instance, in respect of the procedures for counterparties’ delivery of underlying assets to the NCBs (in the form of a pool of collateral pledged with the NCB or as repurchase agreements based on individual assets specified for each transaction), minor differences may occur with regard to the timing of the valuation and other operational features of the risk control framework. Furthermore, in the case of non-marketable assets, the precision of valuation techniques may differ, which is reflected in the overall level of haircuts (see Section 6.4.3).

  

[103] Le obbligazioni bancarie garantite non-OICVM (non UCITS-compliant covered bonds), comprese le obbligazioni bancarie garantite strutturate e le obbligazioni bancariegarantite con più emittenti sono incluse nella categoria di liquidità III.

  

[98] The valuation haircut levels applied to fixed coupon debt instruments are also applicable to debt instruments, the coupon of which is linked to a change in the rating of the issuer itself or to inflation-indexed bonds.

  

[104] Un pagamento di cedole è considerato variabile se la cedola è indicizzata a un tasso di interesse di riferimento e se il periodo di riadeguamento della cedola è inferiore o pari a un anno. I pagamenti cedolari con periodo di riadeguamento superiore a un anno sono considerati pagamenti fissi, con scadenza pari, ai fini dell’applicazione dello scarto di garanzia, alla vita residua dello strumento di debito.

  

[99] In general, the issuer classification determines the liquidity category. However, all asset-backed securities are included in category V, regardless of the classification of the issuer, and jumbo covered bank bonds are included in category II, while traditional covered bank bonds, other covered bank bonds and other debt instruments issued by credit institutions are included in category III and IV.

  

[] I singoli titoli garantiti da attività, le obbligazioni bancarie garantite (le obbligazioni bancarie garantite di tipo jumbo, le obbligazioni bancarie garantite tradizionali e altre obbligazioni bancarie garantite) nonché le obbligazioni bancarie non garantite che sono teoricamente valutate in conformità alla sezione 6.5 sono soggette a uno scarto di garanzia aggiuntivo. Tale scarto di garanzia è applicato direttamente al livello della valutazione teorica del singolo strumento di debito sotto forma di una diminuzione della valutazione del 5 %.

  

[100] Debt certificates issued by the ECB and debt instruments issued by the NCBs prior to the adoption of the euro in their respective Member State are included in liquidity category I.

  

[] Rating specificati nella scala di rating armonizzata dell’Eurosistema, pubblicata sul sito Internet della BCE all’indirizzo (www.ecb.europa.eu).

  

[101] Only instruments with an issuing volume of at least EUR 1 billion, for which at least three market-makers provide regular bid and ask quotes, fall into the asset class of jumbo covered bank bonds.

  

[107] Se, al momento dell’esclusione dalla lista delle attività negoziabili idonee, uno strumento di debito è utilizzato in un’operazione di rifinanziamento dell’Eurosistema, esso dovrà essere sostituito al più presto.

  

[102] Only marketable assets issued by issuers that have been classified as agencies by the ECB are included in liquidity category II. Marketable assets issued by other agencies are included in liquidity category III or IV, depending on the issuer and asset type.

  

[108] Gli scarti di garanzia per i crediti con tassi di interesse fissi sono applicabili anche ai crediti con tassi di interesse indicizzati all’inflazione.

  

[103] Non-UCITS compliant covered bank bonds, including both structured covered bank bonds and multi-issuer covered bank bonds are included in liquidity category III.

  

[109] Le BCN possono decidere di non accettare come attività sottostanti alle operazioni temporanee (cfr. sezione 6.2.3) gli strumenti di debito che producono un flusso di reddito (ad esempio il pagamento di una cedola) nel periodo antecedente la scadenza dell’operazione di politica monetaria.

  

[104] A coupon payment is considered a variable rate payment if the coupon is linked to a reference interest rate and if the resetting period corresponding to this coupon is no longer than 1 year. Coupon payments for which the resetting period is longer than 1 year are treated as fixed rate payments, with the relevant maturity for the haircut being the residual maturity of the debt instrument.

  

[110] Ulteriori dettagli sono forniti nel documento Correspondent central banking model (CCBM) procedure for Eurosystem counterparties, disponibile sul sito Internet della BCE all’indirizzo (www.ecb.europa.eu).

  

[] Individual asset-backed securities, covered bank bonds (jumbo covered bank bonds, traditional covered bank bonds and other covered bank bonds) and uncovered bank bonds that are theoretically valued in accordance with Section 6.5 are subject to an additional valuation haircut. This haircut is directly applied at the level of the theoretical valuation of the individual debt instrument in the form of a valuation markdown of 5 %.

  

[111] Le attività idonee possono essere utilizzate tramite un conto di una banca centrale presso un SSS ubicato in un paese diverso da quello di tale banca centrale qualora l’Eurosistema abbia approvato l’utilizzo di tale conto. Dal 1999, la Nederlandsche Bank è stata autorizzata a usare il proprio conto presso Euroclear Belgium per regolare le transazioni in garanzie quali le eurobbligazioni detenute in quell’SDAI. A partire dall’agosto del 2000, la Central Bank of Ireland è stata autorizzata ad aprire un conto della specie presso Euroclear. Questo conto può essere utilizzato per tutte le attività idonee detenute da Euroclear, ivi incluse le attività idonee trasferite su Euroclear tramite collegamenti autorizzati.

  

[] Ratings as specified in the Eurosystem’s harmonised rating scale, published on the ECB’s website at www.ecb.europa.eu.

  

[112] Ulteriori dettagli sono forniti nel documento Correspondent central banking model (CCBM) procedure for Eurosystem counterparties, disponibile sul sito Internet della BCE all’indirizzo (www.ecb.europa.eu).

  

[107] If, at the time of exclusion from the list of eligible marketable assets, a debt instrument is being used in a Eurosystem credit operation, it will have to be removed as soon as possible.

  

[113] Ulteriori dettagli sono forniti nel documento Correspondent central banking model (CCBM) procedure for Eurosystem counterparties, disponibile sul sito Internet della BCE all’indirizzo (www.ecb.europa.eu).

  

[108] The valuation haircuts applied to credit claims with fixed rate interest payments are also applicable to credit claims, the interest payments of which are linked to the inflation rate.

  

[114] Un collegamento fra due SSS è dato da un insieme di procedure e accordi per il trasferimento su base transfrontaliera di titoli mediante scritturazioni contabili. Il collegamento prende la forma di un conto omnibus aperto da un SSS (investitore) presso un altro SSS (emittente). Un collegamento diretto implica l’assenza di intermediari fra i due SSS. Per trasferire titoli all’Eurosistema su base transfrontaliera possono essere utilizzati anche collegamenti indiretti (relayed links) fra SSS. Un collegamento indiretto è un accordo tecnico e contrattuale che consente a due SSS non direttamente collegati fra loro di scambiare transazioni in titoli o trasferire titoli attraverso un terzo SSS che agisce da intermediario.

  

[109] NCBs may decide not to accept debt instruments with an income flow (e.g. a coupon payment) occurring in the period up to the maturity date of the monetary policy operation as underlying assets in reverse transactions (see Section 6.2.3).

  

[115] Una lista aggiornata dei collegamenti autorizzati si trova sul sito Internet della BCE all’indirizzo (www.ecb.europa.eu).

  

[110] Details are provided in the brochure entitled "Correspondent central banking model (CCBM) procedure for Eurosystem counterparties", which is available on the ECB’s website at www.ecb.europa.eu.

  

[116] Cfr. il documento Standard per l'utilizzo dei sistemi di regolamento dei titoli dell'UE nelle operazioni di rifinanziamento del SEBC, Istituto monetario europeo, gennaio 1998, consultabile sul sito Internet della BCE all’indirizzo (www.ecb.europa.eu).

  

[111] Eligible assets may be used through an account of a central bank in an SSS located in a country other than that of the central bank in question if the Eurosystem has approved the use of such an account. Since 1999, De Nederlandsche Bank has been authorised to use its account with Euroclear Belgium to settle collateral transactions in the Eurobonds issued in that ICSD. Since August 2000, the Central Bank of Ireland has been authorised to open such an account with Euroclear. This account can be used for all eligible assets held in Euroclear, i.e. including eligible assets transferred to Euroclear through eligible links.

  

[117] Il contenuto di questo capitolo viene fornito solo a scopo informativo.

  

[112] Details are provided in the brochure entitled "Correspondent central banking model (CCBM) procedure for Eurosystem counterparties", which is available on the ECB’s website at www.ecb.europa.eu.

  

[118] Gli elenchi sono disponibili al pubblico sul sito Internet della BCE all’indirizzo (www.ecb.europa.eu).

  

[113] Details are provided in the brochure entitled "Correspondent central banking model (CCBM) procedure for Eurosystem counterparties", which is available on the ECB’s website at www.ecb.europa.eu.

  

[119] Il quadro generale delle statistiche monetarie e bancarie della BCE è illustrato nell’appendice 4.

  

[114] A link between two SSSs consists of a set of procedures and arrangements for the cross-border transfer of securities through a book-entry process. A link takes the form of an omnibus account opened by an SSS (the investor SSS) in another SSS (the issuer SSS). A direct link implies that no intermediary exists between the two SSSs. Relayed links between SSSs may also be used for the cross-border transfer of securities to the Eurosystem. A relayed link is a contractual and technical arrangement that allows two SSSs not directly connected to each other to exchange securities transactions or transfers through a third SSS acting as the intermediary.

  

[120] Cfr. il regolamento BCE/2003/9. Ulteriori informazioni sull’aliquota di detrazione forfettaria sono disponibili sul sito Internet della BCE (www.ecb.europa.eu) nonché sui siti Internet dell’Eurosistema (cfr. appendice 5).

  

[115] The updated list of eligible links can be found on the ECB’s website at www.ecb.europa.eu.

  

[121] Ai sensi delle disposizioni contenute nell’ambito del quadro generale delle statistiche monetarie e bancarie della BCE (cfr. appendice 4), per le istituzioni autorizzate a segnalare i dati statistici come gruppo su base aggregata, sarà consentita l’applicazione soltanto di una franchigia per l’intero gruppo a meno che le medesime istituzioni siano in grado di fornire i dati relativi all’aggregato soggetto a riserva e alla riserva dovuta in maniera sufficientemente dettagliata da consentire all’Eurosistema di verificarne l’esattezza e la qualità e di determinare la riserva obbligatoria di ciascuna istituzione inclusa nel gruppo.

  

[116] See the publication entitled "Standards for the use of EU securities settlement systems in ESCB credit operations", European Monetary Institute, January 1998, on the ECB’s website at www.ecb.europa.eu.

  

[] Il regolamento (CE) n. 25/2009 della Banca centrale europea, del 19 dicembre 2008, relativo al bilancio delsettore delle istituzioni finanziarie monetarie (BCE/2008/32) (GU L 15 20.1.2009, pag. 14) richiede esplicitamente di segnalare al valore nominale le consistenze in depositi. Per valore nominale si intende l’importo del capitale che un debitore è obbligato per contratto a ripagare a un creditore. Tale emendamento si era reso necessario perché la direttiva 86/635/CEE del Consiglio, dell’ 8 dicembre 1986, relativa ai conti annuali e ai conti consolidati delle banche e degli altri istituti finanziari (GU L 372 del 31.12.1986, pag. 1) era stata modificata per consentire di determinare il prezzo di alcuni strumenti finanziari in base al valore equo (fair value).

  

[117] The content of this chapter is provided for information purposes only.

  

[123] Normalmente il calendario è annunciato con un comunicato stampa, disponibile sul sito Internet della BCE all’indirizzo (www.ecb.europa.eu). Inoltre, il calendario è pubblicato nella Gazzetta ufficiale e sui siti Internet dell’Eurosistema (cfr. appendice 5).

  

[118] The lists are available to the public on the ECB’s website at www.ecb.europa.eu.

  

[124] Qualora un ente non abbia la sede centrale in uno Stato membro in cui sia stabilita, essa è tenuta a designare una filiale principale che sarà responsabile del rispetto della riserva dovuta aggregata di tutti gli insediamenti dell’ente in quello Stato.

  

[119] The reporting framework for the ECB’s money and banking statistics is presented in Appendix 4.

  

[125] Questi criteri sono stati pubblicati nella "Notifica della Banca centrale europea relativa all’irrogazione di sanzioni nei casi di inadempienza dell’obbligo di riserva minima" (GU C 39 dell’11.2.2000, pag. 3).

  

[120] See Regulation ECB/2003/9. Further information relating to the standardised deduction ratio can be found on the ECB’s website at www.ecb.europa.eu, as well as on the Eurosystem websites (see Appendix 5).

  

--------------------------------------------------

  

[121] For institutions allowed to report statistical data as a group on an aggregated basis according to the provisions of the reporting framework for the ECB’s money and banking statistics (see Appendix 4), only one such allowance will be granted to the group as a whole, unless the institutions provide data on the reserve base and reserve holdings in a sufficiently detailed manner to enable the Eurosystem to verify their accuracy and quality and to determine the relevant reserve requirement of each individual institution included in the group.

  

Appendice 1

  

[] Regulation (EC) No 25/2009 of the European Central Bank of 19 December 2008 concerning the balance sheet of the monetary financial institutions sector (ECB/2008/32) (OJ L 15, 20.1.2009, p. 14) explicitly requires the reporting of deposit liabilities at nominal value. Nominal value means the amount of principal that a debtor is contractually obliged to repay to a creditor. This amendment had become necessary because Council Directive 86/635/EEC of 8 December 1986 on the annual accounts and consolidated accounts of banks and other financial institutions (OJ L 372, 31.12.1986, p. 1) had been amended to the effect that certain financial instruments could be priced at fair value.

  

ESEMPI DI OPERAZIONI E PROCEDURE DI POLITICA MONETARIA

  

[123] The calendar is normally announced in an ECB press release, to be found on the ECB’s website at www.ecb.europa.eu. In addition, such a calendar is published in the Official Journal and on the Eurosystem websites (see Appendix 5).

  

Indice degli esempi

  

[124] If an institution has no head office in a Member State in which it is established, it has to designate a principal branch which would then be responsible for fulfilling the aggregate minimum reserve requirements of all the establishments of the institution in the relevant Member State.

  

Esempio 1 Operazione temporanea di finanziamento mediante asta a tasso fisso

  

[125] Such criteria were published in a notice entitled "Notice of the European Central Bank on the imposition of sanctions for breaches of the obligation to hold minimum reserves" (OJ C 39, 11.2.2000, p. 3).

  

Esempio 2 Operazione temporanea di finanziamento tramite asta a tasso variabile

  

--------------------------------------------------

  

Esempio 3 Emissione di certificati di debito della BCE mediante asta a tasso variabile

  

Appendix 1

  

Esempio 4 Operazione di swap in valuta effettuata tramite asta a tasso variabile per assorbire liquidità

  

EXAMPLES OF MONETARY POLICY OPERATIONS AND PROCEDURES

  

Esempio 5 Operazione di swap in valuta effettuata mediante asta a tasso variabile per immettere liquidità

  

List of examples

  

Esempio 6 Misure per il controllo dei rischi

  

Example 1 Liquidity-providing reverse transaction by fixed rate tender

  

ESEMPIO 1

  

Example 2 Liquidity-providing reverse transaction by variable rate tender

  

Operazione temporanea di finanziamento mediante asta a tasso fisso

  

Example 3 Issuance of ECB debt certificates by variable rate tender

  

La BCE decide di immettere liquidità nel mercato tramite un’operazione temporanea organizzata con una procedura d’asta a tasso fisso.

  

Example 4 Liquidity-absorbing foreign exchange swap by variable rate tender

  

Tre controparti presentano le seguenti offerte:

  

Example 5 Liquidity-providing foreign exchange swap by variable rate tender

  

(in milioni EUR) |

  

Example 6 Risk control measures

  

Controparte | Offerta |

  

EXAMPLE 1

  

Banca 1 | 30 |

  

Liquidity-providing reverse transaction by fixed rate tender

  

Banca 2 | 40 |

  

The ECB decides to provide liquidity to the market by means of a reverse transaction organised with a fixed rate tender procedure.

  

Banca 3 | 70 |

  

Three counterparties submit the following bids:

  

Totale | 140 |

  

(million EUR) |

  

La BCE decide di assegnare un totale di 105 milioni di EUR.

  

Counterparty | Bid |

  

La percentuale di riparto è la seguente:

  

Bank 1 | 30 |

  

= 75 %

  

Bank 2 | 40 |

  

L’assegnazione alle controparti è la seguente:

  

Bank 3 | 70 |

  

(in milioni di EUR) |

  

Total | 140 |

  

Controparte | Offerta | Riparto |

  

The ECB decides to allot a total of EUR 105 million.

  

Banca 1 | 30 | 22,5 |

  

The percentage of allotment is:

  

Banca 2 | 40 | 30,0 |

  

= 75 %

  

Banca 3 | 70 | 52,5 |

  

The allotment to the counterparties is:

  

Totale | 140 | 105,0 |

  

(million EUR) |

  

ESEMPIO 2

  

Counterparty | Bid | Allotment |

  

Operazione temporanea di finanziamento tramite asta a tasso variabile

  

Bank 1 | 30 | 22,5 |

  

La BCE decide di immettere liquidità sul mercato mediante un’operazione temporanea organizzata con una procedura d’asta a tasso variabile.

  

Bank 2 | 40 | 30,0 |

  

Tre controparti presentano le seguenti offerte:

  

Bank 3 | 70 | 52,5 |

  

Tasso di interesse (%) | Importi (in milioni di EUR) |

  

Total | 140 | 105,0 |

  

Banca 1 | Banca 2 | Banca 3 | Totale offerte | Offerta |

  

EXAMPLE 2

  

3,15 | | | | 0 | 0 |

  

Liquidity-providing reverse transaction by variable rate tender

  

3,10 | | 5 | 5 | 10 | 10 |

  

The ECB decides to provide liquidity to the market by means of a reverse transaction organised with a variable rate tender procedure.

  

3,09 | | 5 | 5 | 10 | 20 |

  

Three counterparties submit the following bids:

  

3,08 | | 5 | 5 | 10 | 30 |

  

Interest rate (%) | Amount (million EUR) |

  

3,07 | 5 | 5 | 10 | 20 | 50 |

  

Bank 1 | Bank 2 | Bank 3 | Total bids | Cumulative bids |

  

3,06 | 5 | 10 | 15 | 30 | 80 |

  

3,15 | | | | 0 | 0 |

  

3,05 | 10 | 10 | 15 | 35 | 115 |

  

3,10 | | 5 | 5 | 10 | 10 |

  

3,04 | 5 | 5 | 5 | 15 | 130 |

  

3,09 | | 5 | 5 | 10 | 20 |

  

3,03 | 5 | | 10 | 15 | 145 |

  

3,08 | | 5 | 5 | 10 | 30 |

  

Totale | 30 | 45 | 70 | 145 | |

  

3,07 | 5 | 5 | 10 | 20 | 50 |

  

La BCE decide di assegnare 94 milioni di EUR, con un conseguente tasso di interesse marginale del 3,05 %.

  

3,06 | 5 | 10 | 15 | 30 | 80 |

  

Tutte le offerte al di sopra del 3,05 % (per un importo complessivo di 80 milioni di EUR) sono accolte per intero. Al 3,05 % la percentuale di riparto è la seguente:

  

3,05 | 10 | 10 | 15 | 35 | 115 |

  

= 40 %

  

3,04 | 5 | 5 | 5 | 15 | 130 |

  

Quindi, a titolo di esempio, l’assegnazione alla banca 1 al tasso di interesse marginale è la seguente:

  

3,03 | 5 | | 10 | 15 | 145 |

  

0,4 × 10 = 4

  

Total | 30 | 45 | 70 | 145 | |

  

L’assegnazione totale alla banca 1 risulta perciò essere:

  

The ECB decides to allot EUR 94 million, implying a marginal interest rate of 3,05 %.

  

5 + 5 + 4 = 14

  

All bids above 3,05 % (for a cumulative amount of EUR 80 million) are fully satisfied. At 3,05 % the percentage of allotment is:

  

I risultati dell’aggiudicazione possono essere riassunti come segue:

  

= 40 %

  

(in milioni di EUR) |

  

The allotment to Bank 1 at the marginal interest rate is, for example:

  

Controparti | Importi |

  

0,4 × 10 = 4

  

Banca 1 | Banca 2 | Banca 3 | Totale offerte |

  

The total allotment to Bank 1 is:

  

Totale offerte | 30,0 | 45,0 | 70,0 | 145 |

  

5 + 5 + 4 = 14

  

Totale assegnazioni | 14,0 | 34,0 | 46,0 | 94 |

  

The allotment results can be summarised as follows:

  

Nel caso in cui l’aggiudicazione avvenga in base a una procedura d’asta a tasso unico ("asta di tipo olandese"), il tasso di interesse applicato agli importi assegnati alle controparti è del 3,05 %.

  

(million EUR) |

  

Nel caso in cui l’aggiudicazione avvenga in base a una procedura d’asta a tasso multiplo ("asta di tipo americano"), non viene applicato un tasso di interesse unico agli importi assegnati alle controparti; ad esempio, la banca 1 riceve 5 milioni di EUR al 3,07 %, 5 milioni di EUR al 3,06 % e 4 milioni di EUR al 3,05 %.

  

Counterparties | Amount |

  

ESEMPIO 3

  

Bank 1 | Bank 2 | Bank 3 | Total |

  

Emissione di certificati di debito della BCE mediante asta a tasso variabile

  

Total bids | 30,0 | 45,0 | 70,0 | 145 |

  

La BCE decide di assorbire liquidità dal mercato attraverso un’emissione di certificati di debito organizzata con una procedura d’asta a tasso variabile.

  

Total allotment | 14,0 | 34,0 | 46,0 | 94 |

  

Tre controparti presentano le seguenti offerte:

  

If the allotment procedure follows a single rate (Dutch) auction, the interest rate applied to the amounts allotted to the counterparties is 3,05 %.

  

Tasso di interesse (%) | Importi (in milioni di EUR) |

  

If the allotment procedure follows a multiple rate (American) auction, no single interest rate is applied to the amounts allotted to the counterparties; for example, Bank 1 receives EUR 5 million at 3,07 %, EUR 5 million at 3,06 % and EUR 4 million at 3,05 %.

  

Banca 1 | Banca 2 | Banca 3 | Totale | Offerta aggregata |

  

EXAMPLE 3

  

3,00 | | | | 0 | 0 |

  

Issuance of ECB debt certificates by variable rate tender

  

3,01 | 5 | | 5 | 10 | 10 |

  

The ECB decides to absorb liquidity from the market by issuing debt certificates using a variable rate tender procedure.

  

3,02 | 5 | 5 | 5 | 15 | 25 |

  

Three counterparties submit the following bids:

  

3,03 | 5 | 5 | 5 | 15 | 40 |

  

Interest rate (%) | Amount (million EUR) |

  

3,04 | 10 | 5 | 10 | 25 | 65 |

  

Bank 1 | Bank 2 | Bank 3 | Total | Cumulative bids |

  

3,05 | 20 | 40 | 10 | 70 | 135 |

  

3,00 | | | | 0 | 0 |

  

3,06 | 5 | 10 | 10 | 25 | 160 |

  

3,01 | 5 | | 5 | 10 | 10 |

  

3,08 | 5 | | 10 | 15 | 175 |

  

3,02 | 5 | 5 | 5 | 15 | 25 |

  

3,10 | | 5 | | 5 | 180 |

  

3,03 | 5 | 5 | 5 | 15 | 40 |

  

Totale | 55 | 70 | 55 | 180 | |

  

3,04 | 10 | 5 | 10 | 25 | 65 |

  

La BCE decide di assegnare un importo nominale di 124,5 milioni di EUR, con conseguente tasso di interesse marginale del 3,05 %.

  

3,05 | 20 | 40 | 10 | 70 | 135 |

  

Tutte le offerte al di sotto del 3,05 % (per un importo complessivo di 65 milioni di EUR) sono accolte per intero. Al 3,05 % la percentuale di assegnazione è la seguente:

  

3,06 | 5 | 10 | 10 | 25 | 160 |

  

= 85 %

  

3,08 | 5 | | 10 | 15 | 175 |

  

Quindi, a titolo di esempio, l’assegnazione alla banca 1 al tasso di interesse marginale è la seguente:

  

3,10 | | 5 | | 5 | 180 |

  

0,85 × 20 = 17

  

Total | 55 | 70 | 55 | 180 | |

  

L’assegnazione totale alla banca 1 risulta perciò essere:

  

The ECB decides to allot a nominal amount of EUR 124,5 million, implying a marginal interest rate of 3,05 %.

  

5 + 5 + 5 + 10 + 17 = 42

  

All bids below 3,05 % (for a cumulative amount of EUR 65 million) are fully satisfied. At 3,05 % the percentage of allotment is:

  

I risultati dell’aggiudicazione possono essere riassunti come segue:

  

= 85 %

  

(in milioni di EUR) |

  

The allotment to Bank 1 at the marginal interest rate is, for example:

  

Controparti | Importi |

  

0,85 × 20 = 17

  

Banca 1 | Banca 2 | Banca 3 | Totale |

  

The total allotment to Bank 1 is:

  

Totale offerte | 55,0 | 70,0 | 55,0 | 180,0 |

  

5 + 5 + 5 + 10 + 17 = 42

  

Totale assegnazioni | 42,0 | 49,0 | 33,5 | 124,5 |

  

The allotment results can be summarised as follows:

  

ESEMPIO 4

  

(million EUR) |

  

Operazione di swap in valuta effettuata tramite asta a tasso variabile per assorbire liquidità

  

Counterparties | Amount |

  

La BCE decide di assorbire liquidità dal mercato attraverso un’operazione di swap in valuta sul tasso di cambio euro/dollaro statunitense mediante una procedura d’asta a tasso variabile (in questo esempio, l’euro è negoziato a premio).

  

Bank 1 | Bank 2 | Bank 3 | Total |

  

Tre controparti presentano le seguenti offerte:

  

Total bids | 55,0 | 70,0 | 55,0 | 180,0 |

  

Punti a termine (× 10000) | Importi (in milioni di EUR) |

  

Total allotment | 42,0 | 49,0 | 33,5 | 124,5 |

  

Banca 1 | Banca 2 | Banca 3 | Totale | Offerta aggregata |

  

EXAMPLE 4

  

6,84 | | | | 0 | 0 |

  

Liquidity-absorbing foreign exchange swap by variable rate tender

  

6,80 | 5 | | 5 | 10 | 10 |

  

The ECB decides to absorb liquidity from the market by executing a foreign exchange swap on the EUR/USD rate by means of a variable rate tender procedure. (Note: The euro is traded at a premium in this example.)

  

6,76 | 5 | 5 | 5 | 15 | 25 |

  

Three counterparties submit the following bids:

  

6,71 | 5 | 5 | 5 | 15 | 40 |

  

Swap points (× 10000) | Amount (million EUR) |

  

6,67 | 10 | 10 | 5 | 25 | 65 |

  

Bank 1 | Bank 2 | Bank 3 | Total | Cumulative bids |

  

6,63 | 25 | 35 | 40 | 100 | 165 |

  

6,84 | | | | 0 | 0 |

  

6,58 | 10 | 20 | 10 | 40 | 205 |

  

6,80 | 5 | | 5 | 10 | 10 |

  

6,54 | 5 | 10 | 10 | 25 | 230 |

  

6,76 | 5 | 5 | 5 | 15 | 25 |

  

6,49 | | 5 | | 5 | 235 |

  

6,71 | 5 | 5 | 5 | 15 | 40 |

  

Totale | 65 | 90 | 80 | 235 | |

  

6,67 | 10 | 10 | 5 | 25 | 65 |

  

La BCE decide di assegnare 158 milioni di EUR, e di conseguenza i punti a termine marginali sono 6,63. Tutte le offerte al di sopra dei 6,63 punti (per un importo complessivo di 65 milioni di EUR) sono accolte per intero. A 6,63 punti la percentuale di riparto è la seguente:

  

6,63 | 25 | 35 | 40 | 100 | 165 |

  

= 93 %

  

6,58 | 10 | 20 | 10 | 40 | 205 |

  

Quindi, a titolo di esempio, l’assegnazione alla banca 1, ai punti a termine marginali, è la seguente:

  

6,54 | 5 | 10 | 10 | 25 | 230 |

  

0,93 × 25 = 23,25

  

6,49 | | 5 | | 5 | 235 |

  

L’assegnazione totale alla banca 1 risulta perciò essere:

  

Total | 65 | 90 | 80 | 235 | |

  

5 + 5 + 5 + 10 + 23,25 = 48,25

  

The ECB decides to allot EUR 158 million, implying 6,63 marginal swap points. All bids above 6,63 (for a cumulative amount of EUR 65 million) are fully satisfied. At 6,63 the percentage of allotment is:

  

I risultati dell’aggiudicazione possono essere riassunti come segue:

  

= 93 %

  

(in milioni di EUR) |

  

The allotment to Bank 1 at the marginal swap points is, for example:

  

Controparti | Importi |

  

0,93 × 25 = 23,25

  

Banca 1 | Banca 2 | Banca 3 | Totale |

  

The total allotment to Bank 1 is:

  

Totale offerte | 65,0 | 90,0 | 80,0 | 235,0 |

  

5 + 5 + 5 + 10 + 23,25 = 48,25

  

Totale assegnazioni | 48,25 | 52,55 | 57,20 | 158,0 |

  

The allotment results can be summarised as follows:

  

La BCE stabilisce per l’operazione un tasso di cambio a pronti tra euro e dollaro statunitense di 1,1300.

  

(million EUR) |

  

Nel caso in cui l’aggiudicazione avvenga in base a una procedura d’asta a tasso unico ("asta di tipo olandese"), alla data di inizio dell’operazione l’Eurosistema acquista 158000000 EUR e vende 178540000 dollari statunitensi. Alla data di scadenza dell’operazione, l’Eurosistema vende 158000000 EUR e acquista 178644754 USD (il tasso di cambio a termine è 1,130663 = 1,1300 + 0,000663).

  

Counterparties | Amount |

  

Nel caso in cui l’aggiudicazione avvenga secondo una procedura d’asta a tasso multiplo ("asta di tipo americano"), gli importi scambiati dall’Eurosistema in euro e in dollari statunitensi sono indicati nella tavola seguente:

  

Bank 1 | Bank 2 | Bank 3 | Total |

  

Operazione a pronti | Operazione a termine |

  

Total bids | 65,0 | 90,0 | 80,0 | 235,0 |

  

Tasso di cambio | EUR acquistati | USD venduti | Tasso di cambio | EUR venduti | USD acquistati |

  

Total allotment | 48,25 | 52,55 | 57,20 | 158,0 |

  

1,1300 | | | 1,130684 | | |

  

The ECB fixes the spot EUR/USD exchange rate for the operation at 1,1300.

  

1,1300 | 10000000 | 11300000 | 1,130680 | 10000000 | 11306800 |

  

If the allotment procedure follows a single rate (Dutch) auction, at the start date of the operation the Eurosystem buys EUR 158000000 and sells USD 178540000. At the maturity date of the operation, the Eurosystem sells EUR 158000000 and buys USD 178644754 (the forward exchange rate is 1,130663 = 1,1300 + 0,000663).

  

1,1300 | 15000000 | 16950000 | 1,130676 | 15000000 | 16960140 |

  

If the allotment procedure follows a multiple rate (American) auction, the Eurosystem exchanges the amounts of euro and US dollars shown in the following table:

  

1,1300 | 15000000 | 16950000 | 1,130671 | 15000000 | 16960065 |

  

Spot transaction | Forward transaction |

  

1,1300 | 25000000 | 28250000 | 1,130667 | 25000000 | 28266675 |

  

Exchange rate | Buy EUR | Sell USD | Exchange rate | Sell EUR | Buy USD |

  

1,1300 | 93000000 | 105090000 | 1,130663 | 93000000 | 105151659 |

  

1,1300 | | | 1,130684 | | |

  

1,1300 | | | 1,130658 | | |

  

1,1300 | 10000000 | 11300000 | 1,130680 | 10000000 | 11306800 |

  

1,1300 | | | 1,130654 | | |

  

1,1300 | 15000000 | 16950000 | 1,130676 | 15000000 | 16960140 |

  

1,1300 | | | 1,130649 | | |

  

1,1300 | 15000000 | 16950000 | 1,130671 | 15000000 | 16960065 |

  

Totale | 158000000 | 178540000 | | 158000000 | 178645339 |

  

1,1300 | 25000000 | 28250000 | 1,130667 | 25000000 | 28266675 |

  

ESEMPIO 5

  

1,1300 | 93000000 | 105090000 | 1,130663 | 93000000 | 105151659 |

  

Operazione di swap in valuta effettuata mediante asta a tasso variabile per immettere liquidità

  

1,1300 | | | 1,130658 | | |

  

La BCE decide di immettere liquidità nel mercato attraverso un’operazione di swap in valuta sul tasso di cambio euro/dollaro statunitense tramite una procedura d’asta a tasso variabile (in questo esempio, l’euro è negoziato a premio).

  

1,1300 | | | 1,130654 | | |

  

Tre controparti presentano le seguenti offerte:

  

1,1300 | | | 1,130649 | | |

  

Punti a termine (× 10000) | Importi (in milioni di EUR) |

  

Total | 158000000 | 178540000 | | 158000000 | 178645339 |

  

Banca 1 | Banca 2 | Banca 3 | Totale offerte | Offerta aggregata |

  

EXAMPLE 5

  

6,23 | | | | | |

  

Liquidity-providing foreign exchange swap by variable rate tender

  

6,27 | 5 | | 5 | 10 | 10 |

  

The ECB decides to provide liquidity to the market by executing a foreign exchange swap on the EUR/USD rate by means of a variable rate tender procedure. (Note: The euro is traded at a premium in this example.)

  

6,32 | 5 | | 5 | 10 | 20 |

  

Three counterparties submit the following bids:

  

6,36 | 10 | 5 | 5 | 20 | 40 |

  

Swap points (× 10000) | Amount (million EUR) |

  

6,41 | 10 | 10 | 20 | 40 | 80 |

  

Bank 1 | Bank 2 | Bank 3 | Total | Cumulative bids |

  

6,45 | 20 | 40 | 20 | 80 | 160 |

  

6,23 | | | | | |

  

6,49 | 5 | 20 | 10 | 35 | 195 |

  

6,27 | 5 | | 5 | 10 | 10 |

  

6,54 | 5 | 5 | 10 | 20 | 215 |

  

6,32 | 5 | | 5 | 10 | 20 |

  

6,58 | | 5 | | 5 | 220 |

  

6,36 | 10 | 5 | 5 | 20 | 40 |

  

Totale | 60 | 85 | 75 | 220 | |

  

6,41 | 10 | 10 | 20 | 40 | 80 |

  

La BCE decide di assegnare 197 milioni di EUR e, di conseguenza, i punti a termine marginali sono 6,54. Tutte le offerte al di sotto dei 6,54 punti (per un importo complessivo di 195 milioni di EUR) sono accolte per intero. A 6,54 punti la percentuale di riparto è la seguente:

  

6,45 | 20 | 40 | 20 | 80 | 160 |

  

= 10 %

  

6,49 | 5 | 20 | 10 | 35 | 195 |

  

Quindi, a titolo di esempio, l’assegnazione alla banca 1 ai punti a termine marginali è la seguente:

  

6,54 | 5 | 5 | 10 | 20 | 215 |

  

0,10 × 5 = 0,5

  

6,58 | | 5 | | 5 | 220 |

  

L’assegnazione totale alla banca 1 risulta perciò essere:

  

Total | 60 | 85 | 75 | 220 | |

  

5 + 5 + 10 + 10 + 20 + 5 + 0,5 = 55,5

  

The ECB decides to allot EUR 197 million, implying 6,54 marginal swap points. All bids below 6,54 (for a cumulative amount of EUR 195 million) are fully satisfied. At 6,54 the percentage of allotment is:

  

I risultati dell’aggiudicazione possono essere riassunti come segue:

  

= 10 %

  

(in milioni di EUR) |

  

The allotment to Bank 1 at the marginal swap points is, for example:

  

Controparti | Importi |

  

0,10 × 5 = 0,5

  

Banca1 | Banca2 | Banca3 | Totale |

  

The total allotment to Bank 1 is:

  

Totale offerte | 60,0 | 85,0 | 75,0 | 220 |

  

5 + 5 + 10 + 10 + 20 + 5 + 0,5 = 55,5

  

Totale assegnazioni | 55,5 | 75,5 | 66,0 | 197 |

  

The allotment results can be summarised as follows:

  

La BCE stabilisce per l’operazione un tasso di cambio a pronti tra euro e dollaro statunitense di 1,1300.

  

(million EUR) |

  

Nel caso in cui l’aggiudicazione avvenga in base a una procedura d’asta a tasso unico ("asta di tipo olandese"), alla data di inizio dell’operazione l’Eurosistema vende 197000000 EUR e acquista 222610000 USD. Alla data di scadenza dell’operazione, l’Eurosistema acquista 197000000 EUR e vende 222738838 USD (il tasso di cambio a termine è 1,130654 = 1,1300 + 0,000654).

  

Counterparties | Amount |

  

Nel caso in cui l’aggiudicazione avvenga secondo una procedura d’asta a tasso multiplo ("asta di tipo americano"), l’Eurosistema scambia in euro e in dollari statunitensi gli importi indicati nella tavola che segue:

  

Bank 1 | Bank 2 | Bank 3 | Total |

  

Operazioni a pronti | Operazioni a termine |

  

Total bids | 60,0 | 85,0 | 75,0 | 220 |

  

Tasso di cambio | EUR venduti | USD acquistati | Tasso di cambio | Euro acquistati | USD acquistati |

  

Total allotment | 55,5 | 75,5 | 66,0 | 197 |

  

1,1300 | | | 1,130623 | | |

  

The ECB fixes the spot EUR/USD exchange rate for the operation at 1,1300.

  

1,1300 | 10000000 | 11300000 | 1,130627 | 10000000 | 11306270 |

  

If the allotment procedure follows a single rate (Dutch) auction, at the start date of the operation the Eurosystem sells EUR 197000000 and buys USD 222610000. At the maturity date of the operation, the Eurosystem buys EUR 197000000 and sells USD 222738838 (the forward exchange rate is 1,130654 = 1,1300 + 0,000654).

  

1,1300 | 10000000 | 11300000 | 1,130632 | 10000000 | 11306320 |

  

If the allotment procedure follows a multiple rate (American) auction, the Eurosystem exchanges the amounts of euro and US dollars shown in the following table:

  

1,1300 | 20000000 | 22600000 | 1,130636 | 20000000 | 22612720 |

  

Spot transaction | Forward transaction |

  

1,1300 | 40000000 | 45200000 | 1,130641 | 40000000 | 45225640 |

  

Exchange rate | Sell EUR | Buy USD | Exchange rate | Buy EUR | Sell USD |

  

1,1300 | 80000000 | 90400000 | 1,130645 | 80000000 | 90451600 |

  

1,1300 | | | 1,130623 | | |

  

1,1300 | 35000000 | 39550000 | 1,130649 | 35000000 | 39572715 |

  

1,1300 | 10000000 | 11300000 | 1,130627 | 10000000 | 11306270 |

  

1,1300 | 2000000 | 2260000 | 1,130654 | 2000000 | 2261308 |

  

1,1300 | 10000000 | 11300000 | 1,130632 | 10000000 | 11306320 |

  

1,1300 | | | 1,130658 | | |

  

1,1300 | 20000000 | 22600000 | 1,130636 | 20000000 | 22612720 |

  

Totale | 197000000 | 222610000 | | 197000000 | 222736573 |

  

1,1300 | 40000000 | 45200000 | 1,130641 | 40000000 | 45225640 |

  

ESEMPIO 6

  

1,1300 | 80000000 | 90400000 | 1,130645 | 80000000 | 90451600 |

  

Misure per il controllo dei rischi

  

1,1300 | 35000000 | 39550000 | 1,130649 | 35000000 | 39572715 |

  

Questo esempio illustra il sistema di controllo dei rischi che viene utilizzato per le attività offerte nell’ambito delle operazioni di immissione di liquidità dell’Eurosistema [1]. L’esempio si basa sull’ipotesi che una controparte partecipi alle seguenti operazioni di politica monetaria dell’Eurosistema:

  

1,1300 | 2000000 | 2260000 | 1,130654 | 2000000 | 2261308 |

  

a) un’operazione di rifinanziamento principale con data di inizio 28 luglio 2004 e scadenza 4 agosto 2004 nella quale la controparte risulta aggiudicataria per 50 milioni di EUR a un tasso di interesse del 4,24 %;

  

1,1300 | | | 1,130658 | | |

  

b) un’operazione di rifinanziamento a più lungo termine con data di inizio 29 luglio 2004 e scadenza 21 ottobre 2004 nella quale la controparte risulta aggiudicataria per 45 milioni di EUR a un tasso di interesse del 4,56 %; e

  

Total | 197000000 | 222610000 | | 197000000 | 222736573 |

  

c) un’operazione di rifinanziamento principale con data di inizio 4 agosto 2004 e scadenza 11 agosto 2004 nella quale la controparte risulta aggiudicataria per 35 milioni di EUR a un tasso di interesse del 4,26 %.

  

EXAMPLE 6

  

Le caratteristiche delle attività negoziabili sottostanti utilizzate dalla controparte per coprire queste operazioni sono specificate nella seguente tavola 1:

  

Risk control measures

  

Tavola 1

  

This example illustrates the risk control framework applied to underlying assets used in the Eurosystem’s liquidity-providing operations [1]. The example is based on the assumption that a counterparty participates in the following Eurosystem monetary policy operations:

  

Attività negoziabili sottostanti utilizzabili nelle operazioni

  

(a) a main refinancing operation starting on 28 July 2004 and ending on 4 August 2004 where the counterparty is allotted EUR 50 million at an interest rate of 4,24 %;

  

Caratteristiche

  

(b) a longer-term refinancing operation starting on 29 July 2004 and ending on 21 October 2004 where the counterparty is allotted EUR 45 million at an interest rate of 4,56 %; and

  

Nome | Classe di attività | Data di scadenza | Tipologia della cedola | Frequenza della cedola | Vita residua | Scarto di garanzia |

  

(c) a main refinancing operation starting on 4 August 2004 and ending on 11 August 2004 where the counterparty is allotted EUR 35 million at an interest rate of 4,26 %.

  

Titolo A | Obbligazione bancaria garantita jumbo | 30.8.2008 | Fissa | Semestrale | 4 anni | 3,50 % |

  

The characteristics of the underlying marketable assets used by the counterparty to cover these operations are specified in Table 1 below.

  

Titolo B | Titolo di Stato | 19.11.2008 | Variabile | Annuale | 4 anni | 0,50 % |

  

Table 1

  

Titolo C | Corporate bond | 12.5.2015 | Zero coupon | | > 10 anni | 15,00 % |

  

Underlying marketable assets used in the transactions

  

Prezzi in percentuale (inclusi interessi maturati) [2]

  

Characteristics

  

28.7.2004 | 29.7.2004 | 30.7.2004 | 2.8.2004 | 3.8.2004 | 4.8.2004 | 5.8.2004 |

  

Name | Asset class | Maturity date | Coupon definition | Coupon frequency | Residual maturity | Haircut |

  

102,63 | 101,98 | 100,55 | 101,03 | 100,76 | 101,02 | 101,24 |

  

Asset A | Jumbo covered bank bond | 30.8.2008 | Fixed rate | 6 months | 4 years | 3,50 % |

  

| 98,35 | 97,95 | 98,15 | 98,56 | 98,73 | 98,57 |

  

Asset B | Central government bond | 19.11.2008 | Variable rate | 12 months | 4 years | 0,50 % |

  

| | | | | 55,01 | 54,87 |

  

Asset C | Corporate bond | 12.5.2015 | Zero coupon rate | | > 10 years | 15,00 % |

  

SISTEMA DI EARMARKING

  

Prices in percentages (including accrued interest) [2]

  

In prima ipotesi, si assume che le operazioni sono svolte con una BCN che utilizza un sistema nel quale le attività sottostanti sono direttamente collegate (earmarked) a ciascuna operazione e vengono rivalutate su base giornaliera. Il sistema di controllo dei rischi può allora essere descritto nel seguente modo (cfr. anche la tavola 2):

  

28.7.2004 | 29.7.2004 | 30.7.2004 | 2.8.2004 | 3.8.2004 | 4.8.2004 | 5.8.2004 |

  

1) il 28 luglio 2004 la controparte effettua un’operazione di pronti contro termine con la BCN, che acquista 50,6 milioni di EUR del titolo A. Il titolo A è un’obbligazione bancaria garantita di tipo jumbo a tasso fisso con scadenza 30 agosto 2008. Esso ha pertanto una vita residua pari a quattro anni e gli viene quindi applicato uno scarto di garanzia pari al 3,5 %. Il prezzo di mercato del titolo A sul mercato di riferimento in quel giorno è di 102,63 %, comprensivo dei dietimi maturati sulla cedola. La controparte deve consegnare un ammontare del titolo A il cui valore, dopo la deduzione dello scarto di garanzia del 3,5 %, deve eccedere l’ammontare aggiudicato di 50 milioni di EUR. Pertanto, la controparte consegna il titolo A per un importo nominale pari a 50,6 milioni di EUR, il cui valore di mercato rettificato è pari in quel giorno a 50113203 EUR;

  

102,63 | 101,98 | 100,55 | 101,03 | 100,76 | 101,02 | 101,24 |

  

2) il 29 luglio 2004 la controparte effettua un’operazione di pronti contro termine con la BCN, che acquista 21 milioni di EUR del titolo A (prezzo di mercato pari a 101,98 %, scarto di garanzia pari al 3,5 %) e 25 milioni di EUR del titolo B (prezzo di mercato pari a 98,35 %). Il titolo B è un titolo di Stato a tasso variabile, al quale viene applicato uno scarto di garanzia pari allo 0,5 %. Il valore di mercato rettificato del titolo A e del titolo B in quel giorno è pari a 45130810 EUR, ed eccede pertanto l’importo richiesto, che è pari a 45000000 EUR.

  

| 98,35 | 97,95 | 98,15 | 98,56 | 98,73 | 98,57 |

  

Il 29 luglio 2004 le attività sottostanti l’operazione di rifinanziamento principale effettuata il 28 luglio 2004 sono rivalutate. Con un prezzo di mercato di 101,98 %, il valore di mercato rettificato del titolo A rimane ancora entro i margini di oscillazione consentiti. Conseguentemente, l’importo dei titoli dati inizialmente in garanzia è sufficiente a coprire sia l’importo del finanziamento sia gli interessi maturati che ammontano a 5889 EUR;

  

| | | | | 55,01 | 54,87 |

  

3) il 30 luglio 2004 le attività sottostanti sono rivalutate: il prezzo di mercato del titolo A è pari a 100,55 % e il prezzo di mercato del titolo B è pari a 97,95 %. Gli interessi maturati ammontano a 11778 EUR sull’operazione di rifinanziamento principale iniziata il 28 luglio 2004 e di 5700 EUR sull’operazione di rifinanziamento a più lungo termine iniziata il 29 luglio 2004. Conseguentemente, il valore di mercato rettificato del titolo A consegnato nella prima operazione non solo scende al di sotto dell’ammontare dovuto (importo del finanziamento + interessi maturati) di un importo pari a 914218 EUR, ma risulta anche inferiore al livello di attivazione di 49761719 EUR. La controparte consegna 950000 EUR in valore nominale del titolo A, che, dopo aver sottratto lo scarto di garanzia del 3,5 % dal valore di mercato basato su un prezzo di 100,55 %, ripristina a un livello sufficiente l’importo dei titoli posti a copertura dell’operazione [3].

  

EARMARKING SYSTEM

  

Una richiesta di margini è necessaria anche per la seconda operazione in quanto il valore di mercato rettificato dei titoli utilizzati nell’operazione stessa (44741520 EUR) risulta inferiore al livello di attivazione di 44780672 EUR. La controparte pertanto consegna 270000 EUR in valore nominale del titolo B con un valore di mercato rettificato di 263143 EUR;

  

First, it is assumed that the transactions are carried out with an NCB national central bank using a system where underlying assets are earmarked for each transaction. The valuation of underlying assets is carried out on a daily basis. The risk control framework can then be described as follows (see also Table 2 below):

  

4) il 2 e il 3 agosto 2004 le attività sottostanti sono rivalutate, senza che ciò risulti in richieste di margini per le operazioni effettuate il 28 e il 29 luglio 2004;

  

1. On 28 July 2004, the counterparty enters into a repurchase transaction with the NCB, which purchases EUR 50,6 million of Asset A. Asset A is a jumbo covered bank bond with a fixed coupon maturing on 30 August 2008. It thus has a residual maturity of 4 years, therefore requiring a valuation haircut of 3,5 %. The market price of Asset A on its reference market on that day is 102,63 %, which includes the accrued interest on the coupon. The counterparty is required to provide an amount of Asset A, which – after deduction of the 3,5 % valuation haircut – exceeds the allotted amount of EUR 50 million. The counterparty therefore delivers Asset A for a nominal amount of EUR 50,6 million, the adjusted market value of which is EUR 50113203 on that day.

  

5) il 4 agosto 2004 la controparte rimborsa il finanziamento ottenuto con l’operazione di rifinanziamento principale effettuata il 28 luglio 2004 compresi gli interessi maturati che ammontano a 41222 EUR. La BCN restituisce 51550000 EUR in valore nominale del titolo A.

  

2. On 29 July 2004, the counterparty enters into a repurchase transaction with the NCB, which purchases EUR 21 million of Asset A (market price 101,98 %, valuation haircut 3,5 %) and EUR 25 million of Asset B (market price 98,35 %). Asset B is a central government bond with variable rate coupon payments, to which a 0,5 % valuation haircut is applied. The adjusted market value of Asset A and Asset B on that day is EUR 45130810, thus exceeding the required amount of EUR 45000000.

  

Nello stesso giorno, la controparte effettua una nuova operazione di pronti contro termine con la BCN, che acquista 75 milioni di EUR in valore nominale del titolo C. Poiché il titolo C è un’obbligazione societaria di tipo zero coupon con vita residua superiore a dieci anni alla quale si applica uno scarto di garanzia del 15 %, il valore di mercato rettificato in quel giorno è di 35068875 EUR.

  

On 29 July 2004, the assets underlying the main refinancing operation initiated on 28 July 2004 are revalued. With a market price of 101,98 %, the haircut-adjusted market value of Asset A is still within the lower and upper trigger amounts. The initially pledged collateral is consequently considered to cater for both the initial amount of liquidity provided and the accrued interest amounting to EUR 5889.

  

Dalla rivalutazione delle attività sottostanti l’operazione di rifinanziamento a più lungo termine effettuata il 29 luglio 2004 risulta che il valore di mercato rettificato dei titoli forniti in garanzia eccede il livello superiore di attivazione di circa 262000 EUR. La BCN pertanto restituisce alla controparte 262000 EUR in valore nominale del titolo B [4].

  

3. On 30 July 2004, the underlying assets are revalued: the market price of Asset A is 100,55 % and the market price of Asset B is 97,95 %. Accrued interest amounts to EUR 11778 on the main refinancing operation initiated on 28 July 2004 and EUR 5700 on the longer-term refinancing operation initiated on 29 July 2004. As a result, the adjusted market value of Asset A in the first transaction falls below the transaction’s amount to be covered (i.e. the liquidity provided plus the accrued interest) by EUR 914218, but also below the lower trigger level of EUR 49761719. The counterparty delivers EUR 950000 of Asset A in nominal value terms, which – after deducting a 3,5 % haircut from the market value based on a price of 100,55 % – restores sufficient collateral coverage [3].

  

SISTEMA DI POOLING

  

A margin call is also needed on the second transaction since the adjusted market value of the underlying assets used in this transaction (EUR 44741520) is below the lower trigger level (EUR 44780672). The counterparty therefore provides EUR 270000 of Asset B with an adjusted market value of EUR 263143.

  

Nella seconda ipotesi, si assume che le operazioni sono effettuate con una BCN che adotta un sistema di pooling. Le attività incluse nel pool utilizzato dalla controparte non sono direttamente collegate a specifiche operazioni.

  

4. On 2 and 3 August 2004, the underlying assets are revalued, without resulting in any margin call for the transactions entered into on 28 and 29 July 2004.

  

Anche in questo esempio viene ipotizzata la stessa sequenza di operazioni utilizzata nell’esempio precedente (sistema di earmarking). La principale differenza è che, nelle date di valutazione, il valore di mercato rettificato di tutte le attività comprese nel pool deve coprire l’importo complessivo delle operazioni in essere effettuate dalla controparte con la BCN. Conseguentemente, la richiesta di margini per 1178398 EUR effettuata il 30 luglio 2004 in questo esempio è identica a quella necessaria nel sistema di earmarking. La controparte consegna 1300000 EUR, in valore nominale, del titolo A, che, dopo aver sottratto lo scarto di garanzia del 3,5 % dal valore di mercato basato su un prezzo di 100,55 %, ripristina a un livello sufficiente l’importo dei titoli dati in garanzia.

  

5. On 4 August 2004, the counterparty repays the liquidity provided under the main refinancing operation initiated on 28 July 2004, including the accrued interest of EUR 41222. The NCB returns EUR 51550000 of Asset A in nominal value.

  

Inoltre, il 4 agosto 2004, data in cui scade l’operazione effettuata il 28 luglio 2004, la controparte può continuare a tenere le attività sul proprio conto. Un’attività può anche essere sostituita con un’altra come illustrato nell’esempio, dove 51,9 milioni di EUR in valore nominale del titolo A sono sostituiti con 75,5 milioni di EUR del titolo C a copertura del finanziamento ottenuto con tutte le operazioni di rifinanziamento, compresi gli interessi maturati.

  

On the same day the counterparty enters into a new repurchase transaction with the NCB, which purchases EUR 75 million of Asset C in nominal value terms. Since Asset C is a zero coupon corporate bond with a residual maturity of more than 10 years requiring a valuation haircut of 15 %, the corresponding haircut-adjusted market value on that day is of EUR 35068875.

  

Il sistema di controllo dei rischi utilizzato dai sistemi di pooling è descritto nella tavola 3.

  

The revaluation of assets underlying the long-term refinancing operation initiated on 29 July 2004 reveals that the adjusted market value of the assets provided exceeds the upper trigger level by approximately EUR 262000 and leads to the NCB returning EUR 262000 of Asset B in nominal value to the counterparty [4].

  

Tavola 2

  

POOLING SYSTEM

  

Sistema di earmarking

  

Second, it is assumed that the transactions are carried out with an NCB using a pooling system. Assets included in the pool of assets used by the counterparty are not earmarked for specific transactions.

  

Data | Operazioni | Data d’inizio | Data di scadenza | Tasso | Importo nominale | Interessi maturati | Importo da coprire | Limite inferiore del livello di attivazione | Limite superiore del livello di attivazione | Valore di mercato rettificato | Margini dovuti |

  

The same sequence of transactions is used in this example as in the above example illustrating an earmarking system. The main difference is that, on the revaluation dates, the adjusted market value of all the assets in the pool has to cover the total amount of all of the counterparty’s outstanding operations with the NCB. The margin call of EUR 1178398 occurring on 30 July 2004 is identical in this example to the one required in the earmarking system case. The counterparty delivers EUR 1300000 of Asset A in nominal value terms, which, after deducting a 3,5 % haircut from the market value based on a price of 100,55 %, restores sufficient collateral coverage.

  

28.7.2004 | Rifinanziamento principale | 28.7.2004 | 4.8.2004 | 4,24 | 50000000 | — | 50000000 | 49750000 | 50250000 | 50113203 | — |

  

Moreover, on 4 August 2004, when the main refinancing operation entered into on 28 July 2004 matures, the counterparty may keep the assets on its pledge account. An asset can also be exchanged for another asset as shown in the example, where EUR 51,9 million of Asset A in nominal value are replaced with EUR 75,5 million of Asset C in nominal value to cover the liquidity provided and the accrued interest under all refinancing operations.

  

29.7.2004 | Rifinanziamento principale | 28.7.2004 | 4.8.2004 | 4,24 | 50000000 | 5889 | 50005889 | 49755859 | 50255918 | 49795814 | — |

  

The risk control framework in the pooling system is described in Table 3.

  

Rifinanziamento a più lungo termine | 29.7.2004 | 27.10.2004 | 4,56 | 45000000 | — | 45000000 | 44775000 | 45225000 | 45130810 | — |

  

Table 2

  

30.7.2004 | Rifinanziamento principale | 28.7.2004 | 4.8.2004 | 4,24 | 50000000 | 11778 | 50011778 | 49761719 | 50261837 | 49097560 | –914218 |

  

Earmarking system

  

Rifinanziamento a più lungo termine | 29.7.2004 | 27.10.2004 | 4,56 | 45000000 | 5700 | 45005700 | 44780672 | 45230729 | 44741520 | –264180 |

  

Date | Outstanding transactions | Start date | End date | Interest rate | Liquidity provided | Accrued interest | Total amount to be covered | Lower trigger amount | Upper trigger amount | Adjusted market value | Margin call |

  

2.8.2004 | Rifinanziamento principale | 28.7.2004 | 4.8.2004 | 4,24 | 50000000 | 29444 | 50029444 | 49779297 | 50279592 | 50258131 | — |

  

28.7.2004 | Main refinancing | 28.7.2004 | 4.8.2004 | 4,24 | 50000000 | — | 50000000 | 49750000 | 50250000 | 50113203 | — |

  

Rifinanziamento a più lungo termine | 29.7.2004 | 27.10.2004 | 4,56 | 45000000 | 22800 | 45022800 | 44797686 | 45247914 | 45152222 | — |

  

29.7.2004 | Main refinancing | 28.7.2004 | 4.8.2004 | 4,24 | 50000000 | 5889 | 50005889 | 49755859 | 50255918 | 49795814 | — |

  

3.8.2004 | Rifinanziamento principale | 28.7.2004 | 4.8.2004 | 4,24 | 50000000 | 35333 | 50035333 | 49785157 | 50285510 | 50123818 | — |

  

Longer-term refinancing | 29.7.2004 | 27.10.2004 | 4,56 | 45000000 | — | 45000000 | 44775000 | 45225000 | 45130810 | — |

  

Rifinanziamento a più lungo termine | 29.7.2004 | 27.10.2004 | 4,56 | 45000000 | 28500 | 45028500 | 44803358 | 45253643 | 45200595 | — |

  

30.7.2004 | Main refinancing | 28.7.2004 | 4.8.2004 | 4,24 | 50000000 | 11778 | 50011778 | 49761719 | 50261837 | 49097560 | –914218 |

  

4.8.2004 | Rifinanziamento principale | 4.8.2004 | 11.8.2004 | 4,26 | 35000000 | — | 35000000 | 34825000 | 35175000 | 35068875 | — |

  

Longer-term refinancing | 29.7.2004 | 27.10.2004 | 4,56 | 45000000 | 5700 | 45005700 | 44780672 | 45230729 | 44741520 | –264180 |

  

Rifinanziamento a più lungo termine | 29.7.2004 | 27.10.2004 | 4,56 | 45000000 | 34200 | 45034200 | 44809029 | 45259371 | 45296029 | 261829 |

  

2.8.2004 | Main refinancing | 28.7.2004 | 4.8.2004 | 4,24 | 50000000 | 29444 | 50029444 | 49779297 | 50279592 | 50258131 | — |

  

5.8.2004 | Rifinanziamento principale | 4.8.2004 | 11.8.2004 | 4,26 | 35000000 | 4142 | 35004142 | 34829121 | 35179162 | 34979625 | — |

  

Longer-term refinancing | 29.7.2004 | 27.10.2004 | 4,56 | 45000000 | 22800 | 45022800 | 44797686 | 45247914 | 45152222 | — |

  

Rifinanziamento a più lungo termine | 29.7.2004 | 27.10.2004 | 4,56 | 45000000 | 39900 | 45039900 | 44814701 | 45265100 | 45043420 | — |

  

3.8.2004 | Main refinancing | 28.7.2004 | 4.8.2004 | 4,24 | 50000000 | 35333 | 50035333 | 49785157 | 50285510 | 50123818 | — |

  

Tavola 3

  

Longer-term refinancing | 29.7.2004 | 27.10.2004 | 4,56 | 45000000 | 28500 | 45028500 | 44803358 | 45253643 | 45200595 | — |

  

Sistema di pooling

  

4.8.2004 | Main refinancing | 4.8.2004 | 11.8.2004 | 4,26 | 35000000 | — | 35000000 | 34825000 | 35175000 | 35068875 | — |

  

Data | Operazioni | Data d’inizio | Data di scadenza | Tasso | Importo nominale | Interessi maturati | Importo da coprire | Limite inferiore del livello di attivazione [5] | Limite superiore del livello di attivazione [6] | Valore di mercato rettificato | Margini dovuti |

  

Longer-term refinancing | 29.7.2004 | 27.10.2004 | 4,56 | 45000000 | 34200 | 45034200 | 44809029 | 45259371 | 45296029 | 261829 |

  

28.7.2004 | Rifinanziamento principale | 28.7.2004 | 4.8.2004 | 4,24 | 50000000 | — | 50000000 | 49750000 | Non applicabile | 50113203 | — |

  

5.8.2004 | Main refinancing | 4.8.2004 | 11.8.2004 | 4,26 | 35000000 | 4142 | 35004142 | 34829121 | 35179162 | 34979625 | — |

  

29.7.2004 | Rifinanziamento principale | 28.7.2004 | 4.8.2004 | 4,24 | 50000000 | 5889 | 95005889 | 94530859 | Non applicabile | 94926624 | — |

  

Longer-term refinancing | 29.7.2004 | 27.10.2004 | 4,56 | 45000000 | 39900 | 45039900 | 44814701 | 45265100 | 45043420 | — |

  

Rifinanziamento a più lungo termine | 29.7.2004 | 27.10.2004 | 4,56 | 45000000 | — | | | | | |

  

Table 3

  

30.7.2004 | Rifinanziamento principale | 28.7.2004 | 4.8.2004 | 4,24 | 50000000 | 11778 | 95017478 | 94542390 | Non applicabile | 93839080 | –1178398 |

  

Pooling system

  

Rifinanziamento a più lungo termine | 29.7.2004 | 27.10.2004 | 4,56 | 45000000 | 5700 | | | | | |

  

Date | Outstanding transactions | Start date | End date | Interest rate | Liquidity provided | Accrued interest | Total amount to be covered | Lower trigger amount [5] | Upper trigger amount [6] | Adjusted market value | Margin call |

  

2.8.2004 | Rifinanziamento principale | 28.7.2004 | 4.8.2004 | 4,24 | 50000000 | 29444 | 95052244 | 94576983 | Non applicabile | 95487902 | — |

  

28.7.2004 | Main refinancing | 28.7.2004 | 4.8.2004 | 4,24 | 50000000 | — | 50000000 | 49750000 | Not applicable | 50113203 | — |

  

Rifinanziamento a più lungo termine | 29.7.2004 | 27.10.2004 | 4,56 | 45000000 | 22800 | | | | | |

  

29.7.2004 | Main refinancing | 28.7.2004 | 4.8.2004 | 4,24 | 50000000 | 5889 | 95005889 | 94530859 | Not applicable | 94926624 | — |

  

3.8.2004 | Rifinanziamento principale | 28.7.2004 | 4.8.2004 | 4,24 | 50000000 | 35333 | 95063833 | 94588514 | Non applicabile | 95399949 | — |

  

Longer-term refinancing | 29.7.2004 | 27.10.2004 | 4,56 | 45000000 | — | | | | | |

  

Rifinanziamento a più lungo termine | 29.7.2004 | 27.10.2004 | 4,56 | 45000000 | 28500 | | | | | |

  

30.7.2004 | Main refinancing | 28.7.2004 | 4.8.2004 | 4,24 | 50000000 | 11778 | 95017478 | 94542390 | Not applicable | 93839080 | –1178398 |

  

4.8.2004 | Rifinanziamento principale | 4.8.2004 | 11.8.2004 | 4,26 | 35000000 | — | 80034200 | 79634029 | Non applicabile | 80333458 | — |

  

Longer-term refinancing | 29.7.2004 | 27.10.2004 | 4,56 | 45000000 | 5700 | | | | | |

  

Rifinanziamento a più lungo termine | 29.7.2004 | 27.10.2004 | 4,56 | 45000000 | 34200 | | | | | |

  

2.8.2004 | Main refinancing | 28.7.2004 | 4.8.2004 | 4,24 | 50000000 | 29444 | 95052244 | 94576983 | Not applicable | 95487902 | — |

  

5.8.2004 | Rifinanziamento principale | 4.8.2004 | 11.8.2004 | 4,26 | 35000000 | 4142 | 80044042 | 79643821 | Non applicabile | 80248396 | — |

  

Longer-term refinancing | 29.7.2004 | 27.10.2004 | 4,56 | 45000000 | 22800 | | | | | |

  

Rifinanziamento a più lungo termine | 29.7.2004 | 27.10.2004 | 4,56 | 45000000 | 39900 | | | | | |

  

3.8.2004 | Main refinancing | 28.7.2004 | 4.8.2004 | 4,24 | 50000000 | 35333 | 95063833 | 94588514 | Not applicable | 95399949 | — |

  

[1] Questo esempio si basa sull’ipotesi che, nel calcolo per determinare l’esigenza di una richiesta di margini, viene preso in considerazione l’interesse maturato sulla liquidità concessa e si applica un livello di attivazione pari allo 0,5 % della liquidità offerta.

  

Longer-term refinancing | 29.7.2004 | 27.10.2004 | 4,56 | 45000000 | 28500 | | | | | |

  

[**] I prezzi riportati per ogni data di valutazione corrispondono ai prezzi più rappresentativi del giorno precedente la valutazione.

  

4.8.2004 | Main refinancing | 4.8.2004 | 11.8.2004 | 4,26 | 35000000 | — | 80034200 | 79634029 | Not applicable | 80333458 | — |

  

[3] Le banche centrali nazionali possono chiedere il versamento dei margini in contante invece che in titoli.

  

Longer-term refinancing | 29.7.2004 | 27.10.2004 | 4,56 | 45000000 | 34200 | | | | | |

  

[4] Se la banca centrale nazionale avesse dovuto pagare un margine alla controparte relativamente alla seconda operazione, in alcuni casi questo margine si sarebbe potuto compensare con il margine dovuto alla banca centrale nazionale dalla controparte relativamente alla prima operazione. Conseguentemente ci sarebbe stato un unico pagamento di margini.

  

5.8.2004 | Main refinancing | 4.8.2004 | 11.8.2004 | 4,26 | 35000000 | 4142 | 80044042 | 79643821 | Not applicable | 80248396 | — |

  

[*****] In un sistema di pooling, il limite inferiore del livello di attivazione per le richieste di margini è pari al livello di attivazione minimo delle attività depositate nel pool. In pratica la maggior parte delle banche centrali richiede attività addizionali ogniqualvolta il valore di mercato rettificato delle attività del pool scende al di sotto dell’importo totale da coprire.

  

Longer-term refinancing | 29.7.2004 | 27.10.2004 | 4,56 | 45000000 | 39900 | | | | | |

  

[******] In un sistema di pooling, il concetto di limite superiore del livello di attivazione non ha rilevanza, perché le controparti cercheranno sempre di detenere in deposito attività in eccesso al fine di minimizzare le transazioni operative.

  

[1] The example is based on the assumption that, in the calculation of the need for a margin call, accrued interest on the liquidity provided is taken into account and a trigger point of 0,5 % of the liquidity provided is applied.

  

--------------------------------------------------

  

[**] The prices shown for a specific valuation date correspond to the most representative price on the business day preceding this valuation date.

  

Appendice 2

  

[3] NCBs may perform margin calls in cash rather than securities.

  

GLOSSARIO

  

[4] If a margin had to be paid to the counterparty by the national central bank in relation to the second transaction, such a margin could, in certain cases, be netted out with the margin paid to the national central bank by the counterparty in relation to the first transaction. As a result, there would only be one margin settlement.

  

Accordi di corrispondenza tra banche [correspondent banking] : accordi mediante i quali un ente creditizio fornisce servizi di pagamento e di altro genere a un altro ente creditizio. I pagamenti effettuati tramite banche corrispondenti vengono spesso eseguiti mediante conti reciproci (conti "nostro" e "loro"), ai quali possono essere collegate linee di credito permanenti. I servizi di corrispondenza sono caratteristici delle relazioni tra banche di paesi diversi, ma sono noti anche come rapporti di agenzia in alcuni contesti domestici. "Conto loro" è il termine utilizzato da un corrispondente per indicare un deposito tenuto per conto di un ente creditizio estero; quest’ultimo a sua volta considera quel deposito come un "conto nostro".

  

[*****] In a pooling system, the lower trigger amount is the lowest threshold for margin calls. In practice most national central banks require additional collateral whenever the haircut adjusted market value of the collateral pool falls below the total amount to be covered.

  

Agente di regolamento [settlement agent] : istituzione che gestisce le procedure di regolamento (per esempio, la determinazione delle posizioni da regolare, il monitoraggio degli scambi di pagamenti ecc.) per i sistemi di trasferimento o per altri accordi che richiedono un regolamento.

  

[******] In a pooling system, the notion of upper trigger amount is not relevant, since the counterparty will constantly target an excess amount of collateral provided in order to minimise operational transactions.

  

Aggregato soggetto a riserva [reserve base] : somma delle voci di bilancio che costituiscono la base di calcolo della riserva obbligatoria di un’istituzione creditizia.

  

--------------------------------------------------

  

Aliquota (o coefficiente) di riserva [reserve ratio] : coefficienti, stabiliti dalla banca centrale, per ciascuna categoria di voci di bilancio incluse nell’aggregato soggetto a riserva, che vengono utilizzati per il calcolo della riserva obbligatoria.

  

Appendix 2

  

Area dell'euro [euro area] : l’area che ricomprende tutti gli Stati membri in cui viene condotta una politica monetaria unica sotto la responsabilità del consiglio direttivo della BCE.

  

GLOSSARY

  

Asta a tasso fisso [fixed rate tender] : procedura d’asta in cui il tasso di interesse viene preventivamente fissato dalla banca centrale e le controparti partecipanti indicano l’ammontare di fondi che intendono negoziare al tasso di interesse stabilito.

  

Actual/360 : the day-count convention applied for the calculation of interest on a credit, implying that the interest is calculated over the actual number of calendar days over which the credit is extended, on the basis of a 360-day year. This day-count convention is applied in Eurosystem monetary policy operations.

  

Asta a tasso multiplo (asta di tipo americano) [multiple rate auction, American auction] : asta in cui il tasso di interesse (prezzo/punti a termine) di aggiudicazione è quello offerto da ciascun partecipante all’asta.

  

American auction : see multiple rate auction.

  

Asta a tasso unico (asta di tipo olandese) [single rate auction, Dutch auction] : asta in cui il tasso di interesse (prezzo/punti a termine) di aggiudicazione applicato a tutte le offerte accolte è pari al tasso di interesse marginale.

  

Asset-backed securities (ABS) : debt instruments that are backed by a pool of ring fenced financial assets (fixed or revolving), that convert into cash within a finite time period. In addition, rights or other assets may exist that ensure the servicing or timely distribution of proceeds to the holders of the security. Generally, asset-backed securities are issued by a specially created investment vehicle which has acquired the pool of financial assets from the originator/seller. In this regard, payments on the asset-backed securities depend primarily on the cash flows generated by the assets in the underlying pool and other rights designed to assure timely payment, such as liquidity facilities, guarantees or other features generally known as credit enhancements.

  

Asta a tasso variabile [variable rate tender] : procedura d’asta in cui le controparti indicano sia l’ammontare complessivo che intendono negoziare con la banca centrale sia il tasso di interesse al quale intendono effettuare la transazione.

  

Averaging provision : a provision allowing counterparties to fulfil their reserve requirements on the basis of their average reserve holdings over the maintenance period. The averaging provision contributes to the stabilisation of money market interest rates by giving institutions an incentive to smooth the effects of temporary liquidity fluctuations. The Eurosystem’s minimum reserve system provides for averaging.

  

Asta di tipo americano [American auction] : cfr. asta a tasso multiplo.

  

Bilateral procedure : a procedure whereby the central bank deals directly with only one or a few counterparties, without making use of tender procedures. Bilateral procedures include operations executed through stock exchanges or market agents.

  

Asta di tipo olandese [Dutch auction] : cfr. asta a tasso unico.

  

Book-entry system : an accounting system that permits the transfer of securities and other financial assets without the physical movement of paper documents or certificates (e.g. the electronic transfer of securities). See also dematerialisation.

  

Asta standard [standard tender] : procedura d’asta utilizzata dall’Eurosistema nelle operazioni periodiche di mercato aperto. Le aste standard sono effettuate nell’arco di 24 ore. Tutte le controparti che soddisfino i requisiti generali di partecipazione sono autorizzate a presentare offerte alle aste standard.

  

Central securities depository (CSD) : an entity which holds and administers securities or other financial assets, holds the issuance accounts, and enables transactions to be processed by book entry. Assets may exist either physically (but immobilised within the CSD) or in a dematerialised form (i.e. only as electronic records).

  

Asta sulle quantità [volume tender] : cfr. asta a tasso fisso.

  

Close links : a situation in which the counterparty is linked to an issuer/debtor/guarantor of eligible assets by reason of the fact that: (a) the counterparty owns directly, or indirectly through one or more other undertakings, 20 % or more of the capital of the issuer/debtor/guarantor; or (b) the issuer/debtor/guarantor owns directly, or indirectly through one or more other undertakings, 20 % or more of the capital of the counterparty; or (c) a third party owns more than 20 % of the capital of the counterparty and more than 20 % of the capital of the issuer/debtor/guarantor, either directly or indirectly through one or more other undertakings.

  

Asta veloce [quick tender] : procedura d’asta utilizzata dall’Eurosistema per operazioni di quando si desideri ottenere un rapido impatto sulla situazione di liquidità del mercato. Le aste veloci sono effettuate di norma nell’arco di 90 minuti e la partecipazione è consentita solitamente a un numero limitato di controparti.

  

Collateral pooling system : a central bank system for managing collateral, in which counterparties open a pool account to deposit assets collateralising their transactions with the central bank. In a pooling system, by contrast with an earmarking system, the underlying assets are not earmarked for individual transactions.

  

Banca centrale nazionale (BCN) [national central bank (NCB)] : nel presente documento indica la banca centrale di uno Stato membro.

  

Collection of fixed-term deposits : a monetary policy instrument that may be used by the Eurosystem for fine-tuning purposes, where the Eurosystem offers remuneration on counterparties’ fixed-term deposits on accounts with the NCBs in order to absorb liquidity from the market.

  

Cedola postfissata [post-fixed coupon] : cedola su strumenti a tasso variabile, determinata in base ai valori presi dall’indice di riferimento a una certa data (a certe date) durante il periodo di maturazione della cedola.

  

Correspondent banking : an arrangement under which one credit institution provides payment and other services to another credit institution. Payments through correspondents are often executed through reciprocal accounts (nostro and loro accounts) to which standing credit lines may be attached. Correspondent banking services are primarily provided across international boundaries but are also known as agency relationships in some domestic contexts. A loro account is the term used by a correspondent to describe an account held on behalf of a foreign credit institution; the foreign credit institution would in turn regard this account as its nostro account.

  

Cedola prefissata [pre-fixed coupon] : cedola su strumenti a tasso variabile, determinata in base ai valori presi dall’indice di riferimento a una certa data (a certe date) prima dell’inizio del periodo di maturazione della cedola.

  

Correspondent central banking model (CCBM) : a mechanism established by the Eurosystem with the aim of enabling counterparties to use underlying assets in a cross-border context. In the CCBM, NCBs act as custodians for one another. This means that each NCB has a securities account in its securities administration for each of the other NCBs and for the ECB. The CCBM is also available to counterparties of certain central banks of the EU Member States whose currency is not the euro.

  

Collegamento tra sistemi di regolamento dei titoli [link between securities settlement systems] : un collegamento è dato dall’insieme di procedure e di accordi tra due sistemi di regolamento dei titoli (SSS) per il trasferimento di titoli mediante scritturazioni contabili tra detti SSS.

  

Counterparty : the opposite party in a financial transaction (e.g. any transaction with the central bank).

  

Conto di deposito in titoli [safe custody account] : conto in titoli gestito dalla banca centrale sul quale gli enti creditizi possono depositare titoli stanziabili a garanzia delle operazioni di banca centrale.

  

Credit institution : a credit institution within the meaning of Articles 2 and 4(1) of Directive 2006/48/EC of the European Parliament and of the Council of 14 June 2006 relating to the taking up and pursuit of the business of credit institutions [1], as implemented in national law, that is subject to supervision by a competent authority; or another credit institution within the meaning of Article 123(2) of the Treaty that is subject to supervision of a standard comparable to supervision by a competent national authority.

  

Conto di regolamento [settlement account] : un conto detenuto presso la banca centrale da un partecipante diretto in TARGET2 per il regolamento dei pagamenti.

  

Cross-border settlement : a settlement which takes place in a country other than the country or countries in which one or both of the parties to the trade are located.

  

Conto di riserva [reserve account] : conto presso la BCN sul quale le controparti detengono le proprie riserve. I conti di regolamento delle controparti presso le BCN possono essere utilizzati anche come conti di riserva.

  

Currency hedge transaction : an agreement entered into between the issuer and a hedge counterparty, pursuant to which a portion of the currency risk arising from the receipt of cash flows in non-euro currency is mitigated by swapping the cash flows for euro currency payments to be made by the hedge counterparty, including any guarantee by the hedge counterparty of those payments.

  

Contratto di vendita (acquisto) a pronti con patto di riacquisto (vendita) a termine [repurchase agreement] : contratto secondo il quale viene venduta (acquistata) un’attività e, contestualmente, il venditore (acquirente) acquisisce il diritto e l’obbligo di riacquistarla (rivenderla) a un prezzo stabilito in una data successiva o a richiesta. Tale strumento è simile per certi aspetti ai finanziamenti mediante prestiti garantiti, con la differenza che in questi ultimi la proprietà dei titoli rimane in capo al debitore. L’Eurosistema fa ricorso ai contratti di vendita (acquisto) con patto di riacquisto (vendita) con scadenza prestabilita nell’esecuzione delle proprie operazioni temporanee.

  

Custodian : an entity which undertakes the safekeeping and administration of securities and other financial assets on behalf of others.

  

Controparte [counterparty] : contraente con cui viene stipulata una transazione finanziaria (per esempio, un’operazione con la banca centrale).

  

Day-count convention : the convention regulating the number of days included in the calculation of interest on credits. The Eurosystem applies the day-count convention actual/360 in its monetary policy operations.

  

Credito infragiornaliero [intraday credit] : credito accordato e rimborsato nell’arco della stessa giornata operativa. Può essere accordato dalle BCN per agevolare il funzionamento del sistema dei pagamenti e può assumere la forma di: a) uno scoperto garantito; oppure b) un’operazione di prestito su pegno o un’operazione di pronti contro termine.

  

Default event : an event referred to in the Eurosystem credit assessment framework (ECAF) that is covered by the definition contained in the Directive 2006/48/EC and Directive 2006/49/EC of the European Parliament and of the Council of 14 June 2006 on the capital adequacy of investment firms and credit institutions [2] (together referred to as the "Capital Requirements Directive" (CRD)). Thus, a default event occurs when "(a) the credit institution considers that the obligor is unlikely to pay its credit obligations to the credit institution, the parent undertaking or any of its subsidiaries in full, without recourse by the credit institution to actions such as realising security (if held)," and/or "(b) the obligor is past due more than 90 days on any material credit obligation to the credit institution, the parent undertaking or any of its subsidiaries."

  

Custode [custodian] : ente che cura la custodia e l’amministrazione di titoli e di altre attività finanziarie per conto di terzi.

  

Delivery-versus-payment or delivery-against-payment system : a mechanism in an exchange-for-value settlement system which ensures that the final transfer of assets (securities or other financial instruments) occurs if, and only if, the final transfer of another asset (or other assets) occurs.

  

Data di acquisto [purchase date] : data in cui diviene effettiva la vendita all’acquirente di un’attività oggetto della transazione.

  

Dematerialisation : the elimination of physical certificates or documents of title which represent ownership of financial assets, so that the financial assets exist only as accounting records.

  

Data di contrattazione [trade date (T)] : data di esecuzione di una negoziazione (vale a dire, un accordo relativo a una transazione finanziaria tra due controparti). La data di contrattazione può coincidere con la data di regolamento (regolamento stesso giorno), ovvero anticiparla di un numero definito di giornate operative (la data di regolamento viene indicata come T + intervallo di regolamento).

  

Deposit facility : a standing facility of the Eurosystem which counterparties may use to make overnight deposits at an NCB, which are remunerated at a pre-specified interest rate.

  

Data di inizio [start date] : data di regolamento della parte a pronti di un’operazione di politica monetaria. La data di inizio coincide con la data di acquisto per le operazioni basate su un contratto di vendita (acquisto) a pronti con patto di riacquisto (vendita) a termine e per le operazioni di swap in valuta.

  

Depository : an agent with the primary role of recording securities either physically or electronically and keeping records of the ownership of these securities.

  

Data di regolamento [settlement date] : data di regolamento di una transazione. Il regolamento può avvenire nello stesso giorno in cui ha luogo la contrattazione (regolamento stesso giorno), ovvero uno o più giorni successivi (la data di regolamento viene indicata come data di contrattazione (T) + intervallo di regolamento).

  

Deposits redeemable at notice : the instrument category consisting of deposits for which the holder has to respect a fixed period of notice before being able to withdraw the funds. In some cases, there is the possibility of withdrawing a certain fixed amount in a specific period or of earlier withdrawal subject to the payment of a penalty.

  

Data di riacquisto [repurchase date] : data in cui l’acquirente è tenuto a rivendere alla controparte le attività oggetto di un contratto di vendita (acquisto) a pronti con patto di riacquisto (vendita) a termine.

  

Deposits with agreed maturity : the instrument category consisting mainly of time deposits with a given maturity which, depending on national practices, may be either unconvertible prior to maturity or convertible only subject to a penalty. This category also encompasses some non-marketable debt instruments, such as non-marketable (retail) certificates of deposit.

  

Data di scadenza [maturity date] : data di scadenza di un’operazione di politica monetaria. Nel caso di un’operazione di pronti contro termine o di swap, la data di scadenza coincide con la data di riacquisto.

  

Dutch auction : see single rate auction.

  

Data di valutazione [valuation date] : data in cui viene adeguata la valutazione delle attività costituite a fronte di operazioni di credito.

  

Earmarking system : a system for NCBs’ collateral management where liquidity is provided against assets earmarked for each individual transaction.

  

Dematerializzazione [dematerialisation] : eliminazione dei certificati e dei documenti materiali rappresentativi della proprietà delle attività finanziarie, le quali sussistono soltanto come registrazioni contabili.

  

EEA (European Economic Area) countries : the EU Member States and Iceland, Liechtenstein and Norway.

  

Depositario [depository] : istituzione dotata di rappresentanza, la cui funzione principale è quella di assicurare la gestione materiale o elettronica di titoli e tenere evidenza della proprietà degli stessi.

  

End-of-day : the time of the business day following closure of TARGET2 at which the payments processed in TARGET2 are finalised for the day.

  

Depositi con scadenza predeterminata [deposits with agreed maturity] : strumenti di raccolta che consistono principalmente in depositi a tempo determinato con una data scadenza che, secondo gli usi nazionali, o non sono rimborsabili prima della scadenza oppure possono essere rimborsati soltanto previo pagamento di una penale. Questa categoria comprende anche alcuni strumenti di debito non negoziabili quali i certificati di deposito non negoziabili (sul mercato al dettaglio).

  

Euro area : the area encompassing the Member States in which a single monetary policy is conducted under the responsibility of the Governing Council of the ECB.

  

Depositi rimborsabili con preavviso [deposits redeemable at notice] : strumenti di raccolta che consistono in depositi per i quali il detentore deve rispettare un dato periodo di preavviso per poter prelevare i fondi. In alcuni casi è prevista la possibilità di prelevare un certo ammontare fisso in un dato momento prestabilito o di prelevare anticipatamente previo pagamento di una penale.

  

European System of Central Banks (ESCB) : the European Central Bank (ECB) and the central banks of the EU Member States. It should be noted that the central banks of the EU Member States whose currency is not the euro retain their powers in the field of monetary policy according to national law and are thus not involved in the conduct of the monetary policy of the Eurosystem.

  

Detrazione forfettaria [standardised deduction] : percentuale fissa applicata all’importo in essere di titoli di debito con scadenza predeterminata fino a due anni (compresi gli strumenti di raccolta a breve termine) che possono essere dedotti dall’aggregato soggetto a riserva dagli emittenti che non sono in grado di documentare che tale importo in essere è detenuto da altri istituti assoggettati al sistema di riserva obbligatoria dell’Eurosistema, dalla BCE o da una BCN.

  

Eurosystem : the European Central Bank (ECB) and the NCBs. The decision-making bodies of the Eurosystem are the Governing Council and the Executive Board of the ECB.

  

Diminuzione della valutazione : una misura di controllo del rischio applicata alle attività sottostanti utilizzate in operazioni temporanee, nel senso che la banca centrale applica una riduzione del valore di mercato teorico dell’attività di una determinata percentuale prima di applicare un qualsiasi scarti di garanzia.

  

Eurosystem business day : any day on which the ECB and at least one NCB are open for the purpose of conducting Eurosystem monetary policy operations.

  

Emittente [issuer] : soggetto obbligato al rispetto delle condizioni contenute in un titolo o in altro strumento finanziario.

  

Eurosystem credit assessment framework (ECAF) : the set of procedures, rules and techniques that ensures that the Eurosystem’s requirement of high credit standards for all eligible assets is met. In the establishment of high credit standards, the Eurosystem differentiates between marketable and non-marketable assets. In the assessment of the credit standard of eligible assets, the Eurosystem takes into account credit assessment information from credit assessment systems belonging to one of four sources, namely external credit assessment institutions (ECAIs), NCBs’ in-house credit assessment systems (ICASs), counterparties’ internal ratings-based (IRB) systems or third-party providers’ rating tools (RTs). In addition, in the assessment of the credit standard, the Eurosystem takes into account institutional criteria and features that guarantee similar protection for the instrument holder such as guarantees. The Eurosystem’s benchmark for establishing its minimum requirement for high credit standards (credit quality threshold) is defined in terms of a "single A" credit assessment. The Eurosystem considers a probability of default (PD) of 0,10 % over a 1-year horizon to be equivalent to a "single A" credit assessment.

  

Ente creditizio : ente creditizio ai sensi degli articoli 2 e 4, paragrafo 1, della direttiva 2006/48/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 14 giugno 2006, relativa all’accesso all’attività degli enti creditizi e al suo esercizio [1], come attuata nella legislazione nazionale, che è soggetto alla vigilanza di un’autorità competente; o un altro ente creditizio ai sensi dell’articolo 123, paragrafo 2, del trattato che è soggetto a uno standard di vigilanza paragonabile a quello posto in essere dall’autorità nazionale competente.

  

External credit assessment institution (ECAI) : a credit quality assessment source provided for in the Eurosystem credit assessment framework (ECAF) that comprises those institutions whose credit assessments may be used by credit institutions for the determination of risk weight exposures according to the Capital Requirements Directive. These institutions are subject to a formal recognition and validation process by the national supervisors.

  

Eurosistema [Eurosystem] : comprende la Banca centrale europea (BCE) e le BCN. Gli organi decisionali dell’Eurosistema sono il consiglio direttivo e il comitato esecutivo della BCE.

  

Final transfer : an irrevocable and unconditional transfer which effects a discharge of the obligation to make the transfer.

  

Fine giornata [end-of-day] : momento della giornata operativa successivo alla chiusura di TARGET2 in cui i pagamenti precedentemente immessi nel sistema vengono perfezionati in quella giornata.